Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Krasnodar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Krasnodar (disambigua).
Krasnodar
località abitata
Краснода́р
Krasnodar – Stemma Krasnodar – Bandiera
Krasnodar – Veduta
Localizzazione
Stato Russia Russia
Distretto federale Meridionale
Soggetto federale Flag of Krasnodar Krai.svg Krasnodar
Rajon Non presente
Territorio
Coordinate 45°02′N 38°58′E / 45.033333°N 38.966667°E45.033333; 38.966667 (Krasnodar)Coordinate: 45°02′N 38°58′E / 45.033333°N 38.966667°E45.033333; 38.966667 (Krasnodar)
Altitudine 25 m s.l.m.
Superficie 192,19 km²
Abitanti 829 677 (2015)
Densità 4 316,96 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 350000–350921
Prefisso +7 861
Fuso orario UTC+3
Targa 23, 93, 123
Cartografia
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Krasnodar
Krasnodar
Sito istituzionale

Krasnodar è una città di 829.677 abitanti della Russia europea meridionale, capoluogo del kraj omonimo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 1793 dai Cosacchi del Kuban' con il nome di Ekaterinodar (in russo, dono di Caterina), la città fu ribattezzata nel dicembre 1920 con l'attuale nome: dato che, in russo, fino ai primi del secolo, la parola krasnij poteva intendersi con i due diversi significati di rosso e di bello, splendido, l'attuale nome può significare sia dono splendido che dono rosso, dono dei rossi; questa sottile differenza diventa molto pregnante se si considera il periodo storico che si stava vivendo.

Durante la Guerra Civile Russa (1917-1922) la città passò sotto il controllo di diversi eserciti, tra cui l'Armata Rossa e l'Armata dei Volontari. Molti Cosacchi del Kuban', anti-bolscevichi, supportarono il cosiddetto Movimento Bianco. Lavr Kornilov prese controllo della città il 10 aprile 1918, tuttavia due settimane dopo fu ucciso dai bolscevichi.

Durante la Seconda guerra mondiale l'esercito tedesco occupò la città dal 12 agosto 1942 al 12 febbraio 1943. Pesantemente danneggiata durante la guerra, essa subì un programma di ristrutturazione al termine del conflitto. Nella seconda metà del 1943 i sovietici misero in atto processi contro persone sospettate di essere colluse con gli invasori nazisti. In totale in quell'anno, il tribunale di Krasnodar emise 8 condanne a morte per tali reati.

Nei decenni successivi la città divenne, similmente a tutte le città russe di una certa importanza, soprattutto un centro industriale e commerciale.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La città gode di buona prosperità economica; in particolare risulta la città del Distretto Federale Meridionale con il più basso tasso di disoccupazione (soltanto lo 0,3% degli individui in età lavorativa è senza impiego) e anche quella (sempre per quanto riguarda il proprio Distretto) con il maggior salario medio pro capite: 21.742 rubli nel 2010.[1]

Buona parte delle industrie della città (il 42,8%) svolgono attività di tipo agricolo e molte di esse si configurano nel panorama dell'industria alimentare. Un'importante fonte di introiti per Krasnodar è anche il turismo.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La città sorge nella pianura ciscaucasica, sul fiume Kuban', non lontano dalle coste del Mar Nero e dalle propaggini settentrionali del Grande Caucaso.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Climogramma di Krasnodar.[2]

Secondo la classificazione climatica di Köppen, Krasnodar ha un clima subtropicale umido. Gli inverni sono freddi e umidi, con copertura nevosa variabile. Il mese normalmente più freddo è gennaio, con una temperatura media di circa 1 °C. Le estati sono particolarmente calde, luglio è di norma il mese più caldo, con temperatura media di 24,1 °C. La città riceve 735 mm di pioggia medi annui, con distribuzione pluviometrica durante l'anno piuttosto omogenea, e picco minimo relativo nella seconda parte dell'estate. Sono infrequenti fenomeni di maltempo estremo. Le temperature variano tra i -32,9 °C registrati l'11 gennaio 1940 e i 40,7 °C registrati il 30 luglio 2000.

KRASNODAR
(medie 1961-1990, valori estremi dal 1931 in poi[3][4])
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) 4,4 5,7 10,7 18,0 23,2 27,1 30,2 30,2 24,9 18,1 10,7 5,8 5,3 17,3 29,2 17,9 17,4
T. min. mediaC) −2,2 −2,3 1,8 7,6 12,2 16,4 18,7 18,0 13,3 7,9 2,8 −0,7 −1,7 7,2 17,7 8,0 7,8
T. max. assolutaC) 20,8
(1971)
22,2
(1989)
28,5
(1983)
34,7
(1998)
35,1
(2014)
37,5
(2012)
40,7
(2000)
40,0
(1969)
38,5
(2010)
33,9
(1998)
27,4
(2010)
23,0
(2012)
23,0 35,1 40,7 38,5 40,7
T. min. assolutaC) −32,9
(1940)
−29,8
(1954)
−25,6
(1986)
−5,6
(2004)
−1,2
(1940)
4,2
(1958)
9,5
(1948)
3,2
(1950)
−2,2
(1970)
−9,9
(1951)
−20,4
(1956)
−27,6
(1948)
−32,9 −25,6 3,2 −20,4 −32,9
Precipitazioni (mm) 66 54 58 51 68 86 56 44 46 56 73 77 197 177 186 175 735

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: mojgorod.ru

Evoluzione Demografica
1897 1926 1939 1959 1970
65 700 161 800 203 800 313 000 460 000
1979 1989 1998 2002 2008
560 400 620 500 648 300 646 175 709 735

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La torre di Šuchov a Krasnodar

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Le principali compagini calcistiche cittadine sono il Krasnodar e il Kuban'.

Cittadini illustri[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Le città gemellate con Krasnodar sono state designate dalla Sister Cities International, Inc. (SCI):

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.yugopolis.ru/news/economics/2011/04/07/15626 В рейтинге Минрегионразвития Краснодар лидирует по 16-ти из 26-ти позиций
  2. ^ http://www.worldclimate.com/cgi-bin/grid.pl?gr=N45E039 WorldClimate.com
  3. ^ http://www.pogodaiklimat.ru/climate/34927.htm
  4. ^ ftp://ftp.atdd.noaa.gov/pub/GCOS/WMO-Normals/TABLES/REG_VI/RE/34929.TXT

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Stemma del Territorio di Krasnodar Città del Territorio di Krasnodar Bandiera della Russia
Capoluogo: Krasnodar

Abinsk | Anapa | Apšeronsk | Armavir | Belorečensk | Chadyžensk | Ejsk | Gelendžik | Gorjačij Ključ | Gul'keviči | Korenovsk | Kropotkin | Krymsk | Kurganinsk | Labinsk | Novokubansk | Novorossijsk | Primorsko-Achtarsk | Slavjansk-na-Kubani | Soči | Temrjuk | Tichoreck | Timašëvsk | Tuapse | Ust'-Labinsk

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia