Unione Sportiva Recanatese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
US Recanatese
Calcio Football pictogram.svg
Detentore dello Scudetto Serie D Detentore dello Scudetto Serie D
Recanatesestemma.png
Giallorossi, Leopardiani
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Rosso e Giallo 2.svg Giallo, rosso
Simboli Leone rampante armato
Dati societari
Città Recanati
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie C
Fondazione 1923
Presidente Italia Adolfo Guzzini
Allenatore Italia Giovanni Pagliari
Stadio Nicola Tubaldi
(1 500 posti)
Sito web www.usrecanatese.eu
Palmarès
Titoli nazionali 1 Scudetto Serie D
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

L'Unione Sportiva Recanatese, meglio nota come Recanatese, è una società calcistica italiana con sede nel comune di Recanati, in provincia di Macerata. Milita in Serie C, la terza divisione del campionato italiano.

Nata nel 1923, la Recanatese esordì nel calcio professionistico durante la stagione 1947-1948 in Serie C. Dal 2007 al 2022 ha partecipato ininterrottamente nel campionato di Serie D. In bacheca annovera la vittoria di 2 campionati di Promozione, un campionato di Eccellenza e uno di Serie D: in quest'ultima categoria, la squadra ha anche vinto lo Scudetto nella stagione 2021-2022[1][2][3], diventando così la prima società delle Marche ad aver conquistato tale riconoscimento[4].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La nascita e l'esordio nel calcio professionistico[modifica | modifica wikitesto]

Poche e confuse sono le testimonianze riguardo ai primissimi anni di storia della Recanatese. Da segnalare è la partecipazione alla Serie C 1947-1948 in un periodo in cui le serie minori dovevano trovare ancora una loro forma definitiva e in cui il torneo di terza serie fu esteso a molte partecipanti.

Successivamente ha militato sempre in campionati dilettantistici marchigiani, senza mai riuscire ad arrivare nel massimo campionato dilettantistico, fino alla vittoriosa stagione 1989-1990. La Recanatese resta in Serie D fino alla stagione 1996-1997, anno in cui retrocede dopo aver disputato ottimi campionati di metà classifica. Tuttavia, a seguito della retrocessione, la squadra Leopardiana faticherà a tornare ad alti livelli. Infatti, dopo aver mancato la promozione alla prima occasione, i giallorossi disputeranno campionati deludenti fino a retrocedere in Promozione nella stagione 2003-2004.

Gli anni in Serie D[modifica | modifica wikitesto]

Da qui parte la risalita della compagine giallorossa che, dopo aver perso a Falconara la finale play-off 2004-2005 contro la Fermignanese (5-3 dcr), ottiene una doppia promozione che sfocia nell'2006-2007 con la promozione in Serie D, categoria nella quale nell'anno del ritorno ( 2007-2008 ) non sfigura affatto, arrivando 6ª appena sotto la zona play-off.

La stagione successiva vede ancora la Recanatese disputare un buon campionato, chiuso con 45 punti in classifica ed un'onorevole 10ª posizione, così come l'ultima stagione del decennio, chiusa anch'essa con un'agevole salvezza. Seguiranno infine altri due buoni campionati da metà classifica: 8ª nel 2010-2011 e 10ª nel 2011-2012 dopo con un campionato sofferto nonostante il buon inizio di stagione (la squadra a dicembre era a ridosso della zona play-off).

La stagione 2012-2013 invece si rivela problematica sin dall'inizio. Dopo le incoraggianti prestazioni in Coppa Italia (vittoria per 2-1 all'Helvia Recina contro la Maceratese ed eliminazione dal dischetto dopo un ottimo 0-0 al Del Conero contro l'Ancona), la squadra ad ottobre incappa in una lunga serie di risultati negativi, ed entra in crisi. Solo nel finale di campionato la Recanatese si porta nella zona playout, dopo un lungo periodo di stasi tra l'ultima e la terzultima posizione. Tuttavia l'obiettivo minimo dei play-out svanisce col gol del 1-2 subito all'ultimo minuto dell'ultima gara di campionato giocata contro la Sambenedettese, che condanna sul campo il club giallorosso. Tuttavia la salvezza arriverà lo stesso. Il 7 agosto infatti la LND ripesca la squadra leopardiana, riconoscendone la buona gestione finanziaria.

