João Félix

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
João Félix
João Félix con l'Atlético Madrid nel 2019
Nazionalità Bandiera del Portogallo Portogallo
Altezza 180 cm
Peso 65 kg
Calcio
Ruolo Attaccante
Squadra Barcellona
Carriera
Giovanili
2007-2014Porto
2014-2015Padroense
2015-2016Benfica
Squadre di club1
2016-2018Benfica B30 (7)
2018-2019Benfica26 (15)
2019-2023Atlético Madrid95 (25)
2023Chelsea16 (4)
2023-Barcellona18 (4)
Nazionale
2017-2018Bandiera del Portogallo Portogallo U-182 (2)
2017-2018Bandiera del Portogallo Portogallo U-192 (0)
2017-2019Bandiera del Portogallo Portogallo U-2110 (4)
2019-Bandiera del Portogallo Portogallo36 (7)
Palmarès
 UEFA Nations League
Oro Portogallo 2019
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 gennaio 2024

João Félix Sequeira (IPA: [ʒuˈɐ̃w ˈfɛliks]; Viseu, 10 novembre 1999) è un calciatore portoghese, attaccante del Barcellona, in prestito dall'Atlético Madrid, e della nazionale portoghese, con cui ha vinto la UEFA Nations League 2018-2019.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Viseu da padre brasiliano e madre portoghese,[1] ha un fratello di nome Hugo che gioca nelle giovanili del Benfica.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Trequartista, con il passare degli anni ha avanzato il proprio raggio d'azione, arrivando a giocare come prima o seconda punta.[3] Rapido, agile e tecnico, possiede delle notevoli abilità di tiro, riesce a calciare la palla con affidabilità usando entrambi i piedi, è un buon rigorista e vanta un'efficace abilità nel dribbling,[3] per le sue caratteristiche è stato paragonato al connazionale Rui Costa.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Benfica[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto tra i settori giovanili del Porto e del Padroense,[5] nel 2015 viene acquistato dal Benfica.[6] Il 17 settembre 2016, neppure diciassettenne, esordisce come professionista con la seconda squadra del club, risultandone il più giovane debuttante di sempre.[7]

Nell'agosto 2018 viene aggregato alla prima squadra, trovando subito spazio sia nel campionato lusitano che in Europa League.[8] L'11 aprile 2019 realizza una tripletta all'Eintracht Francoforte nell'andata dei quarti di finale della manifestazione europea;[9][10] l'incontro termina 4-2 in favore del Benfica.[11] Grazie a tale prestazione, l'attaccante diviene il più giovane a marcare tre gol in una sfida della competizione, battendo il record stabilito da Marko Pjaca nel 2014.[12] Al termine della stagione colleziona 20 reti in 43 partite complessive.

Atlético Madrid[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 luglio 2019 viene ufficializzato il suo passaggio all'Atlético Madrid, a fronte del pagamento della clausola rescissoria da 120 milioni di euro più altri 6 milioni per i costi finanziari relativi all'operazione;[13][14] la somma versata dagli spagnoli ne fa l'acquisto più oneroso nella storia dell'Atlético Madrid nonché il terzo più costoso di sempre,[15][16] oltre a renderlo il calciatore portoghese più caro di tutti i tempi davanti a Cristiano Ronaldo.[17]

Esordisce il 18 agosto in occasione della partita di campionato contro il Getafe, vinta per 1-0.[18] Il 1º settembre realizza il primo gol con i madrileni dando il via alla rimonta che porta alla vittoria per 3-2 sull'Eibar.[19] Il 1º ottobre, con il gol alla Lokomotiv Mosca, diventa il giocatore più giovane dell'Atlético a segnare una rete in UEFA Champions League.[20]

Il 19 febbraio 2022 ha giocato la sua partita numero 100 con la maglia dell'Atlético in occasione dell'incontro di campionato vinto per 3-0 sul campo dell'Osasuna, aprendo altresì le marcature.[21]

Complice un rapporto non facile con l'allenatore Diego Simeone,[22] con la maglia dei Colchoneros non riesce mai ad esprimere il suo vero potenziale.[22]

Prestito al Chelsea e Barcellona[modifica | modifica wikitesto]

L'11 gennaio 2023 viene ufficializzato il suo passaggio in prestito al Chelsea fino al termine della stagione e, contestualmente, viene annunciato il rinnovo del contratto con l'Atlético fino al 2027.[23][24] Il giorno seguente debutta da titolare contro il Fulham, venendo però espulso al 60º minuto per un fallo su Kenny Tete.[25][26] Torna in campo il 10 febbraio, in occasione del pareggio esterno con il West Ham Utd (1-1), partita in cui realizza la sua prima rete per gli inglesi.[27] Il 30 giugno 2023, dopo aver segnato solo 4 reti in 20 apparizioni ufficiali, torna a Madrid per volontà del nuovo allenatore dei Blues Mauricio Pochettino.[28]

