Giovanni Simeone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Simeone
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 180 cm
Peso 81 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Cagliari
Carriera
Giovanili
2008-2013River Plate
Squadre di club1
2013-2015River Plate27 (2)
2015-2016Banfield34 (12)
2016-2017Genoa35 (12)
2017-2019Fiorentina74 (20)
2019-Cagliari11 (4)
Nazionale
2015-2016Argentina Argentina U-2013 (11)
2016-2017Argentina Argentina olimpica3 (0)
2018-Argentina Argentina5 (1)
Palmarès
Transparent.png Campionato sudamericano Under-20
Oro Uruguay 2015
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 ottobre 2019

Giovanni Pablo Simeone Baldini (Madrid, 5 luglio 1995[1]) è un calciatore argentino, attaccante del Cagliari in prestito dalla Fiorentina e della nazionale argentina.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È figlio di Diego Simeone, ex calciatore, e della modella Carolina Baldini.[2] È soprannominato El Cholito, diminutivo del soprannome del padre.[3] Anche i fratelli Gianluca e Giuliano hanno intrapreso la carriera calcistica.[4][5]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Gioca come centravanti, distinguendosi principalmente in area di rigore.[6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi in patria[modifica | modifica wikitesto]

Si mette in evidenza nel settore giovanile del River Plate, approdando in prima squadra.[4] A 20 anni, nonostante l'interesse dei club italiani, si trasferisce al Banfield segnando 12 gol in campionato.[7]

Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2016 arriva in Europa, venendo acquistato dal Genoa per 3 milioni.[8][9][10] Esordisce in Serie A il 18 settembre, nella partita che vede i liguri sconfitti per 2-0 dal Sassuolo.[11] Una settimana più tardi, realizza il suo primo gol portando i rossoblu in vantaggio sul Pescara (la gara termina 1-1).[12] Il 27 novembre è protagonista della vittoria contro la Juventus, in cui segna una doppietta nel 3-1 finale.[13] Quattro giorni dopo, va in gol per la prima volta in Coppa Italia sbloccando il punteggio nella sfida col Perugia (vinta 4-3 dalla sua squadra).[14]

Il giovane argentino si impone tra le rivelazioni del campionato[15], contribuendo alla salvezza del Grifone.[16]

Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2017 è acquistato dalla Fiorentina per 18 milioni di euro.[17] Il 29 aprile 2018 segna la prima tripletta nel campionato italiano, permettendo ai viola di battere per 3-0 il Napoli[18]: il risultato costa, di fatto, ai partenopei la possibile conquista dello scudetto.[19] La seconda stagione con i viola lo vede realizzare solo 6 gol in campionato e una doppietta in Coppa Italia nel 7-1 in casa contro la Roma. La Fiorentina otterrà la salvezza solo all'ultima giornata.

Cagliari[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 agosto 2019 Simeone si trasferisce in prestito con obbligo di riscatto al Cagliari.[20] Il 1º settembre esordisce con la maglia dei sardi nella partita persa in casa contro l'Inter (1-2). Il 15 settembre, in casa del Parma, va in gol nella gara vinta per 3-1.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Messosi in luce con l'Under-20 argentina[7], viene convocato per le Olimpiadi 2016.[21] Nel 2018, il commissario tecnico Scaloni lo chiama in nazionale maggiore.[22] Debutta il 7 settembre, realizzando un gol nell'amichevole con il Guatemala vinta 3-0.[23]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 10 novembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014 Argentina River Plate PD 17 2 CA 2 0 CS 0 0 - - - 19 2
2014-2015 PD 10 0 CA 0 0 CS 4 2 - - - 14 2
Totale River Plate 27 2 2 0 4 2 0 0 33 4
2015-2016 Argentina Banfield PD 34 12 CA 2 0 - - - - - - 36 12
2016-2017 Italia Genoa A 35 12 CI 2 2 - - - - - - 37 14
2017-2018 Italia Fiorentina A 38 14 CI 2 0 - - - - - - 40 14
2018-2019 A 36 6 CI 4 2 - - - - - - 40 8
Totale Fiorentina 74 20 6 2 - - - - 80 22
2019-2020 Italia Cagliari A 11 4 CI 0 0 - - - - - - 11 4
Totale carriera 180 50 12 4 4 2 0 0 197 56

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
7-9-2018 Los Angeles Argentina Argentina 3 – 0 Guatemala Guatemala Amichevole 1 Ammonizione al 90+1’ 90+1’
12-9-2018 East Rutherford Colombia Colombia 0 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 85’ 85’
11-10-2018 Riyad Argentina Argentina 4 – 0 Iraq Iraq Amichevole - Ingresso al 57’ 57’
16-10-2018 Gedda Brasile Brasile 1 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 88’ 88’
21-11-2018 Mendoza Argentina Argentina 2 – 0 Messico Messico Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
Totale Presenze 5 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

River Plate: Final 2014

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

River Plate: 2014
River Plate: 2015
River Plate: 2015
River Plate: 2015

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Uruguay 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giovanni Simeone, su legaseriea.it. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  2. ^ Giovanni Simeone e il segreto di papà Diego, su sportal.it, novembre 2016.
  3. ^ (ES) Simeone: ¿Por qué le dicen "Cholo" al técnico de Atlético?, su elcomercio.pe, 27 maggio 2016.
  4. ^ a b Calcio, River Plate: figlio 16enne di Simeone in prima squadra, su repubblica.it, 2011.
  5. ^ (ES) Tres futbolistas y un biberón... ¿Conoces a los hijos de Simeone?, su hola.com, 30 settembre 2016.
  6. ^ Giovanni Sardelli, Fiorentina, è il Cholito ma sembra il Pipita. Pioli: "È perfetto per noi", su gazzetta.it, 30 aprile 2018.
  7. ^ a b Niente Italia per il figlio di Simeone: va in prestito al Banfield, su gazzetta.it, 7 luglio 2015.
  8. ^ Martin Mazur, Genoa, in arrivo Simeone junior: "Il cognome non è un peso", su gazzetta.it, 31 luglio 2016.
  9. ^ Genoa, Simeone jr si presenta: "Ma non chiamatemi El Cholito, m'ispiro a Icardi", su repubblica.it, 19 agosto 2016.
  10. ^ Gessi Adamoli, Nel nome del padre c'è un altro Simeone sulla via dello scudetto, in la Repubblica, 28 novembre 2016, p. 40.
  11. ^ Genoa, Simeone: "Brucia perdere una partita in questo modo", su primocanale.it, 18 settembre 2016.
  12. ^ Alessio Da Ronch, Genoa-Pescara 1-1: Manaj risponde a Simeone, su gazzetta.it, 25 settembre 2016.
  13. ^ Emanuele Gamba, Nervosa, molle e caotica la Juve del dopo Coppa a lezione dal Genoa, in la Repubblica, 28 novembre 2016, p. 40.
  14. ^ Gessi Adamoli, Un Genoa batticuore Simeone non si ferma, poi c'è super Pandev per brindare in Coppa, in la Repubblica, 2 dicembre 2016, p. 18.
  15. ^ Filippo Grimaldi, Serie A, Simeone jr: “Al Genoa come a casa. Papà e Juric stessi occhi di tigre”, su gazzetta.it, 7 dicembre 2016.
  16. ^ Fabrizio Turco, Genoa-Torino 2-1, Rigoni e Simeone firmano la salvezza, su repubblica.it, 21 maggio 2017.
  17. ^ Fiorentina, preso Simeone. Al Genoa vanno 18 milioni, su gazzetta.it, 16 agosto 2017.
  18. ^ Benedetto Ferrara, Viola, la partita perfetta Simeone inarrestabile, tre gol per stupire, in la Repubblica, 30 aprile 2018, p. 4.
  19. ^ Marco Azzi, Azzurri travolti, scudetto addio Koulibaly espulso, Simeone scatenato, in la Repubblica, 30 aprile 2018, p. 9.
  20. ^ Simeone è del Cagliari!, su www.cagliaricalcio.com, 30 agosto 2019. URL consultato il 30 agosto 2019.
  21. ^ (ES) "Somos responsables de todo", su ole.com.ar, 10 agosto 2016.
  22. ^ Argentina, Scaloni convoca Icardi e Simeone. La lista dei 29, su itasportpress.it, 17 agosto 2018.
  23. ^ Adriano Seu, Amichevoli, Argentina-Guatemala 3-0: Simeone subito a segno. L'Uruguay travolge il Messico con un super Suarez, su gazzetta.it, 7 settembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]