Supercoppa UEFA 2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Supercoppa UEFA 2016
UEFA Super Cup 2016
Logo della competizione
Competizione Supercoppa UEFA
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 41ª
Organizzatore UEFA
Date 9 agosto 2016
Luogo Norvegia Trondheim
Partecipanti 2
Impianto/i Lerkendal Stadion
Risultati
Vincitore Spagna Real Madrid
(3º titolo)
Secondo Spagna Siviglia
Statistiche
Miglior giocatore 600px White background HEX-FEFB58 border HEX-3F479E diagonal stripe.svg Sergio Ramos
Incontri disputati 1
Gol segnati 5 (5 per incontro)
Pubblico 17 939
(17 939 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015 2017 Right arrow.svg

La Supercoppa UEFA 2016 è stata la quarantunesima edizione della Supercoppa UEFA e si è disputata il 9 agosto 2016 al Lerkendal Stadion di Trondheim (si è trattato della prima volta per la Norvegia ad ospitare una finale di una grande competizione europea calcistica maschile). Si sono affrontate il Real Madrid, vincitore della Champions League 2015-2016, ed il Siviglia, vincitore dell'Europa League 2015-2016. Per il terzo anno consecutivo il match ha visto affrontarsi due club spagnoli.[1]

Le due squadre si rincontrano nella competizione dopo soli due anni, quando nella Supercoppa UEFA 2014 a vincere fu il Real Madrid per 2-0. Anche questa volta ad imporsi sono i madrileni, che si aggiudicano l'incontro 3-2 dopo i tempi supplementari, grazie al gol decisivo segnato da Daniel Carvajal.

Le squadre[modifica | modifica wikitesto]

Squadre Qualificazione Partecipazioni precedenti
(il grassetto indica la vittoria)[2][3]
Spagna Real Madrid Vincitore della UEFA Champions League 2015-2016 1998, 2000, 2002, 2014
Spagna Siviglia Vincitore della UEFA Europa League 2015-2016 2006, 2007, 2014, 2015

La partita[modifica | modifica wikitesto]

Al Lerkendal Stadion di Trondheim è il Real Madrid ad attaccare per primo con un colpo di testa di Sergio Ramos, servito con un cross da Marco Asensio, che Mariano devìa in calcio d'angolo rischiando l'autorete. Al 21' Asensio raccoglie un rimpallo tra Isco e Vitolo e, con una splendida conclusione dai venticinque metri, trova il gol del vantaggio per i Blancos. Il Siviglia risponde con un tiro da fuori area da parte di Daniel Carriço, ma la sua conclusione viene ben respinta da Kiko Casilla. Dopodiché i Rojiblancos ristabiliscono la parità, Vitolo cerca di agganciare un cross di Luciano Vietto che, però, finisce sui piedi di Franco Vázquez, il quale calcia di prima intenzione con un diagonale sinistro dal limite dell'area superando Casilla. Dopo aver subìto il pareggio, il Real cerca immediatamente il sorpasso, Lucas Vázquez salta Carriço sul lato destro del campo e mette in mezzo per Isco, il cui colpo di testa in tuffo viene bloccato da Sergio Rico. Nella ripresa Isco sfiora il nuovo vantaggio madrileno, ma il suo tentativo dal limite dell'area finisce di poco fuori dallo specchio della porta degli andalusi. Successivamente i Blancos provano ancora a centrare la porta di Rico, prima con il colpo di testa di Karim Benzema su assist di Lucas Vázquez e poi con un'altra conclusione di testa di Ramos su angolo battuto da Isco, ma in entrambi i casi non riescono a pungere i Rojiblancos. Al 72' Vitolo subisce un contrasto da parte di Ramos all'interno dell'area di rigore dei madrileni, giudicato irregolare dall'arbitro Milorad Mažić, il quale concede il calcio di rigore agli andalusi. Della battuta si incarica Yevhen Konoplyanka (subentrato a Vietto pochi minuti prima), che spiazza Casilla e porta in avanti il Siviglia per 2-1. Essendo in svantaggio, il Real si spinge tutto in avanti e penetra nella difesa andalusa con Daniel Carvajal, il cui potente tiro viene respinto in angolo da Rico. Allo scadere dei minuti di recupero i Blancos trovano l'agognato pareggio con Ramos, che smarcatissimo insacca di testa davanti alla porta di Rico su cross di Lucas Vázquez allungando, così, il match ai tempi supplementari. Dopo tre minuti dall'inizio del primo tempo supplementare il difensore dei Rojiblancos Timothée Kolodziejczak, già ammonito in precedenza, rimedia un secondo cartellino giallo e viene espulso per un contrasto falloso ai danni di Lucas Vázquez, lasciando i suoi in dieci uomini. Rimasti in inferiorità numerica e afflitti da una terribile stanchezza, gli andalusi soffrono il gioco dei madrileni, i quali vanno alla conclusione con un tiro angolato di Benzema e con un calcio di punizione da posizione defilata di James Rodríguez (entrato al posto di Mateo Kovačić nel secondo tempo regolamentare), ma in entrambi i casi Rico neutralizza i rispettivi tentativi. Sul finire della prima frazione di gioco supplementare Ramos trova la rete del controsorpasso ancora con un colpo di testa, ma essa viene annullata a causa di una spinta irregolare dello stesso capitano dei madrileni ai danni del difensore Rojiblanco Adil Rami (subentrato a Carriço al 51'). Nel secondo supplementare la musica non cambia, il Real costruisce e va vicinissimo alla rete in due occasioni; prima con James che, servito da un ottimo passaggio di Benzema, centra in pieno Rico in uscita e poi con Lucas Vázquez, servito in profondità da James, il cui tiro viene respinto dall'attento portiere degli andalusi e conseguentemente allontanato dalla rete da un instancabile Vitolo. Proprio quando la gara sembrava doversi dilungare ai calci di rigore, Carvajal ruba palla a Konoplyanka e dalla fascia destra si invola verso la porta dei Rojiblancos, segnando la definitiva rete del 3-2 con una pregevole conclusione d'esterno destro al termine di una spettacolare cavalcata solitaria (al 119').

