Andreas Cornelius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andreas Cornelius
Andreas Cornelius cropped.jpg
Cornelius con la maglia del Cardiff City nel 2013
Nazionalità Danimarca Danimarca
Altezza 195 cm
Peso 90 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Copenaghen
Carriera
Giovanili
????-????non conosciuta Hekla
????-????Fremad Amager
????-2012Copenaghen
Squadre di club1
2012-2013Copenaghen34 (18)
2013-2014Cardiff City8 (0)
2014-2017Copenaghen91 (28)
2017-2018Atalanta23 (3)
2018-2019Bordeaux20 (3)
2019-2021Parma55 (13)
2021-2022Trabzonspor41 (16)
2022-Copenaghen4 (0)
Nazionale
2010-2011Danimarca Danimarca U-186 (2)
2011-2012Danimarca Danimarca U-1914 (4)
2012-2015Danimarca Danimarca U-217 (2)
2012-Danimarca Danimarca45 (13)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Europa 2020
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 giugno 2022

Andreas Evald Cornelius (Copenaghen, 16 marzo 1993) è un calciatore danese, attaccante del Copenaghen e della nazionale danese.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Di piede mancino,[1] ricopre il ruolo di centravanti.[1] Soprannominato Vichingo per la sua caratteristica robustezza fisica,[2] è abile ad aprire spazi per i compagni e dotato di una buona tecnica di base.[3] Abile nel gioco aereo e nel fare salire la squadra,[1] si distingue anche per la foga agonistica con cui gioca.[1] Le sue conclusioni sono pericolose perché molto potenti oltre a sapersi coordinare di prima.[1] Si trova più a suo agio in sistemi di gioco verticali che associativi.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Copenaghen[modifica | modifica wikitesto]

Comincia la sua carriera con la maglia del Copenaghen, con cui esordisce nella Superligaen il 9 aprile 2012, subentrando a César Santin nel pareggio per 0-0 sul campo dell'Aarhus[4]. Il 15 luglio seguente realizza la prima rete nella massima divisione danese, contribuendo al successo per 4-2 sul Midtjylland[5].

Cardiff City e primo ritorno al Copenaghen[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 giugno viene acquistato dal Cardiff City per circa dieci milioni di euro. Con i gallesi, complici anche alcuni problemi fisici, disputa soltanto undici partite in sei mesi, senza mai andare a segno.

Il 31 gennaio 2014 fa ritorno al Copenaghen[6]. Il 25 maggio 2017, con una doppietta nella finale vinta 3-1 contro il Brøndby, permette alla sua squadra di conquistare la coppa nazionale[7].

Atalanta e Bordeaux[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 maggio 2017 l'Atalanta ufficializza l'acquisto del giocatore danese, che sarà formalizzato (diventando quindi effettivo) all'apertura della successiva sessione di calciomercato[8], nel luglio del 2017. Segna il suo primo gol in Italia il 10 settembre 2017, alla terza giornata di campionato, nella vittoria casalinga per 2-1 contro il Sassuolo.

Il 31 agosto 2018 viene ceduto in prestito con diritto di riscatto ai francesi del Bordeaux[9]. Debutta in Ligue 1 il 16 settembre nella partita contro il Nîmes subentrando al 72' a Jimmy Briand[10]; il 3 novembre trova il suo primo gol nel campionato francese, realizzando la rete del pareggio in casa dell'Olympique Lione (1-1)[11].

Parma[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 luglio 2019, passa in prestito biennale con obbligo di riscatto al Parma.[12][13][14] Dopo avere avuto un problema al crociato,[15] il 1º settembre esordisce con i ducali nella trasferta in casa dell'Udinese subentrando nel finale a Roberto Inglese; inizialmente riserva d'Inglese, Cornelius (a causa dei problemi fisici accorsi al centravanti ex Chievo) ne ha poi preso il posto lungo il campionato.[1] Il 30 settembre, l'attaccante segna il primo gol con gli emiliani nella vittoria sul Torino (3-2).[16] Il 20 ottobre seguente, invece, firma da subentrante una tripletta nel 5-1 casalingo contro il Genoa, un evento con tre soli precedenti (Pietro Anastasi, Kevin-Prince Boateng e Josip Iličić) nella storia della Serie A,[17] e in seguito replicato anche da Andrea Belotti (nel 2022).[18]

