Alberto Facundo Costa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tino Costa
Тино Коста.jpg
Tino Costa con la maglia dello Spartak Mosca nel 2013.
Nome Alberto Facundo Costa
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 176 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Almería
Carriera
Giovanili
1996-2002 non conosciuta La Terrazza
2002-2004 Basse-Terre
Squadre di club1
2004-2005 RC Parigi 28 (3)
2005-2007 Pau 66 (4)
2007-2008 Sète 29 (3)
2008-2010 Montpellier 66 (15)
2010-2013 Valencia 82 (11)
2013-2015 Spartak Mosca 31 (3)
2015-2016 Genoa 18 (2)
2016Fiorentina 7 (0)
2016-2017San Lorenzo8 (0)
2017-Almería 6 (2)
Nazionale
2011-2012 Argentina Argentina 2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 novembre 2017

Alberto Facundo Costa, detto Tino (Las Flores, 9 gennaio 1985), è un calciatore argentino, centrocampista dell'Almería.

È soprannominato El Cañón Zurdo (il cannone mancino).[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un regista di centrocampo, mancino naturale, molto aggressivo e combattente, ma lucido in fase di impostazione, dotato di tecnica e visione di gioco, specialista in cross, lanci e potenti tiri dalle traiettorie ad effetto.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È cresciuto a Las Flores nei pressi della capitale argentina, ha incominciato a 10 anni a lavorare in panetteria per guadagnarsi qualche soldo.[3]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Giovanili e prime stagioni in Francia[modifica | modifica wikitesto]

Tino comincia la sua carriera calcistica a 11 anni, entrando nelle giovanili del club La Terrazza, formazione della sua città natale. Nel 1998 non riesce a sostenere due provini per il Boca Juniors e per l'Estudiantes, il primo per avverse condizioni meteo, il secondo per via di un incidente domestico.[3] Nel 2002 ha la sua prima esperienza all'estero, nelle giovanili del Basse-Terre, club della Guadalupa nelle Antille francesi dove resta due anni.[4]

Nel 2004 passa al Racing Club di Parigi, militante nella terza divisione francese, dove segna 3 gol in 28 presenze.[4]. Al termine della stagione è ingaggiato dal Pau FC, in cui totalizza 39 presenze e 4 reti in due anni.

Nell'estate del 2007 passa al FC Sète: qui diventa un giocatore chiave per la squadra francese, concludendo la stagione con 3 gol, 7 assist e 29 presenze e viene nominato miglior giocatore del campionato.[4]

Montpellier[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 firma un contratto triennale con il Montpellier, militante allora in Ligue 2.

Debutta con il club della Linguadoca in occasione della prima giornata di campionato, nella partita persa contro lo Strasburgo, e segna la sua prima rete in occasione della vittoria contro il Reims. Contribuisce al raggiungimento del secondo posto, valido per la promozione in Ligue 1 dietro il Lens, con 8 gol e 11 assist in 35 presenze.

Il 1º luglio 2009 firma il prolungamento del contratto sino al 2013. Si conferma protagonista della stagione 2009-2010 con 31 presenze, 7 gol e 6 assist. Il Montpellier termina la stagione al quinto posto, qualificandosi per i preliminari di Europa League.[4]

Valencia[modifica | modifica wikitesto]

Tino Costa con la maglia del Valencia

Il 1º luglio 2010 passa per 6,5 milioni di euro al Valencia, firmando un contratto quadriennale.

Milita nel club spagnolo dal 2010 al 2013, raggiungendo nei primi due anni il terzo posto in Primera División. Debutta in Champions League il 14 settembre 2010, segnando il primo gol in occasione della vittoria per 0-4 in casa del Bursaspor. Conclude la triennale esperienza spagnola totalizzando 82 presenze, 11 goal e 11 assist.[4]

Spartak Mosca[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2013 passa allo Spartak Mosca per 7 milioni di euro, firmando un contratto quadriennale.

Fa il suo esordio in maglia biancorossa il 16 luglio, segnando all'esordio il gol del momentaneo 1-0 nella sfida poi vinta 2-1 a Samara contro il Kryl'ja Sovetov.Conclude la prima stagione nel massimo campionato russo con 24 presenze e 3 gol.[4]

La stagione successiva trova poco spazio nella formazione di Yakın e, dopo aver giocato appena 7 partite in campionato ed una in Coppa di Russia, si trasferisce in prestito alla squadra italiana del Genoa.[1]

Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 gennaio 2015 viene ufficializzato il suo passaggio in prestito al Genoa fino al 30 giugno 2016[5]. Debutta il 6 gennaio 2015 nella partita casalinga pareggiata 2-2 contro l'Atalanta[6].Il 14 gennaio gli viene diagnosticato una lesione di secondo grado al retto femorale di sinistra che lo tiene lontano dal campo per un mese e mezzo[7]. Rientrato in campo il 4 aprile al Ferraris contro l'Udinese, si procura un altro infortunio costringendolo ad un ulteriore stop di 20 giorni[8]. L'11 maggio 2015 nella sfida vinta 5-1 contro il Torino segna i suoi primi goal in Italia, siglando una doppietta. Nella sessione estiva del mercato viene rinnovato il prestito salvo poi venir risolto nella sessione invernale.

Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 gennaio 2016 il giocatore passa in prestito alla Fiorentina fino al 30 giugno 2016,[9] con diritto di riscatto fissato a 1,5 milioni di euro.[10]

Esordisce in maglia viola il 24 gennaio nella partita di campionato Fiorentina-Torino (2-0), entrando al 67' al posto di Josip Iličič.[11]

In maglia viola ottiene solo otto presenze.

San Lorenzo[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 luglio torna in Argentina dopo quattordici anni e firma per il San Lorenzo[12].

Almeria[modifica | modifica wikitesto]

Il 1 agosto 2017 torna in Europa per vestire la maglia dell'Almería, club militante nella Segunda División.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato due volte nella nazionale albiceleste entrambe in amichevole convocato dal tecnico Sergio Batista e dal suo successore Alejandro Sabella nel 2011 e nel 2012.[13][14][15]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 23 luglio 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Francia Racing Paris CN 28 3 - - - - - - - - - 28 3
2005-2006 Francia Pau CN 34 2 - - - - - - - - - 34 2
2006-2007 CN 32 2 - - - - - - - - - 32 2
Totale Pau 66 4 66 4
2007-2008 Francia Sète CN 29 3 CdF 3 0 - - - - - - 32 3
2008-2009 Francia Montpellier L2 35 8 CdF+CdL 0+1 0+0 - - - - - - 36 8
2009-2010 L1 31 7 CdF+CdL 1+1 0+0 - - - - - - 33 7
Totale Montpellier 66 15 3 0 69 15
2010-2011 Spagna Valencia PD 24 4 CR 1 0 UCL 7 2 - - - 32 6
2011-2012 PD 27 5 CR 5 1 UCL+UEL 3+6 1+0 - - - 41 7
2012-2013 PD 31 2 CR 3 2 UCL 8 0 - - - 42 4
Totale Valencia 82 11 9 3 24 3 115 17
2013-2014 Russia Spartak Moska PL 24 3 KR 1 0 UEL 2 0 - - - 27 3
2014-gen. 2015 PL 7 0 KR 1 0 - - - - - - 8 0
Totale Spartak Moska 31 3 2 0 2 0 35 3
gen.-giu. 2015 Italia Genoa A 6 2 - - - - - - - - - 6 2
2015-gen. 2016 A 12 0 CI 0 0 - - - - - - 12 0
Totale Genoa 18 2 0 0 18 2
gen.-giu. 2016 Italia Fiorentina A 7 0 - - UEL 1 0 - - - 8 0
Totale carriera 328 41 17 3 27 3 373 47

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-6-2011 Abuja Nigeria Nigeria 1 – 4 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 57’ 57’
14-11-2012 Riyad Arabia Saudita Arabia Saudita 0 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 2 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN225445308 · GND: (DE1063393191