Antonio Barreca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Barreca
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Monaco
Carriera
Giovanili
2002-2014Torino
Squadre di club1
2014-2015Cittadella38 (1)
2015-2016Cagliari15 (0)
2016-2018Torino37 (0)
2018-Monaco5 (0)
Nazionale
2013Italia Italia U-186 (0)
2013-2014Italia Italia U-194 (0)
2014Italia Italia U-201 (0)
2015-2017Italia Italia U-2113 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Polonia 2017
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 settembre 2018

Antonio Barreca (Torino, 18 marzo 1995) è un calciatore italiano, difensore del Monaco.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ricopre principalmente il ruolo di terzino sinistro ma è spesso usato con buoni risultati come esterno di centrocampo, ha una buona visione di gioco, un'ottima velocità, discreta facilità di corsa ed è abile nel servire i compagni con precisi cross dal fondo.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esordi[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Torino, di origini siciliane, Barreca cresce calcisticamente nelle giovanili granata, dove gioca in tutte le categorie sino ad approdare alla Primavera.[2] Nella stagione 2013–14 contribuisce a condurre la compagine alla finale del campionato, persa ai rigori contro il Chievo.[3][4] Con i problemi accorsi alla rosa del Toro a causa dei tanti infortunati, viene spesso inserito tra i convocati dal tecnico Ventura.

I prestiti a Cittadella e Cagliari[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua prima stagione da professionista, Barreca viene mandato in prestito al Cittadella in Serie B. Debutta nel terzo turno di Coppa Italia, nella partita persa 4–1 contro il Sassuolo.[5] Realizza il suo primo gol in Serie B il 15 novembre 2014 nella gara in trasferta persa 5–2 contro il Carpi.[6] Si rende protagonista di un ottimo campionato giocato da titolare, nel quale ottiene 38 presenze.

Il 17 giugno 2015 viene ceduto in prestito con diritto e controdiritto di riscatto al Cagliari, retrocesso in Serie B.[7] Esordisce con i Sardi all'ottava giornata di campionato, nella partita Novara-Cagliari (1-0). Ottiene 15 presenze con la formazione isolana, guidata da Rastelli, che vince il campionato e viene promossa in Serie A.

Il ritorno al Torino[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 giugno 2016 viene riscattato dal Torino.[8] Esordisce con i Granata guidati da Mihajlović il 13 agosto 2016, nella partita del 3º turno di Coppa Italia vinta 4-1 contro la Pro Vercelli allo stadio Olimpico Grande Torino. Il 18 settembre 2016, a 21 anni, esordisce in Serie A entrando al posto di Molinaro nel primo tempo della partita Torino-Empoli (0-0); le buone prestazioni rese e la contemporanea prolungata assenza per infortunio dei compagni Molinaro e Avelar gli valgono poi la titolarità sulla fascia sinistra della difesa granata. Nel dicembre del 2016 viene premiato dall'USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana) Subalpina quale miglior giovane calciatore dell'anno.

Il campionato 2017-2018 non lo vede tuttavia riconfermare gli standard della stagione precedente, anche a causa di svariati problemi fisici che ne minano la continuità, e colleziona 9 sole presenze complessive.

Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 luglio 2018 si trasferisce nel club francese del Monaco, rientrando in uno scambio alla pari con Soualiho Meïté. Firma un contratto di cinque anni.[9] Esordisce in Ligue 1 l'11 agosto 2018, alla prima giornata di campionato, giocando titolare nella partita vinta 3-1 in trasferta contro il Nantes allo Stadio della Beaujoire.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato con le nazionali Under-18 e Under-19, ha esordito con l'Under-20 il 9 ottobre 2014 in una partita valida per il Torneo Quattro Nazioni persa 2-1, in trasferta, contro i pari età della Polonia.[10]

Il 12 agosto 2015 ha esordito con la maglia della Nazionale Under-21, entrando nel secondo tempo della partita amichevole Ungheria-Italia (0-0).

il 18 febbraio 2017 viene convocato dal CT Ventura per uno stage con la Nazionale maggiore.[11]

Viene convocato per l'Europeo Under-21 2017 in Polonia, nel quale l'Italia viene eliminata in semifinale dalla Spagna.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 settembre 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2014-2015 Italia Cittadella B 38 1 CI 1 0 - - - - - - 39 1
2015-2016 Italia Cagliari B 15 0 CI 2 0 - - - - - - 17 0
2016-2017 Italia Torino A 28 0 CI 2 0 - - - - - - 30 0
2017-2018 A 9 0 CI - - - - - - - - 9 0
Totale Torino 37 0 2 0 - - - - 39 0
2018-2019 Francia Monaco L1 5 0 CF+CdL 0+0 0+0 UCL 0 0 SF 0 0 5 0
Totale carriera 95 1 5 0 - - - - 100 1

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12-8-2015 Telki Ungheria Under-21 Ungheria 0 – 0 Italia Italia Under-21 Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
8-9-2015 Reggio Emilia Italia Under-21 Italia 1 – 0 Slovenia Slovenia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - Ingresso al 87’ 87’
13-11-2015 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 1 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
17-11-2015 Castel di Sangro Italia Under-21 Italia 2 – 0 Lituania Lituania Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - Uscita al 66’ 66’
24-3-2016 Waterford Irlanda Under-21 Irlanda 1 – 4 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
11-10-2016 Kaunas Lituania Under-21 Lituania 0 – 0 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
10-11-2016 Southampton Inghilterra Under-21 Inghilterra 3 – 2 Italia Italia Under-21 Amichevole -
14-11-2016 Bergamo Italia Under-21 Italia 0 – 0 Danimarca Danimarca Under-21 Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
23-3-2017 Cracovia Polonia Under-21 Polonia 1 – 2 Italia Italia Under-21 Amichevole - Uscita al 73’ 73’
27-3-2017 Roma Italia Under-21 Italia 1 – 2 Spagna Spagna Under-21 Amichevole - Ingresso al 84’ 84’
18-6-2017 Cracovia Danimarca Under-21 Danimarca 0 – 2 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2017 - 1º turno -
24-6-2017 Cracovia Italia Under-21 Italia 1 – 0 Germania Germania Under-21 Europeo Under-21 2017 - 1º turno -
27-6-2017 Cracovia Italia Under-21 Italia 1 – 3 Spagna Spagna Under-21 Europeo Under-21 2017 - Semifinale -
Totale Presenze 13 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cagliari: 2015-2016

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • USSI Subalpina: 1
Rivelazione dell'anno 2016[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Barreca a CM: 'Mi ha cercato il Milan', su calciomercato.com, 19 dicembre 2014. URL consultato il 17 giugno 2015.
  2. ^ Antonio Barreca, la qualità c'è e si vede » Toro Next, su toronext.com. URL consultato il 24 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 16 dicembre 2014).
  3. ^ Antonio Barreca, il Torino ha trovato il terzino del futuro, iltalentocheverra.it. URL consultato il 12 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  4. ^ Regolamento del Campionato Primavera TIM 2012/2013 – "Trofeo Giacinto Facchetti" (PDF) [collegamento interrotto], su legaseriea.it, Lega Nazionale Professionisti Serie A, 13 luglio 2012. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  5. ^ Sassuolo vs. Cittadella - 21 August 2014 - Soccerway
  6. ^ Carpi vs. Cittadella - 15 November 2014 - Soccerway
  7. ^ UFFICIALE: Torino, preso Avelar dal Cagliari. Barreca in prestito in Sardegna - TuttoMercatoWeb.com
  8. ^ Barreca al Toro torinofc.it
  9. ^ UFFICIALE: Torino, Barreca è un nuovo giocatore del Monaco - TUTTOmercatoWEB.com. URL consultato il 10 luglio 2018.
  10. ^ Antonio Barreca, transfermarkt.it, 10 febbraio 2015. URL consultato il 17 giugno 2015.
  11. ^ Barreca allo stage della Nazionale, su torinofc.it, 18 febbraio 2017.
  12. ^ Torino, Barreca «rivelazione dell'anno»: il premio dell'Ussi

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]