Il 1º settembre 2023 passa in prestito secco al Barcellona,[29] esordendo in maglia blaugrana due giorni dopo, nella vittoria 2-1 sull'Osasuna.[30] Il 16 settembre successivo trova il primo gol con il Barcellona, nel match vinto 5-0 contro il Betis al Camp Nou.[31]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 giugno 2019 debutta da titolare con la nazionale maggiore portoghese all'età di 19 anni, nella semifinale della UEFA Nations League 2018-2019 vinta per 3-1 contro la Svizzera.[32][33]

Il 5 settembre 2020 realizza la sua prima rete con la nazionale maggiore, nel successo per 4-1 in UEFA Nations League contro la Croazia.[34]

Nel giugno 2021 viene convocato per il campionato d'Europa 2020, in cui scende in campo solo nella sfida persa 1-0 agli ottavi contro il Belgio, che sancisce l'eliminazione dei lusitani dalla competizione.[35][36]

Nel 2022 viene convocato per il campionato del mondo in Qatar, dove trova maggiore spazio[24] e va in gol nella vittoria per 3-2 contro il Ghana ottenuta nella fase a gironi, ma i portoghesi vengono eliminati ai quarti di finale dal Marocco (1-0).[37]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 23 gennaio 2024

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2016-2017 Bandiera del Portogallo Benfica B SL 13 3 - - - - - - - - - 13 3
2017-2018 SL 17 4 - - - - - - - - - 17 4
Totale Benfica B 30 7 - - - - - - 30 7
2018-2019 Bandiera del Portogallo Benfica PL 26 15 CP+CdL 6+2 1+1 UCL+UEL 3[38]+6 0+3 - - - 43 20
2019-2020 Bandiera della Spagna Atlético Madrid PD 27 6 CR 1 0 UCL 6 3 SS 2 0 36 9
2020-2021 PD 31 7 CR 1 0 UCL 8 3 - - - 40 10
2021-2022 PD 24 8 CR 2 1 UCL 8 1 SS 1 0 35 10
2022-gen. 2023 PD 14 4 CR 1 1 UCL 5 0 - - - 20 5
gen.-giu. 2023 Bandiera dell'Inghilterra Chelsea PL 16 4 FACup+CdL - - UCL 4 0 - - - 20 4
Totale Atlético Madrid 96 25 5 2 27 7 3 0 131 34
2023-2024 Bandiera della Spagna Barcellona PD 18 4 CR 2 0 UCL 5 3 SS 2 0 27 7
Totale carriera 186 55 15 4 45 13 5 0 251 72

