Maxime Lestienne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maxime Lestienne
CSKA-PSV (2).jpg
Lestienne col PSV nel 2015
Nazionalità Belgio Belgio
Altezza 176 cm
Peso 61 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, attaccante
Squadra Rubin Kazan
Carriera
Giovanili
1996-2008 E. Mouscron
2011 Club Bruges
Squadre di club1
2008-2009 E. Mouscron 20 (3)
2010-2014 Club Bruges 90 (27)[1]
2014 Al-Arabi 0 (0)
2014-2015 Genoa 23 (1)
2015-2016 PSV 14 (1)
2016- Rubin Kazan' 14 (4)
Nazionale
2007 Belgio Belgio U-15 4 (1)
2007-2008 Belgio Belgio U-16 11 (5)
2009 Belgio Belgio U-17 5 (0)
2009 Belgio Belgio U-18 1 (1)
2009-2011 Belgio Belgio U-19 14 (4)
2010-2013 Belgio Belgio U-21 9 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 luglio 2017

Maxime Lestienne (Courtrai, 17 giugno 1992) è un calciatore belga, centrocampista offensivo del Rubin Kazan.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Può giocare come esterno offensivo sia a destra che a sinistra. Ama puntare l'uomo e rientrare sul sinistro per calciare a giro sul secondo palo, rende al meglio quando viene esonerato da compiti difensivi.[senza fonte]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nasce e cresce calcisticamente nelle trafile giovanili del Mouscron, fino a quando, nella stagione 2009-2010, si fa conoscere al grande pubblico. Dopo la bancarotta del Mouscron, si interessarono a lui l'Everton e il PSV Eindhoven, ma passò al Club Bruges il 6 gennaio 2010.[2] Nel Club Bruges, l'allenatore Christoph Daum decise di puntare su di lui. Nei primi due anni raccolse poche presenze per via della giovane età; nella stagione 2012-2013 arriva l'attesa esplosione: colleziona 38 presenze tra Jupiler Pro League e Playoff condite da 17 goal e 13 assist. Nella stagione successiva non è da meno e si conferma a grandi livelli: disputa 39 presenze e realizza 11 goal e 14 assist. Matura, in questi anni, anche una discreta esperienza a livello europeo, disputando l'Europa League. Chiude l'esperienza nel Club Bruges disputando complessivamente 157 presenze con 39 gol tra campionato, coppa nazionale e coppe europee.

Il 1º settembre passa titolo temporaneo, con diritto di opzione per l'acquisizione definitiva, alla squadra italiana del Genoa tramite il club qatariota dell'Al-Arabi.[3] Fa il suo esordio in maglia rossoblù il 21 settembre in occasione della vittoria casalinga (1-0) contro la Lazio. Nonostante i pochi minuti di gioco concessigli dall'allenatore, Lestienne lascia intravedere potenzialità al di sopra della media, come dimostrano i due assist messi a referto contro il Sassuolo alla diciannovesima giornata di Serie A. Segna il suo primo gol in maglia rossoblù nella partita contro l'Inter il 23 maggio 2015 al 41' sfruttando con caparbietà un'incertezza della retroguardia nerazzurra; la partita finirà 3-2 per il Genoa.

Il 12 luglio 2015 viene ceduto in prestito al PSV Eindhoven. Il 20 dicembre viene arrestato, insieme al compagno di squadra Jeroen Zoet, per una colluttazione avuta al termine della partita vinta 3-2 contro il PEC Zwolle.[4] Con la squadra olandese si aggiudica l'Eredivisie all'ultima giornata di campionato, beffando al fotofinish gli storici rivali dell'Ajax.

Terminato il prestito al PSV, il 6 luglio 2016 Lestienne viene presentato al pubblico come nuovo giocatore del Rubin Kazan.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 2007 viene convocato in tutte le nazionali minori del Belgio, a partire dall'Under-15. Il 6 settembre 2011 esordisce con l'Under-21 in una partita persa dalla sua squadra per 3-1 contro i pari età della Norvegia. Nel mese di settembre del 2013 è stato squalificato dalla federazione per sei mesi dopo essere stato sorpreso in ritiro assieme a una ragazza prima della gara di qualificazione agli Europei Under-21 contro l'Italia.[5]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 dicembre 2015

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Belgio Excelsior Mouscron D1 2 0 CB 0 0 - - - - - - 2 0
2009-gen. 2010 D1 18 3 CB 0 0 - - - - - - 18 3
Totale Excelsior Mouscron 20 3 0 0 - - - - 20 3
gen.-giu. 2010 Belgio Club Bruges D1 5+7[6] 0+1[6] CB 2 0 EL 2 0 - - - 16 1
2010-2011 D1 11+4[6] 2+0[6] CB 2 0 EL 1[7]+2 0[7]+0 - - - 20 2
2011-2012 D1 13+6[6] 3+3[6] CB 1 0 EL 2[7]+3 0[7]+1 - - - 25 7
2012-2013 D1 28+10[6] 12+5[6] CB 2 0 UCL + EL 1[8]+6 0[8]+1 - - - 47 18
2013-2014 D1 29+10[6] 10+1[6] CB 2 0 EL 1[7] 0[7] - - - 42 11
ago. 2014 D1 4 0 CB 0 0 EL 3[7] 0[7] - - - 7 0
Totale Club Bruges 90+37 27+10 9 0 21 2 - - 157 39
2014-2015 Italia Genoa A 23 1 CI 1 0 - - - - - - 24 1
2015-2016 Paesi Bassi PSV ED 8 1 CO 1 0 UCL 2 2 SO - - 11 3
2016-2017 Russia Rubin Kazan' PL 13 3 CR 2 0 - - - - - - 15 3
2016-2017 PL 1 1 CR 0 0 - - - - - - 1 1
14 4 2 0 0 0 0 0 16 4
Totale carriera 155+37 36+10 13 0 23 4 - - 224 50

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Johan Cruijff Schaal.svg Supercoppa d'Olanda: 1

PSV: 2015

Trofeo Eredivisie.png Campionato olandese: 1

PSV: 2015-2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 127 (37) se si comprendono i Play-off I della Jupiler League. 37 (10).
  2. ^ Officiel : Lestienne à Bruges
  3. ^ Ufficiale Maxime Lestienne, genoacfc.it, 1º settembre 2014. URL consultato il 2 settembre 2014.
  4. ^ Genoa, ricordi Lestienne? È finito in carcere per rissa gazzetta.it
  5. ^ I nuovi stranieri della Serie A: Maxime Lestienne (Genoa), SpazioCalcio.it, 7 settembre 2014.
  6. ^ a b c d e f g h i j Play-off.
  7. ^ a b c d e f g h Preliminari Europa League.
  8. ^ a b Preliminari Champions League.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]