La partita termina con la vittoria del Real Madrid, che solleva per la terza volta su cinque partecipazioni la Supercoppa UEFA. Per il Siviglia si tratta, invece, della terza finale consecutiva persa per quanto riguarda questa competizione (record), nonché della quarta persa su cinque giocate in totale.

Tabellino[modifica | modifica wikitesto]

Trondheim
9 agosto 2016, ore 20:45 CEST
Finale
Real Madrid 3 – 2
(d.t.s.)
referto
Siviglia Lerkendal Stadion (17 939 spett.)
Arbitro Serbia Milorad Mažić

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Real Madrid
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Siviglia
GK 13 Spagna Kiko Casilla
RB 2 Spagna Daniel Carvajal Ammonizione al 84’ 84’
CB 4 Spagna Sergio Ramos (c)
CB 5 Francia Raphaël Varane
LB 12 Brasile Marcelo
DM 14 Brasile Casemiro
CM 16 Croazia Mateo Kovačić Uscita al 73’ 73’
CM 22 Spagna Isco Uscita al 66’ 66’
RF 17 Spagna Lucas Vázquez
CF 21 Spagna Álvaro Morata Uscita al 62’ 62’
LF 28 Spagna Marco Asensio Ammonizione al 86’ 86’
A disposizione:
GK 31 Spagna Rubén Yáñez
DF 6 Spagna Nacho
DF 23 Brasile Danilo
MF 10 Colombia James Rodríguez Ammonizione al 93’ 93’ Ingresso al 73’ 73’
MF 19 Croazia Luka Modrić Ingresso al 66’ 66’
MF 27 Spagna Marcos Llorente
FW 9 Francia Karim Benzema Ingresso al 62’ 62’
Allenatore:
Francia Zinédine Zidane
Real Madrid vs Sevilla 2016-08-09.svg
GK 1 Spagna Sergio Rico
CB 21 Argentina Nicolás Pareja
CB 6 Portogallo Daniel Carriço Uscita al 51’ 51’
CB 5 Francia Timothée Kolodziejczak Yellow card.svgYellow card.svgRed card.svg 90’, 93’
DM 8 Spagna Vicente Iborra (c) Uscita al 74’ 74’
RM 14 Giappone Hiroshi Kiyotake
AM 15 Francia Steven N'Zonzi
LM 22 Italia Franco Vázquez
RW 25 Brasile Mariano
LW 20 Spagna Vitolo Ammonizione al 39’ 39’
CF 9 Argentina Luciano Vietto Uscita al 67’ 67’
A disposizione:
GK 13 Spagna David Soria
DF 18 Spagna Sergio Escudero
DF 23 Francia Adil Rami Ingresso al 51’ 51’
MF 4 Argentina Matías Kranevitter Ingresso al 74’ 74’
MF 10 Ucraina Jevhen Konopljanka Ingresso al 67’ 67’
MF 17 Spagna Pablo Sarabia
FW 12 Francia Wissam Ben Yedder
Allenatore:
Argentina Jorge Sampaoli

Uomo del match:
Sergio Ramos[4]

Assistenti arbitrali:
Milovan Ristić (Serbia)
Dalibor Đurđević (Serbia)
Quarto ufficiale:
Szymon Marciniak (Polonia)
Arbitri addizionali:
Danilo Grujić (Serbia)
Nenad Đokić (Serbia)
Assistente di riserva:
Tomasz Listkiewicz (Polonia)

Regole del match[5]

  • Tempi regolamentari da 90 minuti;
  • 30 minuti di tempi supplementari, in caso di parità al termine dei primi 90';
  • Tiri di rigore se, al termine dei tempi supplementari, persistesse ancora la situazione di parità;
  • Sette sostituti, di cui solo tre possono fare ingresso in campo al posto di un titolare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Barcellona e Siviglia in Supercoppa UEFA a Tbilisi, su it.uefa.com. URL consultato il 7 giugno 2015.
  2. ^ (EN) Real Madrid's previous UEFA Super Cup matches, su UEFA.com, 2 agosto 2016.
  3. ^ (EN) Sevilla's previous UEFA Super Cup matches, su UEFA.com, 2 agosto 2016.
  4. ^ (EN) Carvajal wonder goal wins Super Cup for Madrid, su UEFA.com, 9 agosto 2016. URL consultato il 9 agosto 2016.
  5. ^ (EN) Regolamento della Supercoppa UEFA 2016 (PDF), su UEFA.com, Union of European Football Associations, 4 marzo 2016. URL consultato il 9 agosto 2016.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio