Raphinha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Raphinha
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 176 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Leeds Utd
Carriera
Giovanili
2006-2015Avaí
2015-2016Vitória Guimarães
Squadre di club1
2015-2018Vitória Guimarães65 (19)
2018-2019Sporting Lisbona28 (6)
2019-2020Rennes28 (6)
2020-Leeds Utd42 (12)
Nazionale
2021-Brasile Brasile5 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 novembre 2021

Raphael Dias Belloli, noto semplicemente come Raphinha (Porto Alegre, 14 dicembre 1996), è un calciatore brasiliano, attaccante del Leeds Utd.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nella favela di Restinga a Porto Alegre, suo padre è italiano mentre sua madre è brasiliana.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un'ala destra dotata di una buona tecnica.[1] Predilige rientrare dentro al campo per sfruttare il suo mancino, oltre a essere freddo sottoporta.[1] Dispone pure di una buona agilità e visione di gioco.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili dell'Avaí, nel 2015 viene acquistato dal Vitória Guimarães, che inizialmente lo aggrega alla seconda squadra.

Debutta nella serie A portoghese il 13 marzo 2016 nel match perso 1-0 contro il Paços Ferreira.

Nel maggio 2018 viene acquistato dallo Sporting Lisbona.

Il 2 settembre 2019 viene acquistato dal Rennes.[2]

Il 6 ottobre 2020 firma un quadriennale per il Leeds Utd.[3][4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante un sondaggio da parte della FIGC per farlo giocare per l'Italia per via delle sue origini, sceglie di rappresentare il Brasile,[1] da cui viene convocato per la prima volta nell'agosto 2021,[5] salvo poi rifiutare la chiamata per via di problemi riguardanti il COVID-19.[6] Il 7 ottobre 2021 esordisce in nazionale maggiore nel successo per 1-3 in casa del Venezuela.[7] Sette giorni dopo realizza i suoi primi gol per la selezione verdeoro realizzando una doppietta nel successo per 4-1 contro l'Uruguay.[8]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 30 novembre 2021

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2016-2017 Portogallo Vitória Guimarães PL 33 4 TP+TL 6+2 0 - - - - 41 4
2017-2018 PL 32 15 TP+TL 1+3 1+1 UEL 6 0 SP 1 1 43 18
Totale Vitoria Guimaraes 65 19 12 2 6 0 1 1 84 22
2018-2019 Portogallo Sporting Lisbona PL 24 4 TP+TL 4+4 0+2 UEL 4 1 - - 36 7
ago. 2019 PL 4 2 TP+TL 0+0 0+0 UEL 0 0 ST 1 0 5 2
Totale Sporting Lisbona 28 6 8 2 4 1 1 0 41 9
2019-2020 Francia Rennes L1 22 5 CF+CdL 3+1 2+0 UEL 4 0 SF - - 30 7
ago. 2020 L1 6 1 CF+CdL 0+0 0+0 UEL 0 0 - - 6 1
Totale Rennes 28 6 4 2 4 0 - - 36 8
2020-2021 InghilterraLeeds United PL 30 6 FACup+CdL 1+0 0+0 - - - - - - 31 6
2021-2022 PL 12 6 FACup+CdL 0+0 0+0 - - - - - - 12 6
Totale Leeds 42 12 1 0 - - - - 43 12
Totale carriera 163 43 25 6 14 1 2 1 204 51

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
7-10-2021 Caracas Venezuela Venezuela 1 – 3 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 46’ 46’
10-10-2021 Barranquilla Colombia Colombia 0 – 0 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 61’ 61’
14-10-2021 Manaus Brasile Brasile 4 – 1 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2022 2 Uscita al 71’ 71’
11-11-2021 San Paolo Brasile Brasile 1 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 64’ 64’
16-11-2021 San Juan Argentina Argentina 0 – 0 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 46’ 46’
Totale Presenze 5 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sporting CP: 2018-2019
Sporting CP: 2018-2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Dinho, i tornei clandestini, l'azzurro "sfiorato": anche il Brasile scopre Raphinha, su gazzetta.it. URL consultato il 15 ottobre 2021.
  2. ^ (FR) Bem-vindo Raphinha !, su staderennais.com, 2 settembre 2019. URL consultato il 15 ottobre 2021.
  3. ^ (FR) Raphinha transféré au Leeds United FC., su staderennais.com, 5 ottobre 2020. URL consultato il 15 ottobre 2021.
  4. ^ (EN) Raphinha completes deadline day Leeds United move, su leedsunited.com, 5 ottobre 2020. URL consultato il 15 ottobre 2021.
  5. ^ (EN) Claudinho and Raphinha earn first Brazil call-ups, su goal.com. URL consultato il 15 ottobre 2021.
  6. ^ (EN) Joe Donnohue, Raphinha turned down Brazil call-up but Leeds United availability still unclear, su leeds-live.co.uk, 8 settembre 2021. URL consultato il 15 ottobre 2021.
  7. ^ (EN) Brazil rally to beat Venezuela in qualifier as Raphinha enjoys dream debut, su The Guardian, 8 ottobre 2021. URL consultato il 15 ottobre 2021.
  8. ^ (EN) Brazil 4-1 Uruguay: Raphinha scores a brace in qualification win, su dailymail.co.uk, 15 ottobre 2021. URL consultato il 15 ottobre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Raphinha, su national-football-teams.com, National Football Teams. Modifica su Wikidata
  • (DEENIT) Raphinha, su Transfermarkt, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • Raphinha, su it.soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata
  • Raphinha, su calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH. Modifica su Wikidata
  • (EN) Raphinha, su soccerbase.com, Racing Post. Modifica su Wikidata
  • (FR) Raphinha, su lequipe.fr, L'Équipe 24/24. Modifica su Wikidata
  • (ENPT) Raphinha, su ForaDeJogo.net. Modifica su Wikidata
  • (ENESCA) Raphinha, su BDFutbol.com. Modifica su Wikidata
  • (ENESFRPT) Raphinha, su sambafoot.com, Sambafoot RCS Paris. Modifica su Wikidata
  • (ES) Raphinha, su AS.com. Modifica su Wikidata