Antonio Bettoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Bettoni
Antonio Bettoni.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Ritirato 1968
Carriera
Giovanili
Saronno
Squadre di club1
1958-1959Saronno30 (15)
1959-1961Anconitana61 (3)
1961SPAL6 (0)
1961-1962Lucchese17 (1)
1962-1968Foggia132 (1)
Nazionale
1958 IV Serie 5(0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Antonio Bettoni (Ospitaletto, 5 settembre 1937Foggia, 10 giugno 2013) è stato un calciatore italiano, di ruolo mediano, libero.

È scomparso nel 2013 all'età di 75 anni a seguito di un male incurabile[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Crebbe nel Saronno in IV Serie per passare, nel 1959, in Serie C all'Ancona.

Dotato di notevole potenza e di buona tecnica, nel 1961 viene acquistato dalla SPAL di Paolo Mazza. Esordì in Serie A il 13 settembre di quell'anno con un pareggio interno contro il Lecco in un campionato iniziato ad agosto per favorire la Nazionale impegnata ai Campionati mondiali di calcio del 1962 e condotta proprio da Mazza. Dopo una serie di risultati negativi della SPAL, di cui Bettoni, partito titolare, ne fece le spese assieme a Angelo Montenovo, Mazza lo cedette a novembre alla Lucchese in Serie B.

Nel 1962 raggiunse gli ex spallini Ambrogio Valadè, Roberto Oltramari e Giuseppe Bortolotti nel Foggia di Oronzo Pugliese con cui, l'anno successivo, venne promosso in Serie A. Tornato nella massima serie - e ritrovando l'altro ex spallino Dante Micheli. - Storica la vittoria per 3-2 (31/01/1965) del Foggia sull'Inter campione del mondo. Bettoni giocò a Foggia tra Serie A e Serie B sei campionati sino al 1968, anno in cui abbandonò il calcio professionistico.

In carriera ha totalizzato complessivamente 82 presenze in Serie A e 68 presenze ed una rete in Serie B.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Marchetti (a cura di), Antonio Bettoni, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.