Pedri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pedri
Pedri.png
Pedri nel 2019
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 174 cm
Peso 60 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Barcellona
Carriera
Giovanili
2011-2015non conosciuta CDAFB Tegueste
2015-2018Juventud Laguna
2018-2019Las Palmas
Squadre di club1
2019-2020Las Palmas36 (4)
2020-Barcellona52 (9)
Nazionale
2019Spagna Spagna U-175 (0)
2020Spagna Spagna U-191 (0)
2020Spagna Spagna U-214 (0)
2021Spagna Spagna Olimpica6 (0)
2021-Spagna Spagna13 (0)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Tokyo 2020
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Europa 2020
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 gennaio 2022

Pedro González López, noto come Pedri (Tegueste, 25 novembre 2002) è un calciatore spagnolo, centrocampista del Barcellona e della nazionale spagnola.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Pedri è considerato uno dei calciatori più promettenti al mondo.[1][2] Nonostante inizialmente giocasse come ala, in seguito è stato spostato a centrocampo nel ruolo di centrale, sebbene sia in grado di giocare come trequartista, come mezzala e in altri ruoli offensivi. Occasionalmente è stato utilizzato anche come centrocampista difensivo e persino, in casi di urgenza, come centravanti. Pedri è descritto come un giocatore veloce, intelligente, creativo e laborioso, noto per le sue eccellenti capacità tecniche, controllo di palla, passaggi lunghi e corti, consapevolezza e visione, nonché per la sua capacità di giocare in spazi ristretti, sfruttare le lacune e servire passaggi penetranti, il che lo rende un efficace regista.[3][4][5][6]

Inoltre, è anche molto apprezzato per le sue capacità di dribbling, la sua resistenza, la sua pacatezza sotto pressione e la sua capacità di giocare con entrambi i piedi.[7] La sua stazza minuta, le qualità, la posizione e lo stile di gioco lo hanno portato a essere paragonato ad ex giocatori del Barcellona quali Xavi,[8] Andrés Iniesta,[9][10] Michael Laudrup[11] e Lionel Messi.[12][13][14]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Tegueste, cittadina di Tenerife nelle Isole Canarie[15], si mette in luce giovanissimo con il CDAFB Tegueste[16], tanto che a 9 anni viene già indicato come una futura stella del calcio spagnolo e mondiale.[17] Nel 2015 entra nelle giovanili della Juventud Laguna di San Cristóbal de La Laguna, club di maggiori aspirazioni il cui campo è vicino a casa.[18] Nell'estate 2018 si trasferisce nella vicina isola di Gran Canaria per entrare a far parte del settore giovanile del Las Palmas.[19][20] Il 15 luglio 2019, a soli 16 anni, firma un contratto quadriennale professionale con il club, venendo promosso in prima squadra dal tecnico Pepe Mel.[21]

Il 18 agosto 2019, all'età di 16 anni, esordisce fra i professionisti nell'incontro di Segunda División perso 1-0 contro l'Huesca.[22][23] Le buone prestazioni fornite convincono il Barcellona ad acquistarlo per 5 milioni di euro dopo sole tre partite disputate in prima squadra, lasciandolo comunque in prestito ai gialloblù fino al termine della stagione.[22][24] Il 19 settembre segna il suo primo gol in carriera decidendo la sfida casalinga di campionato vinta 1-0 contro lo Sporting Gijón[25] e diventando, al contempo, il più giovane marcatore della storia del club all'età di 16 anni, 9 mesi e 23 giorni.[26] Nel suo primo campionato da professionista colleziona 36 presenze, 4 reti e 5 assist in tutte le competizioni.[19]

Barcellona[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 settembre 2019 il Barcellona comunica di aver raggiunto un accordo con il Las Palmas per il traferimento di Pedri, in vigore dal 1º luglio successivo.[27] Poco dopo vengono svelati anche i dettagli dell'affare: infatti, si rende noto di come il giocatore abbia firmato un accordo biennale con il club blaugrana, il quale ha versato cinque milioni di euro nelle casse degli isolani, destinati ad aumentare al completamento di determinate clausole presenti nel suo contratto.[28][29] Confermato in prima squadra dal tecnico Ronald Koeman e scelta la maglia numero 16, il 27 settembre esordisce nella Liga a 17 anni, sostituendo Philippe Coutinho nella ripresa nella vittoria casalinga per 4-0 contro il Villarreal.[30] Il 20 ottobre seguente, bagna il suo esordio in UEFA Champions League con una rete nella vittoria per 5-1 sul Ferencváros, fornendo anche un assist di tacco per il gol con cui Lionel Messi supera il record di Pelé di reti segnate in un club.[19][31][32][33] Il 7 novembre 2020, in occasione della vittoria casalinga per 5-2 sul Real Betis, segna il suo primo gol in Liga.[34] Il 6 gennaio 2021, segna un gol di testa contro l'Athletic Bilbao fornendo anche un assist per il secondo gol del Barcellona nella vittoria per 3-2 a San Mamés.[35]

