Premijer Liga 2016-2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Premijer liga BiH 2016-2017
BH Telecom Premijer liga 2016-2017
Competizione Premijer liga BiH
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 17ª
Organizzatore N/FSBiH
Date dal 23 luglio 2016
al 28 maggio 2017
Luogo Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Partecipanti 12
Formula girone unico
Risultati
Vincitore Zrinjski Mostar
(5º titolo)
Retrocessioni Metalleghe-BSI
Olimpik Sarajevo
Statistiche
Miglior marcatore Ivan Lendrić (19 reti)
Incontri disputati 192
Gol segnati 429 (2,23 per incontro)
Pubblico 378 397
(1 971 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015-2016 2017-2018 Right arrow.svg

La Nogometna Premijer liga Bosne i Hercegovine 2016-2017 (abbreviata in Premijer liga BiH 2016-2017), conosciuta anche come BH Telecom Premijer liga Bosne i Hercegovine 2016-2017 per ragioni di sponsorizzazione, è stata la 17ª edizione del campionato della Bosnia Erzegovina (la 15ª che copre l'intero territorio nazionale) ed è stata vinta dallo Zrinjski Mostar, al suo quinto titolo di Premijer.

Capocannoniere del torneo fu Ivan Lendrić (Željezničar) con 19 reti.[1]

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Sei squadre sono state retrocesse dopo essersi piazzate agli ultimi sei posti nella stagione 2015-2016. Al loro posto sono stati promossi il Krupa, vincitore della Prva liga RS 2015-2016 e il Metalleghe-BSI, vincitore della Prva liga BiH 2015-2016.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato si svolge in due fasi: nella prima le dodici squadre si affrontano in un girone di andata e ritorno, per un totale di 22 giornate. Successivamente le squadre vengono divise in due gruppi in base alla classifica (mantenendo i punti conquistati): le prime sei formano un nuovo girone e competono per il titolo e la qualificazione alle competizioni europee; le ultime sei invece lottano per non retrocedere in Prva liga.

Al termine della competizione, la squadra prima classificata diventa campione di Bosnia ed Erzegovina e si qualifica ai preliminari della UEFA Champions League 2017-2018. Le squadre classificate al secondo e al terzo posto, insieme alla vincitrice della coppa nazionale, si qualificano ai preliminari della UEFA Europa League 2017-2018. Nella poule retrocessione le ultime due squadre classificate vanno direttamente in Prva liga FBiH e Prva liga RS (a seconda della locazione)

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]

Squadra[2] Città Stadio Capienza[3] Stagione 2015-16
HŠK Zrinjski Mostar Bijeli Brijeg 20 000 campione
FK Sloboda Tuzla Tušanj 8 444
NK Široki Brijeg Široki Brijeg Pecara 5 628
FK Sarajevo Sarajevo Asim Ferhatović Hase 35 630
FK Željezničar Sarajevo Grbavica 16 100
NK Čelik Zenica Bilino Polje 15 292
FK Radnik Bijeljina Gradski stadion 6 000
FK Olimpic[4] Sarajevo Otoka 3 000
NK Vitez Vitez Gradski stadion 3 000
FK Mladost Doboj, Kakanj MGM Farm Arena 3 000 10º
NK Metalleghe-BSI Jajce Mračaj 3 000 1º in 1.Liga FBiH
FK Krupa Krupa, Banja Luka Gradski stadion 3 000 1º in 1.Liga RS

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Zrinjski Mostar 45 22 13 6 3 38 19 +19
2. Željezničar 44 22 13 5 4 28 14 +14
3. Sarajevo 43 22 12 7 3 30 16 +14
4. Radnik Bijeljina 37 22 10 7 5 31 22 +9
5. Sloboda Tuzla 35 22 9 8 5 31 24 +7
6. Krupa 32 22 9 5 8 27 22 +5
7. Široki Brijeg 28 22 7 7 8 23 26 -3
8. Mladost D. Kakanj 26 22 6 8 8 27 26 +1
9. Vitez 23 22 5 8 9 12 19 -7
10. Metalleghe-BSI 21 22 6 3 13 20 29 -9
11. Čelik Zenica 13 22 2 7 13 14 34 -20
12. Olimpik Sarajevo 11 22 2 5 15 15 45 -30

Legenda:

      Ammessa al gruppo per il titolo
      Ammessa al gruppo retrocessione

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Čel Kru Met Mla Oli Rad Sar Šir Slo Vit Žel Zri
Čelik Zenica –––– 1-2 1-3 2-2 3-0 0-1 1-1 0-1 0-2 0-1 1-1 1-1
Krupa 0-0 –––– 1-0 1-1 2-0 2-2 0-1 1-0 3-0 2-0 0-1 0-0
Metalleghe-BSI 1-1 0-2 –––– 2-0 1-1 1-2 0-2 1-0 0-0 0-1 0-1 0-4
Mladost Doboj Kakanj 1-0 0-1 3-2 –––– 3-0 0-0 0-0 3-1 3-1 1-2 0-0 0-1
Olimpik 3-0 0-3 0-2 2-3 –––– 0-3 0-1 3-1 3-3 0-0 0-2 0-5
Radnik Bijeljina 2-3 3-1 1-0 0-0 2-0 –––– 0-0 2-1 2-1 1-1 1-2 1-1
Sarajevo 4-0 3-2 1-2 4-3 1-0 2-0 –––– 2-0 1-1 1-0 0-0 2-0
Široki Brijeg 1-0 3-1 3-1 2-1 0-0 2-2 2-2 –––– 2-2 1-1 1-0 1-1
Sloboda Tuzla 2-0 2-1 2-1 1-1 3-0 0-1 3-0 1-0 –––– 1-0 2-0 3-3
Vitez 0-0 0-0 1-0 1-1 0-0 1-4 0-1 0-1 0-0 –––– 0-2 0-1
Željezničar 1-0 2-1 2-1 1-0 3-2 2-0 1-1 2-0 1-1 0-2 –––– 0-1
Zrinjski Mostar 4-0 3-1 0-2 2-1 4-1 2-1 1-0 0-0 2-0 2-1 0-4 ––––
Fonte: rsssf.com

