Igor' Kolyvanov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Igor' Kolyvanov
Igor Kolyvanov 2017.jpg
Kolyvanov sulla panchina del Torpedo Mosca nel 2017
Nazionalità Unione Sovietica Unione Sovietica
Russia Russia (dal 1991)
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 2001 - giocatore
Carriera
Giovanili
Spartak Mosca
Squadre di club1
1985Spartak Mosca2 (0)
1986-1991Dinamo Mosca140 (42)
1991-1996Foggia106 (22)
1996-2001Bologna87 (26)
Nazionale
Unione Sovietica Unione Sovietica U-21? (?)
1989-1991Unione Sovietica Unione Sovietica19 (2)
1992CSI CSI5 (1)
1992-1998Russia Russia35 (12)
Carriera da allenatore
2002-2003Russia Russia U-19Vice
2003-2006Russia Russia U-17
2006-2008Russia Russia U-19
2009-2010Russia Russia U-21
2012-2015Ufa
2017-2019Torpedo Mosca
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 dicembre 2013

Igor' Vladimirovič Kolyvanov (in russo: Игорь Владимирович Колыванов?; Mosca, 6 marzo 1968) è un allenatore di calcio ed ex calciatore sovietico e, dal 1992, russo, tecnico del Torpedo Mosca.

È stato l'allenatore della Russia Under-17, con cui ha vinto il campionato europeo di categoria nel 2006. Durante la sua carriera come calciatore ha giocato nella Dinamo Mosca, nel Foggia e nel Bologna, giocando frequentemente anche con la Nazionale russa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Kolyvanov al Foggia nella stagione 1993-1994

Cresciuto calcisticamente in Russia, dove fu scoperto da Viktor Abayev, già all'età di sedici anni entrò a fare parte delle giovanili dello Spartak Mosca, una delle squadre leader del campionato di calcio russo. Nel 1986 accettò però subito il trasferimento alla Dinamo Mosca dove iniziò la sua reale carriera calcistica. Vinse subito il campionato benché non giocasse regolarmente a causa di un infortunio che lo bloccò nei primi mesi.

Gli anni seguenti la Dinamo Mosca non ottenne più i medesimi risultati, ma il giovane Kolyvanov continuò a crescere approdando nel 1991, insieme al connazionale Igor Shalimov, al Foggia, dopo aver vinto gli Europei Under-21 del 1990 con la Russia, segnando 9 gol in 7 partite. Passato al Bologna, con il club felsineo vinse la coppa Intertoto del 1998 e nello stesso anno arrivò in semifinale di Coppa UEFA. Le sue ultime 2 stagioni a Bologna sono state travagliate a causa di problemi fisici.

Ha militato con i felsinei fino al 2001, anno del suo ritiro dal calcio professionistico.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha rappresentato l'URSS Under-21 con cui ha vinto l'Europeo di categoria nel 1990.

A livello maggiore ha rappresentato sia l'URSS, che il CSI che la Russia; ha segnato con tutte e 3 le nazionali, e con l'ultima ha disputato il suo unico torneo giocando l'Europeo del '96, in cui ha disputato da titolare tutti e 3 i match della squadra eliminata al primo turno. Ha giocato la sua ultima gara in Nazionale nel 1998 contro l'Ucraina, indossando anche per l'occasione la fascia di capitano della Nazionale per la prima e ultima volta in carriera.[1]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Kolyvanov iniziò la carriera di allenatore nel 2002 come CT della nazionale Under-15. In quegli anni formò il nucleo di quella che sarebbe poi diventata la nazionale Under-17 che guidò alla conquista del campionato europeo di calcio Under-17 2006. Grazie ai risultati raggiunti Kolyvanov proseguì il suo lavoro seguendo i ragazzi anche nella nazionale Under-19 e, dal 2008 è diventato allenatore della Nazionale Under-21.[2]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

URSS[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Unione Sovietica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
23-8-1989 Lubin Polonia Polonia 1 – 1 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
20-2-1990 Los Angeles Colombia Colombia 0 – 0 dts
(4 – 2 dcr)
Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole - Ingresso al 89’ 89’
22-2-1990 Los Angeles Costa Rica Costa Rica 1 – 2 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
24-2-1990 Palo Alto Stati Uniti Stati Uniti 1 – 3 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole - Uscita al 46’ 46’
29-8-1990 Mosca Unione Sovietica Unione Sovietica 1 – 2 Romania Romania Amichevole - Ingresso al 59’ 59’
12-9-1990 Mosca Unione Sovietica Unione Sovietica 2 – 0 Norvegia Norvegia Qual. Euro 1992 - Ingresso al 71’ 71’
21-11-1990 Port of Spain Stati Uniti Stati Uniti 0 – 0 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole - Uscita al 46’ 46’
23-11-1990 Port of Spain Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago 0 – 2 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
30-11-1990 Città del Guatemala Guatemala Guatemala 0 – 3 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole 1 Ingresso al 29’ 29’
6-2-1991 Glasgow Scozia Scozia 0 – 1 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole - Ingresso al 62’ 62’
27-3-1991 Francoforte sul Meno Germania Germania 2 – 1 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole - Uscita al 69’ 69’
17-4-1991 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 1 Unione Sovietica Unione Sovietica Qual. Euro 1992 -
21-5-1991 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 1 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole - Uscita al 70’ 70’
23-5-1991 Manchester Argentina Argentina 1 – 1 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole 1
29-5-1991 Mosca Unione Sovietica Unione Sovietica 4 – 0 Cipro Cipro Qual. Euro 1992 -
28-8-1991 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 1 Unione Sovietica Unione Sovietica Qual. Euro 1992 -
25-9-1991 Mosca Unione Sovietica Unione Sovietica 2 – 2 Ungheria Ungheria Qual. Euro 1992 -
12-10-1991 Mosca Unione Sovietica Unione Sovietica 0 – 0 Italia Italia Qual. Euro 1992 -
13-11-1991 Larnaca Cipro Cipro 0 – 3 Unione Sovietica Unione Sovietica Qual. Euro 1992 - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 19 Reti 2

