İlkay Gündoğan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
İlkay Gündoğan
2019-06-11 Fußball, Männer, Länderspiel, Deutschland-Estland StP 2071 LR10 by Stepro (cropped).jpg
Gündoğan con la nazionale tedesca nel 2019
Nazionalità Germania Germania
Altezza 180 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Manchester City
Carriera
Giovanili
1993-1998non conosciuta SV Gelsenkirchen-Hessler 06
1998-1999Schalke 04
1999-2004non conosciuta SV Gelsenkirchen-Hessler 06
2004-2005non conosciuta SSV Buer
2005-2008Bochum
Squadre di club1
2008-2009Bochum II2 (1)
2009-2011Norimberga48 (6)[1]
2011-2016Borussia Dortmund105 (10)
2016-Manchester City130 (28)
Nazionale
2008Germania Germania U-187 (0)
2008-2009Germania Germania U-196 (0)
2009-2010Germania Germania U-202 (0)
2010-2012Germania Germania U-218 (1)
2011-Germania Germania48 (11)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 giugno 2021

İlkay Gündoğan (Gelsenkirchen, 24 ottobre 1990) è un calciatore tedesco, centrocampista del Manchester City e della nazionale tedesca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gündoğan è nato il 24 ottobre 1990 a Gelsenkirchen da genitori turchi.[2] Sua cugina Naz Aydemir è una pallavolista.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista completo[4], nonché vero e proprio jolly[4], è molto bravo tecnicamente[5], oltre che abile nell'effettuare passaggi stretti e filtranti[4], e ad avere una buona attitudine negli inserimenti offensivi[4]. È un giocatore molto elegante[4] ed ha nella visione di gioco[5] la sua arma migliore, ampliando la manovra e lanciando verso la porta i compagni[4]. È inoltre molto bravo nella lettura della partita e nei tempi di gioco[4]. Predilige il ruolo di centrale[6], ma durante la sua carriera ha ricoperto in maniera efficace tutti i ruoli del centrocampo[6], servendo assist ai compagni come trequartista[4] e spezzando il gioco avversario come mediano[4][6].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Giovanili nel Bochum e passaggio al Norimberga[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente dalle giovanili del Bochum, si trasferisce a soli 18 anni al Norimberga, dove il 19 settembre 2009 debutta in Bundesliga e il 20 febbraio 2010 realizza il suo primo gol, contro il Bayern Monaco. Nel 2010 un talent scout del Genoa suggerisce alla società rossoblù il suo acquisto: quando l'affare sembra ormai fatto, i liguri si tirano indietro, preferendo mettere sotto contratto Felipe Seymour[7].

Borussia Dortmund[modifica | modifica wikitesto]

Gündogan con la maglia del Borussia Dortmund nel 2013.

Il 5 maggio 2011 firma un contratto quadriennale con il Borussia Dortmund. Realizza il suo primo gol con la nuova maglia il 17 dicembre 2011, nella partita vinta 4-1 contro il Friburgo. Il 20 marzo 2012 segna al 120º il gol decisivo contro il Greuther Fürth, che porta il Borussia in finale.[2] Conclude la sua prima stagione in giallo-nero con due trofei: il campionato tedesco e la coppa di Germania. Nella stagione successiva segna il gol del momentaneo 1-1, su calcio di rigore, nella finale di UEFA Champions League 2012-2013 persa per 2-1 contro il Bayern Monaco[8].

Inizia la stagione 2013-2014 da protagonista, con la vittoria nella Supercoppa di Germania 2013 contro il Bayern, in cui sigla il gol del momentaneo 3-1 (finirà 4-2 per il Borussia) dopo aver già causato l'autogol di Van Buyten per il 2-1[9]. Riesce però poi a giocare solo la prima partita di campionato, perché il 14 agosto subisce un infortunio alla schiena in un'amichevole della nazionale contro il Paraguay[10], restando indisponibile per tutta la stagione. Il 18 ottobre 2014, quattordici mesi dopo l'infortunio, ritorna finalmente in campo nella partita di Bundesliga contro il Colonia[11].

Manchester City[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 giugno 2016 viene ufficializzato il suo trasferimento a titolo definitivo al Manchester City per 27 milioni di euro; il giocatore firma un contratto quadriennale[12]. Segna il suo primo gol con la maglia dei Citizens il 17 settembre nella larga vittoria interna 4-0 contro il Bournemouth. Il 1º novembre realizza una doppietta decisiva, nella sfida interna di Champions League vinta 3-1 dal Manchester City contro il Barcellona. Il 14 dicembre 2016, nella sfida di Premier League contro il Watford subisce un grave infortunio al ginocchio destro, lesionandosi i legamenti, infortunio che lo costringerà a saltare il resto della stagione.

Nell'agosto 2019, in scadenza di contratto, rinnova fino al giugno 2023 con i Citizens[13][14].

Gündoğan in azione con la maglia della Germania nel settembre 2012.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Compie tutta la trafila delle nazionali giovanili tedesche, facendo l'esordio nella nazionale maggiore, l'11 ottobre 2011, entrando all'84º minuto al posto di Philipp Lahm, in una partita amichevole vinta dalla Germania per 3-1 in casa contro il Belgio.

Viene convocato per gli Europei 2012, in cui non gioca nessuna partita della Germania eliminata in semifinale dall'Italia.

Segna la sua prima rete con la maglia della nazionale tedesca il 27 marzo 2013, nella partita Germania-Kazakistan valida per la qualificazione ai Mondiali 2014; segnando la rete del momentaneo 3-0, la partita finirà poi 4-1 per i tedeschi.[15]

Dopo avere saltato sia i vittoriosi Mondiali 2014 che gli Europei 2016 per infortunio,[16][17] viene convocato per i Mondiali 2018,[18] in cui gioca solo una delle tre partite dei tedeschi eliminati al primo turno.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 19 giugno 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
dic. 2008 Germania Bochum II 2.BL 2 1 - - - - - - - - - 2 1
gen.-giu. 2009 Germania Norimberga 2.BL 1 0 - - - - - - - - - 1 0
2009-2010 BL 22+2[19] 1+1 CG 2 1 - - - - - - 26 3
2010-2011 BL 25 5 CG 1 0 - - - - - - 26 5
Totale Norimberga 48+2 6+1 3 1 - - - - 53 8
2011-2012 Germania Borussia Dortmund BL 28 3 CG 5 1 UCL 2 0 SG 1 0 36 4
2012-2013 BL 28 3 CG 4 0 UCL 12 1 SG 1 0 45 4
2013-2014 BL 1 0 CG 1 0 UCL 0 0 SG 1 1 3 1
2014-2015 BL 23 3 CG 4 0 UCL 6 0 SG 0 0 33 3
2015-2016 BL 25 1 CG 5 1 UEL 10 1 - - - 40 3
Totale Borussia Dortmund 105 10 19 2 30 2 3 1 157 15
2016-2017 Inghilterra Manchester City PL 10 3 FACup+CdL 0+0 0 UCL 6 2 - - - 16 5
2017-2018 PL 30 4 FACup+CdL 3+6 0 UCL 9 2 - - - 48 6
2018-2019 PL 31 6 FACup+CdL 6+4 0 UCL 8 0 CS 1 0 50 6
2019-2020 PL 31 2 FACup+CdL 4+5 1+0 UCL 9 2 CS 1 0 50 5
2020-2021 PL 28 13 FACup+CdL 4+2 1+0 UCL 12 3 - - - 46 17
Totale Manchester City 130 28 34 2 44 9 2 0 210 39
Totale carriera 285+2 46 56 5 74 11 5 1 422 63

