Fudbalski Klub Rad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
FK Rad
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali Azzurro e Blu.svg blu ceruleo-blu marino
Dati societari
Città Belgrado
Nazione Serbia Serbia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Serbia.svg FSS
Fondazione 1958
Presidente Serbia Vladimir Savić
Allenatore Serbia Zoran Milinković
Stadio Stadio Kralj Petar I
(3.919 posti)
Sito web www.fcrad.co.rs
Palmarès
Trofei nazionali
Si invita a seguire il modello di voce

Il Fudbalski Klub Rad (serbo: ФК Рад), meglio noto come FK Rad o Rad Belgrado è una società calcistica serba con sede nella città di Belgrado.

Venne fondato nel 1958 dalla compagnia di costruzioni Građevinsko preduzeće (GP) Rad[1] e basato nel quartiere di Banjica, potendo contare su un supporto importante, il club scalò le classifiche abbastanza rapidamente, fino alla prima promozione in Druga Liga, avvenuta al termine della stagione 1972/73. Il Rad mantenne tranquillamente la serie fino al 1986/87, quando vinse il campionato e venne promosso per la prima volta in Prva Liga. La prima stagione nella massima serie vide il club salvarsi alla penultima giornata, grazie ad una vittoria casalinga per 2-1 sul Željezničar Sarajevo, ma l'anno successivo fu quello di maggior successo nella storia del club, che terminò la stagione 1989-1990 in quarta posizione, dietro a club del calibro del Vojvodina Novi Sad, Stella Rossa Belgrado, Hajduk Spalato, e davanti a Dinamo Zagabria e Partizan Belgrado. Proprio in virtù di quello straordinario risultato l'anno seguente si qualificò per la Coppa UEFA 1989-1990, dove venne però eliminato al primo turno dall'Olympiakos.

L'unica altra partecipazione ad una competizione europea del Rad è quella della Europa League 2011-2012, quando, dopo aver eliminato agevolmente i sammarinesi del Tre Penne con un complessivo 9-1 (6-0 a Belgrado e 3-1 all'Olimpico di Serravalle), venne eliminato al secondo turno preliminare dall'Olympiakos Volos, perdendo l'andata in casa per 0-1 e pareggiando il ritorno in Grecia 1-1.

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Lo Stadio Kralj Petar I, che ospita le partite interne, ha una capacità di 6.000 spettatori, attualmente ridotta a 3.919. Si trova nel quartiere di Banjica, in Crnotravska bb.

Rosa 2018-2019[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 12 luglio 2018[2]

N. Ruolo Giocatore
6 Serbia D Zoran Ljubinković
__ Serbia C Marko Jović
8 Serbia C Marko Stojanović
11 Serbia A Bogdan Mladenović
15 Serbia C Nenad Marinković
__ Montenegro A Bosko Guzina
18 Serbia C Njegoš Petrović
20 Serbia C Nedeljko Piščević
23 Serbia D Nikola Šipčić
24 Serbia D Stefan Vico
__ Serbia C Veljko Trifunović
26 Serbia P Dušan Marković
10 Serbia C Djordje Denić
N. Ruolo Giocatore
28 Serbia C Branko Riznić
17 Serbia A Aleksandar Lutovac
33 Serbia D Nikola Ignjiatijević
43 Montenegro C Srdjan Ajković
51 Serbia D Milan Perendija
__ Serbia D Milos Obradović
__ Serbia D Filip Bainović
__ Serbia D Veljko Roganović
__ Serbia C Aleksandar Busnić
__ Serbia A Dejan Subotić
__ Serbia A Filip Kasalica
__ Serbia D Matija Košanin
__ Serbia D Milan Obradović

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

1988-1989

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Semifinalista: 2004-2005
Quarto posto:1988-1989
Quarto posto: 2010-2011
Terzo posto: 2004-2005
Vittoria play-off: 2007-2008
Secondo posto: 2003-2004 (girone ovest)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ klub, su fkrad.rs. URL consultato il 12 luglio 2018.
  2. ^ Rosa, su transfermarkt.it. URL consultato il 12 luglio 2018.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio