UEFA Youth League 2016-2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
UEFA Youth League 2016-2017
Competizione UEFA Youth League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore UEFA
Date 13 settembre 2016 - 24 aprile 2017
Partecipanti 64
Risultati
Vincitore Salisburgo
(1º titolo)
Secondo Benfica
Statistiche (al 24 aprile 2017)
Miglior marcatore Spagna Jordi Mboula (8)
Paesi Bassi Kaj Sierhuis (8)
Incontri disputati 167
Gol segnati 550 (3,29 per incontro)
FC Red Bull Salzburg gegen Atletico Madrid (UEFA Youth League 7. März 2017) 39.jpg
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015-2016 2017-2018 Right arrow.svg

La UEFA Youth League 2016-17 è la quarta edizione della UEFA Youth League, competizione giovanile europea di calcio organizzata dalla UEFA.

Il campione in carica è il Chelsea. Tuttavia la squadra non ha la possibilità di difendere il titolo, in quanto al campione in carica della Youth League non viene riconosciuta la qualificazione automatica, la prima squadra ha mancato la qualificazione alla UEFA Champions League 2016-2017, e la formazione giovanile non ha vinto la Professional U18 Development League 2015-16.

L'edizione è stata vinta dal Salisburgo che ha battuto per 2-1 il Benfica.[1]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Un totale di 64 squadre provenienti da un minimo di 32 delle 55 associazioni membri della UEFA partecipano alla competizione. Queste sono divise in due sezioni:[2]

