Questa pagina è semiprotetta. Può essere modificata solo da utenti registrati

Gianluca Grassadonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianluca Grassadonia
Gianluca Grassadonia.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 2007 - giocatore
Carriera
Giovanili
198?-1988Salernitana
Squadre di club1
1988-1989Salernitana3 (0)
1989-1991Milan0 (0)
1991-1992Salernitana16 (0)
1992-1993Foggia9 (0)
1993-1996Salernitana61 (0)
1996Cagliari3 (0)
1996-1997Cosenza 23 (0)
1997-2003Cagliari 135 (2)
2003Chievo2 (0)
2003-2004Venezia16 (0)
2004-2005Fidelis Andria7 (0)
2005-2006Juve Stabia22 (0)
2006-2007Sant'Antonio Abate10 (0)
2007Salernitana10 (0)
Nazionale
1989Italia Italia U-183 (0)
Carriera da allenatore
2008-2009SalernitanaPrimavera
2009-2010Salernitana
2011Casertana
2011-2013Paganese
2013-2015Messina
2015-2017Paganese
2017-2018Pro Vercelli
2018Foggia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 maggio 2018

Gianluca Grassadonia (Salerno, 20 maggio 1972) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera

Giocatore

Inizia vestendo alcuni anni la maglia della Salernitana in Serie C e B. Ha esordito in Serie A nel Foggia nella stagione 1992-1993 in Cagliari-Foggia 1-1 il 17 gennaio 1993. In serie A ha giocato col Cagliari di Massimo Cellino. Nella stagione 1998-1999 durante la partita Udinese-Cagliari rischiò la vita dopo uno scontro fortuito col centrocampista friulano Tomas Locatelli. Grassadonia rimase a terra privo di sensi e si riprese dopo l'intervento del portiere del Cagliari Alessio Scarpi, con la respirazione bocca a bocca, e del medico dell'Udinese, Giorgio Indovina, con tre massaggi cardiaci.[1]

Venne querelato dalla società rossoblu dopo averla accusata (a distanza di qualche anno) di istigazione alla violenza e di doping. Su quest'ultimo fronte sosteneva che la società costringeva lui e alcuni suoi colleghi a urinare al posto di un compagno di squadra per evitargli sanzioni. Per quanto riguarda il discorso sulla violenza, Grassadonia aveva detto che gli ultras venivano usati dalla società contro i giocatori e in particolare contro di lui. La sua macchina fu incendiata, fu picchiato e diverse scritte con minacce apparvero sui muri della città sarda (un altro caso di aggressione lo subì anni addietro quando giocava nella Salernitana)[2]. Per la vicenda della querela, il Cagliari nella stagione 2007-2008 fu penalizzato di tre punti in classifica per aver violato la clausola compromissoria e multato di 20.000 euro, mentre Cellino venne deferito con inibizione di un anno e multato di 10.000 euro.[3] La penalizzazione in seguito venne annullata dalla Corte di Giustizia Federale in quanto il giocatore non era tesserato al momento della querela.[4]

Ha giocato anche con Cosenza, ChievoVerona, Venezia, Fidelis Andria, Juve Stabia. A ottobre 2006 è ingaggiato in Serie D dal Sant'Antonio Abate, ma dopo tre mesi[4] torna alla Salernitana dove chiude la sua carriera da calciatore nel giugno 2007.