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-10-2011 Düsseldorf Germania Germania 3 – 1 Belgio Belgio Amichevole - Ingresso al 84’ 84’
26-5-2012 Basilea Svizzera Svizzera 5 – 3 Germania Germania Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
15-8-2012 Francoforte sul Meno Germania Germania 1 – 3 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 69’ 69’
14-11-2012 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Germania Germania Amichevole -
6-2-2013 Saint-Denis Francia Francia 1 – 2 Germania Germania Amichevole -
22-3-2013 Astana Kazakistan Kazakistan 0 – 3 Germania Germania Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 82’ 82’
26-3-2013 Norimberga Germania Germania 4 – 1 Kazakistan Kazakistan Qual. Mondiali 2014 1
14-8-2013 Kaiserslautern Germania Germania 3 – 3 Paraguay Paraguay Amichevole 1 Uscita al 27’ 27’
25-3-2015 Kaiserslautern Germania Germania 2 – 2 Australia Australia Amichevole -
10-6-2015 Colonia Germania Germania 1 – 2 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Uscita al 60’ 60’
13-6-2015 Faro Gibilterra Gibilterra 0 – 7 Germania Germania Qual. Euro 2016 1 Uscita al 67’ 67’
4-9-2015 Francoforte sul Meno Germania Germania 3 – 1 Polonia Polonia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 53’ 53’
7-9-2015 Glasgow Scozia Scozia 2 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2016 1
8-10-2015 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 0 Germania Germania Qual. Euro 2016 - Uscita al 85’ 85’
11-10-2015 Lipsia Germania Germania 2 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2016 -
13-11-2015 Saint-Denis Francia Francia 2 – 0 Germania Germania Amichevole - Ingresso al 61’ 61’
8-10-2016 Amburgo Germania Germania 3 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 76’ 76’
11-10-2016 Hannover Germania Germania 2 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 46’ 46’
11-11-2016 Serravalle San Marino San Marino 0 – 8 Germania Germania Qual. Mondiali 2018 -
15-11-2016 Milano Italia Italia 0 – 0 Germania Germania Amichevole - Ammonizione al 84’ 84’
10-11-2017 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 0 Germania Germania Amichevole - Uscita al 86’ 86’
14-11-2017 Colonia Germania Germania 2 – 2 Francia Francia Amichevole - Uscita al 65’ 65’
23-3-2018 Düsseldorf Germania Germania 1 – 1 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
27-3-2018 Berlino Germania Germania 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 81’ 81’
2-6-2018 Klagenfurt am Wörthersee Austria Austria 2 – 1 Germania Germania Amichevole - Uscita al 57’ 57’
8-6-2018 Leverkusen Germania Germania 2 – 1 Arabia Saudita Arabia Saudita Amichevole - Ingresso al 57’ 57’
23-6-2018 Soči Germania Germania 2 – 1 Svezia Svezia Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 31’ 31’
6-9-2018 Monaco di Baviera Germania Germania 0 – 0 Francia Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 66’ 66’
9-9-2018 Sinsheim Germania Germania 2 – 1 Perù Perù Amichevole - Uscita al 84’ 84’
20-3-2019 Wolfsburg Germania Germania 1 – 1 Serbia Serbia Amichevole -
24-3-2019 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2020 - Ingresso al 70’ 70’
8-6-2019 Barysaŭ Bielorussia Bielorussia 0 – 2 Germania Germania Qual. Euro 2020 - Uscita al 81’ 81’
11-6-2019 Magonza Germania Germania 8 – 0 Estonia Estonia Qual. Euro 2020 1 Uscita al 53’ 53’
6-9-2019 Amburgo Germania Germania 2 – 4 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2020 - Ingresso al 61’ 61’
13-10-2019 Tallinn Estonia Estonia 0 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2020 2
16-11-2019 Mönchengladbach Germania Germania 4 – 0 Bielorussia Bielorussia Qual. Euro 2020 -
19-11-2019 Francoforte sul Meno Germania Germania 6 – 1 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Euro 2020 -
3-9-2020 Stoccarda Germania Germania 1 – 1 Spagna Spagna UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 74’ 74’
6-9-2020 Basilea Svizzera Svizzera 1 – 1 Germania Germania UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno 1
11-11-2020 Berlino Germania Germania 1 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole - cap. Uscita al 46’ 46’
14-11-2020 Lipsia Germania Germania 3 – 1 Ucraina Ucraina UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
17-11-2020 Siviglia Spagna Spagna 6 – 0 Germania Germania UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
25-3-2021 Duisburg Germania Germania 3 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2022 1
28-3-2021 Bucarest Romania Romania 0 – 1 Germania Germania Qual. Mondiali 2022 -
31-3-2021 Duisburg Germania Germania 1 – 2 Macedonia del Nord Macedonia del Nord Qual. Mondiali 2022 1 cap.
7-6-2021 Düsseldorf Germania Germania 7 – 1 Lettonia Lettonia Amichevole 1 Ammonizione al 35’ 35’ Uscita al 61’ 61’
15-6-2021 Monaco di Baviera Francia Francia 1 – 0 Germania Germania Euro 2020 - 1º turno -
19-6-2021 Monaco di Baviera Portogallo Portogallo 2 – 4 Germania Germania Euro 2020 - 1º turno - Uscita al 73’ 73’
Totale Presenze 48 Reti 11

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Borussia Dortmund: 2011-2012
Borussia Dortmund: 2011-2012
Borussia Dortmund: 2013, 2014
Manchester City: 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020, 2020-2021
Manchester City: 2017-2018, 2018-2019, 2020-2021
Manchester City: 2018, 2019
Manchester City: 2018-2019

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Squadra dell'anno PFA: 1
2020-2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 50 (7) compreso lo spareggio retrocessione/promozione della Bundesliga.
  2. ^ a b Ilkay Gundogan: "Io oriundo? Mi sento, anzi, io sono tedesco...", su gazzetta.it. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  3. ^ (TR) İLKAY GÜNDOĞAN'DAN NAZ AYDEMİR'E NASİHAT, su eurosport.com.tr, 5 febbraio 2021. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  4. ^ a b c d e f g h i L'Uomo del Giorno: Ilkay Gundogan, nel 2016 passa al Manchester City per 27 milioni di euro, su calcioweb.eu, 23 ottobre 2018. URL consultato il 7 novembre 2019.
  5. ^ a b Calciomercato Inter: Gündogan chiede 9 milioni, su foxsports.it, 17 aprile 2019. URL consultato il 7 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2019).
  6. ^ a b c (EN) Ilkay Gundogan: We profile the Manchester United target, su skysports.com. URL consultato il 7 novembre 2019.
  7. ^ Sliding doors: da Kane a Messi, da Maradona a Lewandowski, quando i club si lasciano sfuggire i campioni, su JuveNews.eu, 12 febbraio 2018. URL consultato il 10 dicembre 2019.
  8. ^ Bayern-Borussia 2-1: ai bavaresi la Champions League! Tabellino e video, su sportlive.it, 25 maggio 2013. URL consultato il 2 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2016).
  9. ^ (EN) Dortmund prevail over Bayern in Supercup thriller, su bundesliga.com, 27 luglio 2013. URL consultato il 18 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 6 novembre 2013).
  10. ^ Mondiali: Germania, Gundogan verso forfait, su gazzetta.it, 10 aprile 2014. URL consultato il 10 dicembre 2019.
  11. ^ Elmar Bergonzini, Bundesliga, Bayern rulla il Werder: 6-0. Dortmund, Immobile-gol non basta, su gazzetta.it, 18 ottobre 2014. URL consultato il 10 dicembre 2019.
  12. ^ (EN) Mark Booth, Gundogan signs for City, su mancity.com, 2 giugno 2016. URL consultato il 10 dicembre 2019.
  13. ^ (EN) Neil Leigh, Gundogan extends City stay, su mancity.com, 9 agosto 2019. URL consultato il 10 dicembre 2019.
  14. ^ Manchester City, UFFICIALE: rinnova Gundogan, su calciomercato.com, 9 agosto 2019. URL consultato il 10 dicembre 2019.
  15. ^ (EN) Germany vs. Kazakhstan - Football Match Report, su espn.in, 27 marzo 2013. URL consultato il 10 dicembre 2019.
  16. ^ Germania, Loew perde le speranze di recuperare Ilkay Gundogan, su ilsecoloxix.it, 10 aprile 2014. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  17. ^ (EN) Gundogan set to miss Euro 2016 with injury, su espn.com, 6 maggio 2016. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  18. ^ CONVOCATI GERMANIA: LA LISTA DEI 23 PER I MONDIALI DI RUSSIA 2018, su eurosport.it, 4 giugno 2018. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  19. ^ Play-out.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN300813532 · ISNI (EN0000 0004 0830 333X · GND (DE1034855077 · WorldCat Identities (ENviaf-300813532