Eugenio Lamanna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eugenio Lamanna
Lamanna.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Genoa
Carriera
Giovanili
2005-2007Como
2008-2009Genoa
Squadre di club1
2007-2008 Como 23 (-16)
2008-2009 Genoa 0 (-0)
2009-2011 Gubbio 63 (-54)[1]
2011-2013 Bari 82 (-90)
2013-2014 Siena 39 (-39)
2014- Genoa 42 (-64)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 marzo 2018

Eugenio Lamanna (Como, 7 agosto 1989) è un calciatore italiano, portiere del Genoa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Como e Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera in Serie D nel 2007 col Como. Dopo 23 presenze, l'allora portiere diciannovenne viene notato dallo staff del Genoa che lo porta in Serie A nel 2008 come terzo estremo difensore in rosa di prima squadra; partecipa per tutta la stagione al Campionato Primavera e al Torneo di Viareggio, entrambe le competizioni sempre da titolare e piazzamento finale ai primi posti e nel 2009 vince la Coppa Italia di categoria.[2] Durante il campionato 2008-2009, colleziona 9 panchine con la maglia rossoblù senza mai scendere in campo.

I prestiti a Gubbio e Bari[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente viene prestato al Gubbio in Serie C2 dove conquista subito la promozione in Serie C1 e l'anno dopo in Serie B. Dopo due stagioni in Umbria rientra al Genoa.

Nel 2011 viene ceduto in prestito al Bari, con cui milita fino al 2013, disputando due campionati di Serie B. Esordisce nel campionato cadetto il 27 agosto 2011 nel pareggio interno contro il Varese, disputando tutte e 42 le partite da titolare. Nella sua seconda stagione in Puglia disputa quasi tutte le partite da titolare, ad eccezione delle ultime due dove viene fatto esordire il portiere Alex Pena. Nell'estate 2013 torna al Genoa.

Siena e Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Viene ceduto al Siena, militante in Serie B, col quale colleziona 39 presenze subendo 39 reti. Esordisce con la sua nuova maglia il 24 agosto 2013 contro il Crotone, e sarà protagonista di un autogol nel pareggio per 2-2 col Padova del dicembre 2013. Conclude la sua esperienza in bianconero con un buon nono posto e viene acquistato nuovamente dal Genoa.

Esordisce finalmente in Serie A il 14 dicembre 2014, subentrando all'espulso Perin nella gara persa in casa per 1-0 contro la Roma.

Durante il suo primo campionato con la maglia rossoblù para ben 3 rigori: a Ljajic della Roma, a Tevez della Juventus e a Simone Zaza del Sassuolo, guadagnandosi l'appellativo di Para-rigori.[3] Nella stagione successiva viene impiegato 13 volte: le prime 7 giornate per infortunio del titolare Mattia Perin e le ultime 6 per lo stesso identico motivo. Anche nella sua terza stagione in rossoblù, sostituisce il portiere laziale, ma soltanto per le prime due giornate nell'agosto 2016, subendo due reti.

Nella stagione 2016-2017 gioca 21 partite su 38 per via dell'infortunio di Perin (anche se nel periodo con Andrea Mandorlini in panchina gli veniva preferito Rubinho) in cui subisce 37 goal. Ha contribuito alla salvezza del Genoa parando un rigore ad Antonio Candreva e consentendo al Genoa di vincere per 1-0[4] una gara fondamentale contro l'Inter in chiave salvezza (ha parato un rigore in precedenza anche a Lucas Biglia in Genoa-Lazio 2-2 ma Biglia ha segnato sulla ribattuta).[5] Salvezza che arriva 2 settimane dopo nella partita vinta per 2-1 in casa contro il Torino.[6]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 16 marzo 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008 Italia Como D 23 -16 CI-D 0 -0 - - - - - - 23 -16
2008-2009 Italia Genoa A 0 -0 CI 0 -0 - - - - - - 0 -0
2009-2010 Italia Gubbio 2D 34+4[7] -27 + -2[7] CI-LP 10 -7 - - - - - - 48 -36
2010-2011 1D 29 -27 CI+CI-LP 2+0 -5 - - - SL-PD 2 -2 33 -34
Totale Gubbio 63+4 -54 + -2 12 -12 - - - 2 -2 81 -70
2011-2012 Italia Bari B 42 -48 CI 2 -0 - - - - - - 44 -48
2012-2013 B 40 -42 CI 0 -0 - - - - - - 40 -42
Totale Bari 82 -90 2 -0 - - - - 84 -90
2013-2014 Italia Siena B 39 -39 CI 2 -1 - - - - - - 41 -40
2014-2015 Italia Genoa A 8 -9 CI 1 -2 - - - - - - 9 -11
2015-2016 A 13 -18 CI 1 -2 - - - - - - 14 -20
2016-2017 A 21 -37 CI 3 -9 - - - - 24 -46
2017-2018 A 0 -0 CI 2 -2 - - - - 2 -2
Totale Genoa 42 -64 7 -15 49 -79
Totale carriera 249+4 -263 + -2 23 -28 2 -2 278 -295

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Como: 2007-2008
Como: 2007-2008
Gubbio: 2010-2011

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Genoa: 2008-2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 67 (-56) se si comprendono i play-off.
  2. ^ Genoa-Roma 2-0 La Coppa Italia ai Grifoncini, ilsecoloxix.it, 7 maggio 2009.
  3. ^ Genoa: ecco Lamanna, il portiere para-rigori - Corriere TV, su video.corriere.it. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  4. ^ Genoa-Inter 1-0, Pandev avvicina la salvezza. Candreva nel finale sbaglia un rigore, in Repubblica.it, 07 maggio 2017. URL consultato il 17 marzo 2018.
  5. ^ Genoa-Lazio 2-2: emozioni, gol e maxi recupero, il pari è giusto, in Repubblica.it, 15 aprile 2017. URL consultato il 17 marzo 2018.
  6. ^ GIULIA BASSI, Serie A, Genoa-Torino 2-1: i gol di Rigoni e Simeone valgono la salvezza - Sportmediaset, su Sportmediaset.it. URL consultato il 17 marzo 2018.
  7. ^ a b Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]