UEFA Youth League 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
UEFA Youth League 2015-2016
Competizione UEFA Youth League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore UEFA
Date 15 settembre 2015 - 18 aprile 2016
Partecipanti 64
Risultati
Vincitore Chelsea
(2º titolo)
Secondo Paris Saint-Germain
Statistiche (al 9 dicembre 2015)
Miglior marcatore Spagna Roberto Núñez (9)
Incontri disputati 167
Gol segnati 538 (3,22 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2014-2015 2016-2017 Right arrow.svg

La UEFA Youth League 2015-16 è la terza stagione della UEFA Youth League, una competizione europea di calcio per i club giovanili organizzata dalla UEFA.

Dopo un periodo di prova di due anni, la UEFA Youth League diventa una competizione permanente UEFA a partire da questa stagione, con il torneo ampliato da 32 a 64 squadre.[1]

L'edizione è stata vinta dal Chelsea, già campione in carica, battendo 2-1 in finale il Paris Saint Germain[2].

Cambiamenti al formato[modifica | modifica wikitesto]

Il Comitato Esecutivo UEFA tenuto il 18 settembre 2014 ha approvato le seguenti modifiche alla UEFA Youth League a partire dalla stagione 2015-2016: [3][4]

  • Il torneo sarà ampliato da 32 a 64 squadre. Le 64 squadre comprenderanno le squadre giovanili dei 32 club che partecipano alla fase a gironi della UEFA Champions League, che sono state incluse sin dalla prima edizione, così come i campioni giovanili nazionali delle prime 32 associazioni in base al loro Coefficiente UEFA, che saranno inclusi a partire da questa edizione. Associazioni senza un campione nazionale giovanile, così come campioni nazionali già inclusi nel percorso di UEFA Champions League saranno sostituiti dalla successiva associazione nel ranking UEFA.
  • Il nuovo formato della competizione vedrà i due gruppi di squadre competere in percorsi separati fino ai play-off:
    • Nel percorso di UEFA Champions League, le 32 squadre giovanili della UEFA Champions League manterranno il formato della fase a gironi e il calendario che corrisponde alla fase a gironi di Champions League. Le vincitrici dei gironi si qualificheranno per gli ottavi di finale ed il gruppo di seconde classificate si qualificherà per i play-off.
    • Nel percorso dei campioni nazionali, i 32 campioni nazionali giovanili giocheranno due turni a eliminazione diretta con gare di andata e ritorno con le otto vincitrici avanzare ai play-off.
    • Nei play-off, i campioni nazionali giovanili giocheranno una singola partita in casa contro la seconda classificata del percorso della UEFA Champions League.
    • Negli ottavi di finale, i vincitori del gruppo nel percorso della UEFA Champions League giocheranno una partita contro i vincitori dei play-off (squadra di casa determinata per sorteggio).
    • Nei quarti di finale, semifinali e finale, le squadre giocheranno tra di loro in una singola partita (nei quarti di finale la squadra di casa determinata per sorteggio, le semifinali e la finale giocate in campo neutro).
  • Il limite di età under 19 sarà mantenuto, ma i club potranno includere un massimo di tre giocatori under 20 nell'elenco dei 40 giocatori per la competizione, per alleviare l'onere per i giocatori che hanno doveri scolastici.

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Alla competizione partecipano 64 squadre:[5][6]

  • Le squadre giovanili dei 32 club che partecipano alla fase a gironi della UEFA Champions League 2015-16 entrano nel percorso della UEFA Champions League.
  • I campioni nazionali giovanili delle prime 32 associazioni, secondo i loro coefficienti UEFA nazionali del 2014 entrano nel percorso dei campioni nazionali (associazioni senza un campione nazionale giovanile, così come campioni nazionali già inclusi nel percorso di UEFA Champions League, sono sostituiti dalla successiva associazione nel ranking UEFA).[7][8]

Calciatori partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

I giocatori devono essere nati a partire dal 1 ° gennaio 1997, con un massimo di tre giocatori nati tra il 1 gennaio 1996 e il 31 dicembre 1996.[5]

Date dei turni e dei sorteggi[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario della competizione è il seguente (tutti i sorteggi si svolgeranno presso la sede UEFA di Nyon, in Svizzera, salvo diversa indicazione). [5][9]

Fase Turno Sorteggio Andata Ritorno
Percorso della UEFA Champions League Prima giornata  27 agosto 2015

(Monaco)

15–16 settembre 2015
Seconda giornata 29–30 settembre 2015
Terza giornata 20–21 ottobre 2015
Quarta giornata 3–4 novembre 2015
Quinta giornata 24–25 novembre 2015
Sesta giornata 8–9 dicembre 2015
Percorso dei Campioni nazionali Primo turno 1º settembre 2015

(Nyon)

