José Ignacio Fernández Iglesias

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nacho
José Ignacio Fernández Iglesias Nacho - Spain vs. Chile, 10th September 2013.jpg
Nacho con la maglia della Spagna nel 2013
Nome José Ignacio Fernández Iglesias
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 179 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Real Madrid
Carriera
Giovanili
2001-2009 Real Madrid
Squadre di club1
2009-2013 Real M. Castilla 111 (4)
2011- Real Madrid 41 (1)
Nazionale
2005 Spagna Spagna U-16 1 (0)
2006-2007 Spagna Spagna U-17 11 (0)
2008-2009 Spagna Spagna U-19 9 (2)
2011-2013 Spagna Spagna U-21 6 (0)
2013- Spagna Spagna 4 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Israele 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 ottobre 2015

José Ignacio Fernández Iglesias, meglio conosciuto come Nacho (Madrid, 18 gennaio 1990), è un calciatore spagnolo, difensore del Real Madrid e della Nazionale spagnola.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È il fratello maggiore di Álex, centrocampista del Reading FC e suo compagno di squadra nelle giovanili del Real Madrid.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la sua posizione naturale sia quella di difensore centrale, Nacho è un giocatore molto polivalente, può infatti giocare come terzino destro o sinistro.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid Castilla e le prime presenze col Real[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente dalle giovanili del club dal 2009 gioca con la squadra B del Real Madrid, il Real Madrid Castilla, con cui ha ottenuto fino al 2013 ben 111 presenze in campionato e 4 gol.

Debutta con la prima squadra del Real Madrid il 23 aprile 2011, nella trasferta contro il Valencia, conclusasi con la vittoria per 3-6 e in cui Nacho gioca l'intera partita. Conclude la sua prima stagione con due presenze in campionato.

Nella stagione seguente (2011-12) riesce ad ottenere solo qualche minuto in una partita di Copa del Rey e non può fregiarsi quindi del titolo vinto della Primera División dal Real.

Real Madrid[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2012-2013 viene promosso in prima squadra e trova il campo con più regolarità, vincendo la Supercopa de España 2012 concludendo la stagione con 9 presenze in campionato, 3 in coppa e una in Champions League.

Nella stagione 2013-2014 gioca con più regolarità ottenendo 12 presenze in Primera División, 4 in Coppa del Re (vincendola) e 3 nella UEFA Champions League 2013-2014 vinta dal club madrileno contro l'Atletico Madrid.

La stagione 2014-2015 si apre con la conquista della Supercoppa europea, vinta il 12 agosto 2014 battendo 2-0 il Siviglia,[1] vincitore dell'Europa League. Il 20 dicembre conquista il Mondiale per club, battendo 2-0 in finale il San Lorenzo.[2][3] In questa stagione ottiene quindi 22 presenze complessive e segna il suo primo gol in Primera Divisiòn il 10 gennaio 2015 contro l'Espanyol.

Nella stagione 2015-16 il 28 maggio 2016 vince la sua seconda Champions League (2015-2016) vincendo ai rigori il derby contro l'Atletico Madrid nello stadio San Siro di Milano.[4] In questa edizione della coppa continentale ha segnato anche 1 gol in 5 presenze dando perciò il suo contributo alla vittoria. Ha ottenuto anche 16 presenze in campionato e 1 in Coppa del Re concludendo la stagione con 22 presenze e 1 gol.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 vince con l'Under 17 spagnola l'europeo di categoria. Nel giugno 2013 viene convocato nella rosa dell'Under-21 spagnola per il Campionato europeo di calcio Under-21 2013. Martedì 18 giugno 2013 vince il Campionato di calcio europeo Under-21 in Israele nella finale giocata con l'Italia e termitata 4-2 per le furie rosse.

Il 10 settembre 2013 debutta a Ginevra con la Nazionale maggiore in un incontro amichevole tra la Spagna e il Cile, subentrando nel secondo tempo al 59º minuto al posto di Sergio Ramos. Il 12 ottobre 2015 torna a giocare con le "furie rosse". nella gara di Kiev, giocando da titolare nell'ultima partita valida per le Qualificazioni al campionato europeo di calcio 2016, contro l'Ucraina.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 30 aprile 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Spagna Real Madrid PD 2 0 CR 0 0 UCL 0 0 - - - 2 0
2011-2012 PD 0 0 CR 1 0 UCL 0 0 SS 0 0 1 0
2012-2013 PD 9 0 CR 3 0 UCL 1 0 SS 0 0 13 0
2013-2014 PD 12 0 CR 4 0 UCL 3 0 - - - 19 0
2014-2015 PD 14 1 CR 2 0 UCL 6 0 SU+SS+Cmc 0 0 22 1
2015-2016 PD 16 0 CR 1 0 UCL 5 1 - - - 22 1
Totale Real Madrid 41 1 10 0 15 1 0 0 79 2

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Spagna Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-09-2013 Ginevra Spagna Spagna 2 – 2 Cile Cile Amichevole - Ingresso al 59’ 59’
12-10-2015 Kiev Ucraina Ucraina 0 – 1 Spagna Spagna Qual. Euro 2016 -
24-03-2016 Udine Italia Italia 1 – 1 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
27-03-2016 Cluj-Napoca Romania Romania 0 – 0 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 52’ 52’
Totale Presenze 4 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2013-2014
Real Madrid: 2012

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2013-2014, 2015-2016
Real Madrid: 2014
Real Madrid: 2014

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2007
2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Supercoppa Europea, Real Madrid-Siviglia 2-0: doppietta di Ronaldo, gazzetta.it, 12 agosto 2014. URL consultato il 21 dicembre 2014.
  2. ^ Real Madrid-San Lorenzo 2-0: Ramos e Bale portano i Blancos sul tetto del Mondo, goal.com, 20 dicembre 2014. URL consultato il 21 dicembre 2014.
  3. ^ Il Real Madrid è campione del mondo, ilpost.it, 21 dicembre 2014. URL consultato il 21 dicembre 2014.
  4. ^ Il Real Madrid vince la Champions League, su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 30 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]