Diventato titolare alla fine del 2020 dopo gli infortuni di Philippe Coutinho e Ansu Fati,[19] il 17 aprile 2021 gioca da titolare la finale di Coppa del Re vinta 4-0 contro l'Atheltic Bilbao, conquistando così il primo trofeo in carriera.[36] L'8 maggio successivo, in occasione del pareggio interno a reti biache contro l'Atlético Madrid, all'età di 18 anni e 164 giorni, fa la sua 50° presenza complessiva con il club catalano, diventando così il secondo giocatore più giovane a raggiungere questo traguardo dopo Bojan Krkić, che lo raggiunse all'età di 18 anni e tre giorni.[37] Conclude l'annata con 4 gol in 52 presenze complessive, le quali lo rendono il giocatore blaugrana più presente in stagione.

In occasione dell'uscita della lista dei trenta candidati al Pallone d'oro 2021 e dei dieci pretendenti al Trofeo Kopa 2021, ottiene, ancora diciottenne, la prima nomination per entrambi i premi.[38][39][40] Il 14 ottobre 2021 raggiunge un accordo con la società per l'estensione fino al 30 giugno 2026 del contratto vigente, nel quale viene inserita una clausola rescissoria di un miliardo di euro.[41] Il 22 novembre 2021 riesce ad aggiudicarsi il Golden Boy staccando il secondo classificato Jude Bellingham di 199 punti,[42] stabilendo la differenza di voti più alta nella storia del riconoscimento, e inoltre diventa il primo giocatore in maglia blaugrana dopo Messi a vincere tale premio.[43] Il 29 novembre, vince un altro premio individuale, il Trofeo Kopa, battendo la concorrenza del già menzionato Bellingham e di Jamal Musiala.[44] A causa dell’alto numero di partite giocate nella stagione precedente, inizia la stagione successiva con una serie di affaticamenti e ricadute, che lo costringono a stare fuori dal campo sino all’inizio del 2022.[45] Il 13 febbraio segna un goal nella gara contro l’Espanyol, terminata poi 2-2;[46] tale rete inoltre risulta essere la più veloce mai realizzata nel Derby di Barcellona nel 21º secolo.[47] Il 3 aprile seguente decide lo scontro diretto contro il Siviglia (1-0),[48] ripetendosi la settimana successiva nella vittoria esterna per 3-2 contro il Levante.[49] Il 14 aprile, nella sconfitta interna contro l'Eintracht Franconforte che sancisce l'eliminazione dei blaugrana dall'Europa League, riporta la rottura del bicipite femorale sinistro, con una prognosi stimata tra le sei e le otto settimane.[50]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 ottobre 2019 debutta con la nazionale Under-17 spagnola al Mondiale in Brasile, nella partita finita 0-0 con l'Argentina.[51] Viene schierato titolare in tutti e 5 gli incontri disputati dagli spagnoli, eliminati nei quarti di finale dalla Francia.[52]

Dopo aver collezionato una sola apparizione con l'Under-19 durante un'amichevole contro la Danimarca[51], il 21 agosto 2020 viene convocato dal commissario tecnico Luis de la Fuente per partecipare con la nazionale Under-21 all'incontro vinto in trasferta per 1-0 contro la Macedonia del Nord, valido per le qualificazioni al campionato europeo di categoria del 2021.[53] Disputerà altre tre partite con l'Under-21 contribuendo alla qualificazione.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2021, all'età di 18 anni, riceve la sua prima chiamata in nazionale maggiore dal CT Luis Enrique,[54] esordendo il 25 dello stesso mese nella gara della qualificazioni mondiali pareggiata contro la Grecia a Granada (1-1).[55] Convocato per disputare la fase finale del campionato d'Europa 2020, svoltosi nel 2021 a causa della pandemia di COVID-19, viene subito schierato titolare nella partita inaugurale con la Svezia (0-0), diventando così, a 18 anni e 201 giorni, il più giovane calciatore ad aver disputato un torneo nella storia della sua selezione, battendo il record precedente stabilito da Miguel Tendillo durante il campionato europeo 1980,[56] nonché il quarto in assoluto dopo Jetro Willems, Vincenzo Scifo e Johan Vonlanthen.[57][58] Il 28 giugno, durante gli ottavi di finale contro la Croazia, (5-3) Pedri, all'età di 18 anni e 215 giorni, diventa il giocatore più giovane a giocare una partita a eliminazione diretta agli Europei; tuttavia, è protagonista in negativo segnando un autogol che apre le marcature.[59]