29–30 settembre 2015 20–21 ottobre 2015
Secondo turno 3–4 novembre 2015 24–25 novembre 2015
Fase ad eliminazione diretta Play-off 14 dicembre 2015 9–10 febbraio 2016
Ottavi di finale 15 febbraio 2016 22–23 febbraio 2016
Quarti di finale 8–9 marzo 2016
Semifinali 15 aprile 2016 al Colovray Stadium, Nyon
Finale 18 April 2016 al Colovray Stadium, Nyon
  • Per la fase a gironi del percorso della UEFA Champions League, in linea di principio le squadre giocano le loro partite di martedì e mercoledì, lo stesso giorno in cui le corrispondenti squadre senior in UEFA Champions League; tuttavia partite possono anche essere giocate in altre date, tra il lunedì e il giovedì.
  • Per il percorso dei campioni nazionali il primo e il secondo turno, in linea di principio le partite si giocano il mercoledì; tuttavia le partite possono anche essere giocathe in altre date, tra il lunedì, martedì e giovedì.
  • Per i play-off, gli ottavi di finale e i quarti di finale, in linea di principio le partite si giocano il martedì e il mercoledì; tuttavia le partite possono anche essere giocate in altre date, a condizione che siano completate prima delle seguenti date:
    • Play-off: 12 febbraio 2016
    • Ottavi di finale: 26 febbraio 2016
    • Quarti di finale: 18 marzo 2016

Percorso "UEFA Champions League"[modifica | modifica wikitesto]

Per il percorso della UEFA Champions League, le 32 squadre sono state sorteggiate in otto gironi da quattro. Non si era tenuto nessun sorteggio separato, con le composizioni dei gruppo identico al sorteggio per la fase a gironi della UEFA Champions League 2015-2016, che si è tenuta a Monaco il 27 agosto 2015. [10][11]

In ogni gruppo, le squadre giocano una contro l'altra andata e ritorno in un girone all'italiana. Le giornate sono 15-16 settembre, 29-30 settembre, 20-21 ottobre, 03-04 novembre, 24-25 novembre, e 8-9 dicembre 2015. Le otto vincitrici dei gironi avanzano agli ottavi di finale, mentre le otto seconde classificate accedono ai play-off, dove vengono raggiunte dalle otto squadre vincitrici del secondo turno del percorso dei Campioni nazionali.

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Francia Paris Saint-Germain 13 6 4 1 1 16 6 +10
Spagna Real Madrid 12 6 4 0 2 16 7 +9
Svezia Malmö FF 5 6 1 2 3 7 14 -7
Ucraina Šachtar 4 6 1 1 4 13 25 -12
Saint-Germain-en-Laye
15 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
Paris Saint-Germain0 – 0
referto
Malmö FFStade Municipal Georges Lefèvre
Arbitro: Lussemburgo Sven Bindels

Madrid
15 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
Real Madrid4 – 0
referto
ŠachtarStadio Alfredo di Stéfano
Arbitro: Portogallo Tiago Martins

Malmö
30 settembre 2015, ore 15:30 CET
2ª giornata
Malmö FF1 – 0
referto
Real MadridMalmö IP
Arbitro: Finlandia Jari Järvinen

Moršyn
30 settembre 2015, ore 13:00 CET
2ª giornata
Šachtar1 – 4
referto
Paris Saint-GermainMedyk
Arbitro: Lettonia Vadims Direktorenko

Malmö
21 ottobre 2015, ore 15:30 CET
3ª giornata
Malmö FF5 – 5
referto
ŠachtarMalmö IP
Arbitro: Norvegia Svein-Erik Edvartsen

Saint-Germain-en-Laye
21 ottobre 2015, ore 14:00 CET
3ª giornata
Paris Saint-Germain4 – 1
referto
Real MadridStade Municipal Georges Lefèvre
Arbitro: Lettonia Andris Treimanis

Madrid
3 novembre 2015, ore 14:00 CET
4ª giornata
Real Madrid2 – 0
referto
Paris Saint-GermainStadio Alfredo di Stéfano
Arbitro: Svezia Mohammed Al-Hakim

Moršyn
3 novembre 2015, ore 13:00 CET
4ª giornata
Šachtar3 – 1
referto
Malmö FFMedyk
Arbitro: Bielorussia Sergei Tsinkevich

Malmö
25 novembre 2015, ore 11:00 CET
5ª giornata
Malmö FF0 – 3
referto
Paris Saint-GermainMalmö IP
Arbitro: Finlandia Antti Munukka

Moršyn
25 novembre 2015, ore 14:30 CET
5ª giornata
Šachtar2 – 6
referto
Real MadridMedyk
Arbitro: Georgia Lasha Silagava

Saint-Germain-en-Laye
8 dicembre 2015, ore 16:00 CET
6ª giornata
Paris Saint-Germain5 – 2
referto
ŠachtarStade Municipal Georges Lefèvre
Arbitro: Rep. Ceca Petr Ardeleanu

