Bruno Pace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bruno Pace
Bruno Pace, Bologna.jpg
Pace al Bologna nella stagione 1970-1971
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, attaccante
Ritirato 1978 - giocatore
2002 - allenatore
Carriera
Giovanili
1956-1961 Pescara
Squadre di club1
1961-1962 Pescara 12 (1)
1962-1964 Bologna 0 (0)
1964-1965 Prato 17 (1)
1965-1966 Padova 32 (8)
1966-1972 Bologna 112 (5)
1972-1973 Palermo 22 (0)
1973-1974 Verona 14 (0)
1974-1976 Angolana ? (?)
1976-1977 Lanciano ? (?)
1977-1978 Angolana ? (?)
Carriera da allenatore
1979-1981 Modena
1981-1983 Catanzaro
1983-1984 Pisa
1984-1985 Bologna
1985-1986 Ancona
1986-1989 Catania
1989-1990 Sambenedettese
1990-1991 Francavilla
1996 Avellino
1998-2000 Chieti
2001-2002 Foggia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Bruno Pace (Pescara, 16 giugno 1943Pescara, 7 febbraio 2018) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo centrocampista o attaccante.

È morto all'Ospedale Civile di Pescara il 7 febbraio 2018 all'età di 74 anni a seguito di complicanze polmonari dopo aver subito un infarto.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Ala tornante, capace di veloci affondi e assist precisi,[2] dentro e fuori lo spogliatoio era noto per i suoi scherzi e per il suo carattere estroverso.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1966 esordì in Serie A col Bologna, squadra con la quale disputò 6 stagioni, collezionando 112 presenze e 5 reti in campionato, oltre a 21 presenze e 3 reti in Coppa Italia, 2 presenze in Coppa delle Coppe, 18 presenze e 7 reti in Coppa delle Fiere, 1 presenza in Mitropa Cup, e 7 presenze e 1 rete nel Torneo Anglo-Italiano.[2]

Nel 1972 il presidente del Bologna Montanari decise di cederlo in Serie B al Cesena, ma Pace rifiutò il trasferimento, accasandosi invece al Palermo. Nel 1973-74 disputò l'ultima stagione in Serie A a Verona[4], prima di chiudere la carriera in Serie D, nell'Angolana e nel Lanciano. Nel suo palmarès figurano la Coppa Italia e la Coppa di Lega Italo-Inglese del 1970, oltre a 148 presenze e 5 reti in Serie A. È inoltre settimo nella classifica delle reti segnate dal Bologna nelle coppe europee, con 8 realizzazioni.[5]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1979 esordì come allenatore, in Serie C2 al Modena, ottenendo il primo posto e l'immediata promozione in Serie C1. Ha allenato, tra le altre, Catanzaro e Pisa in Serie A, e Bologna, Catania e Avellino in Serie B. L'ultima esperienza da allenatore è terminata nel 2002 con un esonero a Foggia in Serie C2.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bologna: 1963-1964
Bologna: 1969-1970

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bologna: 1970

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Modena: 1979-1980 (girone B)

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Modena: 1981

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pescara, calcio in lutto: è morto Bruno Pace, Il Centro, 7 febbraio 2018.
  2. ^ a b Pace Bruno, www.bolognafc.it. URL consultato il 23 febbraio 2009.
  3. ^ Gianni Sarro, Aneddotica calcistica, L'Eco di Roccasecca, anno 8, n.41, febbraio 2003, pag 10..
  4. ^ Superalbum Panini. Le figurine dei calciatori 1960-2000. Mondadori, Milano, 2001 ISBN 8804483598
  5. ^ Lista di tutti i giocatori del Bologna per numero di reti, www.bolognafc.it.. Dato aggiornato al 23 febbraio 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]