Alessandro Sbaffo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandro Sbaffo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Chievo Chievo
Carriera
Giovanili
1998-2007
2007-2010
600px Arancione e Nero (Bordato).png Portorecanati
Chievo Chievo
Squadre di club1
2009-2010 Chievo Chievo 2 (0)
2010-2011 Piacenza Piacenza 14 (0)
2011-2012 Ascoli Picchio Ascoli 32 (3)
2012-2013 Chievo Chievo 0 (0)
2013-2014 Reggina Reggina 30 (2)
2014-2015 Latina Latina 12 (0)
2015 Avellino Avellino 14 (2)[1]
2015- Chievo Chievo 0 (0)
Nazionale
2011 Italia B Italia 1 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 giugno 2015

Alessandro Sbaffo (Loreto, 27 agosto 1990) è un calciatore italiano, centrocampista del Chievo Verona.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nipote di Gastone Ballarini, portiere attivo negli anni sessanta che ha militato in Serie A con il Foggia[2].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista offensivo destrorso, può giocare come trequartista, come mezzala[3][4] e come esterno di centrocampo[5]. All'occorrenza è stato impiegato anche come esterno d'attacco[6].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Entra nel settore giovanile del ChievoVerona a 17 anni[2], compiendo tutta la trafila fino all'esordio in prima squadra, avvenuto il 28 marzo 2010 nella partita ChievoVerona-Parma (0-0)[2][6]. Nella stagione 2009-2010 colleziona in tutto 2 presenze nella massima serie.

Nell'estate 2010 viene ceduto in prestito al Piacenza, nell'ambito del trasferimento di Davide Moscardelli ai clivensi[7]. Debutta con i biancorossi il 14 agosto nel secondo turno di Coppa Italia, vinto per 5-3 contro la Virtus Lanciano[8]. Con gli emiliani, impegnati nel campionato di Serie B, totalizza una presenza in Coppa Italia e 14 apparizioni in campionato, spesso utilizzato come rincalzo da Armando Madonna[6]. A fine stagione la squadra retrocede in Lega Pro Prima Divisione e Sbaffo rientra al ChievoVerona, che lo cede in prestito all'Ascoli[9].

Fa il suo debutto con i marchigiani il 14 agosto nella partita valida per il secondo turno di Coppa Italia vinta per 3-1 contro il Taranto, nella quale segna anche il suo primo gol tra i professionisti. Complessivamente con i bianconeri mette a segno un gol in 2 presenze in Coppa Italia, e 3 gol in 32 presenze in Serie B. Nel frattempo viene coinvolto nell'inchiesta sulle vicende legate al calcioscommesse, per il tentativo di combine della partita Livorno-Piacenza del campionato precedente: per questo motivo nell'estate 2012 patteggia sedici mesi di squalifica[10]. Dopo aver saltato l'intera stagione 2012-2013 a causa della squalifica, nell'estate 2013 il ChievoVerona lo cede nuovamente in prestito, questa volta alla Reggina, squadra di Serie B[11]. Esordisce con gli amaranto il 25 ottobre nella partita persa 3-2 contro il Pescara, che segna anche il suo ritorno in campo dopo i 16 mesi di squalifica. Il 7 dicembre 2013 segna il suo primo gol in maglia amaranto, in una partita persa per 2-1 sul campo del Brescia[12]. Ritornato al Chievo per fine prestito la stagione successiva viene ceduto in prestito al Latina, sempre in Serie B. Fa il suo debutto con i nerazzurri pontini il 6 settembre 2014 nella vittoria per 1-0 contro il Crotone. La sua esperienza a Latina si conclude l'ultimo giorno della sessione invernale di calciomercato, dopo 12 presenze in campionato, quando il Chievo e l'Avellino trovano l'accordo per portare Sbaffo in Irpinia con la formula di un prestito con diritto di riscatto a favore della società allenata da Massimo Rastelli.[13] Fa il suo esordio con i biancoverdi il 14 febbraio 2015 nella vittoriosa partita contro il Frosinone.[14] Segna la sua prima rete con la nuova maglia il 9 maggio nel pareggio per 1-1 contro il Bologna. Chiude la stagione con 14 presenze e due reti in campionato e 2 presenze nei play-off nei quali l'Avellino viene eliminato in semifinale contro il Bologna. Terminato il prestito fa ritorno al Chievo[15].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Durante la militanza nell'Ascoli è stato convocato nella B Italia, con cui ha disputato la partita del 25 ottobre 2011 contro la Serbia[16].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2 giugno 2015

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2009-2010 Italia Chievo A 2 0 CI 0 0 - - - - - - 2 0
2010-2011 Italia Piacenza B 14 0 CI 1 0 - - - - - - 15 0
2011-2012 Italia Ascoli B 32 2 CI 2 1 - - - - - - 34 3
2012-2013 Italia Chievo A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Chievo 2 0 0 0 - - - - 2 0
2013-2014 Italia Reggina B 30 2 CI 1 0 - - - - - - 31 2
2014-feb. 2015 Italia Latina B 12 0 CI 0 0 - - - - - - 12 0
feb. 2015-giu. 2015 Italia Avellino B 14+2[17] 2 CI - - - - - - - - 16 2
Totale 104+2 6 4 1 - - - - 110 7

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]