È il preludio alla stagione che vede la Recanatese ottenere il miglior piazzamento della sua storia nel massimo campionato dilettantistico, a seguito di un'entusiasmante rimonta, condita da una sola sconfitta nell'arco di tutto il girone di ritorno. Il campionato 2013-2014 parte male (9 punti nelle prime 11 partite e una sola vittoria casalinga), ma dopo il cambio di conduzione tecnica alla 12ª giornata e il progressivo innesto di giocatori esperti e di categoria, la Recanatese comincia ad inanellare ottime prestazioni e a macinare punti, perdendo soltanto 3 gare fino a fine stagione. Succedendosi vittorie importanti e qualche pareggio di troppo, si arriva alla chiave di volta della stagione, ossia la brutta e salutare sconfitta interna per 1-2 con la Renato Curi Angolana alla 22ª giornata. Sarà infatti l'ultima sconfitta stagionale, perché di lì in poi la squadra sfodererà, domenica dopo domenica, prestazioni sempre più convincenti e di personalità. Degne di nota le vittorie con Vis Pesaro (1-3), Maceratese (2-0), Sulmona (0-1) e il pareggio al Del Conero contro l'Ancona (1-1) che rinviò la festa promozione dei dorici.

La stagione successiva, al contrario, si rivela piuttosto anonima e difficoltosa. I giallorossi stazionano per l'intera durata del campionato a ridosso della zona play-out, riuscendo a uscirne definitivamente e quindi a salvarsi matematicamente solo all'ultima giornata, pareggiando 2-2 al Carotti di Jesi contro la Jesina, già salva da tempo.

Di ben altro spessore si rivela la stagione 2015-2016. La squadra parte col freno a mano tirato, sebbene offra talvolta sprazzi di buon calcio. Tuttavia una serie di infortuni e una progressiva perdita d'identità della squadra portano i Leopardiani a sbagliare partite importanti. La classifica deficitaria e una serie di sconfitte consecutive portano all'esonero di Magrini a cavallo tra l'undicesima e la dodicesima giornata. Con l'arrivo del nuovo tecnico Mecomonaco, la squadra comincia a macinare punti e a rimontare dalle zone basse della classifica. Degne di nota sono la vittoria casalinga con l'allora vice-capolista San Nicolò (2-1) e il pareggio per 1-1 al Riviera delle Palme contro la Sambenedettese, futura vincitrice del campionato. Per conoscere la prima battuta d'arresto del nuovo corso bisognerà attendere la partita casalinga del 6 gennaio contro il Campobasso (1-2). Dopodiché la Recanatese conquisterà 19 punti in 9 giornate, affermandosi come una delle squadre più in forma del campionato, raggiungendo, in seguito alla vittoria esterna del 6 marzo contro la Folgore Veregra (2-3), il quinto posto valido per l'accesso ai play-off, traguardo mai raggiunto in 16 anni di Serie D. I giallorossi ingaggiano un'avvincente sfida con Jesina, San Nicolò e Fermana per la conquista del 5º posto, e riescono a mantenere la posizione fino alla penultima giornata quando cedono 0-1 nel big-match casalingo con la stessa Fermana, che sorpassa la Recanatese in classifica e si aggiudica matematicamente l'ultima posizione valida per partecipare ai play-off.

Ben più travagliata è la stagione 2016-2017 che vede i giallorossi stazionare per tutto il campionato sul fondo della graduatoria. Il terzultimo posto in classifica non è sufficiente per raggiungere il play-out in quanto il distacco in classifica dalla sestultima classificata, il Campobasso è di ben 11 punti. La società viene comunque ripescata in estate ed inizia una opera di ristrutturazione interna che porta immediatamente il club ad ottenere risultati migliori in Serie D e soprattutto a trionfare nel Campionato Nazionale Juniores.

Il ritorno in Serie C[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2021-2022, la società riconferma Giovanni Pagliari[5] alla guida tecnica della squadra: previo la sconfitta casalinga nel match d'esordio contro il Tolentino (4-0)[6], i leopardiani proseguono una cavalcata vincente per l'intero girone di andata e occupano stabilmente il primo posto anche nel girone di ritorno, lasciandosi alle spalle le rivali Trastevere e Tolentino. Con 68 punti totalizzati, i giallorossi conquistano il campionato di Serie D con tre turni d'anticipo e approdano in Serie C[3], a distanza di 74 anni dall'ultimo campionato, disputato nella stagione 1947-1948[7].