Madrid
8 dicembre 2015, ore 16:00 CET
6ª giornata
Real Madrid3 – 0
referto
Malmö FFStadio Alfredo di Stéfano
Arbitro: Ungheria Ádám Farkas

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Paesi Bassi PSV 10 6 3 1 2 10 9 +1
Russia CSKA Mosca 8 6 2 2 2 10 6 +4
Inghilterra Manchester Utd 8 6 2 2 2 6 10 -4
Germania Wolfsburg 7 6 2 1 3 10 11 -1
Eindhoven
15 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
PSV0 – 3
referto
Manchester UtdSportcomplex de Herdgang
Arbitro: Belgio Erik Lambrechts

Wolfsburg
15 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
Wolfsburg2 – 4
referto
CSKA MoscaAOK stadium
Arbitro: Serbia Danilo Grujić

Mosca
30 settembre 2015, ore 13:00 CET
2ª giornata
CSKA Mosca0 – 0
referto
PSVStadium «Oktyabr»
Arbitro: Moldavia Dumitri Muntean

Leigh
30 settembre 2015, ore 16:00 CET
2ª giornata
Manchester Utd1 – 1
referto
WolfsburgLeigh Sports Village Company
Arbitro: Norvegia Tore Hansen

Mosca
21 ottobre 2015, ore 13:00 CET
3ª giornata
CSKA Mosca4 – 0
referto
Manchester UtdStadium «Oktyabr»
Arbitro: Moldavia Alexandru Tean

Wolfsburg
21 ottobre 2015, ore 16:00 CET
3ª giornata
Wolfsburg4 – 1
referto
PSVAOK Stadium
Arbitro: Svizzera Adrien Jaccottet

Leigh
3 novembre 2015, ore 15:00 CET
4ª giornata
Manchester Utd0 – 0
referto
CSKA MoscaLeigh Sporta Village Company
Arbitro: Galles Bryn Markham-Jones

Eindhoven
3 novembre 2015, ore 16:00 CET
4ª giornata
PSV2 – 1
referto
WolfsburgSportcomplex de Herdgang
Arbitro: Romania Marius Avram

Mosca
25 novembre 2015, ore 12:00 CET
5ª giornata
CSKA Mosca1 – 2
referto
WolfsburgStadium «Oktyabr»
Arbitro: Armenia Suren Baliyan

Leigh
25 novembre 2015, ore 15:00 CET
5ª giornata
Manchester Utd0 – 5
referto
PSVLeigh Sports Village Company
Arbitro: Islanda Vilhjalmur Thorarinsson

Wolfsburg
8 dicembre 2015, ore 16:00 CET
6ª giornata
Wolfsburg0 – 2
referto
Manchester UtdAOK Stadium
Arbitro: Polonia Bartosz Frankowski

Eindhoven
8 dicembre 2015, ore 16:00 CET
6ª giornata
PSV2 – 1
referto
CSKA MoscaSportcomplex de Herdgang
Arbitro: Norvegia Ken Henry Johnsen

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Portogallo Benfica 16 6 5 1 0 29 3 +26
Spagna Atlético Madrid 13 6 4 1 1 25 5 +20
Turchia Galatasaray 6 6 2 0 4 8 20 -12
Kazakistan Astana 0 6 0 0 6 1 35 -34
Istanbul
15 settembre 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Galatasaray1 – 3
referto
Atlético MadridBahçelievler İl Özel İdare Stadı
Arbitro: Israele Eitan Shmuelevitz

Seixal
15 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
Benfica8 – 0
referto
AstanaCaixa Futebol Campus
Arbitro: Irlanda Padraig Sutton

Astana
30 settembre 2015, ore 11:00 CET
2ª giornata
Astana0 – 3
referto
GalatasarayKazhimukan Munaytpasov
Arbitro: Russia Mikhail Vilkov

Majadahonda
30 settembre 2015, ore 12:00 CET
2ª giornata
Atlético Madrid1 – 2
referto
BenficaCiudad Deportiva Cerro Del Espino
Arbitro: Lussemburgo Sven Bindels

Majadahonda
21 ottobre 2015, ore 12:00 CET
3ª giornata
Atlético Madrid7 – 1
referto
AstanaCiudad Deportiva Cerro Del Espino
Arbitro: Belgio Nicolas Laforge

Istanbul
21 ottobre 2015, ore 13:00 CET
3ª giornata
Galatasaray1 – 11
referto
BenficaBahçelievler İl Özel İdare Stadı
Arbitro: Albania Enea Jorgji

Astana
3 novembre 2015, ore 08:00 CET
4ª giornata
Astana0 – 9
referto
Atlético MadridAstana Arena
Arbitro: Russia Vitali Meshkov

Seixal
3 novembre 2015, ore 14:00 CET
4ª giornata
Benfica2 – 0
referto
GalatasarayCaixa Futebol Campus
Arbitro: Svizzera Alain Bieri

