Don Balón

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Don Balón
Stato Spagna Spagna
Lingua Spagnolo
Periodicità settimanale
Genere sportivo
Fondazione 7 ottobre 1975
Chiusura 6 settembre 2011
Sede Avda. Diagonal, 435, 1º 2ª, 08036 Barcellona
Editore Editorial Don Balón, S.A.
Direttore Toni Casals
Redattore capo Juan Carlos Casas
Sito web
 

Don Balón era una rivista sportiva spagnola specializzata nel calcio spagnolo ed internazionale, pubblicata per la prima volta dalla casa editrice "Editorial Don Balón S.A." il 7 ottobre 1975.[1] La redazione della rivista era ubicata a Barcellona.[1]

Dal 1976 la rivista ha istituito il Premio Don Balón, assegnato annualmente ai migliori calciatori, allenatori ed arbitri del campionato spagnolo di calcio.[2]

Dal 1989 fa parte di European Sports Magazines, associazione europea di pubblicazioni legate al calcio.

Il 6 settembre 2011 la rivista annuncia la sua chiusura definitiva dopo 36 anni nelle edicole, principalmente a causa dello scandalo che ha portato all'arresto e alla detenzione dell'editore principale, Rogelio Renge.[3]

Lista dei 101 migliori giocatori nati dopo il 1989[modifica | modifica wikitesto]

- Josip Radosevic Croazia

- Adryan Brasile

- Ali Ahamada Comore

- David Alaba Austria

- Rafa Alcantara Brasile

- Thiago Alcantara Spagna

- Jano Ananidze Georgia

- Christian Atsu Ghana

- Jean-Christophe Bahebeck Francia

- Ross Barkley Inghilterra

- Fabio Borini Italia

- Joel Campbell Costa Rica

- Steven Caulker Inghilterra

- Sergio Canales Spagna

- Luc Castaignos Paesi Bassi

- Thibaut Courtois Belgio

- Philippe Coutinho Brasile

- Isaac Cuenca Spagna

- Kevin De Bruyne Belgio

- Gerard Deulofeu Spagna

- Lucas Digne Francia

- Jean Marie Dongou Camerun

- Dudu Brasile

- Stephan El Shaarawy Italia

- Christian Eriksen Danimarca

- Julian Draxler Germania

- Viktor Fischer Danimarca

- James Forrest Scozia

- Christopher Forrester Irlanda

- Rogelio Funes Mori Argentina

- Mario Gotze Germania

- Serge Gnabry Germania

- Antoine Griezmann Francia

- John Guidetti Svezia

- Alen Halilovic Croazia

- Eden Hazard Belgio

- Thorgan Hazard Belgio

- Ángelo Henríquez Cile

- Son Heung-Min Corea del Sud

- Bruno Martins Indi Paesi Bassi

- Francisco Román Alarcón (Isco) Spagna

- Ola John Paesi Bassi

- Philip Anthony Jones Inghilterra

- Vaclav Kadlec Rep. Ceca

- Tomáš Kalas Rep. Ceca

- Maksym Koval Ucraina

- Takefusa Kubo Giappone

- Erik Lamela Argentina

- Manuel Lanzini Argentina

- Jurgen Locadia Paesi Bassi

- Samuele Longo Italia

- Adem Ljajić Serbia

- Romelu Lukaku Belgio

- Adam Maher Paesi Bassi

- Lazar Markovic Serbia

- Hachim Mastour Marocco

- Matheus Pereira Brasile

- Bruno Mendes Brasile

- Arkadiusz Milik Polonia

- Ryo Miyaichi Giappone

- Martín Montoya Spagna

- Alvaro Morata Spagna

- Lucas Rodrigues Moura da Silva Brasile

- Iker Muniain Spagna

- Sean Murray Inghilterra

- Ahmed Musa Nigeria

- Matija Nastasic Serbia

- Neymar Brasile

- M'Baye Niang Francia

- Lucas Ocampos Argentina

- Jores Okore Danimarca

- Oscar Brasile

- Alex Oxlade-Chamberlain Inghilterra

- Daniel Pacheco Spagna

- Leandro Paredes Argentina

- Lucas Piazon Brasile

- Paul Pogba Francia

- Joel Pohjanpalo Finlandia

- Nick Powell Inghilterra

- Dennis Praet Belgio

- Alex Pritchard Inghilterra

- Rodrigo Moreno Machado Spagna

- Jesé Spagna

- James Rodriguez Colombia

- Sergi Samper Spagna

- Georgi Schennikov Russia

- Jonjo Shelvey Inghilterra

- Raheem Sterling Inghilterra

- Xherdan Shaqiri Svizzera

- Suso Spagna

- Marc-André ter Stegen Germania

- Cristian Tello Spagna

- Simon Tibbling Svezia

- Ricardo van Rhijn Paesi Bassi

- Raphael Varane Francia

- Marco Verratti Italia

- Tonny Vilhena Paesi Bassi

- Victor Wanyama Kenya

- Jack Wilshere Inghilterra

- Granit Xhaka Svizzera

- Samed Yesil Germania

- Wilfried Zaha Inghilterra

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b The Europa World Year: Kazakhstan - Zimbabwe, books.google.it.
  2. ^ Sports Journalism, books.google.it.
  3. ^ Exclusive: Siempre Football meets… Don Balón, siemprefootball.com, 16 settembre 2011. URL consultato il 14 luglio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]