Ha giocato tutte le sei partite della sua selezione saltando un solo minuto, risultando di rilevante importanza nella cammino della Spagna alle semifinali, dove è stata sconfitta 4-2 ai rigori dall'Italia (futura vincitrice) dopo un pareggio per 1-1 maturato ai tempi supplementari; durante quest'ultima partita, ha completato 65 dei 66 passaggi che ha tentato.[60][61] Per le sue prestazioni, è stato votato quale miglior giovane del torneo ed, inoltre, è stato l'unico giocatore spagnolo ad esser stato inserito nella squadra ideale.[62][63]

Nazionale olimpica[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 luglio 2021, solo sedici giorni dopo la semifinale dell'Europeo, fa il suo esordio nella nazionale olimpica nella partita pareggiata a reti bianche contro la nazionale olimpica egizia, valevole per il primo turno dei Giochi di Tokyo 2020.[51][64] In tale manifestazione conquista la medaglia d'argento a seguito della finale persa 2-1 contro la nazionale olimpica brasiliana dopo i tempi supplementari.[65] Finisce quindi la stagione con 72 presenze complessive tra Barcellona e nazionale spagnola, eguagliando il record di Bruno Fernandes.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 3 aprile 2022.

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2019-2020 Spagna Las Palmas SD 36 4 CR 1 0 - - - - 37 4
2020-2021 Spagna Barcellona PD 37 3 CR 6 0 UCL 7 1 SS 2 0 52 4
2021-2022 PD 12 3 CR 1 1 UCL+UEL 2+5 0+1 SS 1 0 21 5
2022-2023 PD 5 1 CR 0 0 UCL 2 0 SS 0 0 7 1
Totale Barcellona 54 9 7 1 16 2 3 0 80 10
Totale carriera 87 10 8 1 16 2 3 0 117 14

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
25-3-2021 Granada Spagna Spagna 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 64’ 64’
28-3-2021 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 2 Spagna Spagna Qual. Mondiali 2022 -
31-3-2021 Siviglia Spagna Spagna 3 – 1 Kosovo Kosovo Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 68’ 68’
4-6-2021 Madrid Spagna Spagna 0 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
14-6-2021 Siviglia Spagna Spagna 0 – 0 Svezia Svezia Euro 2020 - 1º turno -
19-6-2021 Siviglia Spagna Spagna 1 – 1 Polonia Polonia Euro 2020 - 1º turno -
23-6-2021 Siviglia Slovacchia Slovacchia 0 – 5 Spagna Spagna Euro 2020 - 1º turno -
28-6-2021 Copenaghen Croazia Croazia 3 – 5 dts Spagna Spagna Euro 2020 - Ottavi di finale -
2-7-2021 San Pietroburgo Svizzera Svizzera 1 – 1 dts
(1 – 3 dtr)
Spagna Spagna Euro 2020 - Quarti di finale - Uscita al 119’ 119’
6-7-2021 Londra Italia Italia 1 – 1 dts
(4 – 2 dtr)
Spagna Spagna Euro 2020 - Semifinale -
26-3-2022 Cornellà de Llobregat Spagna Spagna 2 – 1 Albania Albania Amichevole -
29-3-2022 A Coruña Spagna Spagna 5 – 0 Islanda Islanda Amichevole - Ingresso al 81’ 81’
24-9-2022 Saragozza Spagna Spagna 1 – 2 Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Uscita al 70’ 70’
Totale Presenze 13 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna Olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
22-7-2021 Sapporo Egitto olimpica Egitto 0 – 0 Spagna Spagna olimpica Olimpiadi 2020 - 1º turno -
25-7-2021 Sapporo Australia olimpica Australia 0 – 1 Spagna Spagna olimpica Olimpiadi 2020 - 1º turno -
28-7-2021 Saitama Spagna olimpica Spagna 1 – 1 Argentina Argentina olimpica Olimpiadi 2020 - 1º turno - Uscita al 74’ 74’
31-7-2021 Rifu Spagna olimpica Spagna 5 – 2 dts Costa d'Avorio Costa d'Avorio olimpica Olimpiadi 2020 - Quarti di finale - Uscita al 102’ 102’
3-8-2021 Saitama Giappone olimpica Giappone 0 – 1 dts Spagna Spagna olimpica Olimpiadi 2020 - Semifinale - Uscita al 84’ 84’
7-8-2021 Yokohama Brasile olimpica Brasile 2 – 1 dts Spagna Spagna olimpica Olimpiadi 2020 - Finale -
Totale Presenze 6 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
3-9-2020 Skopje Macedonia del Nord Under-21 Macedonia del Nord 0 – 1 Spagna Spagna Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Ingresso al 70’ 70’
8-10-2020 Tórshavn Fær Øer Under-21 Fær Øer 0 – 2 Spagna Spagna Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Ingresso al 61’ 61’
13-10-2020 Alcorcón Spagna Under-21 Spagna 3 – 0 Kazakistan Kazakistan Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Ingresso al 46’ 46’
12-11-2020 Marbella Spagna Under-21 Spagna 2 – 0 Fær Øer Fær Øer Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Uscita al 74’ 74’
Totale Presenze 4 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Barcellona: 2020-2021

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Tokyo 2020

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Euro 2020
Euro 2020
2021
2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sky Sport, I 50 migliori teenager al mondo, su sport.sky.it. URL consultato l'8 aprile 2022.
  2. ^ (EN) UEFA.com, 50 for the future: UEFA.com's ones to watch for 2021, su UEFA.com, 19 gennaio 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  3. ^ (EN) Who are the 39 best male players age 21 or under?, su ESPN.com, 29 aprile 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  4. ^ (EN) Pedri: From Real Madrid rejection to breaking through at Barcelona, su MARCA, 19 ottobre 2020. URL consultato l'8 aprile 2022.
  5. ^ (EN) AP Interview: Pedri brings back brilliance to Barça midfield, in The Toronto Star, 1º febbraio 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  6. ^ Sky Sport, I 50 giovani da seguire nel 2021 secondo l'Uefa, su sport.sky.it. URL consultato l'8 aprile 2022.
  7. ^ Sky Sport, I 50 migliori teenager al mondo, su sport.sky.it. URL consultato l'8 aprile 2022.
  8. ^ (EN) The Canadian Press, Pedri indispensable as Spain bids to make semis at Euro 2020 - TSN.ca, su TSN, 1º luglio 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  9. ^ (EN) Sam Dean, Project 2000: Pedri is Barcelona's 'new Iniesta' - and may yet convince Lionel Messi to stay, in The Telegraph, 31 marzo 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  10. ^ Barcellona, Xavi incensa Pedri : "E' il nuovo Iniesta", su SportPress24, 5 aprile 2022. URL consultato l'8 aprile 2022.
  11. ^ (EN) Ronald Koeman: "Pedri must be the new Laudrup or the new Iniesta", su Football Espana, 13 febbraio 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  12. ^ (EN) Messi remains Barcelona's talisman, but Pedri is the future, su ESPN.com, 1º dicembre 2020. URL consultato l'8 aprile 2022.
  13. ^ (EN) Has Lionel Messi's potential successor made him fall for football again? | Sid Lowe, su the Guardian, 23 dicembre 2020. URL consultato l'8 aprile 2022.
  14. ^ Barcelona warned against rushing Pedri into next Messi role as Rivaldo calls for patience with teenager | Goal.com, su goal.com. URL consultato l'8 aprile 2022.
  15. ^ (ES) Pedro González “Pedri” se incorpora mañana a la pretemporada del primer equipo, su udlaspalmas.es, 10 luglio 2019.
  16. ^ (EN) Pedri to feature on ‘ORIGINS’ series, su fcbarcelona.com, 24 novembre 2020.
  17. ^ Pedri: il moto perpetuo della Spagna vuole emulare Messi e Guardiola alle Olimpiadi, su olympics.com, 20 luglio 2021.
  18. ^ (EN) Pedri to feature on ‘ORIGINS’ series, su fcbarcelona.com, 24 novembre 2020.
  19. ^ a b c d Pedri: il moto perpetuo della Spagna vuole emulare Messi e Guardiola alle Olimpiadi, su olympics.com, 20 luglio 2021.
  20. ^ (ES) 'Pedri', el tinerfeño que Pepe Mel quiere para la UD Las Palmas, su eldiario.es, 6 luglio 2019.
  21. ^ (ES) El juvenil Pedri firma contrato profesional con la UD Las Palmas | Las Palmas - Web Oficial, su El juvenil Pedri firma contrato profesional con la UD Las Palmas | Las Palmas - Web Oficial. URL consultato l'8 aprile 2022.
  22. ^ a b (ES) Un Pedri olímpico: el jugador más valioso de España, su elmundo.es.
  23. ^ (ES) El Huesca se lleva el triunfo gracias a un gol de Álex Gallar en la segunda parte, su marca.com, 18 agosto 2019.
  24. ^ (ES) Barça y Las Palmas llegan a un acuerdo para el traspaso de Pedri, su fcbarcelona.es, 2 settembre 2019.
  25. ^ (ES) Pedri es una estrella: golazo y primera victoria de Las Palmas, su as.com, 20 settembre 2019.
  26. ^ (ES) 10 cosas que hay que saber sobre Pedri, su fcbarcelona.es, 29 luglio 2020.
  27. ^ Ufficiale: il Barcellona acquista Pedri dal Las Palmas, su Alfredo Pedullà, 20 agosto 2020. URL consultato l'8 aprile 2022.
  28. ^ Barcellona, l'acquisto di Pedri potrebbe costare fino a 25 milioni di euro, su tuttomercatoweb.com. URL consultato l'8 aprile 2022.
  29. ^ (CA) Barça i Las Palmas arriben a un acord per al traspàs de Pedri, su fcbarcelona.cat. URL consultato l'8 aprile 2022.
  30. ^ (EN) Ansu Fati, the 'MVP' of Barça's debut fixture in LaLiga 20/21, su fcbarcelona.com, 27 settembre 2020.
  31. ^ Fati e Pedri, doppio record per il giovane Barcellona, su sport.sky.it. URL consultato il 19 marzo 2021.
  32. ^ (ES) Pedri marca su primer gol con el Barça, su sport.es, 20 ottobre 2020. URL consultato il 19 marzo 2021.
  33. ^ (EN) Messi has Barcelona ticking against lively Ferencváros, su en.as.com, 21 ottobre 2020. URL consultato l'8 aprile 2022.
  34. ^ (ES) Todo es más fácil con Messi, su marca.com, 7 novembre 2020. URL consultato l'8 aprile 2022.
  35. ^ (EN) Messi, Pedri both 9/10 as Barca's present, and future shine at Bilbao, su espn.in, 6 gennaio 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  36. ^ Athletic travolto 4-0, la Coppa del Re è del Barça, su sport.sky.it, Sky Sport. URL consultato l'8 luglio 2021.
  37. ^ (EN) Pedri: Second youngest Barça player to make 50 appearances, su fcbarcelona.com. URL consultato l'8 aprile 2022.
  38. ^ Pallone d'Oro, 1ª nomination per 15 su 30, dal 18enne Pedri al 37enne Chiellini. CR7 record, su tuttomercatoweb.com, 8 ottobre 2021. URL consultato il 9 ottobre 2021.
  39. ^ Pallone d'Oro 2021 - I candidati: Pedri, lo stakanovista di Barcellona e Spagna, su tuttomercatoweb.com, 9 ottobre 2021. URL consultato il 12 ottobre 2021.
  40. ^ Musiala, Greenwood, Bellingham... i 10 finalisti per il Trofeo Kopa, quanti campioni!, su gazzetta.it, 9 ottobre 2021. URL consultato il 15 ottobre 2021.
  41. ^ (ES) Pedri, azulgrana hasta 2026, su fcbarcelona.es, 14 ottobre 2021. URL consultato il 15 ottobre 2021.
  42. ^ Pedri vince il Golden Boy 2021: trionfo del centrocampista del Barcellona, su corrieredellosport.it. URL consultato l'8 aprile 2022.
  43. ^ (ES) Pedri, ganador del Golden Boy, su fcbarcelona.es, 22 novembre 2021. URL consultato il 22 novembre 2021.
  44. ^ Pallone d'Oro, Pedri vince il Trofeo Kopa: miglior Under 21 | Goal.com, su goal.com. URL consultato l'8 aprile 2022.
  45. ^ Pedri - Cronaca infortuni, su transfermarkt.it. URL consultato il 4 aprile 2022.
  46. ^ De Jong salva il Barça al 96': il derby con l'Espanyol finisce 2-2, su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 4 aprile 2022.
  47. ^ Derby catalano, Napoli guarda il Barça: pareggio in extremis, Espanyol beffato, su DerbyDerbyDerby. URL consultato il 15 aprile 2022.
  48. ^ Liga - Barcellona-Siviglia 1-0, magia di Pedri: i blaugrana agganciano andalusi e Atletico Madrid al 2º posto a 57 punti, su Eurosport, 3 aprile 2022. URL consultato l'8 aprile 2022.
  49. ^ Liga, Levante-Barcellona 2-3: tre rigori contro non fermano il Barca. Aubameyang, Pedri e De Jong mettono ko il Levante, su Eurosport, 10 aprile 2022. URL consultato l'11 aprile 2022.
  50. ^ 🚨 Barça, tegola Pedri: bicipite femorale rotto. Stagione finita?, su OneFootball. URL consultato il 15 aprile 2022.
  51. ^ a b c (ES) Pedri hace historia con España, su as.com, 19 luglio 2021.
  52. ^ (EN) FIFA U-17 WORLD CUP BRAZIL 2019™, su fifa.com.
  53. ^ (ES) 35 debutantes en la sub-21 desde que empezó la fase de clasificación, su sefutbol.com, 4 settembre 2020.
  54. ^ (ES) Pedri, convocado con la selección española, su fcbarcelona.es, 15 marzo 2021. URL consultato il 19 marzo 2021.
  55. ^ (ES) El minuto a minuto de los internacionales del FC Barcelona, su fcbarcelona.es, 26 marzo 2021. URL consultato il 26 marzo 2021.
  56. ^ (EN) Pedri, Spain's youngest ever player at European Championship, su fcbarcelona.com. URL consultato l'8 aprile 2022.
  57. ^ Euro 2020, Spagna-Svezia 0-0: le Furie Rosse steccano la prima, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 15 giugno 2021.
  58. ^ I più giovani calciatori a EURO nazione per nazione, su it.uefa.com, 19 giugno 2021. URL consultato il 20 giugno 2021.
  59. ^ (EN) Unai Simon's horrific mistake for Croatia's opener, su MARCA, 28 giugno 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  60. ^ (EN) UEFA.com, Italy 1-1 Spain (pens: 4-2): Azzurri hold nerve to reach EURO final, su UEFA.com, 6 luglio 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  61. ^ (EN) UEFA.com, Pedri named EURO 2020 Young Player of the Tournament, su UEFA.com, 11 luglio 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  62. ^ UEFA.com, Pedri eletto Miglior Giovane di EURO 2020, su UEFA.com. URL consultato l'8 aprile 2022.
  63. ^ UEFA.com, Annunciata la Squadra del Torneo di UEFA EURO 2020, su UEFA.com, 13 luglio 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  64. ^ (ES) A falta de Pedri o Asensio... Rafa Mir, su as.com, 31 luglio 2021.
  65. ^ Brasile in festa: l’oro è suo, battuta la Spagna 2-1 dopo i supplementari, su gazzetta.it. URL consultato il 7 agosto 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Pedri, su UEFA.com, UEFA. Modifica su Wikidata
  • (EN) Pedri, su national-football-teams.com, National Football Teams. Modifica su Wikidata
  • (DEENIT) Pedri, su Transfermarkt, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • Pedri, su it.soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata
  • Pedri, su smr.worldfootball.net, HEIM:SPIEL Medien GmbH. Modifica su Wikidata
  • (EN) Pedri, su soccerbase.com, Racing Post. Modifica su Wikidata
  • (FR) Pedri, su lequipe.fr, L'Équipe 24/24. Modifica su Wikidata
  • (ENESCA) Pedri, su BDFutbol.com. Modifica su Wikidata
  • (ENRU) Pedri, su eu-football.info. Modifica su Wikidata
  • (EN) Pedri, su Olympedia. Modifica su Wikidata
  • (ES) Pedri, su AS.com. Modifica su Wikidata