Seconda fase[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
GRUPPO PER IL TITOLO
Bosnia ed Erzegovina 1. Zrinjski Mostar 64 32 18 10 4 54 25 +29
2. Željezničar 63 32 18 9 5 41 22 +19
3. Sarajevo 59 32 16 11 5 41 22 +19
4. Krupa 46 32 12 10 10 40 34 +6
5. Sloboda Tuzla 43 32 11 10 11 39 42 -3
6. Radnik Bijeljina 40 32 10 10 12 37 39 -2
GRUPPO RETROCESSIONE
7. Široki Brijeg[5] 37 32 9 10 13 34 35 -1
8. Mladost D. Kakanj 37 32 8 13 11 42 45 -3
9. Vitez 35 32 8 11 13 20 30 -10
10. Čelik Zenica 35 32 8 11 13 28 39 -11
1downarrow red.svg 11. Metalleghe-BSI 32 32 7 11 14 25 34 -9
1downarrow red.svg 12. Olimpik Sarajevo 23 32 5 8 19 28 62 -34

Legenda:

      Campione di Bosnia ed Erzegovina e qualificato alla UEFA Champions League 2017-2018
      Qualificato alla UEFA Europa League 2017-2018
      Retrocesso in Prva liga Federacija Bosne i Hercegovine 2017-2018
      Retrocesso in Prva liga Republike Srpske 2017-2018

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica viene stilata secondo i seguenti criteri:
  • Punti conquistati
  • Differenza reti generale (solo per decidere la squadra campione, gli accessi alle coppe europee e le retrocessioni)
  • Reti totali realizzate (solo per decidere la squadra campione, gli accessi alle coppe europee e le retrocessioni)
  • Punti conquistati negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Reti realizzate in trasferta negli scontri diretti (solo se si confrontano due squadre)
  • Reti realizzate negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • play-off

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone gruppo per il titolo[modifica | modifica wikitesto]

  Kru Rad Sar Slo Žel Zri
Krupa –––– 1-1 1-0 3-0 1-1 1-1
Radnik Bijeljina 2-2 –––– 0-3 0-1 0-1 1-2
Sarajevo 1-1 1-1 –––– 1-0 1-0 0-0
Sloboda Tuzla 1-3 2-0 0-2 –––– 0-0 2-2
Željezničar 1-0 2-1 0-0 4-2 –––– 2-1
Zrinjski Mostar 4-0 2-0 3-2 3-0 0-0 ––––
Fonte: rsssf.com

Tabellone gruppo retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

  Čel Met Mla Oli Šir Vit
Čelik Zenica –––– 0-0 1-0 4-1 1-0 1-0
Metalleghe-BSI 0-0 –––– 0-0 1-1 0-0 0-0
Mladost Doboj Kakanj 3-3 2-2 –––– 2-2 1-0 4-1
Olimpik 0-1 1-0 3-3 –––– 2-0 0-1
Široki Brijeg 1-1 0-1 4-0 5-1 –––– 0-1
Vitez 0-2 1-1 3-0 0-2 1-1 ––––
Fonte: rsssf.com

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
19 Croazia Ivan Lendrić Željezničar
13 Bosnia ed Erzegovina Elvir Koljić Krupa
11 Bosnia ed Erzegovina Jasmin Mešanović Zrinjski Mostar
11 Bosnia ed Erzegovina Sulejman Krpić Sloboda Tuzla
10 Bosnia ed Erzegovina Mersudin Ahmetović Sarajevo
10 Montenegro Marko Obradović Radnik Bijeljina
10 Bosnia ed Erzegovina Nemanja Bilbija Zrinjski Mostar
10 Serbia Goran Brkić Mladost D. Kakanj
9 Brasile Wagner Santos Lago Široki Brijeg
9 Bosnia ed Erzegovina Nermin Crnkić Sarajevo
9 Bosnia ed Erzegovina Luka Menalo Široki Brijeg
9 Bosnia ed Erzegovina Asim Zec Sloboda Tuzla
7 Bosnia ed Erzegovina Saša Kajkut Krupa
7 Bosnia ed Erzegovina Ognjen Todorović Zrinjski Mostar
7 Bosnia ed Erzegovina Anel Husić Mladost D. Kakanj

Media spettatori casalinga[modifica | modifica wikitesto]

Team Massima Media
Željezničar 13 500 6 969
FK Sarajevo 12 500 4 875
Zrinjski Mostar 10 000 2 719
Sloboda Tuzla 4 000 2 219
Čelik Zenica 8 000 1 800
Široki Brijeg 4 500 1 140
Krupa na Vrbasu 2 000 938
FK Vitez 2 300 847
Mladost Doboj Kakanj 2 500 656
Radnik Bijeljina 1 500 607
Olimpic Sarajevo 2 200 484
Metalleghe-BSI 1 500 397
Fonte: EFS

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Capocannonieri del campionato bosniaco, su foot.dk. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  2. ^ Denominazioni prese da claudionicoletti.eu
  3. ^ Capienza stadi Premijer Liga 2015-2016, Soccerway.
  4. ^ Dal settembre 2010 al dicembre 2016 si è chiamato Olimpic e non Olimpik: Olimpik promijenio ime u Olimpic.
  5. ^ Vincitore della Coppa nazionale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]