Sergio Canales

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sergio Canales
Krasnodar-Real Sosiedad (1).jpg
Nome Sergio Canales Madrazo
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 176 cm
Peso 65 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Real Sociedad
Carriera
Giovanili
2001-2007 Racing Santander
Squadre di club1
2007-2008 Racing Santander B 28 (4)
2008-2010 Racing Santander 32 (6)
2010-2011 Real Madrid 10 (0)
2011-2014 Valencia 43 (3)
2014- Real Sociedad 68 (6)
Nazionale
2007 Spagna Spagna U-16 3 (1)
2007-2008 Spagna Spagna U-17 2 (1)
2009 Spagna Spagna U-18 1 (1)
2009-2010 Spagna Spagna U-19 10 (2)
2011 Spagna Spagna U-20 4 (2)
2010-2013 Spagna Spagna U-21 10 (6)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Argento Francia 2010
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Israele 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 dicembre 2015

Sergio Canales Madrazo (Santander, 16 febbraio 1991) è un calciatore spagnolo, centrocampista della Real Sociedad.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un Centrocampista centrale in grado di agire anche come trequartista o partire come esterno per potersi successivamente accentrare. Capace di trovare la posizione giusta per essere servito, è altresì in grado di smistare i palloni grazie alla sua eccellente visione di gioco e a degli ottimi fondamentali. In fase offensiva riesce sovente a vedere la porta e calciare con il suo potente sinistro.[1]

Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón,[2] e nel 2012 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1991, stilata sempre da Don Balón.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Racing Santander[modifica | modifica wikitesto]

Canales alla battuta del calcio d'angolo

Canales è un prodotto delle giovanili del Racing Santander. Il Deportivo ha acquistato il 50% dei diritti sul calciatore nel 2006, come parte del trasferimento che ha portato Pedro Munitis a Santander. Dudu Aouate e Antonio Tomás sono stati coinvolti nel trasferimento, ma nella direzione opposta.[4]

Il 18 settembre 2008, ha debuttato con la prima squadra del Racing, giocando un incontro casalingo di Coppa UEFA contro i finlandesi dell'Honka.[5] Circa due settimane dopo, ha esordito anche nella Primera División, contro l'Osasuna. Entrambe le gare si sono concluse con la vittoria del Racing per uno a zero.

Avendo gradualmente ottenuto maggiore spazio in prima squadra, il 9 gennaio 2010 ha realizzato addirittura una doppietta nella vittoria in casa del Siviglia (il risultato finale è stato 2-1).[6]

Real Madrid[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1º luglio 2010 è acquistato per 6 milioni di € dal Real Madrid.[7] [8] Il 20 aprile vince il suo primo trofeo, la Coppa del Re, vinta dalle Merengues in finale contro il Barcellona. In virtù di ciò, il club blanco decide di girarlo in prestito per permettere al centrocampista di acquisire una maggiore esperienza.[9]

Valencia[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 agosto 2011, viene ufficializzato il passaggio del giocatore al Valencia con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il Real Madrid, dal canto suo, si garantisce un diritto di contro-riscatto.[9][10][11] Il 23 ottobre 2011, al 34' della partita Athletic Bilbao-Valencia, si infortuna restando fuori per sei mesi.[12][13] Il 9 agosto 2012, il Valencia annuncia di aver fatto sottoscrivere un contratto quinquennale al calciatore.[14] Il 24 ottobre 2013 realizza la sua prima rete in una competizione internazionale, è suo il quinto gol nel 5-1 interno nell'Europa League 2013-2014 contro il St. Gallen.

Real Sociedad[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2014 viene acquistato dalla Real Sociedad per 3,5 milioni di euro, firmando un contratto fino al 2018. Nei primi 6 mesi totalizza 18 presenze nelle varie competizioni e 2 gol.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Canales ha collezionato presenze con tutte le Nazionali giovanili della Spagna. Attualmente gioca per la selezione Under-21. Nel 2010 è vice-campione europeo Under 19, inoltre segna un gol nelle semifinali contro l'Inghilterra. In Israele, nel 2013 conquista il titolo Under-21.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 31 dicembre 2015

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Supercoppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Spagna Racing Santander PD 6 0 CR 1 0 CU 1 0 - - - 8 0
2009-2010 PD 26 6 CR 5 1 - - - - - - 31 7
Totale Racing Santander 32 6 6 1 1 0 - - 39 7
2010-2011 Spagna Real Madrid PD 10 0 CR 3 0 UCL 2 0 - - - 15 0
2011-2012 Spagna Valencia PD 11 1 CR 0 0 UCL+UEL 3+2 0+0 - - - 16 1
2012-2013 PD 13 2 CR 1 0 UCL 1 0 - - - 15 2
2013-gen. 2014 PD 19 0 CR 3 0 UEL 5 2 - - - 27 2
Totale Valencia 43 3 4 0 11 2 - - 58 5
gen.-giu 2014 Spagna Real Sociedad PD 16 2 CR 2 0 UCL 0 0 - - - 18 2
2014-2015 PD 36 4 CR 3 0 UEL 4 1 - - - 43 5
2015-2016 PD 16 0 CR 2 1 - - - - 18 1
Totale Real Sociedad 68 6 2 1 4 1 - - 79 8
Totale carriera 151 15 20 2 18 3 - - 191 20

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2010-2011

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Europei, le scoperte di Camolese, sportmediaset, 1º agosto 2010. URL consultato il 1º agosto 2010.
  2. ^ (EN) Don Balon’s list of the 100 best young players in the world, thespoiler.co.uk, 2 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2011.
  3. ^ 101 prospetti per il futuro. Ecco la lista di Don Balon, Tuttomercatoweb.com, 13 novembre 2012. URL consultato il 13 novembre 2012.
  4. ^ (ES) Un deportivista infiltrado en La Albericia, lavozdegalicia.es. URL consultato il 14 gennaio 2010.
  5. ^ Canales debutta con il Racing in Coppa Uefa, fussball.wettpoint.com.
  6. ^ La doppietta di Canales, sportshl.com.
  7. ^ (ES) Comunicado oficial sobre Canales, realmadrid.com, 12 febbraio 2010. URL consultato l'8 settembre 2010.
  8. ^ [1] Sportmediaset.it
  9. ^ a b Canales in prestito al Valencia, uefa.com. URL consultato il 5 agosto 2011.
  10. ^ (ES) Comunicado oficial, realmadrid.com. URL consultato il 4 agosto 2011.
  11. ^ (ES) Comunicado oficial, valenciacf.com. URL consultato il 4 agosto 2011.
  12. ^ Lungo stop per Canales, it.uefa.com.
  13. ^ Canales si è fatto male, soccerfame.it.
  14. ^ Comunicado oficial valenciacf.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]