Astana
25 novembre 2015, ore 08:00 CET
5ª giornata
Astana0 – 5
referto
BenficaAstana Arena
Arbitro: Ucraina Oleksandr Derdo

Majadahonda
25 novembre 2015, ore 12:00 CET
5ª giornata
Atlético Madrid4 – 0
referto
GalatasarayCiudad Deportiva Cerro Del Espino
Arbitro: Romania Sebastian Colţescu

Istanbul
8 dicembre 2015, ore 13:00 CET
6ª giornata
Galatasaray3 – 0
referto
AstanaBahçelievler İl Özel İdare Stadı
Arbitro: Georgia Giorgi Kruashvili

Seixal
8 dicembre 2015, ore 16:00 CET
6ª giornata
Benfica1 – 1
referto
Atlético MadridCaixa Futebol Campus
Arbitro: Germania Bastian Dankert

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Inghilterra Manchester City 11 6 3 2 1 11 6 +5
Spagna Siviglia 11 6 3 2 1 9 7 +2
Italia Juventus 6 6 2 0 4 7 11 -4
Germania Borussia M'gladbach 5 6 1 2 3 10 13 -3
Siviglia
15 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
Siviglia4 – 2
referto
Borussia M'gladbachJosé Ramón Cisneros Palacios
Arbitro: Portogallo Fabio Verssimo

Manchester
15 settembre 2015, ore 18:00 CET
1ª giornata
Manchester City4 – 1
referto
JuventusMini-Stadium
Arbitro: Scozia Andrew Dallas

Mönchengladbach
30 settembre 2015, ore 13:00 CET
2ª giornata
Borussia M'gladbach1 – 2
referto
Manchester CityFohlenplatz
Arbitro: Austria Dominik Ouschan

Vercelli
30 settembre 2015, ore 14:00 CET
2ª giornata
Juventus0 – 1
referto
SivigliaStadio Silvio Piola
Arbitro: Montenegro Nikola Dabanović

Vercelli
21 ottobre 2015, ore 14:30 CET
3ª giornata
Juventus2 – 1
referto
Borussia M'gladbachStadio Silvio Piola
Arbitro: Serbia Milan Ilić

Manchester
21 ottobre 2015, ore 18:00 CET
3ª giornata
Manchester City1 – 1
referto
SivigliaMini-Stadium
Arbitro: Irlanda Rob Rogers

Mönchengladbach
3 novembre 2015, ore 13:30 CET
4ª giornata
Borussia M'gladbach3 – 2
referto
JuventusFohlenpatz
Arbitro: Turchia Barış Şimşek

Pilas
3 novembre 2015, ore 14:00 CET
4ª giornata
Siviglia0 – 2
referto
Manchester CityEstadio Municipal Manuel Leonardo Ventura
Arbitro: Portogallo Tiago Martins

Vercelli
25 novembre 2015, ore 14:00 CET
5ª giornata
Juventus2 – 1
referto
Manchester CityStadio Silvio Piola
Arbitro: Polonia Daniel Stefanski

Mönchengladbach
25 novembre 2015, ore 14:00 CET
5ª giornata
Borussia M'gladbach2 – 2
referto
SivigliaFohlenplatz
Arbitro: Croazia Domagoj Vučkov

Manchester
8 dicembre 2015, ore 14:00 CET
6ª giornata
Manchester City1 – 1
referto
Borussia M'gladbachMini-Stadium
Arbitro: Lituania Sergejus Slyva

Pilas
8 dicembre 2015, ore 14:00 CET
6ª giornata
Siviglia1 – 0
referto
JuventusEstadio Municipal Manuel Leonardo Ventura
Arbitro: Portogallo Hugo Miguel

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Spagna Barcellona 12 6 3 3 0 10 4 +6
Italia Roma 9 6 2 3 1 12 6 +6
Germania Bayer Leverkusen 8 6 2 2 2 6 9 -3
Bielorussia BATĖ Borisov 2 6 0 2 4 1 10 -9
Leverkusen
16 settembre 2015, ore 14:00 CET
1ª giornata
Bayer Leverkusen1 – 0
referto
BATĖ BorisovUlrich Haberland Stadion
Arbitro: Danimarca Mads-Kristoffer Kristoffersen

Roma
16 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
Roma0 – 0
referto
BarcellonaCampo Agostino Di Bartolomei
Arbitro: Turchia Ali Palabıyık

Barysaŭ
29 settembre 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
BATĖ Borisov0 – 0
referto
RomaGorodskoi Stadion
Arbitro: Estonia Roomer Tarajev

Barcellona
29 settembre 2015, ore 16:00 CET
2ª giornata
Barcellona1 – 1
referto
Bayer LeverkusenMini-Estadi
Arbitro: Irlanda Paul Mclaughlin

Barysaŭ
20 ottobre 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
BATĖ Borisov0 – 3
referto
BarcellonaGorodskoi Stadion
Arbitro: Ucraina Yaroslav Kozyk

Leverkusen
20 ottobre 2015, ore 16:00 CET
3ª giornata
Bayer Leverkusen2 – 1
referto
RomaUlrich Haberland Stadion
Arbitro: Lussemburgo Alain Durieux

Roma
4 novembre 2015, ore 14:00 CET
4ª giornata
Roma5 – 1
referto
Bayer LeverkusenCampo Agostino Di Bartolomei
Arbitro: Slovenia Mitja Žganec

Barcellona
4 novembre 2015, ore 16:00 CET
4ª giornata
Barcellona2 – 0
referto
BATĖ BorisovMini-Estadi
Arbitro: Irlanda Padraig Sutton

Barysaŭ
24 novembre 2015, ore 13:00 CET
5ª giornata
BATĖ Borisov1 – 1
referto
Bayer LeverkusenGorodskoi Stadion
Arbitro: Slovacchia Peter Kralović

Barcellona
24 novembre 2015, ore 12:00 CET
5ª giornata
Barcellona3 – 3
referto
RomaMini-Estadi
Arbitro: Israele Eitan Shmuelevitz

Leverkusen
9 dicembre 2015, ore 14:30 CET
6ª giornata
Bayer Leverkusen0 – 1
referto
BarcellonaUlrich Haberland Stadion
Arbitro: Bosnia ed Erzegovina Edin Jakupović

Roma
9 dicembre 2015, ore 14:30 CET
6ª giornata
Roma3 – 0
referto
BATĖ BorisovCampo Agostino Di Bartolomei
Arbitro: Bulgaria Nikola Popov

Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Croazia Dinamo Zagabria 10 6 3 1 2 9 8 +1
Inghilterra Arsenal 10 6 3 1 2 9 7 +2
Grecia Olympiakos 10 6 3 1 2 9 8 +1
Germania Bayern Monaco 4 6 1 1 4 3 7 -4
Il Pireo
16 settembre 2015, ore 11:00 CET
1ª giornata
Olympiakos1 – 0
referto
Bayern MonacoOlympiacos FC Training Centre
Arbitro: Malta Adrian Azzopardi

Zagabria
16 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
Dinamo Zagabria0 – 2
referto
ArsenalHitrec-Kacijan
Arbitro: Bosnia ed Erzegovina Edin Jakupovic

Monaco di Baviera
29 settembre 2015, ore 14:00 CET
2ª giornata
Bayern Monaco1 – 2
referto
Dinamo Zagabriaan der Grünwalderstrasse
Arbitro: Svezia Bojan Pandžić

Borehamwood
29 settembre 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Arsenal3 – 2
referto
OlympiakosMeadow Park
Arbitro: Islanda Thorvaldur Árnason

Borehamwood
20 ottobre 2015, ore 14:00 CET
3ª giornata
Arsenal2 – 0
referto
Bayern MonacoMeadow Park
Arbitro: Belgio Jonathan Lardot

Zagabria
20 ottobre 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Dinamo Zagabria2 – 2
referto
OlympiakosHitrec-Kacijan
Arbitro: Bulgaria Nikolai Yordanov

Monaco di Baviera
4 novembre 2015, ore 14:00 CET
4ª giornata
Bayern Monaco1 – 1
referto
Arsenalan der Grünwalderstrasse
Arbitro: Ucraina Anatolij Abdula

Il Pireo
4 novembre 2015, ore 18:00 CET
4ª giornata
Olympiakos1 – 3
referto
Dinamo ZagabriaOlympiacos FC Training Centre
Arbitro: Cipro Vasilis Dimitriou

Monaco di Baviera
24 novembre 2015, ore 14:00 CET
5ª giornata
Bayern Monaco0 – 1
referto
Olympiakosan der Grünwalderstrasse
Arbitro: Serbia Danilo Grujić

Borehamwood
24 novembre 2015, ore 15:00 CET
5ª giornata
Arsenal1 – 2
referto
Dinamo ZagabriaMeadow Park
Arbitro: Irlanda Paul Mclaughlin

Zagabria
9 dicembre 2015, ore 14:00 CET
6ª giornata
Dinamo Zagabria0 – 1
referto
Bayern MonacoHitrec-Kacijan
Arbitro: Austria Alexander Harkam

Il Pireo
9 dicembre 2015, ore 17:00 CET
6ª giornata
Olympiakos2 – 0
referto
ArsenalOlympiacos FC Training Centre
Arbitro: Israele Roi Reinshreiber

Gruppo G[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
InghilterraChelsea 14 6 4 2 0 15 4 +11
UcrainaDinamo Kiev 10 6 3 1 2 7 7 0
PortogalloPorto 8 6 2 2 2 8 7 +1
IsraeleMaccabi Tel Aviv 1 6 0 1 5 2 14 -12
16 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
Dinamo Kiev2 – 1Porto

16 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
Chelsea3 – 0Maccabi Tel Aviv

29 settembre 2015, ore CET
2ª giornata
Maccabi Tel Aviv1 – 1Dinamo Kiev

29 settembre 2015, ore CET
2ª giornata
Porto3 – 3Chelsea

20 ottobre 2015, ore CET
3ª giornata
Dinamo Kiev0 – 2Chelsea

20 ottobre 2015, ore CET
3ª giornata
Porto2 – 0Maccabi Tel Aviv

4 novembre 2015, ore CET
4ª giornata
Maccabi Tel Aviv1 – 2Porto

4 novembre 2015, ore CET
4ª giornata
Chelsea3 – 1Dinamo Kiev

24 novembre 2015, ore CET
5ª giornata
Porto0 – 1Dinamo Kiev

24 novembre 2015, ore CET
5ª giornata
Maccabi Tel Aviv0 – 4Chelsea

9 dicembre 2015, ore 13:00 CET
6ª giornata
Dinamo Kiev2 – 0Maccabi Tel Aviv

9 dicembre 2015, ore 14:00 CET
6ª giornata
Chelsea0 – 0Porto

Gruppo H[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Francia Olympique Lione 13 6 4 1 1 16 4 +12
Spagna Valencia 13 6 4 1 1 13 3 +10
Russia Zenit S. Pietroburgo 6 6 2 0 4 5 11 -6
Belgio Gent 3 6 1 0 5 2 18 -16
16 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
Gent0 – 3Olympique Lione

16 settembre 2015, ore 16:00 CET
1ª giornata
Valencia2 – 0Zenit S. Pietroburgo

29 settembre 2015, ore CET
2ª giornata
Zenit S. Pietroburgo0 – 1Gent

29 settembre 2015, ore CET
2ª giornata
Olympique Lione1 – 0Valencia

20 ottobre 2015, ore CET
3ª giornata
Zenit S. Pietroburgo3 – 1Olympique Lione

20 ottobre 2015, ore CET
3ª giornata
Valencia5 – 1Gent

4 novembre 2015, ore CET
4ª giornata
Gent0 – 4Valencia

4 novembre 2015, ore CET
4ª giornata
Olympique Lione6 – 0Zenit S. Pietroburgo

24 novembre 2015, ore CET
5ª giornata
Zenit S. Pietroburgo0 – 1Valencia

24 novembre 2015, ore CET
5ª giornata
Olympique Lione4 – 0Gent

9 dicembre 2015, ore 14:00 CET
6ª giornata
Gent0 – 2Zenit S. Pietroburgo

9 dicembre 2015, ore 14:00CET
6ª giornata
Valencia1 – 1Olympique Lione

Percorso "Campioni nazionali"[modifica | modifica wikitesto]

Per il percorso dei Campioni nazionali, le 32 squadre sono state sorteggiate in due turni di andata e ritorno. Il sorteggio si è svolto il 1º settembre 2015. Non ci sono state teste di serie, ma le 32 squadre sono state divise in quattro gruppi definiti da criteri sportivi e geografici precedenti al sorteggio. Nel primo turno, le squadre dello stesso gruppo sono accoppiate una contro l'altra. Nel secondo turno, i vincitori del Gruppo 1 sfidano i vincitori del Gruppo 2, ed i vincitori del Gruppo 3 si confrontano con i vincitori del Gruppo 4. L'ordine di andata e ritorno delle gare viene anch'esso deciso dal sorteggio.

Gruppo 1 Gruppo 2 Gruppo 3 Gruppo 4

Spagna Villarreal
Italia Torino
Cipro APOEL
Svizzera Servette
Serbia Rad Belgrado
Slovenia Domžale
Slovacchia Senica
Ungheria Puskás Akadémia

Inghilterra Middlesbrough
Francia Stade Reims
Belgio Anderlecht
Norvegia Brann
Scozia Celtic
Svezia Elfsborg
Finlandia HJK
Islanda Stjarnan

Germania Schalke 04
Paesi Bassi Ajax
Danimarca Midtjylland
Rep. Ceca Příbram
Austria Salisburgo
Bosnia ed Erzegovina Željezničar
Georgia Saburtalo Tbilisi
Moldavia Zimbru Chișinău

Russia Spartak Mosca
Turchia Beşiktaş
Polonia Legia Varsavia
Romania Viitorul Costanza
Bielorussia Dinamo Minsk
Bulgaria Liteks Loveč
Azerbaigian Rəvan Baku
Kazakistan Aqtöbe

Se i punteggi complessivi sono uguali dopo il ritorno, la regola dei gol in trasferta è usata per decidere il vincitore. Se il vincitore non c'è, la partita viene decisa dai calci di rigore (i tempi supplementari non si giocano).[5]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

L'andata si gioca il 29 e il 30 settembre, mentre il ritorno si disputa il 20 e 21 ottobre 2015. I 16 vincitori del primo turno avanzano al secondo turno.

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Minsk Bielorussia 3 - 7 Romania Viitorul Constanța 2 - 2 1 - 5
Senica Slovacchia 1 - 2 Italia Torino 0 - 0 1 - 2
Villarreal Spagna 4 - 4 (gfc) Svizzera Servette 2 - 3 2 - 1
Rad Serbia 1 - 1 (3-2 dtr) Slovenia Domžale 0 - 1 1 - 0
Spartak Mosca Russia 4 - 0 Azerbaigian Ravan Baku 4 - 0 0 - 0
APOEL Cipro 4 - 9 Ungheria Puskás Akadémia 3 - 3 1 - 6
Aktobe Kazakistan 0 - 6 Turchia Beşiktaş 0 - 2 0 - 4
Schalke Germania 2 - 5 Paesi Bassi Ajax 2 - 3 0 - 2
Příbram Rep. Ceca 4 - 1 Moldavia Zimbru Chișinău 2 - 0 2 - 1
HJK Finlandia 1 - 6 Scozia Celtic 0 - 5 1 - 1
Elfsborg Svezia 2 - 1 Islanda Stjarnan 2 - 0 0 - 1
Litex Lovech Bulgaria 2 - 5 Polonia Legia Varsavia 1 - 2 1 - 3
Red Bull Salisburgo Austria 5 - 2 Bosnia ed Erzegovina Željezničar 4 - 0 1 - 2
Midtjylland Danimarca 5 - 2 Georgia Saburtalo Tbilisi 3 - 1 2 - 1
Reims Francia 5 - 6 Inghilterra Middlesbrough 5 - 3 0 - 3
Brann Norvegia 1 - 6 Belgio Anderlecht 1 - 1 0 - 5

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

L'andata si gioca il 3 e 4 novembre, mentre il ritorno si disputa il 24 e 25 novembre 2015. Gli 8 vincitori del secondo turno avanzano ai play-off, dove incontrano le seconde classificate dei gironi del percorso "UEFA Champions League".

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Puskás Akadémia Ungheria 1 - 3 Scozia Celtic 1 - 0 0 - 3
Rad Serbia 0 - 1 Svezia Elfsborg 0 - 1 0 - 0
Servette Svizzera 3 - 4 Belgio Anderlecht 1 - 2 2 - 2
Middlesbrough Inghilterra 6 - 3 Italia Torino 3 - 0 3 - 3
Spartak Mosca Russia 1 - 5 Paesi Bassi Ajax 0 - 3 1 - 2
Beşiktaş Turchia 2 - 5 Austria Red Bull Salisburgo 1 - 0 1 - 5
Midtjylland Danimarca 5 - 1 Polonia Legia Varsavia 2 - 0 3 - 1
Příbram Rep. Ceca 2 - 0 Romania Viitorul Constanța 2 - 0 0 - 0

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Per i play-off, le 16 squadre sono sorteggiate in otto incontri con la formula della gara secca. Il sorteggio si è tenuto il 14 dicembre 2015.[12] Gli otto vincitori del secondo turno del percorso dei campioni nazionali sono sorteggiati contro le otto seconde dei gruppi del percorso della UEFA Champions League, con le squadre del percorso dei campioni nazionali che ospitano l'incontro. Le squadre della stessa associazione non si possono incontrare. 

Se dopo i tempi regolamentari il risultato è in parità, la partita si deciderà con i calci di rigore (i tempi supplementari non si giocano).[5]

Le squadre qualificate sono:

Percorso "Campioni nazionali" Percorso "UEFA Champions League"

Inghilterra Middlesbrough
Austria Salisburgo
Danimarca Midtjylland
Rep. Ceca Příbram
Svezia Elfsborg
Paesi Bassi Ajax
Scozia Celtic
Belgio Anderlecht

Spagna Real Madrid (2º girone A)
Russia CSKA Mosca (2º girone B)
Spagna Atlético Madrid (2º girone C)
Spagna Siviglia (2º girone D)
Italia Roma (2º girone E)
Inghilterra Arsenal (2º girone F)
Ucraina Dinamo Kiev (2º girone G)
Spagna Valencia (2º girone H)

Le partite dei play-off si sono giocate il 9 e il 10 febbraio 2016. Gli otto vincitori dei play-off avanzeranno agli ottavi di finale.

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Middlesbrough Inghilterra 5 - 0 Ucraina Dinamo Kiev
Salisburgo Austria 0 - 4 Italia Roma
Midtjylland Danimarca 4 - 4 (5-4dcr) Spagna Atletico Madrid
Pribram Rep. Ceca 2 - 2 (5-4dcr) Russia CSKA Mosca
Elfsborg Svezia 1 - 3 Spagna Real Madrid
Ajax Paesi Bassi 3 - 1 Spagna Siviglia
Celtic Scozia 1 - 1 (3-4dcr) Spagna Valencia
Anderlecht Belgio 2 - 0 Inghilterra Arsenal

Fase ad eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Per la fase a eliminazione diretta, le 16 squadre sono sorteggiate in un torneo ad eliminazione diretta con la formula della partita secca. Il sorteggio si è tenuto il 15 febbraio 2016. Il meccanismo del torneo per ogni turno è il seguente:

  • Nel sorteggio per gli ottavi di finale, le otto squadre vincitrici dei gruppi del percorso della UEFA Champions League sono sorteggiate contro le otto vincitrici dei play-off. Le squadre dello stesso gruppo dal percorso della UEFA Champions League non possono essere sorteggiate tra loro, ma squadre della stessa federazione si possono incontrare. Il sorteggio determina anche la squadra di casa per ogni ottavo di finale.
  • Nel sorteggio dai quarti di finale in poi non ci sono teste di serie e squadre dello stesso gruppo o della stessa federazione si possono incontrare. Il sorteggio determina anche la squadra di casa per ogni quarto di finale, e la squadra di "casa" per criteri burocratici per ciascuna semifinale e per la finale (che si giocano in campo neutro).

Se dopo i tempi regolamentari il risultato è un pareggio, la partita è decisa dai calci di rigore (i tempi supplementari non si giocano).[5]

Le squadre qualificate sono:

Vincitori della fase a gironi Vincitori dei play-off

Francia Paris Saint-Germain (1º girone A)
Paesi Bassi PSV (1º girone B)
Portogallo Benfica (1º girone C)
Inghilterra Manchester City (1º girone D)
Spagna Barcellona (1º girone E)
Croazia Dinamo Zagabria (1º girone F)
Inghilterra Chelsea (1º girone G)
Francia Olympique Lione (1º girone H)

Inghilterra Middlesbrough (Vincitore Play-off 1)
Italia Roma (Vincitore Play-off 2)
Danimarca Midtjylland (Vincitore Play-off 3)
Rep. Ceca Příbram (Vincitore Play-off 4)
Spagna Real Madrid (Vincitore Play-off 5)
Paesi Bassi Ajax (Vincitore Play-off 6)
Spagna Valencia (Vincitore Play-off 7)
Belgio Anderlecht (Vincitore Play-off 8)

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi Quarti Semifinali Finale
                             
           
 Real Madrid  3
 Manchester City  1  
 Real Madrid  2
   Benfica  0  
 Příbram  1(3)
 Benfica (dcr)  1(5)  
 Real Madrid  1
   Paris Saint-Germain  3  
 Paris Saint-Germain  3
 Middlesbrough  0  
 Paris Saint-Germain  3
   Roma  1  
 PSV  2(1)
 Roma (dcr)  2(3)  
 Paris Saint-Germain  1
   Chelsea  2
 Chelsea (dcr)  1(5)
 Valencia  1(3)  
 Chelsea  1
   Ajax  0  
 Olympique Lione  0
 Ajax  3  
 Chelsea  3
   Anderlecht  0  
 Anderlecht(tav)  3
 
 Dinamo Zagabria  0  
 Anderlecht  2
   Barcellona  0  
 Barcellona  3
 Midtjylland  1  

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Gli incontri degli ottavi di finale si sono giocati il 23 e il 24 febbraio 2017

Squadra 1 Ris. Squadra 2
PSV Paesi Bassi 2 - 2 (1-3 dcr) Italia Roma
Příbram Rep. Ceca 1 - 1 (3-5 dcr) Portogallo Benfica
Anderlecht Belgio 3 - 0* Croazia Dinamo Zagabria
Olympique Lione Francia 0 - 3 Paesi Bassi Ajax
Chelsea Inghilterra 1 - 1 (5-3 dcr) Spagna Valencia
Real Madrid Spagna 3 - 1 Inghilterra Manchester City
Paris Saint-Germain Francia 1 - 0 Inghilterra Middlesbrough
Barcellona Spagna 3 - 1 Danimarca Midtjylland
  • a tavolino. Sul campo Anderlecht-Dinamo Zagabria 0-2.[13][14]

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

I quarti di finale si sono giocati tra l'8 e il 15 marzo 2016.

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Real Madrid Spagna 2 - 0 Portogallo Benfica
Paris Saint-Germain Francia 3 - 1 Italia Roma
Chelsea Inghilterra 1 - 0 Paesi Bassi Ajax
Anderlecht Belgio 2 - 0 Spagna Barcellona

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Le semifinali si sono giocati il 15 aprile 2016 allo Stadio Colovray di Nyon.[15]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Real Madrid Spagna 1 - 3 Francia Paris Saint-Germain
Chelsea Inghilterra 3 - 0 Belgio Anderlecht

Finale[modifica | modifica wikitesto]

La finale si è giocata il 18 aprile 2016 allo Stadio Colovray di Nyon.[15]

Nyon
18 aprile 2016, ore 17:00 CEST
Paris Saint-Germain1 – 2
referto
ChelseaStadio Colovray
Arbitro: Germania Daniel Siebert

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]