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Portogallo
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-6-2019 Porto Portogallo Bandiera del Portogallo 3 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2018-2019 - Semifinale - Uscita al 70’ 70’
7-9-2019 Belgrado Serbia Bandiera della Serbia 2 – 4 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Euro 2020 - Ingresso al 70’ 70’
10-9-2019 Vilnius Lituania Bandiera della Lituania 1 – 5 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Euro 2020 -
11-10-2019 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 3 – 0 Bandiera del Lussemburgo Lussemburgo Qual. Euro 2020 - Uscita al 88’ 88’
14-10-2019 Kiev Ucraina Bandiera dell'Ucraina 2 – 1 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Euro 2020 - Ingresso al 46’ 46’
5-9-2020 Porto Portogallo Bandiera del Portogallo 4 – 1 Bandiera della Croazia Croazia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno 1 Uscita al 88’ 88’
8-9-2020 Stoccolma Svezia Bandiera della Svezia 0 – 2 Bandiera del Portogallo Portogallo UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ammonizione al 86’ 86’
7-10-2020 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 0 – 0 Bandiera della Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 72’ 72’
11-10-2020 Saint-Denis Francia Bandiera della Francia 0 – 0 Bandiera del Portogallo Portogallo UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 89’ 89’
14-10-2020 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 3 – 0 Bandiera della Svezia Svezia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 75’ 75’
11-11-2020 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 7 – 0 Bandiera di Andorra Andorra Amichevole 1 Ingresso al 63’ 63’
14-11-2020 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 0 – 1 Bandiera della Francia Francia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 84’ 84’
17-11-2020 Spalato Croazia Bandiera della Croazia 2 – 3 Bandiera del Portogallo Portogallo UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno 1 Uscita al 71’ 71’
24-3-2021 Torino Portogallo Bandiera del Portogallo 1 – 0 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 75’ 75’
27-3-2021 Belgrado Serbia Bandiera della Serbia 2 – 2 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 85’ 85’
30-3-2021 Lussemburgo Lussemburgo Bandiera del Lussemburgo 1 – 3 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 41’ 41’
4-6-2021 Madrid Spagna Bandiera della Spagna 0 – 0 Bandiera del Portogallo Portogallo Amichevole - Uscita al 46’ 46’
27-6-2021 Siviglia Belgio Bandiera del Belgio 1 – 0 Bandiera del Portogallo Portogallo Euro 2020 - Ottavi di finale - Ingresso al 56’ 56’
11-11-2021 Dublino Irlanda Bandiera dell'Irlanda 0 – 0 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 75’ 75’
14-11-2021 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 1 – 2 Bandiera della Serbia Serbia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 83’ 83’
24-3-2022 Porto Portogallo Bandiera del Portogallo 3 – 1 Bandiera della Turchia Turchia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 71’ 71’
29-3-2022 Porto Portogallo Bandiera del Portogallo 2 – 0 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 87’ 87’
27-9-2022 Braga Portogallo Bandiera del Portogallo 0 – 1 Bandiera della Spagna Spagna UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ingresso al 89’ 89’
17-11-2022 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 4 – 0 Bandiera della Nigeria Nigeria Amichevole -
24-11-2022 Doha Portogallo Bandiera del Portogallo 3 – 2 Bandiera del Ghana Ghana Mondiali 2022 - 1º turno 1 Uscita al 88’ 88’
28-11-2022 Lusail Portogallo Bandiera del Portogallo 2 – 0 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Mondiali 2022 - 1º turno - Ammonizione al 77’ 77’ Uscita al 82’ 82’
6-12-2022 Lusail Portogallo Bandiera del Portogallo 6 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Mondiali 2022 - Ottavi di finale - Uscita al 73’ 73’
10-12-2022 Doha Marocco Bandiera del Marocco 1 – 0 Bandiera del Portogallo Portogallo Mondiali 2022 - Quarti di finale -
23-3-2023 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 4 – 0 Bandiera del Liechtenstein Liechtenstein Qual. Euro 2024 - Uscita al 67’ 67’
26-3-2023 Lussemburgo Lussemburgo Bandiera del Lussemburgo 0 – 6 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Euro 2024 1 Uscita al 75’ 75’
17-6-2023 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 3 – 0 Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2024 - Uscita al 63’ 63’
11-9-2023 Faro Portogallo Bandiera del Portogallo 9 – 0 Bandiera del Lussemburgo Lussemburgo Qual. Euro 2024 1 Ingresso al 60’ 60’
13-10-2023 Porto Portogallo Bandiera del Portogallo 3 – 2 Bandiera della Slovacchia Slovacchia Qual. Euro 2024 - Ingresso al 65’ 65’
16-10-2023 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bandiera della Bosnia ed Erzegovina 0 – 5 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Euro 2024 1 Uscita al 79’ 79’
16-11-2023 Vaduz Liechtenstein Bandiera del Liechtenstein 0 – 2 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Euro 2024 - Uscita al 87’ 87’
19-11-2023 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 2 – 0 Bandiera dell'Islanda Islanda Qual. Euro 2024 - Ammonizione al 84’ 84’ Uscita al 87’ 87’
Totale Presenze 36 Reti 7

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Benfica: 2018-2019
Atlético Madrid: 2020-2021

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2019

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2019
2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ adidas | The Huddle: Kaká and João Félix. URL consultato il 28 aprile 2021.
  2. ^ (PT) História da infância do João Félix e fatos incontáveis de biografia [João Félix's childhood story and countless facts of biography], su Life Blogger, 4 maggio 2019. URL consultato il 4 maggio 2019.
  3. ^ a b (PT) Nuno Fernandes, João Félix, o miúdo franzino que o FC Porto não aproveitou, su dn.pt, 5 novembre 2018.
  4. ^ Davide Bighiani, Sognando Rui Costa: Joao Felix, il gioiello del Benfica che piace alla Juventus, su it.eurosport.com, 11 aprile 2019.
  5. ^ (PT) Pedro Miguel Azevedo, João Félix, o magricela que escapou ao FC Porto e brilha no Benfica, su ojogo.pt, 26 aprile 2017.
  6. ^ (PT) Mariana Fernandes, Quando João Félix era capitão do FC Porto: as histórias do miúdo que "sempre quis, sempre quis, sempre quis", su observador.pt, 2 marzo 2019. URL consultato il 15 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 15 aprile 2019).
  7. ^ (PT) Pedro Ponte, João Félix é o mais novo de sempre a jogar pelo Benfica B, su record.pt, 17 settembre 2016.
  8. ^ Benfica: la nuova stella dei lusitani è il 18enne funambolo Joao Felix, su uncalcioalleconomia.wordpress.com, 8 settembre 2018.
  9. ^ Paolo Pegoraro, Tripletta del predestinato João Félix, poker Benfica; colpi esterni di Chelsea e Valencia, su it.eurosport.com, 11 aprile 2019.
  10. ^ Francesco Sessa, Europa League, Joao Félix show: tris all’Eintracht. Alonso trascina il Chelsea, su gazzetta.it, 11 aprile 2019.
  11. ^ Europa League Il Chelsea sbanca Praga, in la Repubblica, 12 aprile 2019, p. 50.
  12. ^ (EN) Jacob Davey, João Félix scored a record-breaking hat-trick in the Europa League last night, su versus.uk.com, 12 aprile 2019.
  13. ^ (ES) ¡Bienvenido, João Félix!, su atleticodemadrid.com, 3 luglio 2019.
  14. ^ (PT) Comunicado à CMVM, su slbenfica.pt, 3 luglio 2019.
  15. ^ Alberto Casella, Atletico Madrid scatenato sul mercato: in arrivo Hermoso dall'Espanyol, su foxsports.it, foxsports.it, 16 luglio 2019.
  16. ^ (ES) Joao Félix será el cuarto fichaje más caro de la historia del fútbol, su marca.com, 3 luglio 2019.
  17. ^ Joao Felix all'Atletico Madrid per 126 milioni: è il portoghese più caro di sempre, su corrieredellosport.it, 3 luglio 2019.
  18. ^ (ES) Cinco jugadores debutaron con la rojiblanca en partido oficial, su atleticodemadrid.com, 19 agosto 2019.
  19. ^ (EN) Atletico Madrid 3-2 Eibar: Late winner for Simeone's side who fight back from two-goal deficit, su bbc.com, bbc.com, 1º settembre 2019.
  20. ^ (ES) João Félix se convierte en el goleador más joven de nuestra historia en la Liga de Campeones, su atleticodemadrid.com, 2 ottobre 2019.
  21. ^ (ES) João Félix alcanza los 100 partidos como rojiblanco, su atleticodemadrid.com, 19 febbraio 2022.
  22. ^ a b (PT) SAPO, João Félix reúne-se com Jorge Mendes para tentar sair do Atlético, su SAPO Desporto. URL consultato il 18 luglio 2023.
  23. ^ (EN) Joao Felix has been an awkward fit for Diego Simeone's Atletico Madrid but his brilliant talent is waiting to be unlocked, su skysports.com. URL consultato l'11 gennaio 2023.
  24. ^ a b Joao Felix, il Kakà del Portogallo. Simeone non lo vede e può lasciare l'Atletico, su gazzetta.it. URL consultato l'11 gennaio 2023.
  25. ^ (ES) Acuerdo con el Chelsea para la cesión de João Félix, su atleticodemadrid.com, 11 gennaio 2023.
  26. ^ (EN) Chelsea transfer news: Joao Felix recruited on loan, su chelseafc.com. URL consultato l'11 gennaio 2023.
  27. ^ (EN) Pressure on Potter builds as West Ham hold Chelsea, in BBC Sport. URL consultato l'11 febbraio 2023.
  28. ^ POCHETTINO BOCCIA JOAO FELIX, TORNERÀ ALL'ATLETICO, su amp.sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 30 giugno 2023.
  29. ^ (ES) El FC Barcelona incorpora a João Félix, su fcbarcelona.es, 1º settembre 2023. URL consultato il 2 settembre 2023.
  30. ^ (EN) João Cancelo, João Félix and Iñigo Martínez make FC Barcelona debuts, su www.fcbarcelona.com. URL consultato l'8 settembre 2023.
  31. ^ Filippo Maria Ricci, È tornato Joao Felix! Gol, assist e il Barça sommerge il Betis, su gazzetta.it, 16 settembre 2023. URL consultato il 17 settembre 2023.
  32. ^ (EN) Joao Felix: I'll resolve my future after Nations League Finals, su uk.sports.yahoo.com. URL consultato il 6 giugno 2019.
  33. ^ (EN) Portugal v Switzerland 3:1, football match 5 June 2019, su eu-football.info. URL consultato il 6 giugno 2019.
  34. ^ (EN) Joao Felix scores first Portugal goal from false No.9 position, su marca.com, 5 settembre 2020. URL consultato l'11 gennaio 2023.
  35. ^ CALCIO, EUROPEI 2020 - BELGIO-PORTOGALLO 1-0: BASTA THORGAN HAZARD, AI QUARTI C'É L'ITALIA, su eurosport.it, 27 giugno 2021. URL consultato l'11 gennaio 2023.
  36. ^ Roy Keane attacca Joao Felix dopo l'eliminazione del Portogallo: "È un impostore", su goal.com. URL consultato l'11 gennaio 2023.
  37. ^ Mondiali 2022, Marocco-Portogallo 1-0: africani in semifinale, CR7 torna a casa, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato l'11 gennaio 2023.
  38. ^ 2 presenze nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2270165573921237800005 · GND (DE1274814502