Nello stesso anno, la Recanatese conquista anche lo Scudetto di categoria, vinto ai tiri di rigore contro il Giugliano[3][8][9][10] diventando quindi la prima società delle Marche ad aver raggiunto tale riconoscimento[4].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Unione Sportiva Recanatese
  • 1923 - Fondazione dell'Unione Sportiva Recanatese.

  • 1923-1947 - Attività sconosciuta.

  • 1947-1948 - 12º nel girone M della Serie C. Retrocesso in Prima Divisione.
  • 1948-1949 - 8º nel girone B della Prima Divisione Marche.
  • 1949-1950 - 2º nel girone B della Prima Divisione Marche.

  • 1950-1951 - ?° nel girone B della Prima Divisione Marche.
  • 1951-1952 - 2º in Prima Divisione Marche.
  • 1952-1953 - 9º in Promozione Marche.
  • 1953-1954 - 8º in Promozione Marche.
  • 1954-1955 - 15º in Promozione Marche. Retrocesso in Prima Divisione.
  • 1955-1957 - Attività sconosciute.
  • 1957-1958 - 4º nel Campionato Dilettanti Marche.
  • 1958-1959 - 9º nel Campionato Dilettanti Marche.
  • 1959-1960 - 13º nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1960-1961 - ?º nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1961-1962 - ?º nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1962-1963 - ?º nel girone A della Prima Categoria Marche.
  • 1963-1964 - ?º nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1964-1965 - ?º nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1965-1966 - 2º nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1966-1967 - 9º nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1967-1968 - 3º nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1968-1969 - 8º nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1969-1970 - ?º in Seconda Categoria Marche. Promosso in Promozione.

  • 1970-1971 - 10º in Promozione Marche.
  • 1971-1972 - 9º in Promozione Marche.
  • 1972-1973 - 16º in Promozione Marche. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1973-1974 - ?º in Prima Categoria Marche.
  • 1974-1975 - ?º in Prima Categoria Marche.
  • 1975-1976 - ?º in Prima Categoria Marche.
  • 1976-1977 - ?º in Prima Categoria Marche.
  • 1977-1978 - ?º in Prima Categoria Marche.
  • 1978-1979 - ?º in Prima Categoria Marche.
  • 1979-1980 - 1° in Prima Categoria Marche. Promosso in Promozione.

  • 1980-1981 - 12º nel girone B di Promozione Marche.
  • 1981-1982 - 11º nel girone B di Promozione Marche.
  • 1982-1983 - 10º nel girone B di Promozione Marche.
  • 1983-1984 - 8º nel girone B di Promozione Marche.
  • 1984-1985 - 8º nel girone B di Promozione Marche.
  • 1985-1986 - 14º nel girone B di Promozione Marche.
  • 1986-1987 - 10º nel girone B di Promozione Marche.
  • 1987-1988 - 3º nel girone B di Promozione Marche.
  • 1988-1989 - 3º nel girone B di Promozione Marche.
  • 1989-1990 - 1º nel girone B di Promozione Marche. Promosso nel Campionato Interregionale.

  • 1990-1991 - 8º nel girone G del Campionato Interregionale.
  • 1991-1992 - 7º nel girone G del Campionato Interregionale.
  • 1992-1993 - 6º nel girone E del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1993-1994 - 10º nel girone E del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1994-1995 - 8º nel girone F del Campionato Nazionale Dilettanti.
Trentaduesimi di finale di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
  • 1995-1996 - 12º nel girone E del Campionato Nazionale Dilettanti.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
  • 1996-1997 - 17º nel girone F del Campionato Nazionale Dilettanti. Retrocesso in Eccellenza.
Trentaduesimi di finale di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).

  • 2000-2001 - 7º in Eccellenza Marche.
  • 2001-2002 - 9º in Eccellenza Marche.
  • 2002-2003 - 11º in Eccellenza Marche.
  • 2003-2004 - 14º in Eccellenza Marche. Retrocesso in Promozione.
  • 2004-2005 - 5º nel girone B di Promozione Marche. Perde la finale dei play-off.
  • 2005-2006 - 1º nel girone B di Promozione Marche. Promosso in Eccellenza.
  • 2006-2007 - 1º in Eccellenza Marche. Promosso in Serie D.
Semifinale di Coppa Italia Dilettanti Marche.
Terzo turno di Coppa Italia Serie D.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie D.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie D.

Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2012-2013 - 16º nel girone F di Serie D. Retrocesso in Eccellenza e poi ripescato.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Turno preliminare di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2016-2017 - 16º nel girone F di Serie D. Retrocesso in Eccellenza e poi ripescato.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2018-2019 - 3º nel girone F della Serie D. Perde la finale dei play-off.
Turno preliminare di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.

Ottavi di finale di Coppa Italia Serie D.
Vince lo Scudetto Serie D (1º titolo).
Primo turno di Coppa Italia Serie C.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

I colori sociali della Recanatese sono il giallo e il rosso[11][12].

Simboli ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma ufficiale della Recanatese è uno scudo a tre punte di colore giallo, con due strisce ai lati tinte di rosso, mentre al centro è raffigurato un leone (simbolo della città di Recanati[13]) munito di una spada nella zampa destra con una corona araldica sul capo. Nella parte superiore si trova il nome societario – U.S. Recanatese – mentre nella parte bassa la dicitura 1923, data di nascita del club.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

L'atleta recanatese Nicola Tubaldi

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

La squadra disputate le partite interne nello stadio Nicola Tubaldi, intitolato nel 1992 all'omonimo sportivo distintosi nell'ambito dell'atletica leggera, tra gli anni gli anni sessanta e gli anni settanta[14]. Costituito da una pista di atletica leggera e con una capienza di 2.000 posti (di cui 1.000 al coperto da una tribuna in ferro), dal 2012 il campo è munito di un manto in erba sintetica, mentre le dimensioni del terreno da gioco si estendono per 101  X 62 [15][16][17].

Centro di allenamento[modifica | modifica wikitesto]

Il campo di allenamento della Recanatese è lo stadio Nicola Tubaldi.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[modifica | modifica wikitesto]

Settore giovanile[modifica | modifica wikitesto]

Il settore giovanile è costituito da 13 squadre che partono dai Piccoli Amici (età compresa tra i 7 e gli 8 anni), due team intitolati Primi Calci (con una squadra di 8 è una da 9 anni), due team di Pulcini (rispettivamente da 10 e da 11 anni), due squadre di Esordienti (di 12 e di 13 anni), una squadra femminile Under-15/17 (compresa tra i 15 e 17 anni), gli Under-14 Giovanissimi (di 14 anni), gli Under-15 Giovanissimi (di 15 anni), gli Under-16 Allievi (di 16 anni), gli Under-17 Allievi (di 17 anni) e gli Juniores Nazionale Under-19 (di 19 anni)[18].

Nella stagione 2017-2018, la Juniores Nazionale Under-19 conquistò il campionato Nazionale Juniores, laureandosi campione d'Italia per la prima volta nella sua storia[19].

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'U.S. Recanatese.
Allenatori
Presidenti
  • 1923-2000 ...
  • 2000-2002 Italia Stefano Guzzini
  • 2002-2003 Italia Pietro Clementi
  • 2003-2006 Italia Michele Moretti
  • 2006-2008 Italia Michele Moretti e Italia Sandro Bravi
  • 2008-2009 Italia Sandro Bravi
  • 2009-2012 Italia Antonio Gambini
  • 2012-2013 Italia Antonio Gambini e Italia Sandrino Bertini
  • 2013-2017 Italia Sandrino Bertini
  • 2017-2018 Italia Adolfo Guzzini e Italia Sandrino Bertini
  • 2018- Italia Adolfo Guzzini

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori dell'U.S. Recanatese.

Capitani[modifica | modifica wikitesto]

Contributo alle Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 giugno 2021 il portiere lituano Kajus Urbietis in forza alla Recatanese, fa il suo esordio nella Nazionale Under-21 nel match amichevole contro l'Estonia, terminata 2-0 in favore dei lituani[20]. Successivamente lo stesso viene convocato in panchina contro la Slovacchia, nel match valevole per le qualificazioni al campionato europeo Under-21 del 2023[21]. Tuttavia, esordisce dal primo minuto nella partita contro la Spagna[22], giocando anche i match del gruppo 3 contro Malta e Russia[23].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2021-2022

Competizioni interregionali[modifica | modifica wikitesto]

2021-2022 (girone F)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

2006-2007
1989-1990 (girone B), 2005-2006 (girone B)

