Campionato Nazionale Juniores

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il torneo femminile, vedi Campionato Juniores Nazionali (calcio femminile).
Campionato Nazionale Juniores Under 19
Campionato Nazionale Juniores.png
SportFootball pictogram.svg Calcio
TipoClub
CategoriaUnder-19
FederazioneFIGC
PaeseItalia Italia
OrganizzatoreLega Nazionale Dilettanti
TitoloCampione d'Italia Juniores
Cadenzaannuale
Aperturasettembre
Chiusuragiugno
Partecipanti158
Formula12 gironi all'italiana + fase finale
Sito Internetseried.lnd.it
Storia
Fondazione1999
Numero edizioni22
DetentorePro Livorno Sorgenti
Record vittorieCanavese
Siracusa (2)

Il Campionato Nazionale Juniores Under 19[1], colloquialmente abbreviato in Juniores Nazionali, è un torneo a livello giovanile organizzato dal Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti.

Format[modifica | modifica wikitesto]

Al torneo partecipano le formazioni Under 19 delle società di Serie D più quelle delle società professionistiche interessate (esclusivamente come fuori classifica senza possibilità di accedere alla fase finale). Ogni società di quarta serie (eccezion fatta per quelle delle regioni Sicilia e Sardegna) è obbligata alla partecipazione.

Sono ammesse alla fase finale le prime classificate (che entreranno in gioco direttamente dagli ottavi) e le vincenti dei playoff di ciascun girone più le società di Serie D di Sardegna e Sicilia col miglior piazzamento nei rispettivi campionati regionali Juniores. Nella fase finale possono scendere in campo fino a un massimo di tre fuori quota, due di 20 anni ed uno senza alcun limite di età.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Campionato Juniores esisteva già dagli anni sessanta ed era suddiviso fra professionisti, semiprofessionisti e dilettanti.[2]

Dal 1992-1993 e fino alla stagione 1998-1999, le formazioni giovanili dell'allora Campionato Nazionale Dilettanti partecipavano al Campionato Juniores Dilettanti. In quell'ultima annata il Comitato Interregionale volle sottolineare la riqualificazione dei propri affiliati come non professionisti distaccandoli dal puro dilettantismo, e perciò cambiò nome al suo campionato maggiore in Serie D e creò una propria Coppa Italia Serie D staccandola dalla Coppa Italia Dilettanti. Per completare il quadro, dalla stagione seguente istituì il proprio torneo giovanile. Nel 1999-2000 venne dunque disputato il primo Campionato Nazionale Juniores, tra società di Serie D come spin-off del Campionato Juniores Dilettanti.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Si riporta di seguito l'albo d'oro della competizione riconosciuto dalla Lega Nazionale Dilettanti[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Statuto della Lega Nazionale Dilettanti, su seried.lnd.it, p. 9. URL consultato il 15 dicembre 2021.
  2. ^ bookreader Archiviato il 3 dicembre 2013 in Internet Archive.
  3. ^ Sito ufficiale LND, 17 giugno 2017, su seried.lnd.it. URL consultato il 17 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 28 giugno 2017).
  4. ^ a b A causa della Pandemia di COVID-19 in Italia

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio