Ander Herrera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ander Herrera
Ander Herrera MUFC 2014.jpg
Herrera al Manchester Utd nel 2014
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 181 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Paris Saint-Germain
Carriera
Giovanili
2004-2008 Real Saragozza
Squadre di club1
2008-2011Real Saragozza82 (6)
2011-2014Athletic Bilbao94 (7)
2014-2019Manchester Utd132 (12)
2019- Paris Saint-Germain6 (0)
Nazionale
2009 Spagna Spagna U-20 10 (3)
2009-2011 Spagna Spagna U-21 15 (4)
2016-2017Spagna Spagna2 (0)
Palmarès
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Oro Pescara 2009
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Danimarca 2011
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 luglio 2019

Ander Herrera Agüera (Bilbao, 14 agosto 1989) è un calciatore spagnolo, centrocampista del Paris Saint-Germain.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il padre di Ander Herrera, Pedro, giocò nel Real Saragozza dal 1982 al 1988 disputando 201 partite ufficiali e vincendo la Coppa del Re nella stagione 1985-1986[1].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centrocampista molto rapido, può ricoprire diverse posizioni, è dotato di fantasia e di una grande visione di gioco. Si caratterizza per il suo lavoro in fase di non possesso e la sua reattività.[2]

Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Real Saragozza[modifica | modifica wikitesto]

Arriva al Real Saragozza da adolescente, dopo alcune stagioni nelle giovanili, il 29 agosto 2009 debutta contro il Tenerife. Con le sue ottime prestazioni conquista i tifosi e attira su di sé l'interesse di alcune grandi squadre europee.[2] Colleziona anche diverse presenze con le nazionali giovanili spagnole, trionfando nei Giochi del Mediterraneo del 2009.

Il 7 febbraio 2011 firma con l'Athletic Bilbao un contratto fino a giugno 2016 con una clausola rescissoria fissata a 36 milioni di euro per le prime tre stagioni e 40 milioni per le ultime due[4], ma finisce la stagione 2010-2011 con il Real Saragozza.[5][6] Il 21 maggio gioca la sua ultima partita con il Real Saragozza in casa del Levante e la squadra aragonese si salva dalla retrocessione all'ultimo momento. In totale colleziona 86 presenze e 6 gol con la prima squadra, oltre agli altri anni trascorsi nelle giovanili. Il 23 maggio saluta e ringrazia i suoi vecchi tifosi con una conferenza stampa in cui dichiara di essere orgoglioso di aver vestito la maglia del Real Saragozza[7][8]. La sera dello stesso giorno avviene la presentazione ufficiale con l'Athletic Bilbao[4].

Athletic Bilbao[modifica | modifica wikitesto]

Con la maglia della squadra basca Herrera disputa 3 stagioni, giocando 94 partite e mettendo a segno 7 reti nella Liga.

Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 giugno 2014 la società basca annuncia sul proprio sito ufficiale, di aver ceduto il giocatore al Manchester United dopo aver pagato l'intera clausola rescissoria di 42 milioni di euro.[9] Il 16 agosto 2014 trova la prima presenza in Premier League e con la nuova maglia nella gara persa per 2-1 in casa contro lo Swansea City. Il 14 settembre trova il primo gol con la nuova maglia nella gara vinta in casa 4-0 contro il QPR. Si ripete anche alla quinta giornata segnando un gol nella gara persa 5-3 sul campo del Leicester City. Il 4 gennaio 2015 trova la prima presenza con la maglia del Manchester United nella gara di FA Cup giocata e vinta 2-0 sul campo dello Yeovil Town. Nell'occasione segna il gol del momentaneo 1-0 che tra l'altro è il suo primo gol nella competizione. Il 4 aprile segna la sua prima doppietta con il Manchester United nella partita vinta per 3-1 contro l'Aston Villa.

Il 24 maggio 2017, alla terza stagione con la maglia dei Red Devils, vince l'Europa League, battendo 2-0 l'Ajax nella finale di Stoccolma, partita che il giocatore spagnolo gioca da titolare.

Rimane a Manchester per altre 2 stagioni, per poi comunicare l'11 maggio 2019 la sua decisione di lasciare il club.[10]

PSG[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 Luglio 2019, viene ufficializzato il passaggio al club parigino.[11]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce con la maglia della nazionale della Spagna il 15 novembre 2016 nell'amichevole conclusasi sul 2-2 contro l'Inghilterra.[12]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 3 agosto 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Spagna Real Saragozza SD 19 2 CR 0 0 - - - - - - 19 2
2009-2010 PD 30 2 CR 2 0 - - - - - - 32 2
2010-2011 PD 33 2 CR 2 0 - - - - - - 35 2
Totale Real Saragozza 82 6 4 0 - - - - 86 6
2011-2012 Spagna Athletic Bilbao PD 32 1 CR 9 2 UEL 13[13] 1 - - - 54 4
2012-2013 PD 29 1 CR 2 0 UEL 4[13] 1 - - - 35 2
2013-2014 PD 33 5 CR 6 0 - - - - - - 39 5
Totale Athletic Bilbao 94 7 17 2 17 2 - - 128 11
2014-2015 Inghilterra Manchester United PL 26 6 FACup+CdL 5+0 2 - - - - - - 31 8
2015-2016 PL 27 3 FACup+CdL 6+1 0 UCL+UEL 4[13]+3 1[14]+1 - - - 41 5
2016-2017 PL 31 1 FACup+CdL 3+6 0+1 UEL 9 0 CS 1 0 50 2
2017-2018 PL 34 0 FACup+CdL 1+2 0 UCL 5 0 SU 1 0 43 0
2018-2019 PL 22 2 FACup+CdL 3+1 1+0 UCL 2 0 - - - 28 3
Totale Manchester United 132 12 28 4 23 2 2 0 185 18
2019-2020 Francia Paris Saint-Germain L1 6 0 CF+CdL - - UCL 2 0 SF 1 0 9 0
Totale carriera 304 25 49 6 42 4 3 0 408 35

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
15-11-2016 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 2 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 56’ 56’
28-3-2017 Saint-Denis Francia Francia 0 – 2 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 74’ 74’
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 2015-2016
Manchester United: 2016
Manchester United: 2016-2017
Paris Saint-Germain: 2019

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 2016-2017

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2009
2011

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Danimarca 2011
2016-2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ De casta les viene el galgo, realzaragoza.com, 28 aprile 2009. URL consultato il 28 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2011).
  2. ^ a b Ander Herrera, bandiera del Saragozza, Fcinternews.it.
  3. ^ (EN) Don Balon’s list of the 100 best young players in the world, thespoiler.co.uk, 2 novembre 2010. URL consultato il 1º marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2013).
  4. ^ a b (ES) Presentación de Ander Herrera, athletic-club.net. URL consultato il 24 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2011).
  5. ^ Ufficiale: Athletic Bilbao, colpo Ander Herrera, tuttomercatoweb.com, 7 febbraio 2011. URL consultato il 7 febbraio 2011.
  6. ^ (ES) Acuerdo para el traspaso de Ander Herrera, realzaragoza.com. URL consultato il 24 maggio 2013.
  7. ^ (ES) Ander se despide de la afición del Real Zaragoza, realzaragoza.com. URL consultato il 24 maggio 2013.
  8. ^ (ES) Despedida de Ander Herrera, realzaragoza.com. URL consultato il 24 maggio 2013.
  9. ^ (ES) 20Minutos, Ander Herrera abona su cláusula de rescisión para fichar por el Manchester United, su 20minutos.es - Últimas Noticias, 26 giugno 2014. URL consultato l'11 maggio 2019.
  10. ^ UFFICIALE: Manchester United, Herrera comunica l'addio al club - TUTTOmercatoWEB.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato l'11 maggio 2019.
  11. ^ en.psg.fr, https://en.psg.fr/teams/first-team/content/herrera-a-player-at-the-heart-of-the-action.
  12. ^ (EN) England v Spain 2:2, football match 15 November 2016, su eu-football.info. URL consultato l'11 maggio 2019.
  13. ^ a b c Una presenza nei play-off.
  14. ^ Nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]