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

2017-2018

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Stella di bronzo al Merito Sportivo - nastrino per uniforme ordinaria Stella di bronzo al Merito Sportivo
— 10 dicembre 2015. Di iniziativa del CONI[24].
  • Diploma di Benemerenza LND-FIGC Società oltre 75 anni di attività – S.S. 2018-2019[25]

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali
Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C 2 1947-1948 2022-2023 2
Serie D 8 2014-2015 2021-2022 8
Campionato Interregionale 2 1990-1991 1991-1992 14
Campionato Nazionale Dilettanti 5 1992-1993 1996-1997
Serie D 7 2007-2008 2013-2014
Regionali
Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
V Prima Divisione 4 1948-1949 1951-1952 22
Promozione 6 1952-1953 1972-1973
Campionato Dilettanti 2 1957-1958 1958-1959
Prima Categoria 10 1959-1960 1968-1969
VI Seconda Categoria 1 1969-1970 24
Prima Categoria 5 1972-1973 1977-1978
Eccellenza 8 1997-1998 2006-2007
Promozione 10 1980-1981 1989-1990
VII Prima Categoria 2 1978-1979 1979-1980 4
Promozione 2 2004-2005 2005-2006

Partecipazione alle coppe[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Coppa Italia Serie C 1 2022-2023 1
Coppa Italia Serie D 14 2007-2008 2021-2022 14
Poule Scudetto 1 2021-2022 1

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche individuali[modifica | modifica wikitesto]

Record di presenze
  • 308 Italia Luca Patrizi (2005-2017)
  • 218 Italia Nicola Moretti (2004-2012)
  • 200 Argentina Pablo Ismael Garcia (2008-2017)
  • 173 Italia Jacopo Zannini (2004-2012)
  • 155 Italia Lorenzo Salvetti (2005-2010)
  • 148 Italia Gianluca Ristè (2006-2008; 2008-2013)
  • 142 Italia Diego Senesi (2003-2010)
  • 139 Italia Luca Senigagliesi (2016-)
  • 133 Italia Claudio Brugiapaglia (2010-2016)
  • 127 Italia Giacomo Iommi (2005-2010)
Record di reti

Capocannonieri[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria recanatese durante il match contro l'Ancona

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi segni di tifo organizzato si intravedono già alla fine degli anni '70. Tra gli anni '80 e gli anni '90 si susseguono molti gruppi in curva tra i quali: Marsumaglia Giallorossa, UR (Ultras Recanati), Onda d'urto e usrUltras. Nel 2004 nascono gli Irriducibili, che danno nuova linfa al movimento ultras leopardiano, seguiti nel 2010 dalla nascita dei Commandos. Al momento i gruppi ultras al seguito della compagine leopardiana sono gli Irriducibili, i Commandos e Vecchia Maniera.

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria recanatese è gemellata con le tifoserie della Vadese, della Fermana e del Termoli, quest'ultimo tuttavia, cessato nel maggio 2022[28][29], mentre vi è una rivalità accesa con le tifoserie del Potenza Picena, della Vigor Senigallia, della Santegidiese[30], della Vastese, dell'Isernia e del Montegiorgio. Rapporti non idilliaci sono da segnalare anche con le tifoserie della Vis Pesaro[31] e del Campobasso.

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2022-2023[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 1º settembre 2022.

N. Ruolo Calciatore
1 Italia P Fabrizio Bagheria
2 Italia D Gianluca Longobardi
3 Italia D Gabriele Quacquarelli
4 Italia C Vincenzo Alfieri
5 Italia D Federico Pacciardi
6 Albania D Shaqir Tafa
7 Italia C Manél Minicucci
8 Italia C Gianluca Carpani
10 Italia C Alessandro Sbaffo (capitano)
11 Italia C Luca Senigagliesi
14 Italia D Edoardo Ferrante
N. Ruolo Calciatore
16 Italia C Biagio Morrone
20 Italia C Andrea Zammarchi
21 Italia C Daniel Giampaolo
22 Italia P Mattia Fallani
24 Italia C Marco Raparo
26 Italia D Andrea Marafini
31 Italia D Francesco Somma
36 Italia C Daniele Ferretti
37 Italia D Samuele Meloni
77 Italia P Remo Amadio
89 Italia C Guido Marilungo
Gambia C Francis Gomez
Italia D Manuel Peretti

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 1º luglio 2022.