Nazionale

Vanta tre convocazioni ed altrettante presenze nella Nazionale Under-18 del 1989, sotto la guida del c.t. Giancarlo De Sisti.[5]

Allenatore

Inizi

È stato allenatore della Primavera della Salernitana, con cui iniziò e chiuse la carriera. Il 1º novembre 2009 è chiamato ad allenare la 1ª squadra della Salernitana in Serie B, subentrando all'esonerato Marco Cari[6]. Fu esonerato il 14 marzo 2010, a causa dell'ultimo posto in classifica, a 11 punti di distanza dai play-out.[7]

L'8 febbraio 2011 subentra al tecnico Renato Cioffi a guida della Casertana nei Dilettanti.[8]

Il 20 luglio 2011 diviene allenatore della Paganese in Seconda divisione.[9] Il 17 gennaio 2012 si dimette.[10] Il 30 aprile 2012 è richiamato sulla panchina della Paganese[11] con la quale si qualifica ai play-off,[12] in cui la Paganese conquista la Prima Divisione. A seguito del risultato ottenuto, prolunga il contratto con gli azzurrostellati. Il 12 maggio 2013 a fine campionato, annuncia di lasciare la panchina della Paganese.[13]

Messina

Il 3 dicembre 2013, chiamato dal patron Pietro Lo Monaco, subentra all'esonerato Gaetano Catalano sulla panchina del Messina penultimo in classifica nel girone B di 2ª Divisione Lega Pro. Con lui in panchina la società siciliana riuscirà a vincere il campionato di 2ª Divisione Lega Pro 2013-2014,ed a conquistare la matematica promozione al campionato di Lega Pro 2014-15. La stagione successiva viene esonerato dai siciliani, viene sostituito da Nello Di Costanzo[14].

Il ritorno alla Paganese

Il 6 agosto seguente torna sulla panchina della Paganese[15], con cui il 17 marzo 2016 rinnova per un'altra stagione sportiva.[16] Dopo aver condotto, nel campionato successivo, il club campano ad un'inaspettata qualificazione ai play-off, il 18 maggio 2017 lascia la guida tecnica della squadra di comune accordo con la società.[17]

Pro Vercelli

Il 14 giugno sale in Serie B, venendo nominato nuovo tecnico del Pro Vercelli.[18]. Il 17 dicembre 2017, con la squadra all'ultimo posto viene esonerato, sostituito da Atzori ma viene richiamato sulla stessa panchina il 22 gennaio 2018[19]; la società però, visto lo scarso rendimento e l'ultimo posto in classifica, lo esonera nuovamente il 7 maggio mettendo al suo posto Vito Grieco[20].

Foggia

Il 30 giugno 2018, dopo aver risolto il contratto con la squadra piemontese, viene ufficializzato come nuovo allenatore del Foggia firmando un contratto fino al 2020.[21] L'11 dicembre 2018 viene esonerato dopo la sconfitta per 3-1 contro il Livorno.[22]

Statistiche

Statistiche da allenatore

Statistiche aggiornate al 9 dicembre 2018

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2009-2010 Italia Salernitana B 17 4 5 8 CI - - - - - - - - - - - - - - 17 4 5 8 23,53 Subentrato, esonerato
2010-2011 Italia Casertana D 36+1 19 11 6+1 CI-D 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 39 20 11 8 51,28 Subentrato, 4º
2011-2012 Italia Paganese LP2D 40+4 17+3 14+1 9 CILP 6 2 2 2 - - - - - - - - - - 50 22 17 11 44,00 3º, promosso
2012-2013 LP1D 30 9 12 9 CI+CILP 1+1 0+0 0+1 1+0 - - - - - - - - - - 32 9 13 10 28,13 14°
2013-2014 Italia Messina LP2D 34 15 12 7 CILP 3 2 1 0 - - - - - CI 2 0 0 2 39 17 13 9 43,59 Subentrato, 1º
2014-2015 LP 28 5 10 13 CI+CILP 1+1 0+0 0+0 1+1 - - - - - - - - - - 30 5 10 15 16,67 Esonerato
Totale Messina 62 20 22 20 5 2 1 2 2 0 0 2 69 22 23 24 31,88
2015-2016 Italia Paganese LP 34 10 13 11 CILP 2 0 0 2 - - - - - - - - - - 36 10 13 13 27,78
2016-2017 LP 38+1 14 9 15+1 CILP 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 41 15 9 17 36,59 [23]
Totale Paganese 147 53 49 45 12 3 3 6 159 56 52 51 35,22
2017-2018 Italia Pro Vercelli B 37 8 13 16 CI 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 38 8 13 17 21,05 Esonerato, subentrato, esonerato
ago.-dic. 2018 Italia Foggia B 14 4 5 5 CI 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 15 4 5 6 26,67 Esonerato
Totale carriera 314 108 105 101 21 6 4 11 2 0 0 2 337 114 109 114 33,83

Palmarès

Allenatore

Competizioni nazionali

Messina: 2013-2014

Note

  1. ^ http://archiviostorico.gazzetta.it/1998/novembre/30/Brividi_per_Udinese_che_cresce_ga_0_9811301318.shtml
  2. ^ Copia archiviata, su solosalerno.it. URL consultato il 17 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2013).
  3. ^ Disciplinare, stangata sul Cagliari, in la Repubblica, 29 febbraio 2008. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  4. ^ a b La Salernitana esonera Grassadonia, su alleniamo.com, 14 marzo 2010. URL consultato l'8 maggio 2018.
  5. ^ Nazionale in cifre, su figc.it.
  6. ^ Salernitana da Cari a Grassadonia [collegamento interrotto], in Corriere dello Sport, 02 novembre 2009. URL consultato il 3 novembre 2009.
  7. ^ Ufficiale: Salernitana, esonerato Grassadonia, in Tuttomercatoweb.com, 14 marzo 2010. URL consultato il 14 marzo 2010.
  8. ^ Gianluca Grassadonia alla conduzione tecnica della Casertana[collegamento interrotto], Uscasertana.it.
  9. ^ SI RIPARTE DA GRASSADONIA! Archiviato il 23 febbraio 2015 in Internet Archive. paganesecalcio.com
  10. ^ GRASSADONIA SI È DIMESSO! - www.paganesecalcio.com Archiviato il 23 febbraio 2015 in Internet Archive.
  11. ^ UFFICIALE: VIA PALUMBO, TORNA GRASSADONIA! - www.paganesecalcio.com Archiviato il 23 febbraio 2015 in Internet Archive.
  12. ^ TRIS ALL'ARZANESE! PAGANESE AI PLAY-OFF! - www.paganesecalcio.com[collegamento interrotto]
  13. ^ Paganese, Grassadonia va via: "È finito un ciclo"
  14. ^ Esonerato Grassadonia. Di Costanzo nuovo allenatore - ACR MESSINA Archiviato il 3 aprile 2015 in Internet Archive.
  15. ^ UFFICIALE: Paganese, ecco il nuovo allenatore[collegamento interrotto] tuttolegapro.com
  16. ^ UFFICIALE: Paganese, c'è il rinnovo di Grassadonia e dello staff tecnico[collegamento interrotto] tuttolegapro.com
  17. ^ UFFICIALE: si separano le strade di Grassadonia e della Paganese Archiviato il 18 maggio 2017 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  18. ^ Pro Vercelli, cambio in panchina: fuori Longo, dentro Grassadonia[collegamento interrotto], corrieredellosport.it, 14 giugno 2017.
  19. ^ Calciomercato Pro Vercelli, esonerato Atzori. Torna Grassadonia, su corrieredellosport.it, 22 gennaio 2018. URL consultato il 7 maggio 2018.
  20. ^ Pro Vercelli, esonerato Grassadonia: panchina a Grieco, su sport.sky.it, 7 maggio 2018. URL consultato il 7 maggio 2018.
  21. ^ Gianluca Grassadonia è il nuovo allenatore del Foggia, su foggiacalcio1920.it, 30 giugno 2018. URL consultato il 30 giugno 2018.
  22. ^ Comunicato stampa, su foggiacalcio1920.it, 11 dicembre 2018. URL consultato l'11 dicembre 2018.
  23. ^ Eliminato al 1º turno dei play-off.

Collegamenti esterni