  • Le squadre giovanili dei 32 club qualificati alla fase a gironi della UEFA Champions League 2016-17 entrano nel percorso della UEFA Champions League.
  • I campioni nazionali giovanili delle prime 32 associazioni, secondo i loro coefficienti UEFA nazionali del 2015 entrano nel percorso dei campioni nazionali (associazioni senza un campione nazionale giovanile, così come campioni nazionali già inclusi nel percorso di UEFA Champions League sono sostituiti dalla successiva associazione nel ranking UEFA).[3][4]
Posizione Federazione Squadre
Percorso "UEFA Champions League" Percorso "Campioni nazionali"
1 Spagna Spagna Barcellona
Real Madrid
Atlético Madrid
Siviglia
Málaga (División de Honor Juvenil U19 2015-2016)[5]
2 Inghilterra Inghilterra Leicester City
Arsenal
Tottenham Hotspur
Manchester City (Professional U18 Development League 1 2015-2016)[6]
3 Germania Germania Bayern Monaco
Borussia Dortmund (Bundesliga U-19 2015-2016)[7]
Bayer Leverkusen
Borussia Mönchengladbach
4 Italia Italia Juventus
Napoli
Roma (Campionato Primavera U19 2015-2016)[8]
5 Portogallo Portogallo Benfica
Sporting CP
Porto (Campeonato Nacional Juniores S19 2015-2016)[9]
6 Francia Francia Paris Saint-Germain (Championnat National U19 2015-2016)[10]
O. Lione
Monaco
7 Russia Russia CSKA Mosca
Rostov
Dinamo Mosca (U17 RFS Cup 2015)[11]
8 Ucraina Ucraina Dinamo Kiev (Ukrainian U19 League 2015-2016)[12]
9 Paesi Bassi Paesi Bassi PSV Eindhoven Ajax (U19 Eredivisie 2015-2016)[13]
10 Belgio Belgio Club Brugge Anderlecht (Belgian U17 League 2015-2016)[14]
11 Svizzera Svizzera Basilea Zurigo (2015-2016 Swiss U18 League 2015-2016)
12 Turchia Turchia Beşiktaş Altınordu (U19 Süper Kupa 2016)[15]
13 Grecia Grecia PAOK (Superleague K17 2015-2016)[16]
14 Rep. Ceca Repubblica Ceca Sparta Praga(Czech U19 League 2015-2016)[17]
15 Romania Romania Viitorul Constanța (Romanian U19 League 2015-2016)[18]
16 Austria Austria Salisburgo (U18 Jugendliga 2015-2016)}[19]
17 Croazia Croazia Dinamo Zagabria (1. HNL Juniori U19 2015–16)HNL Juniori U19)[20]
18 Cipro Cipro APOEL (Cypriot U17 League 2015-2016)[21]
19 Polonia Polonia Legia Varsavia (Central Junior League U19 2015-2016)
20 Israele Israele Maccabi Haifa (Israeli U19 Premier League 2015-2016)[22]
21 Bielorussia Bielorussia Shakhtyor Soligorsk (Belarusian U19 League 2015-2016)
22 Danimarca Danimarca Copenaghen Midtjylland (U19 Ligaen 2015-2016)[23]
23 Scozia Scozia Celtic (Scottish U17 League 2015-2016)[24]
24 Svezia Svezia AIK (Swedish U17 League 2015)[25]
25 Bulgaria Bulgaria Ludogorets Razgrad Levski Sofia (U18 BFU Cup 2016)
26 Norvegia Norvegia Rosenborg (Norwegian U19 League 2015)[26]
27 Serbia Serbia Čukarički (Serbian U19 League 2015-2016)[27]
28 Slovenia Slovenia Domžale (Slovenian U19 League 2015-2016)[28]
29 Azerbaigian Azebaigian Gabala (Azerbaijani U19 League 2015-2016)[29]
30 Slovacchia Slovacchia Nitra (Slovak U19 League 2015-2016)[30]
31 Ungheria Ungheria Puskas Akadémia (Hungarian U19 League 2015-2016)
32 Kazakistan Kazakistan Kairat (Kazakhstani U18 League 2015)[31]
33 Moldavia Moldavia Sheriff Tiraspol(Divizia Națională U18 2015-2016)[32]
34 Georgia Georgia Dinamo Tbilisi (Georgian U18 League 2015-2016)
35 Finlandia Finlandia HJK (U17 B-Junior League 2015)[33]
36 Islanda Islanda Breiðablik (Icelandic U19 League 2015)
37 Bosnia ed Erzegovina Bosnia-Erzegovina Zrinjski Mostar (Bosnia and Herzegovina U19 Junior League 2015-2016)
39 Macedonia del Nord Macedonia Vardar (Macedonian U19 League 2015-2016)
40 Irlanda Irlanda Cork City (League of Ireland U19 Division 2015)
41 Montenegro Montenegro Mladost Podgorica (Montenegrin U19 League 2015-2016)

Restrizioni rose[modifica | modifica wikitesto]

Possono essere registrati giocatori nati a partire dal 1º gennaio 1998 in avanti, con un massimo di tre giocatori per squadra nati tra il 1º gennaio e il 31 dicembre 1997.

Date dei turni e dei sorteggi[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario della competizione è il seguente (tutti i sorteggi si svolgeranno presso la sede UEFA di Nyon, in Svizzera, salvo diversa indicazione).[2]

Fase Turno Data sorteggio Andata Ritorno
Percorso della UEFA Champions League
Prima giornata 25 agosto 2016

(Monaco)

