Ciro Ginestra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ciro Ginestra
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 20 gennaio 2015 - giocatore
Carriera
Giovanili
199?-1995 Venezia
Squadre di club1
1995-1996 Pozzuoli 0 (0)
1996-1998 Venezia 7 (1)
1998-1999 SPAL 33 (10)
1999-2000 Ternana 15 (1)
2000 Venezia 6 (0)
2000-2001 Siena 7 (0)
2001 Modena 10 (2)
2001-2002 Pistoiese 14 (0)
2002-2003 Padova 45 (28)[1]
2003-2005 Venezia 14 (0)[2]
2005 Padova 16 (6)
2005-2006 Frosinone 34 (11)[3]
2006-2007 Perugia 29 (5)
2007-2010 Gallipoli 69 (27)
2010-2011 Crotone 47 (13)
2011-2012 Sorrento 33 (21)[4]
2012-2015 Salernitana 51 (21)[5]
Nazionale
1997 Italia Italia U-17 5 (6)
1997 Italia Italia U-18 4 (0)
1998-2000 Italia Italia U-21 1 (0)
Carriera da allenatore
2015 Salernitana Giovan. naz.
2015-2016 Salernitana Allievi naz.
2016 Sangiovannese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 dicembre 2016

Ciro Ginestra (Pozzuoli, 3 agosto 1979) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

È stato soprannominato il cobra da Giuseppe Iachini all'età di 18 anni quando militava nel Venezia, per via della sua capacità di fare goal nelle partitelle di allenamento[6].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Ciro Ginestra inizia la sua carriera nella stagione 1997-1998 al Venezia, che all'epoca militava nel campionato di Serie B; il suo primo anno a Venezia si conclude con sole due presenze e una rete. Il club veneto lo conferma per un altro anno in cui totalizza 5 presenze. L'anno successivo (1998-1999) viene ceduto alla SPAL in serie C1 dove ha la possibilità di affermarsi collezionando 33 presenze e mettendo a segno 10 reti.

Per la stagione seguente viene tesserato dalla Ternana in serie B. Con la squadra rossoverde segna un gol a Marassi contro la Sampdoria in una partita poi terminata 2-2. A metà campionato, gennaio del 2000, torna al Venezia in Serie A: qui riesce a trovare spazio per sole 6 gare.

In seguito passa prima al Siena (serie B) e poi al Modena (serie C1) dove segna il gol-promozione nella partita decisiva contro il Brescello. Nel 2001 entra nell'organico della Pistoiese in serie B, squadra in cui non riesce a segnare malgrado le 14 partite disputate. Nel gennaio dell'anno seguente passa nelle file del Padova in serie C1 siglando ben 7 gol in 11 partite. Il Padova lo conferma per il campionato 2002/2003, stagione in cui Ginestra sigla più reti: 21 in 34 partite.

I due anni successivi al campionato con il Padova non sono un buon ricordo per l'attaccante puteolano che torna a Venezia totalizzando complessivamente 14 presenze senza mettere a segno neppure una rete. Nel gennaio del 2005 Ginestra fa ritorno a Padova. Per la stagione 2005-2006 per Ginestra si profila un contratto con una nuova squadra, il Frosinone di Ivo Iaconi; qui l'attaccante riesce a trovare spazio concludendo la stagione come capocannoniere della squadra con 11 reti in 34 presenze.

Sembra che Ginestra abbia trovato l'accordo con il club ciociaro quando arriva la notizia della sua cessione definitiva negli ultimi giorni prima della chiusura del calciomercato. Il 29 agosto 2007, dopo aver giocato la prima partita della stagione 2007-2008 nelle file del Perugia (segnando una doppietta contro il Taranto), è acquistato dal Gallipoli, con cui firma un contratto biennale. È proprio a Gallipoli che si sposa con una ragazza del posto e fa nascere la sua figlia.[7]. Nella prima stagione nel Salento gioca poco per via degli infortuni, ma nella seconda guida i gallipolini alla prima storica promozione in Serie B. Contro il Cittadella segna la doppietta che fa vincere la partita alla squadra ionica, di cui è la punta titolare e il capitano.

Il 28 gennaio 2010 si accasa al Crotone, sempre in Serie B, a titolo definitivo[8], mentre il 22 luglio 2011 firma un contratto biennale con il Sorrento Calcio, in Prima Divisione.[9]

Il 5 marzo 2012 tocca quota 100 gol in carriera da professionista nella partita contro il Foligno.[10] Il 3 agosto 2012, Ginestra rescinde consensualmente il contratto che lo legava al Sorrento.[11] Poco dopo, nella stessa giornata, la Salernitana comunica di aver fatto sottoscrivere al calciatore un contratto triennale.[12]

Per la stagione 2014-2015 viene nominato capitano della Salernitana.[13]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 gennaio 2015 si ritira dal calcio giocato e diventa il nuovo allenatore dei Giovanissimi Nazionali della Salernitana.[14]

Dopo aver allenato la formazione degli Allievi Nazionali dei Granata nella stagione successiva, il 23 giugno 2016 diventa il nuovo tecnico della Sangiovannese, club toscano militante in Serie D.[15]. Si dimette il 4 dicembre, dopo aver conquistato 14 punti nei primi quattordici incontri di campionato, a causa di problemi societari interni alla squadra aretina.[16]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 29 ottobre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Camp Pres Reti Camp Pres Reti Camp Pres Reti Camp Pres Reti Pres Reti
1996-1997 Italia Venezia B 2 1 CI 0 0 - - - - - - 2 1
1997-1998 B 5 0 CI 0 0 - - - - - - 5 0
1998-1999 Italia SPAL C1 33 10 CI 0 0 - - - - - - 33 10
1999-gen. 2000 Italia Ternana B 15 1 CI 2 0 - - - - - - 17 1
gen.-giu. 2000 Italia Venezia A 6 0 CI 2 0 - - - - - - 8 0
2000-gen. 2001 Italia Siena B 7 0 CI 3 0 - - - - - - 10 0
gen.-giu. 2001 Italia Modena C1 10 2 CI-C 0 0 - - - SL-C1 1 1 11 3
2001-gen. 2002 Italia Pistoiese B 14 0 CI 3 0 - - - - - - 17 0
gen.-giu. 2002 Italia Padova C1 11 7 CI-C - - - - - - - - 11 7
2002-2003 C1 34+2[17] 21+1[17] CI-C 5 4 - - - - - - 41 26
2003-2004 Italia Venezia B 7+1[18] 0 CI 1 1 - - - - - - 9 1
2004-gen. 2005 B 7 0 CI 3 1 - - - - - - 10 1
Totale Venezia 27+1 1 6 2 - - - - 34 3
gen.-giu. 2005 Italia Padova C1 16 6 CI-C - - - - - - - - 16 6
Totale Padova 61+2 34+1 5 4 - - - - 68 39
2005-2006 Italia Frosinone C1 34+4[17] 11 CI+CI-C 1+4 0+1 - - - - - - 43 12
ago. 2006 B - - CI 1 1 - - - - - - 1 1
Totale Frosinone 34+4 11 6 2 - - - - 44 13
ago. 2006-2007 Italia Perugia C1 28 3 CI+CI-C 0+1 0 - - - - - - 29 3
ago. 2007 C1 1 2 CI-C 1 0 - - - - - - 2 2
Totale Perugia 29 5 2 0 - - - - 31 5
ago. 2007-2008 Italia Gallipoli C1 19 6 CI-C 0 0 - - - - - - 19 6
2008-2009 1D 31 16 CI+CI-LP 2+1 0 - - - SL-PD 2 0 36 16
2009-gen. 2010 B 21 5 CI 0 0 - - - - - - 21 5
Totale Gallipoli 71 27 3 0 - - 2 0 76 27
gen.-giu. 2010 Italia Crotone B 19 7 CI - - - - - - - - 19 7
2010-2011 B 27 5 CI 2 0 - - - - - - 29 5
Totale Crotone 46 12 2 0 - - - - 48 12
2011-2012 Italia Sorrento 1D 33+2[17] 21 CI+CI-LP 2+0 2 - - - - - - 37 23
2012-2013 Italia Salernitana 2D 27 17 CI-LP 1 0 - - - SL-SD 0 0 28 17
2013-2014 1D 21+1[17] 4 CI+CI-LP 1+3 0+2 - - - - - - 26 6
2014-2015 LP 3 0 CI+CI-LP 1+1 0 - - - - - - 5 0
Totale Salernitana 51+1 21 7 2 - - 0 0 59 23
Totale carriera 431+11 145+1 41 12 - - 3 1 486 159

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

SPAL: 1998-1999
Salernitana: 2013-2014
Modena: 2000-2001
Modena: 2001
Salernitana: 2012-2013
Salernitana: 2013
Gallipoli: 2008-2009
Gallipoli: 2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 47 (29) se si comprendono i play-off.
  2. ^ 15 (0) se si comprendono i play-out.
  3. ^ 38 (11) se si comprendono i play-off.
  4. ^ 35 (21) se si comprendono i play-off.
  5. ^ 52 (21) se si comprendono i play-off.
  6. ^ SALERNITANA. Ginestra, ecco come nacque il soprannome "cobra", resport.it. URL consultato il 14 novembre 2013.
  7. ^ GALLIPOLI: Segna e si segna: pazzo Ginestra
  8. ^ UFFICIALE: Ciro Ginestra al Crotone
  9. ^ SORRENTO, COLPO GINESTRA
  10. ^ I 100 "morsi" del "cobra" Ginestra: "Ora voglio portare il Sorrento in B" resport.it
  11. ^ RESCISSIONE CONSENSUALE PER CIRO GINESTRA sorrentocalcio.net
  12. ^ CIRO GINESTRA È UN GIOCATORE DELLA SALERNITANA ussalernitana1919.it
  13. ^ Notte granata a San Vito: tutta la Salernitana sul palco, Ginestra capitano, ilmattino.it.
  14. ^ Ciro Ginestra nuovo allenatore dei Giovanissimi Nazionali, Ussalernitana1919.it.
  15. ^ UFFICIALE – C'è un “cobra” per la panchina della Sangiovannese forzasangio.it
  16. ^ Ciro Ginestra lascia la Sangiovannese ilvaldarno.info
  17. ^ a b c d e Play-off.
  18. ^ Play-out.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Perrone (a cura di), Il libro del calcio italiano 1999/2000, Roma, Il Corriere dello Sport, 1999, p. 64.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]