Eurovision Song Contest 1962

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eurovision Song Contest 1962
ESC 1962 logotyp.png
EdizioneVII (7ª)
PeriodoFinale
18 marzo 1962
SedeVilla Louvigny, Lussemburgo, Lussemburgo Lussemburgo
PresentatoreMireille Delanoy
Trasmissione TVCLT in Eurovisione
Partecipanti16
Paesi debuttanti-
VincitoreFrancia Francia (3°)
con la canzone:
Un premier amour
SecondoMonaco Principato di Monaco
TerzoLussemburgo Lussemburgo
Cronologia
19611963

Il settimo Gran Premio Eurovisione della Canzone si tenne a Villa Louvigny (Lussemburgo) il 18 marzo 1962.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1962 il tempo concesso ad ogni canzone fu ridotto a tre minuti e un nuovo sistema di voto fu introdotto, permettendo alla giuria nazionale di selezionare tre canzoni considerate le migliori. Ogni membro della giuria nazionale poté assegnare 6 punti; 3 punti alla canzone migliore, 2 punti alla seconda e 1 punto alla terza. Tutti e dieci i membri di ogni giuria nazionale votarono anonimamente ed il numero di punti ammontò così a 60, le tre canzoni con il più alto numero di punti furono considerate le migliori. La canzone col più alto numero di punti ricevette 3 punti, la seconda 2 punti e la terza 1 punto: questi si trasformarono nel risultato finale che fu annunciato dalla “Giuria di voto Europea”. Belgio, Spagna, Austria e Paesi Bassi acquisirono zero punti a causa del nuovo sistema di voto; fu la Francia a vincere con il brano “Un premier amour”, eseguito da Isabelle Aubret, con 26 punti. Da ricordare, in questa edizione, due evergreen come la canzone tedesca Zwei Kleine Italiener e quella dei Paesi Bassi Katinka, che possono essere ascoltate ancor oggi. Fud Leclerc rappresenta il Belgio per la quarta volta al “Gran Premio dell'Eurovisione”. Claudio Villa e la sua Addio, addio conquistano solo 3 punti, portando l'Italia al nono posto.

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Stati partecipanti

Stato Artista Brano Lingua Processo di selezione
Austria Austria Eleonore Schwarz Nur in der Wiener Luft Tedesco Interno
Belgio Belgio Fud Leclerc Ton nom Francese Eurosong 1962, 19 febbraio 1962
Danimarca Danimarca Ellen Winther Vuggevise Danese Dansk Melodi Grand Prix 1962, 11 febbraio 1962
Finlandia Finlandia Marion Rung Tipi-tii Finlandese Euroviisukarsinta 1962, 15 febbraio 1962
Francia Francia Isabelle Aubret Un premier amour Francese Interno
Germania Germania Lale Andersen Einmal sehen wir uns wieder Tedesco Deutschen Schlager-Festspiele 1962, 17 febbraio 1962
Italia Italia Claudio Villa Addio, addio Italiano Festival di Sanremo 1962, 18 febbraio 1962
Jugoslavia Jugoslavia Lola Novaković Ne pali svetla u sumrak Serbo-Croato Jugovizija 1962, 23 gennaio 1962
Lussemburgo Lussemburgo (organizzatore) Camillo Felgen Petit bonhomme Francese Interno
Norvegia Norvegia Inger Jacobsen Kom sol, kom regn Norvegese Melodi Grand Prix 1962, 18 febbraio 1962
Paesi Bassi Paesi Bassi De Spelbrekers Katinka Olandese Nationaal Songfestival 1962, 27 febbraio 1962
Monaco Principato di Monaco François Deguelt Dis rien Francese Interno
Regno Unito Regno Unito Ronnie Carroll Ring-A-Ding Girl Inglese A Song For Europe 1962, 11 febbraio 1962
Spagna Spagna Víctor Balaguer Llámame Spagnolo Finale nazionale, 6 febbraio 1962
Svezia Svezia Inger Berggren Sol och vår Svedese Melodifestivalen 1962, 16 febbraio 1962
Svizzera Svizzera Jean Philippe Le retour Francese Interno

Struttura di voto[modifica | modifica wikitesto]

Ogni nazione attribuisce tre punti alla sua canzone preferita, due per la seconda e un punto per la terza.

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

Diretta dai maestri: Cinico Angelini (Italia), Øivind Bergh (Norvegia), George de Godzinsky (Finlandia), Cedric Dumont (Monaco), Egon Kjerrmann (Svezia), Raymond Lefèvre (Monaco), Kai Mortensen (Danimarca), Rolf-Hans Müller (Germania), Franck Pourcel (Francia), Jozé Privsek (Jugoslavia), Jean Roderes (Spagna e Lussemburgo), Henri Segers (Belgio), Wally Stott (Regno Unito), Bruno Uher (Austria) e Dolf van der Linden (Paesi Bassi).

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Stato Cantante Canzone Punti Posizione
01 Finlandia Finlandia Marion Rung Tipi-tii 4 7
02 Belgio Belgio Fud Leclerc Ton Nom 0 13
03 Spagna Spagna Víctor Balaguer Llámame 0 13
04 Austria Austria Eleonore Schwarz Nur in der Wiener Luft 0 13
05 Danimarca Danimarca Ellen Winther Vuggevise 2 10
06 Svezia Svezia Inger Berggren 'Sol Och Vår 4 7
07 Germania Ovest Germania Ovest Conny Froboess Zwei kleine Italiener 9 6
08 Paesi Bassi Paesi Bassi De Spelbrekers Katinka 0 13
09 Francia Francia Isabelle Aubret Un Premier Amour 26 1
10 Norvegia Norvegia Inger Jacobsen Kom Sol, kom Regn 2 10
11 Svizzera Svizzera Jean Philippe Le retour 2 10
12 Jugoslavia Jugoslavia Lola Novaković Ne Pali Svetlo U Sumrak 10 4
13 Regno Unito Regno Unito Ronnie Carroll Ring-a-ding Girl 10 4
14 Lussemburgo Lussemburgo Camillo Felgen Petit Bonhomme 11 3
15 Italia Italia Claudio Villa Addio, Addio 3 9
16 Monaco Principato di Monaco François Deguelt Dis Rien 13 2

3 punti

N. A Da
5 Francia Francia Germania, Norvegia, Svezia, Svizzera, Jugoslavia
3 Lussemburgo Lussemburgo Belgio, Spagna, Principato di Monaco
3 Monaco Principato di Monaco Austria, Lussemburgo, Paesi Bassi
2 Jugoslavia Jugoslavia Francia, Italia
1 Finlandia Finlandia Regno Unito
1 Svezia Svezia Danimarca
1 Regno Unito Regno Unito Finlandia

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]