13–14 settembre 2016
Seconda giornata 27–28 settembre 2016
Terza giornata 18–19 ottobre 2016
Quarta giornata 1–2 novembre 2016
Quinta giornata 22–23 novembre 2016
Sesta giornata 6–7 dicembre 2016
Percorso dei Campioni nazionali Primo turno 30 agosto 2016 27–28 settembre 2016 18–19 ottobre 2016
Secondo turno 1–2 novembre 2016 22–23 novembre 2016
Fase ad eliminazione diretta Play-offs 12 dicembre 2016 7–8 febbraio 2017
Ottavi di finale 13 febbraio 2017 21–22 febbraio 2017
Quarti di finale 7–8 marzo 2017
Semifinale 21 aprile 2017 al Colovray Stadium, Nyon
Finale 24 aprile 2017 al Colovray Stadium, Nyon
Note
  • Per la fase a gironi del percorso della UEFA Champions League, in linea di principio le squadre giocano le loro partite di martedì e mercoledì, lo stesso giorno in cui le corrispondenti squadre senior in UEFA Champions League; tuttavia partite possono anche essere giocate in altre date, tra il lunedì e il giovedì.
  • Per il percorso dei campioni nazionali il primo e il secondo turno, in linea di principio le partite si giocano il mercoledì; tuttavia le partite possono anche essere giocate in altre date, tra il lunedì, martedì e giovedì.
  • Per i play-off, gli ottavi di finale e i quarti di finale, in linea di principio le partite si giocano il martedì e il mercoledì; tuttavia le partite possono anche essere giocate in altre date, a condizione che siano completate prima delle seguenti date:
    • Play-off: 12 febbraio 2016
    • Ottavi di finale: 26 febbraio 2016
    • Quarti di finale: 18 marzo 2016

Percorso "UEFA Champions League"[modifica | modifica wikitesto]

Percorso "Campioni nazionali"[modifica | modifica wikitesto]

Per il percorso dei Campioni nazionali, le 32 squadre sono state sorteggiate in due turni di andata e ritorno. Non ci sono state teste di serie, ma le 32 squadre sono state divise in quattro gruppi definiti da criteri sportivi e geografici precedenti al sorteggio. Nel primo turno, le squadre dello stesso gruppo sono accoppiate una contro l'altra. Nel secondo turno, i vincitori del Gruppo 1 sfidano i vincitori del Gruppo 2, ed i vincitori del Gruppo 3 si confrontano con i vincitori del Gruppo 4. L'ordine di andata e ritorno delle gare viene anch'esso deciso dal sorteggio.

Gruppo 1 Gruppo 2 Gruppo 3 Gruppo 4

Spagna Málaga
Italia Roma
Cipro APOEL
Svizzera Zurigo
Serbia Čukarički
Slovenia Domžale
Slovacchia Nitra
Bosnia ed Erzegovina Zrinjski Mostar

Irlanda Cork City
Belgio Anderlecht
Danimarca Midtjylland
Norvegia Rosenborg
Romania Viitorul Costanza
Svezia AIK
Finlandia HJK
Moldavia Sheriff Tiraspol

Paesi Bassi Ajax
Russia Dinamo Mosca
Rep. Ceca Sparta Praga
Austria Salisburgo
Islanda Breiðablik
Macedonia del Nord Vardar
Azerbaigian Qəbələ
Montenegro Mladost Podgorica

Grecia PAOK
Ungheria Puskás Akadémia
Turchia Altınordu
Israele Maccabi Haifa
Bielorussia Šachcër Salihorsk
Bulgaria Levski Sofia
Georgia Dinamo Tbilisi
Kazakistan Qaýrat

Se i punteggi complessivi sono uguali dopo il ritorno, la regola dei gol in trasferta è usata per decidere il vincitore. Se il vincitore non c'è, la partita viene decisa dai calci di rigore (i tempi supplementari non si giocano).[2]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

L'andata si gioca il 21 e il 29 settembre, mentre il ritorno si disputa il 5 e 19 ottobre 2016. I 16 vincitori del primo turno avanzano al secondo turno.

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Dinamo Tbilisi Georgia 1 - 8 Kazakistan Kairat 0 - 3 1 - 5
Maccabi Haifa Israele 8 - 2 Bielorussia Shakhtyor 5 - 0 3 - 2
Sparta Praga Rep. Ceca 9 - 0 Montenegro Mladost 4 - 0 5 - 0
Apoel Nicosia Cipro 1 - 9 Italia Roma 0 - 3 1 - 6
Levski Bulgaria 1 - 6 Turchia Altinordu 1 - 1 0 - 5
PAOK Grecia 1 - 1 Ungheria Puskás Akadémia 0 - 0 1 - 1
Zrinjsnki Bosnia ed Erzegovina 0 - 9 Svizzera Zurigo 0 - 3 0 - 6
Viitorul Romania 5 - 1 Moldavia Sheriff 4 - 1 1 - 0
AIK Svezia 1 - 3 Norvegia Rosenborg 0 - 0 1 - 3
Domžale Slovenia 2 - 5 Serbia Čukarički 1 - 1 1 - 4
Nitra Slovacchia 2 - 8 Spagna Malaga 2 - 3 0 - 5
Salisburgo Austria 8 - 0 Macedonia del Nord Vardar 5 - 0 3 - 0
Breidablik Islanda 0 - 7 Paesi Bassi Ajax 0 - 3 0 - 4
Anderlecht Belgio 1 - 3 Danimarca Midtjylland 0 - 0 1 - 3
Qabala Azerbaigian 0 - 7 Russia Dinamo Mosca 0 - 2 0 - 5
HJK Finlandia 0 - 1 Irlanda Cork 0 - 0 0 - 1

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

L'andata si è giocato il 2 e 9 novembre, mentre il ritorno si disputa il 22 e 30 novembre 2016. Gli 8 vincitori del secondo turno avanzano ai play-off, dove incontrano le seconde classificate dei gironi del percorso "UEFA Champions League".

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
PAOK Grecia 2 - 4 Paesi Bassi Ajax 1 - 2 1 - 2
Maccabi Haifa Israele 1 - 1 Russia Dinamo Mosca 0 - 0 1 - 1
Salisburgo Austria 9 - 1 Kazakistan Kairat 8 - 1 1 - 0
Cork Irlanda 1 - 4 Italia Roma 1 - 3 0 - 1
Viitorul Constanța Romania 2 - 5 Svizzera Zurigo 2 - 3 0 - 2
Rosenborg Norvegia 2 - 1 Serbia Čukarički 0 - 1 2 - 0
Malaga Spagna 2 - 4 Danimarca Midtjylland 2 - 0 0 - 4
Altinordu Turchia 8 - 5 Rep. Ceca Sparta Praga 6 - 2 2 - 3

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Red Bull Salzburg Austria 1 – 1 (4 – 3 dcr) Inghilterra Manchester City
Midtjylland Danimarca 1 – 1 (5 – 6 dcr) Portogallo Benfica
Viitorul Constanța Romania 4 – 2 Danimarca Copenhagen
Roma Italia 1 – 2 Francia Monaco
Rosenborg Norvegia 1 – 0 Svizzera Basel
Altınordu Turchia 0 – 2 Spagna Atlético Madrid
Maccabi Haifa Israele 0 – 1 Germania Borussia Dortmund
Ajax Paesi Bassi 2 – 0 Italia Juventus

Fase ad eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Per la fase a eliminazione diretta, le 16 squadre sono sorteggiate in un torneo ad eliminazione diretta con la formula della partita secca. Il meccanismo del torneo per ogni turno è il seguente:

  • Nel sorteggio per gli ottavi di finale, le otto squadre vincitrici dei gruppi del percorso della UEFA Champions League sono sorteggiate contro le otto vincitrici dei play-off. Le squadre dello stesso gruppo dal percorso della UEFA Champions League non possono essere sorteggiate tra loro, ma squadre della stessa federazione si possono incontrare. Il sorteggio determina anche la squadra di casa per ogni ottavo di finale.
  • Nel sorteggio dai quarti di finale in poi non ci sono teste di serie e squadre dello stesso gruppo o della stessa federazione si possono incontrare. Il sorteggio determina anche la squadra di casa per ogni quarto di finale, e la squadra di "casa" per criteri burocratici per ciascuna semifinale e per la finale (che si giocano in campo neutro).

Se dopo i tempi regolamentari il risultato è un pareggio, la partita è decisa dai calci di rigore (i tempi supplementari non si giocano).[2]

Le squadre qualificate sono:

Vincitori della fase a gironi Vincitori dei play-off

Francia Paris Saint-Germain (1º girone A)
Ucraina Dinamo Kiev (1º girone B)
Spagna Barcellona (1º girone C)
Paesi Bassi PSV (1º girone D)
Russia CSKA Mosca (1º girone E)
Spagna Real Madrid (1º girone F)
Portogallo Porto (1º girone G)
Spagna Siviglia (1º girone H)

Portogallo Benfica (Vincitore Play-off 1)
Germania Borussia Dortmund (Vincitore Play-off 2)
Paesi Bassi Ajax (Vincitore Play-off 3)
Francia Monaco (Vincitore Play-off 4)
Romania Viitorul Costanza (Vincitore Play-off 5)
Spagna Atlético Madrid (Vincitore Play-off 6)
Norvegia Rosenborg (Vincitore Play-off 7)
Austria Salisburgo (Vincitore Play-off 8)

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi Quarti Semifinali Finale
                             
           
 Francia Monaco  3
 Spagna Real Madrid  4  
 Spagna Real Madrid  2
   Paesi Bassi Ajax  1  
 Paesi Bassi Ajax  3
 UcrainaDinamo Kiev  0  
 Spagna Real Madrid  2
   Portogallo Benfica  4  
 Russia CSKA Mosca  2
 Norvegia Rosenborg  1  
 Russia CSKA Mosca  0
   Portogallo Benfica  2  
 Paesi Bassi PSV  1(4)
 Portogallo Benfica (dcr)  1(5)  
 Portogallo Benfica  1
   Austria Salisburgo  2
 Spagna Barcellona  4
 Germania Borussia Dortmund  1  
 SpagnaBarcellona  2
   Portogallo Porto  1  
 Portogallo Porto  3
 Romania Viitorul Costanza  0  
 SpagnaBarcellona  1
   Austria Salisburgo  2  
 Austria Salisburgo  5
 
 Francia Paris Saint-Germain  0  
 Austria Salisburgo  2
   SpagnaAtlético Madrid  1  
 Spagna Atlético Madrid  3
 Spagna Siviglia  2  

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Gli incontri degli ottavi di finale si sono giocati il 21 e il 22 febbraio 2017

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Monaco Francia 3 - 4 Spagna Real Madrid
Ajax Paesi Bassi 3 - 0 Ucraina Dinamo Kiev
CSKA Mosca Russia 2 - 1 Norvegia Rosenborg
PSV Paesi Bassi 1 - 1 (4 - 5 dcr) Portogallo Benfica
Barcellona Spagna 4 - 1 Germania Borussia Dortmund
Porto Portogallo 3 - 0 Romania Viitorul
Salisburgo Austria 5 - 0 Francia PSG
Atletico Madrid Spagna 3 - 2 Spagna Siviglia

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

I quarti di finale si sono giocati tra il 7 e l'8 marzo 2017.

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Real Madrid Spagna 2 - 1 Paesi Bassi Ajax
CSKA Mosca Russia 0 - 2 Portogallo Benfica
Barcellona Spagna 2 - 1 Portogallo Porto
Salisburgo Austria 2 - 1 Spagna Atletico Madrid

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Le semifinali si sono giocate il 21 aprile 2017 allo Stadio Colovray di Nyon.

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Real Madrid Spagna 2 - 4 Portogallo Benfica
Barcellona Spagna 1 - 2 Austria Salisburgo

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Nyon
24 aprile 2017, ore 17:00 CEST
Benfica1 – 2
referto
SalisburgoStadio Colovray (5.000 spett.)
Arbitro: Turchia Ali Palabıyık

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Youth League, trionfa il Salisburgo: battuto il Benfica in finale, goal.com
  2. ^ a b c d Regulations of the UEFA Youth League 2016/17 (PDF), UEFA.com, 4 marzo 2016.
  3. ^ Country coefficients 2014/15, UEFA.com.
  4. ^ UEFA Country Ranking 2015, Bert Kassies.
  5. ^ El Málaga CF conquista su segunda Copa de Campeones Juvenil, Málaga CF, 7 maggio 2016.
  6. ^ Man City win U18 title after thriller at Everton, Premier League, 4 maggio 2016.
  7. ^ 5:3 – BVB U19 gewinnt die Deutsche Meisterschaft!, Borussia Dortmund, 29 maggio 2016.
  8. ^ Gallery: Primavera crowned Italian champions, AS Roma, 5 giugno 2016.
  9. ^ Sub-19 vencem e são bicampeões nacionais, FC Porto, 4 giugno 2016.
  10. ^ Princes of France, Paris Saint-Germain, 5 giugno 2016.
  11. ^ Динамо - в Юношеской лиге УЕФА 2016/17, Dynamo Moscow Website, 24 novembre 2015.
  12. ^ «Динамо» Киев – чемпион Украины среди команд U-19!, FC Dynamo Kyiv, 22 maggio 2016.
  13. ^ Wel zege Ajax A1, (nog) geen titel, AFC Ajax, 7 maggio 2016.
  14. ^ OOK U17 KRONEN ZICH TOT KAMPIOEN, Anderlecht Youth Team Website, 30 aprile 2016.
  15. ^ 'Süper' Altınordu!.., ntvspor.net, 3 giugno 2016.
  16. ^ πρωταθλήτρια ελλάδας η Κ17 του ΠΑΟΚ, PAOK FC, 14 maggio 2016.
  17. ^ Devět kol, dva měsíce…? Mistři už teď!, AC Sparta Praha, 13 aprile 2016. URL consultato il 6 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 19 maggio 2016).
  18. ^ FC Viitorul a câştigat prima ediţie a Ligii Elitelor U19, după ce a învins în finală pe FC Ardealul, Romanian Football Federation, 21 maggio 2016.
  19. ^ u18 verteidigt den titel in der ÖFB Jugendliga, Red Bull Salzburg, 4 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2016).
  20. ^ JUNIORI DINAMA – PRVACI HRVATSKE!, GNK Dinamo Zagreb Academy, 29 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2016).
  21. ^ Πρωταθλητής ο ΑΠΟΕΛ U17!, SigmaLive, 5 marzo 2016.
  22. ^ בפעם ה-13: מכבי חיפה אלופת המדינה לנוער, SPORT 5, 30 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2016).
  23. ^ U19 ER DANSKE MESTRE – IGEN!, FC Midtjylland, 28 maggio 2016.
  24. ^ Aitchison fires in a hat-trick as Celtic U17s seal league title, Celtic FC, 29 maggio 2016.
  25. ^ AIK segrade i U17-derbyt, Swedish Football Association, 1º novembre 2015.
  26. ^ Første norgesmesterskapet for helga, RBKweb, 21 novembre 2015.
  27. ^ OMLADINCI PRVACI SRBIJE !!, FK Čukarički, 5 giugno 2016.
  28. ^ Mladinci in kadeti državni prvaki Slovenije, NK Domžale, 22 maggio 2016.
  29. ^ «Qəbələ» U-19 Liqasının çempionu oldu, Gabala SC, 4 maggio 2016.
  30. ^ U19 zlatá už päť kôl pred skončením súťaže, FC Nitra, 2 maggio 2016.
  31. ^ «Кайрат» - в Лиге Чемпионов!, FC Kairat, 23 ottobre 2015. URL consultato il 6 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 27 aprile 2016).
  32. ^ «Шериф U-18» – чемпионы Молдовы, FC Sheriff Tiraspol, 24 maggio 2016.
  33. ^ HJK B SUOMEN MESTARIKSI, HJK Youth Team Website, 12 settembre 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]