Lucio Fabbri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lucio Fabbri
Lucio Fabbri1.jpg
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica
Periodo di attività musicale1970 – in attività
Strumentoviolino, viola, violoncello, chitarra, basso elettrico, pianoforte, tastiere, voce
Gruppi attualiPremiata Forneria Marconi
Album pubblicati2
Studio1
Live1

Lucio Fabbri (Crema, 25 marzo 1955) è un polistrumentista, arrangiatore e direttore d'orchestra italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera musicale ha inizio negli anni settanta; si fa notare nella scena musicale rock progressivo di quegli anni collaborando con Claudio Rocchi, Alan Sorrenti ed Eugenio Finardi, con cui co-produce nel 1976 l'album Sugo, edito dalla Cramps.

Nel 1978 realizza per la Cramps Records l'album da solista Amarena, caratterizzato da sonorità che spaziano tra pop e sperimentazione, in cui conferma la sua qualità di polistrumentista, muovendosi agilmente con la chitarra, il basso, il violino, la viola, il violoncello, oltre che con sintetizzatori e tastiere.

In seguito realizza l'album Recitarcantando assieme a Demetrio Stratos, cantante degli Area, registrato dal vivo a Cremona nel 1978.

Nel 1979 entra nella Premiata Forneria Marconi in occasione della tournée con Fabrizio De André, dalla quale sono stati tratti gli album dal vivo Fabrizio De André in concerto - Arrangiamenti PFM e Fabrizio De André in concerto - Arrangiamenti PFM Vol. 2º.

Durante gli anni ottanta continua la sua collaborazione con la Premiata Forneria Marconi, dapprima con l'album Suonare suonare (1980), dopodiché sostituisce il tastierista Flavio Premoli suonando anche il violino e la chitarra negli album Come ti va in riva alla città (1981), Performance (1982), PFM? PFM! (1984) e Miss Baker (1987).

A partire dagli anni novanta si afferma come arrangiatore, produttore e direttore d'orchestra.

In qualità di direttore d'orchestra, arrangiatore e produttore ha vinto tre volte il Festival di Sanremo nella sezione Campioni (Massimo Ranieri, Annalisa Minetti, Jalisse) e quattro volte nella sezione Giovani (Paola & Chiara, Annalisa Minetti, Jalisse, Dolcenera).

Nel 1997 ha diretto l'orchestra della 42ª edizione dell'Eurovision Song Contest durante l'esibizione dei Jalisse, in gara con il brano Fiumi di parole.

Parallelamente alla sua attività discografica ha realizzato le musiche di alcuni tra gli spot pubblicitari più noti degli anni '90.

Nel 2001, con lo pseudonimo di Flam, ha realizzato il brano Monsoon, presente nella raccolta Buddha Bar IV, e riprende la sua collaborazione con la PFM come ospite speciale in studio e dal vivo, partecipando ai successivi album Live in Japan (2002), Piazza del Campo (2003), Stati di immaginazione (2006), PFM canta De Andrè (2008), La Buona Novella A.D. 2010 (2010) e PFM in Classic - Da Mozart a Celebration (2013), Emotional Tattoos (2017), Ho sognato pecore elettriche (2021).

Nel 2006 entra a far parte degli Slow Feet con Franz Di Cioccio, Vittorio De Scalzi, Paolo Bonfanti e Reinhold Khol, che rivisitano, nell'album Elephant's Memory, pubblicato nel 2007 su distribuzione EDEL Italia, una selezione di alcuni tra i brani più significativi degli anni sessanta in chiave blues.

Dal 2008 al 2019 stato il direttore musicale delle prime 13 edizioni del talent show X Factor Italia.

Dal 2015 al 2022 ha prodotto e arrangiato tutte le basi musicali del talent show Italia's Got Talent.

Nel 2017 ha curato la produzione dell'EP Chosen dei Måneskin, che contiene il brano Beggin', vincitore dell'American Music Awards 2022 come miglior brano Rock dell'anno.

A partire dal 2011 ha prodotto e arrangiato tutti gli album di Roberto Vecchioni (Chiamami ancora amore, Di rabbia e di stelle, Io non appartengo più, La vita che si ama, L'infinito).

Nel 2022 ha fondato il gruppo Lucio Fabbri & Friends, con cui ripropone in concerto alcuni tra i brani più significativi da lui prodotti e arrangiati nel corso della sua carriera.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lucio "Violino" Fabbri - Amarena (Cramps) 1978
  • Demetrio Stratos/Lucio "Violino" Fabbri - Recitarcandando (Cramps) 1978

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]