Staff dell'area tecnica
Staff tecnico
  • Italia Giovanni Pagliari - Allenatore
  • Italia Emanuele Pesaresi - Allenatore in seconda
  • Italia Francesco Ripa - Preparatore dei portieri
  • Italia Emanuele Ciabocco - Preparatore atletico
  • Italia Franco Gigli - Match analyst
  • Italia José Cianni - Direttore tecnico
  • Italia Paolo Camilletti - Team manager

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Recanatese è campione d'Italia, battuto il Giugliano ai rigori nella finale scudetto. URL consultato il 16 giugno 2022.
  2. ^ La Recanatese fa la storia, vince lo scudetto Serie D. URL consultato il 16 giugno 2022.
  3. ^ a b c Alessandro De Felice, La Recanatese vince lo Scudetto di Serie D e vola in Serie C: prima volta tra i pro nell’anno del centenario, su Goal.com, 15 giugno 2022. URL consultato il 20 giugno 2022.
  4. ^ a b Poule Scudetto - Albo d'oro. URL consultato il 16 giugno 2022.
  5. ^ Pagliari è l'allenatore della Prima squadra!. URL consultato il 18 giugno 2022.
  6. ^ Tolentino da impazzire: Recanatese battuta 4-0 nel derby, doppietta di Nonni. URL consultato il 18 giugno 2022.
  7. ^ Recanatese, Guzzini: “Se lo stadio non sarà pronto ho un piano B”. URL consultato il 18 giugno 2022.
  8. ^ Serie D: Lo scudetto va alla Recanatese. Battuto il Giugliano ai rigori. URL consultato il 18 giugno 2022.
  9. ^ Poule Scudetto Serie D: a trionfare è la Recanatese. URL consultato il 18 giugno 2022.
  10. ^ La Recanatese batte ai rigori il Giugliano: è Scudetto di Serie D. URL consultato il 18 giugno 2022.
  11. ^ A.S.D. Recanatese. URL consultato il 18 giugno 2022.
  12. ^ Recanatese. URL consultato il 18 giugno 2022.
  13. ^ Stemma Comune di Recanati. URL consultato il 17 giugno 2022.
  14. ^ Storia. URL consultato il 17 giugno 2022.
  15. ^ Recanatese in Lega Pro? Tramonta l'ipotesi Macerata «Si giocherà al Tubaldi». URL consultato il 17 giugno 2022.
  16. ^ Stadio Nicola Tubaldi. URL consultato il 17 giugno 2022.
  17. ^ ECCO LO STADIO DI RECANATI: CAMPO IN SINTETICO, PISTA DI ATLETICA E TRIBUNA DI MILLE POSTI. URL consultato il 17 giugno 2022.
  18. ^ Organigramma Settore Giovanile. URL consultato il 17 giugno 2022.
  19. ^ Recanatese campione d'Italia 2017/2018. URL consultato il 17 giugno 2022.
  20. ^ Lituania - Estonia 2-0. URL consultato il 18 giugno 2022.
  21. ^ Urbietis in Nazionale!. URL consultato il 18 giugno 2022.
  22. ^ Urbietis esordio in Nazionale!. URL consultato il 18 giugno 2022.
  23. ^ Kajus Urbietis - Nazionale. URL consultato il 18 giugno 2022.
  24. ^ Stella al merito sportivo per la Recanatese - usrecanatese.eu, 11 dicembre 2015
  25. ^ Benemerenza alla Recanatese da parte della FIGC per i 75 anni di attività. URL consultato il 17 giugno 2016.
  26. ^ Serie D, le classifiche marcatori girone per girone. URL consultato il 17 giugno 2022.
  27. ^ Marcatori Recanatese. URL consultato il 18 giugno 2022.
  28. ^ RECANATI ULTRAS: “AUGURIAMO A TERMOLI E AI SUOI ULTRAS OGNI FORTUNA”. URL consultato il 18 giugno 2022.
  29. ^ TERMOLI: “FINE DEL GEMELLAGGIO, VI AUGURIAMO IL MEGLIO PER IL FUTURO”. URL consultato il 18 giugno 2022.
  30. ^ Arrestato per il pugno al tifoso. URL consultato il 18 giugno 2022.
  31. ^ VIS PESARO-RECANATESE 1-3, SERIE D/F 2013/14. URL consultato il 18 giugno 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio