Gabriel Vasconcelos Ferreira

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gabriel
Gabriel 2016 ICC (cropped).jpg
Gabriel con la maglia del Milan nel 2016.
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 193 cm
Peso 90 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Perugia
Carriera
Giovanili
2007-2010Cruzeiro
Squadre di club1
2010-2012Cruzeiro0 (-0)
2012-2014Milan7 (-10)
2014-2015Carpi39 (-23)
2015-2016Napoli1 (-3)
2017Cagliari3 (-7)
2017-2018Milan0 (-0)
2018Empoli16 (-14)
2018-Perugia11 (-16)
Nazionale
2011Brasile Brasile U-2016 (-12)
2012Brasile Brasile olimpica4 (-4)
2012Brasile Brasile1 (-0)
Palmarès
Transparent.png Campionato mondiale Under-20
Oro Colombia 2011
Transparent.png Campionato sudamericano Under-20
Oro Perù 2011
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Londra 2012
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 novembre 2018

Gabriel Vasconcelos Ferreira, meglio noto come Gabriel (Unaí, 27 settembre 1992), è un calciatore brasiliano, portiere del Perugia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Cruzeiro dal 2007 al 2010, è poi stato il terzo portiere della prima squadra dopo il titolare Fábio e Rafael.[1] Con il club brasiliano ha vinto il Campionato Mineiro nel 2011.[2]

Nel maggio del 2012 viene acquistato dal Milan,[3] per una cifra pari a 0,7 milioni di euro.[4] Ha scelto di indossare, per la stagione 2012-2013, la maglia numero 59.[5] Nella prima stagione in rossonero non gioca partite ufficiali con la prima squadra ma viene impiegato nella formazione Primavera.

Ha esordito con la maglia del Milan il 19 ottobre 2013, in occasione della partita interna vinta per 1-0 contro l'Udinese.[6]

Il 1º settembre 2014 passa in prestito al Carpi, squadra militante in Serie B. Finita la stagione il club emiliano ottiene la promozione in Serie A e Gabriel viene eletto 4° miglior portiere del campionato.[7]

Il 15 luglio 2015 passa al Napoli con la formula del prestito.[8] Il 1º ottobre fa il suo esordio in Europa League, nella vittoria per 2-0 contro il Legia Varsavia, valevole per la seconda giornata del girone D. Il 3 aprile 2016 debutta anche in campionato, in occasione della sfida persa per 1-3 sul campo dell'Udinese, parando un calcio di rigore a Bruno Fernandes ma commettendo un grave errore sulla seconda rete della squadra bianconera.[9]

Terminato il prestito al Napoli, il giocatore torna al Milan: nel gennaio 2017 si trasferisce in prestito secco fino a giugno al Cagliari, che contestualmente cede a titolo definitivo alla squadra milanese Marco Storari.[10][11] Terminato il prestito fa ritorno al Milan.

Il 30 gennaio 2018 passa in prestito fino a giugno all'Empoli. Finita la stagione il club ottiene la promozione in Serie A e Gabriel viene eletto miglior portiere del campionato[senza fonte]. Terminato il prestito rientra al club rossonero. Il 17 agosto, ultimo giorno di calciomercato in entrata in Italia, si trasferisce a titolo definitivo al Perugia, con la cui società sottoscrive un contratto triennale.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio del 2011 ha vinto con la Nazionale brasiliana Under-20 il Campionato sudamericano disputato in Perù,[12] grazie al 6-0 ottenuto nell'ultima giornata contro l'Uruguay,[13] durante il quale Gabriel ha disputato 8 delle 9 partite totali.

Nell'agosto successivo, sempre con l'Under-20, è stato convocato dal CT Ney Franco per partecipare al Campionato mondiale di categoria vinto proprio dalla Seleção[14][15] grazie alla vittoria contro il Portogallo allo Stadio El Campín per 3-2.[16] In questa competizione Gabriel è stato schierato dal primo minuto in ogni partita.

Il 7 giugno 2012 è stato inserito nella lista dei 35 pre-convocati della Nazionale olimpica per partecipare alle Olimpiadi di Londra 2012[17] ma, un mese più tardi, è stato escluso dall'elenco finale dei 18 convocati venendo scelto come una delle 4 riserve.[18] Il 24 luglio seguente, a causa dell'infortunio del titolare Rafael, entra a far parte della lista principale.[19][20] Fa la sua entrata nel match contro la Nuova Zelanda, terminato sul punteggio di 3-0 per i brasiliani.[21][22] La compagine verdeoro ha ottenuto la medaglia d'argento, venendo sconfitta in finale dal Messico per 2-1;[23] in totale, in questa competizione, Gabriel ha giocato 4 partite, subendo altrettante reti.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Gabriel è stato convocato per la prima volta nella Nazionale maggiore brasiliana da Mano Menezes nell'agosto 2010 per un periodo di allenamenti svoltosi dal 2 all'8 settembre 2010 a Barcellona.[1] Il 15 agosto 2012, a Solna, ha giocato la sua prima partita con la Nazionale maggiore, in occasione della vittoria per 3-0 contro la Svezia.[24][25]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 9 novembre 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010 Brasile Cruzeiro A 0 -0 - - - CL 0 -0 - - - 0 -0
2011 MI/MG+A 0 -0 - - - CL 0 -0 - - - 0 -0
gen.-giu. 2012 A 0 -0 CB 0 -0 - - - - - - 0 -0
Totale Cruzeiro 0 -0 0 -0 0 -0 - - 0 -0
2012-2013 Italia Milan A 0 -0 CI 0 -0 UCL 0 -0 - - - 0 -0
2013-2014 A 7 -10 CI 0 -0 UCL 0 -0 - - - 7 -10
2014-2015 Italia Carpi B 39 -23 CI - - - - - - - - 39 -23
2015-2016 Italia Napoli A 1 -3 CI - - UEL 3 -2 - - - 4 -5
2016-gen. 2017 Italia Milan A 0 -0 CI 0 -0 - - - SI 0 -0 0 -0
gen.-giu. 2017 Italia Cagliari A 3 -7 CI - - - - - - - - 3 -7
2017-gen. 2018 Italia Milan A 0 -0 CI 0 -0 UEL -[26] - - - - 0 -0
Totale Milan 7 -10 0 -0 0 -0 0 -0 7 -10
gen.-giu. 2018 Italia Empoli B 16 -14 CI - - - - - - - - 16 -14
2018-2019 Italia Perugia B 11 -16 CI - - - - - - - - 11 -16
Totale carriera 77 -73 0 -0 3 -2 0 -0 80 -75

Cronologia presenze in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
15-8-2012 Solna Svezia Svezia 0 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
Totale Presenze 1 Reti -0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile Olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-8-2012 Newcastle upon Tyne Brasile Brasile 3 – 0 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Olimpiade 2012 - 1º turno -0
4-8-2012 Newcastle upon Tyne Brasile Brasile 3 – 2 Honduras Honduras Olimpiade 2012 - Quarti -2
7-8-2012 Manchester Corea del Sud Corea del Sud 0 – 3 Brasile Brasile Olimpiade 2012 - Semifinale -0
11-8-2012 Londra Brasile Brasile 1 – 2 Messico Messico Olimpiade 2012 - Finale -2
Totale Presenze 4 Reti -4
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile Under-20
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-1-2011 Tacna Brasile Under-20 Brasile 4 – 2 Paraguay Paraguay Under-20 Sudamericano Under-20 2011 - 1º turno -2
20-1-2011 Tacna Colombia Under-20 Colombia 1 – 3 Brasile Brasile Under-20 Sudamericano Under-20 2011 - 1º turno -1
23-1-2011 Tacna Brasile Under-20 Brasile 1 – 1 Bolivia Bolivia Under-20 Sudamericano Under-20 2011 - 1º turno -1
31-1-2011 Arequipa Cile Under-20 Cile 1 – 5 Brasile Brasile Under-20 Sudamericano Under-20 2011 - Girone finale -1
3-2-2011 Arequipa Brasile Under-20 Brasile 2 – 0 Colombia Colombia Under-20 Sudamericano Under-20 2011 - Girone finale -
6-2-2011 Arequipa Argentina Under-20 Argentina 2 – 1 Brasile Brasile Under-20 Sudamericano Under-20 2011 - Girone finale -1
9-2-2011 Arequipa Ecuador Under-20 Ecuador 0 – 1 Brasile Brasile Under-20 Sudamericano Under-20 2011 - Girone finale -
12-2-2011 Arequipa Uruguay Under-20 Uruguay 0 – 6 Brasile Brasile Under-20 Sudamericano Under-20 2011 - Finale - 11º titolo
12-7-2011 Teresópolis Brasile Under-20 Brasile 3 – 0 Arabia Saudita Arabia Saudita Under-20 Amichevole -
29-7-2011 Barranquilla Brasile Under-20 Brasile 1 – 1 Egitto Egitto Under-20 Mondiali Under-20 2011 - 1º turno -1
1-8-2011 Barranquilla Brasile Under-20 Brasile 3 – 0 Austria Austria Under-20 Mondiali Under-20 2011 - 1º turno -
4-8-2011 Barranquilla Brasile Under-20 Brasile 4 – 0 Panama Panama Under-20 Mondiali Under-20 2011 - 1º turno -
10-8-2011 Barranquilla Brasile Under-20 Brasile 3 – 0 Arabia Saudita Arabia Saudita Under-20 Mondiali Under-20 2011 - Ottavi -
?-8-2011 Pereira Brasile Under-20 Brasile 2 – 2 dts
(4-2 dcr)
Spagna Spagna Under-20 Mondiali Under-20 2011 - Quarti -2
17-8-2011 Pereira Brasile Under-20 Brasile 2 – 0 Messico Messico Under-20 Mondiali Under-20 2011 - Semifinale -
20-8-2011 Bogotá Portogallo Under-20 Portogallo 2 – 3 dts Brasile Brasile Under-20 Mondiali Under-20 2011 - Finale -2 5º titolo
Totale Presenze 16 Reti -12