CSI[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― CSI
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
19-2-1992 Valencia Spagna Spagna 1 – 1 CSI CSI Amichevole -
29-4-1992 Mosca CSI CSI 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Uscita al 46’ 46’
3-6-1992 Brøndby Danimarca Danimarca 1 – 1 CSI CSI Amichevole - Uscita al 65’ 65’
12-6-1992 Norrköping CSI CSI 1 – 1 Germania Germania Euro 1992 - 1º turno -
15-6-1992 Göteborg Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 CSI CSI Euro 1992 - 1º Turno -
Totale Presenze 5 Reti 0

Russia[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Russia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-10-1992 Mosca Russia Russia 1 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 1994 - Ingresso al 77’ 77’
14-4-1993 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 4 Russia Russia Qual. Mondiali 1994 -
28-4-1993 Mosca Russia Russia 3 – 0 Ungheria Ungheria Qual. Mondiali 1994 1
23-5-1993 Mosca Russia Russia 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 1994 -
2-6-1993 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 1 Russia Russia Qual. Mondiali 1994 -
8-9-1993 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 3 Russia Russia Qual. Mondiali 1994 - Ammonizione al 67’ 67’
17-11-1993 Atene Grecia Grecia 1 – 0 Russia Russia Qual. Mondiali 1994 -
7-9-1994 Mosca Russia Russia 0 – 1 Germania Germania Amichevole - Uscita al 46’ 46’
12-10-1994 Mosca Russia Russia 4 – 0 San Marino San Marino Qual. Euro 1996 1 Ingresso al 56’ 56’
7-6-1995 Serravalle San Marino San Marino 0 – 7 Russia Russia Qual. Euro 1996 1
16-8-1995 Helsinki Finlandia Finlandia 0 – 6 Russia Russia Qual. Euro 1996 2 Ammonizione al 34’ 34’
6-9-1995 Toftir Fær Øer Fær Øer 2 – 5 Russia Russia Qual. Euro 1996 1
11-10-1995 Mosca Russia Russia 2 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 1996 - Ammonizione al 8’ 8’
27-3-1996 Dublino Irlanda Irlanda 0 – 2 Russia Russia Amichevole 1 Uscita al 70’ 70’
24-4-1996 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 0 Russia Russia Amichevole - Uscita al 79’ 79’
25-5-1996 Doha Qatar Qatar 2 – 5 Russia Russia Amichevole 1 Uscita al 46’ 46’
29-5-1996 Mosca Russia Russia 1 – 0 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Amichevole -
2-6-1996 Mosca Russia Russia 2 – 0 Polonia Polonia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
11-6-1996 Liverpool Italia Italia 2 – 1 Russia Russia Euro 1996 - 1º Turno - Ammonizione al 31’ 31’
16-6-1996 Manchester Russia Russia 0 – 3 Germania Germania Euro 1996 - 1º Turno -
19-6-1996 Liverpool Russia Russia 3 – 3 Rep. Ceca Rep. Ceca Euro 1996 - 1º Turno - Uscita al 46’ 46’
28-8-1996 Mosca Russia Russia 2 – 2 Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 77’ 77’
1-9-1996 Mosca Russia Russia 4 – 0 Cipro Cipro Qual. Mondiali 1998 1 Uscita al 54’ 54’
9-10-1996 Ramat Gan Israele Israele 1 – 1 Russia Russia Qual. Mondiali 1998 1
10-11-1996 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 4 Russia Russia Qual. Mondiali 1998 -
12-3-1997 Belgrado Jugoslavia Jugoslavia 0 – 0 Russia Russia Amichevole -
29-3-1997 Paralimni Cipro Cipro 1 – 1 Russia Russia Qual. Mondiali 1998 -
20-8-1997 San Pietroburgo Russia Russia 0 – 1 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole - Uscita al 62’ 62’
10-9-1997 Sofia Bulgaria Bulgaria 1 – 0 Russia Russia Qual. Mondiali 1998 -
11-10-1997 Mosca Russia Russia 4 – 2 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 1998 1
29-10-1997 Mosca Russia Russia 1 – 1 Italia Italia Qual. Mondiali 1998 - Uscita al 46’ 46’
15-11-1997 Napoli Italia Italia 1 – 0 Russia Russia Qual. Mondiali 1998 -
18-2-1998 Amarousio Grecia Grecia 1 – 1 Russia Russia Amichevole -
25-3-1998 Mosca Russia Russia 1 – 0 Francia Francia Amichevole -
5-9-1998 Kiev Ucraina Ucraina 3 – 2 Russia Russia Qual. Euro 2000 - cap.
Totale Presenze 35 Reti 12

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Bologna: 1998

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Unione Sovietica: 1990

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1990 (9 gol)
1991 (18 gol)
1991

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Russia: 2006

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ukraine national football team defeated Russia 3:2, 5 September 1998, su eu-football.info. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  2. ^ (RU) Колыванов возглавил молодежную сборную России, gazeta.ru. URL consultato il 26 novembre 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]