Nella partita di ritorno, il 23 giugno successivo, segna un'ulteriore tripletta nel 1-4 esterno contro il grifone, diventando il terzo giocatore di sempre nel massimo campionato italiano a segnare due triplette contro la stessa squadra nello stesso campionato dopo Borriello e Hamrin.[19][20] Subisce poi un infortunio il mese successivo nella sfida contro il Milan (persa 3-1) del 15 luglio.[21]

L'anno successivo non riesce a trovare continuità realizzativa a causa di un infortunio[22] e del generale andamento negativo della squadra, conclusa all'ultimo posto e con il peggior attacco.

Trabzonspor[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 agosto 2021 viene ceduto a titolo definitivo ai turchi del Trabzonspor.[23][24] Debutta con il nuovo club il 16 agosto seguente, nell'ambito del match di campionato vinto contro lo Yeni Malatyaspor (1-5).[25] Il 19 agosto 2021, all'esordio personale in UEFA Conference League, realizza il suo primo centro in assoluto con i turchi, a danno della vincente Roma (1-2).[26]

Secondo ritorno al Copenaghen[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2022 viene ufficializzato il suo ritorno al Copenaghen, soggetto al superamento delle visite mediche.[27]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha disputato diverse partite nelle rappresentative giovanili danesi.[28] Il 15 agosto 2012 esordsce nelle qualificazioni al campionato europeo Under-21 2013, subentrando a Simon Makienok, nel pareggio per 1-1 contro le Fær Øer Under-21.[29]

Esordisce con la maglia della nazionale maggiore l'8 settembre 2012 nella gara di qualificazione ai Mondiali 2014 contro la Repubblica Ceca. A gennaio 2013 si mette in evidenza nella tournée statunitense della Danimarca, mettendo a segno una tripletta contro il Canada e un'ulteriore rete contro il Messico. Il successivo 22 marzo segna anche nel ritorno della gara di qualificazione mondiale contro la Repubblica Ceca. Per un periodo esce dal giro della nazionale, tornando a essere convocato nel ciclo che porta al Mondiale 2018 e bagnando il ritorno in maglia danese con un gol nell'amichevole vinta 5-0 contro il Liechtenstein.

Viene convocato per i Mondiali 2018,[30] durante i quali scende in campo in tre partite, in una manifestazione in cui i danesi vengono eliminati dalla Croazia ai rigori negli ottavi di finale.[31]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 31 agosto 2022.

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Danimarca Copenaghen SL 0 0 CD 0 0 UCL 0 0 - - - 0 0
2011-2012 SL 2 0 CD 0 0 UCL+UEL 0 0 - - - 2 0
2012-2013 SL 32 18 CD 2 1 UCL+UEL 4+6 0+1 - - - 44 20
2013-gen. 2014 Inghilterra Cardiff City PL 8 0 FACup+CdL 2+1 0 - - - - - - 11 0
gen.-giu. 2014 Danimarca Copenaghen SL 13 5 CD 3 1 UCL - - - - - 16 6
2014-2015 SL 22 6 CD 3 1 UCL+UEL 4+4 1+0 - - - 33 8
2015-2016 SL 26 5 CD 6 1 UEL - - - - - 32 6
2016-2017 SL 30 12 CD 4 2 UCL+UEL 11+4 6+1 - - - 49 21
2017-2018 Italia Atalanta A 23 3 CI 4 1 UEL 4 2 - - - 31 6
ago. 2018 A 0 0 CI 0 0 UEL 4 1 - - - 4 1
Totale Atalanta 23 3 4 1 8 3 - - 35 7
2018-2019 Francia Bordeaux L1 20 3 CdF+CdL 1+3 0 UEL 5 0 - - - 29 3
2019-2020 Italia Parma A 26 12 CI 1 0 - - - - - - 27 12
2020-2021 A 29 1 CI 1 0 - - - - - - 30 1
Totale Parma 55 13 2 0 - - - - 57 13
2021-2022 Turchia Trabzonspor SL 37 15 CT 3 1 UECL 2 1 - - - 42 17
lug.-ago. 2022 SL 4 1 CT 0 0 UCL+UEL 2+0 0+0 ST 1 2 7 3
Totale Trabzonspor 41 16 3 1 4 1 1 2 49 20
ago. 2022-2023 Danimarca Copenaghen SL 4 0 CD 1 2 UCL 2 0 - - - 7 2
Totale Copenaghen 129 46 19 8 35 9 - - 183 63
Totale 265 79 33 8 52 13 1 2 364 106

Presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Danimarca
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
8-9-2012 Copenaghen Danimarca Danimarca 0 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 71’ 71’ Ammonizione al 90+1’ 90+1’
12-10-2012 Sofia Bulgaria Bulgaria 1 – 1 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 35’ 35’ Ammonizione al 84’ 84’
26-1-2013 Tucson Canada Canada 0 – 4 Danimarca Danimarca Amichevole 3 Uscita al 67’ 67’
31-1-2013 Glendale Messico Messico 1 – 1 Danimarca Danimarca Amichevole 1 Uscita al 84’ 84’
6-2-2013 Skopje Macedonia Macedonia 3 – 0 Danimarca Danimarca Amichevole -
22-3-2013 Olomouc Rep. Ceca Rep. Ceca 0 – 3 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 2014 1 Uscita al 85’ 85’
26-3-2013 Copenaghen Danimarca Danimarca 1 – 1 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2014 -
5-6-2013 Aalborg Danimarca Danimarca 2 – 1 Georgia Georgia Amichevole -
11-6-2013 Copenaghen Danimarca Danimarca 0 – 4 Armenia Armenia Qual. Mondiali 2014 -
3-9-2014 Odense Danimarca Danimarca 1 – 2 Turchia Turchia Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
31-8-2016 Horsens Danimarca Danimarca 5 – 0 Liechtenstein Liechtenstein Amichevole 1 Ingresso al 46’ 46’
11-10-2016 Copenaghen Danimarca Danimarca 0 – 1 Montenegro Montenegro Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 70’ 70’
11-11-2016 Copenaghen Danimarca Danimarca 4 – 1 Kazakistan Kazakistan Qual. Mondiali 2018 1 Ammonizione al 22’ 22’ Uscita al 82’ 82’
26-3-2017 Cluj-Napoca Romania Romania 0 – 0 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 45’ 45’
1-9-2017 Copenaghen Danimarca Danimarca 4 – 0 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2018 1 Uscita al 75’ 75’
4-9-2017 Erevan Armenia Armenia 1 – 4 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 65’ 65’ Uscita al 78’ 78’
5-10-2017 Podgorica Montenegro Montenegro 0 – 1 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 64’ 64’
11-11-2017 Copenaghen Danimarca Danimarca 0 – 0 Irlanda Irlanda Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 64’ 64’
14-11-2017 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 5 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 70’ 70’
27-3-2018 Aalborg Danimarca Danimarca 0 – 0 Cile Cile Amichevole -
21-6-2018 Samara Danimarca Danimarca 1 – 1 Australia Australia Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 68’ 68’
26-6-2018 Mosca Danimarca Danimarca 0 – 0 Francia Francia Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 75’ 75’
1-7-2018 Nižnij Novgorod Croazia Croazia 1 – 1 dts
(3 – 2 dtr)
Danimarca Danimarca Mondiali 2018 - Ottavi di finale - Uscita al 66’ 66’
9-9-2018 Aarhus Danimarca Danimarca 2 – 0 Galles Galles UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 86’ 86’
19-11-2018 Aarhus Danimarca Danimarca 0 – 0 Irlanda Irlanda UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 78’ 78’
12-10-2019 Copenaghen Danimarca Danimarca 1 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2020 -
18-11-2019 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 1 Danimarca Danimarca Qual. Euro 2020 - Uscita al 33’ 33’
5-9-2020 Copenaghen Danimarca Danimarca 0 – 2 Belgio Belgio UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 83’ 83’
7-10-2020 Herning Danimarca Danimarca 4 – 0 Fær Øer Fær Øer Amichevole 1 Uscita al 46’ 46’
6-6-2021 Brøndbyvester Danimarca Danimarca 2 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole 1 Ingresso al 71’ 71’ Ammonizione al 89’ 89’
12-6-2021 Copenaghen Danimarca Danimarca 0 – 1 Finlandia Finlandia Euro 2020 - 1º turno - Ingresso al 76’ 76’
17-6-2021 Copenaghen Danimarca Danimarca 1 – 2 Belgio Belgio Euro 2020 - 1º turno - Ingresso al 72’ 72’
21-6-2021 Copenaghen Russia Russia 1 – 4 Danimarca Danimarca Euro 2020 - 1º turno - Ingresso al 85’ 85’
26-6-2021 Amsterdam Galles Galles 0 – 4 Danimarca Danimarca Euro 2020 - Ottavi di finale - Ingresso al 69’ 69’
7-9-2021 Copenaghen Danimarca Danimarca 5 – 0 Israele Israele Qual. Mondiali 2022 1 Ingresso al 86’ 86’
9-10-2021 Chișinău Moldavia Moldavia 0 – 4 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 77’ 77’
12-11-2021 Copenaghen Danimarca Danimarca 3 – 1 Fær Øer Fær Øer Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 67’ 67’
15-11-2021 Glasgow Scozia Scozia 2 – 0 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 72’ 72’
29-3-2022 Copenaghen Danimarca Danimarca 3 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 56’ 56’
3-6-2022 Parigi Francia Francia 1 – 2 Danimarca Danimarca UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno 2 Ingresso al 59’ 59’
6-6-2022 Vienna Austria Austria 1 – 2 Danimarca Danimarca UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ingresso al 52’ 52’
10-6-2022 Copenaghen Danimarca Danimarca 0 – 1 Croazia Croazia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ammonizione al 8’ 8’ Uscita al 61’ 61’
13-6-2022 Copenaghen Danimarca Danimarca 2 – 0 Austria Austria UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Uscita al 46’ 46’
22-11-2022 Al Rayyan Danimarca Danimarca 0 – 0 Tunisia Tunisia Mondiali 2022 - 1º turno - Ingresso al 65’ 65’
26-11-2022 Doha Francia Francia 2 – 1 Danimarca Danimarca Mondiali 2022 - 1º turno - Ammonizione al 23’ 23’ Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 45 Reti 13

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Copenaghen: 2011-2012, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017
Copenaghen: 2012-2013, 2015-2016, 2016-2017
Trabzonspor: 2021-2022
Trabzonspor: 2022

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2012-2013 (18 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Cornelius è perfetto per il Parma, su ultimouomo.com, 30 giugno 2020. URL consultato il 30 giugno 2020.
  2. ^ Cornelius fa doppietta e vince la Coppa, in L'Eco di Bergamo, 26 maggio 2017. URL consultato il 1º settembre 2018.
  3. ^ Alessandro Delpanno, Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Andreas Cornelius (Atalanta), su spaziocalcio.it, 6 luglio 2017. URL consultato il 1º settembre 2018.
  4. ^ AGF vs. Copenaghen 0 - 0, su it.soccerway.com. URL consultato il 22 agosto 2012.
  5. ^ Copenaghen vs. Midtjylland 4 - 2, su it.soccerway.com. URL consultato il 22 agosto 2012.
  6. ^ (EN) Cornelius returns to Copenhagen, su cardiffcityfc.co.uk, Cardiff City Football Club, 31 gennaio 2014. URL consultato il 1º febbraio 2014.
  7. ^ Copenaghen vs. Brøndby 3 - 1, su it.soccerway.com. URL consultato il 12 luglio 2017.
  8. ^ Benvenuto Cornelius!, su atalanta.it, 2 maggio 2017. URL consultato il 1º settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2017).
  9. ^ Andreas Cornelius al Bordeaux, su atalanta.it, 31 agosto 2018. URL consultato il 1º settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2018).
  10. ^ Andreas Cornelius - Rendimento 18/19. URL consultato il 19 ottobre 2018.
  11. ^ Ligue 1 LIVE, in Calciomercato.com | Tutte le news sul calcio in tempo reale. URL consultato il 26 novembre 2018.
  12. ^ Cornelius e Kulusevski al Parma, su atalanta.it. URL consultato il 30 giugno 2020.
  13. ^ ANDREAS CORNELIUS E DEJAN KULUSEVSKI SONO GIOCATORI DEL PARMA, su parmacalcio1913.com, 18 luglio 2019. URL consultato il 30 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 20 luglio 2019).
  14. ^ Ufficiali Cornelius e Kukusevski a Parma - Calcio, su ansa.it, 18 luglio 2019. URL consultato il 18 luglio 2019.
  15. ^ FOCUS CROCIATO: ANDREAS CORNELIUS, su parmacalcio1913.com, 26 luglio 2019. URL consultato il 30 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 30 giugno 2020).
  16. ^ Parma-Torino: Cornelius segna il primo gol stagionale (VIDEO), su SportFace, 30 settembre 2019. URL consultato il 30 settembre 2019.
  17. ^ Stefano Dolci, Cornelius, 3 gol in 11 minuti da subentrato: è il quarto nella storia della Serie A a riuscirci, su it.eurosport.com, 20 ottobre 2019.
  18. ^ Segnare una tripletta in Serie A partendo dalla panchina è roba per pochi, su Cronache di spogliatoio, 3 maggio 2022. URL consultato il 13 settembre 2022.
  19. ^ Cornelius-show, 2 triplette al Genoa: è il 3º a riuscirci in Serie A, su gianlucadimarzio.com. URL consultato il 23 giugno 2020.
  20. ^ Genoa-Parma 1-4: implacabile Cornelius, i ducali vedono l'Europa, su la Repubblica, 23 giugno 2020. URL consultato il 24 giugno 2020.
  21. ^ REPORT MEDICO: BRUNO ALVES E ANDREAS CORNELIUS, su parmacalcio1913.com, 16 luglio 2020. URL consultato il 17 luglio 2020 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2020).
  22. ^ Chi è Andreas Cornelius, l'attaccante della Danimarca che ha affossato la Francia. L'Atalanta e quella birra offerta a un tifoso del Parma, su repubblica.it, 3 giugno 2022. URL consultato il 4 giugno 2022.
  23. ^ ANDREAS CORNELIUS AL TRABZONSPOR A TITOLO DEFINITIVO, su parmacalcio1913.com, 10 agosto 2021. URL consultato il 10 agosto 2021.
  24. ^ (TR) Andreas Cornelius ve Dorukhan Toköz için imza töreni düzenlendi, su trabzonspor.org.tr. URL consultato il 10 agosto 2021.
  25. ^ Il Trabzonspor parte col botto: 5-1 allo Yeni Malatyaspor, su IlRomanista.eu. URL consultato il 23 agosto 2021.
  26. ^ Roma, l'era Mourinho si apre con una vittoria: 2-1 in Turchia, su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 23 agosto 2021.
  27. ^ (DA) FCK enige med Trabzonspor om Cornelius transfer, su fck.dk, 31 agosto 2022. URL consultato il 31 agosto 2022.
  28. ^ (DA) Andreas Cornelius, su dbu.dk. URL consultato il 22 agosto 2012.
  29. ^ Isole Faroe 1 - 1 Danimarca, su it.uefa.com. URL consultato il 22 agosto 2012.
  30. ^ Mondiali 2018, ecco i convocati di tutte le nazionali, in Premium Sport, 4 giugno 2018. URL consultato il 21 giugno 2018.
  31. ^ (EN) Canada 0-4 Denmark: Young Canucks overwhelmed, su goal.com. URL consultato il 9 gennaio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]