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

Cruzeiro: 2011

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Carpi: 2014-2015
Empoli: 2017-2018
Milan: 2016

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Perù 2011
Colombia 2011
Londra 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (PT) Gabriel, um unaiense na Seleção Brasileira, unainet.com.br, 27 agosto 2010. URL consultato il 6 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2010).
  2. ^ (PT) Campeonato Mineiro 2011, esporte.uol.com.br. URL consultato il 20 maggio 2012.
  3. ^ Adriano Galliani e la sorpresa Gabriel, acmilan.com, 24 maggio 2012. URL consultato il 24 maggio 2012.
  4. ^ Gabriel, transfermarkt.it. URL consultato il 14 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 19 agosto 2012).
  5. ^ 8 Noce-9 Pato-10 Boa, acmilan.com, 26 luglio 2012. URL consultato il 26 luglio 2012.
  6. ^ Max Cristina, Serie A: Milan-Udinese 1-0, gran gol di Birsa, Sport Mediaset, 19 ottobre 2013. URL consultato il 19 ottobre 2013.
  7. ^ Classifica alla 42ª giornata Archiviato il 26 giugno 2015 in Internet Archive.
  8. ^ AC Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 15 luglio 2015. URL consultato il 15 luglio 2015.
  9. ^ Udinese-Napoli 3-1: Higuain espulso perde la testa, è quasi addio allo scudetto, repubblica.it, 3 aprile 2016. URL consultato il 4 aprile 2016.
  10. ^ Gabriel al Cagliari cagliaricalcio.com
  11. ^ AC MILAN COMUNICATO UFFICIALE acmilan.com
  12. ^ Generazione di fenomeni: Brasile campione sudamericano U. 20, Sky Sport, 13 febbraio 2011. URL consultato il 19 maggio 2012.
  13. ^ (ES) Sudamericano Sub 20: Brasil se consagró campeón con fiesta ante Uruguay (0-6), goal.com, 12 febbraio 2011. URL consultato il 19 maggio 2012.
  14. ^ Un Brasile da Oscar. Suo il Mondiale under 20, la Repubblica, 21 agosto 2011. URL consultato il 19 maggio 2012.
  15. ^ Mondiale Under 20: Oscar show, Brasile campione, datasport.it, 21 agosto 2011. URL consultato il 19 maggio 2012.
  16. ^ (EN) Brazil 3:2 Portugal, fifa.com, 20 agosto 2011. URL consultato il 19 maggio 2012.
  17. ^ (PT) Mano Menezes convoca os 35, cbf.com.br, 7 giugno 2012. URL consultato l'8 luglio 2012 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2012).
  18. ^ (PT) Seleção Olímpica convocada por Mano, cbf.com.br, 5 luglio 2012. URL consultato l'8 luglio 2012 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2012).
  19. ^ (PT) Rafael é desconvocado das Olimpíadas, cbf.com.br, 24 luglio 2012. URL consultato il 24 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2012).
  20. ^ Matteo Calcagni, Rafael, niente Olimpiadi: al suo posto il milanista Gabriel, milannews.it, 24 luglio 2012. URL consultato il 24 luglio 2012.
  21. ^ Gabriel olimpico, acmilan.com, 2 agosto 2012. URL consultato il 2 agosto 2012.
  22. ^ Nuova Zelanda 0-3 Brasile[collegamento interrotto], Eurosport, 1º agosto 2012. URL consultato il 1º agosto 2012.
  23. ^ Fabio Bianchi, Il Messico con l'oro al collo. Brasile, Olimpiade maledetta, La Gazzetta dello Sport, 11 agosto 2012. URL consultato l'11-08-201.
  24. ^ Pato show davanti a Pelé. Il Brasile affonda la Svezia, La Gazzetta dello Sport, 15 agosto 2012. URL consultato il 15 agosto 2012.
  25. ^ Svezia 0-3 Brasile, Eurosport, 15 agosto 2012. URL consultato il 15 agosto 2012.
  26. ^ Non inserito nella lista UEFA.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]