Ante Rebić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ante Rebić
Ante Rebić 2018.jpg
Rebić con la maglia della Croazia nel 2018
Nazionalità Croazia Croazia
Altezza 185 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Milan
Carriera
Giovanili
2002-2008Vinjani
2008-2010Imotski
2010-2011RNK Spalato
Squadre di club1
2011-2013RNK Spalato54 (16)
2013-2014Fiorentina4 (1)
2014-2015RB Lipsia10 (0)
2015-2016Fiorentina4 (1)
2016Verona10 (0)
2016-2019Eintracht Francoforte78 (17)
2019-Milan28 (11)
Nazionale
2011Croazia Croazia U-183 (0)
2011-2012Croazia Croazia U-195 (3)
2012-2013Croazia Croazia U-207 (3)
2012-2014Croazia Croazia U-218 (4)
2013-Croazia Croazia36 (3)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Russia 2018
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 settembre 2020

Ante Rebić (Spalato, 21 settembre 1993) è un calciatore croato, attaccante del Milan e della nazionale croata, con la quale si è laureato vice-campione del mondo nel 2018.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Preferisce giocare come esterno offensivo sinistro,[1] ma può essere impiegato anche come seconda punta; ambidestro,[1] le sue doti migliori sono la forza,[1] la velocità[1] e l'aggressività.[1][2] Dispone anche di una buona tecnica individuale.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

RNK Spalato[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce a livello professionistico nel 2011 con l'RNK Spalato, dopo aver giocato a livello giovanile nel Vinjani e nell'Imotski; nelle due stagioni successive colleziona 54 presenze condite di 16 reti, di cui 10 nella stagione 2012-2013.

Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 agosto 2013 passa alla Fiorentina per 4,5 milioni di euro;[3][4] esordisce in maglia viola il 30 settembre seguente nella gara di campionato Fiorentina-Parma (2-2), entrando al 36' al posto di Giuseppe Rossi[5]; va per la prima volta a segno in maglia viola l'8 gennaio 2014 nella gara di Coppa Italia Fiorentina-Chievo (2-0)[6], nel corso della quale però si infortuna,[7] rimanendo indisponibile per quasi tre mesi[8]; segna la sua prima rete in Serie A il 18 maggio 2014 in Fiorentina-Torino (2-2).[9]

Prestito all'RB Lipsia[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 agosto 2014 passa in prestito all'RB Lipsia[10], società in cui fa registrare solo 11 presenze in tutta la stagione tra indisponibilità e un rapporto teso con il tecnico Achim Beierlorzer[11]; nella 2. Fußball-Bundesliga l'attaccante croato, infatti, gioca fino al mese di gennaio solo 4 gare, anche a causa di un serio infortunio[12].

Ritorno a Firenze[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2015-2016 torna alla Fiorentina, sotto la guida del nuovo allenatore Paulo Sousa; segna la sua prima rete stagionale il 1º novembre, nella vittoria per 4-1 contro il Frosinone;[13] trova spazio in Europa League, manifestazione in cui, però, già alla terza giornata contro il Lech Poznań incappa in un'espulsione e una squalifica per due turni.[14]

Prestito al Verona[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 gennaio 2016 è ceduto in prestito al Verona,[15][16] squadra in cui resta fino a fine stagione; dopo la retrocessione del club in Serie B, torna alla Fiorentina.

Eintracht Francoforte[modifica | modifica wikitesto]

Rebić in azione con la maglia dell'Eintracht Francoforte durante un'amichevole disputata contro lo Zenit nel gennaio 2017.

Il 5 luglio 2016 è ceduto a titolo temporaneo all'Eintracht Francoforte[17]; a fine stagione fa ritorno alla Fiorentina, ma il 31 agosto 2017 rientra, in prestito con obbligo di riscatto, all'Eintracht[18] per 2 milioni di euro, con la società viola che si riserva il 50% sulla futura rivendita.[19]

Nella stagione 2017-2018 realizza 9 gol e fornisce 3 assist. Il 19 maggio 2018 realizza una doppietta decisiva nella finale di Coppa di Germania vinta per 3-1 dall'Eintracht Francoforte contro il Bayern Monaco, successo che consente all'Eintracht di vincere il primo trofeo dopo 31 anni.[20]

Alla fine dell'annata è acquistato a titolo definitivo dall'Eintracht per 2 milioni di euro. L'annata 2018-2019 lo vede andare in gol 10 volte, di cui 9 in campionato e una in Europa League.

Rebić inizia la stagione 2019-2020 con una tripletta in dodici minuti di gioco, l'11 agosto 2019, nella partita del primo turno di Coppa di Germania vinta per 5-3 in casa del Waldhof Mannheim;[21] colleziona anche una presenza in campionato.

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 settembre 2019 si trasferisce al Milan con la formula del prestito biennale.[22] Esordisce in maglia rossonera il 15 settembre, giocando il secondo tempo di Verona-Milan (0-1), partita valida per la terza giornata di Serie A.[23] Dopo un girone d'andata ai margini della squadra,[24][25][26][27] il 19 gennaio 2020, nella gara interna contro l'Udinese, subentra dalla panchina nella ripresa e realizza i primi gol in rossonero, una doppietta decisiva per la vittoria per 3-2.[28] Si ripete nella giornata successiva, sul campo del Brescia,[29] mentre il 9 febbraio realizza il gol del provvisorio 0-1 nel derby poi perso 4-2 contro l'Inter,[30] per poi dare la vittoria ai rossoneri nel turno successivo con un gol in casa contro il Torino[31] e segnare nella giornata seguente in casa della Fiorentina.[32] Alla ripresa del campionato, sospeso a marzo per via della pandemia di COVID-19 e ripartito a giugno, continua ad andare in rete con regolarità, anche il 7 luglio, quando realizza il punto del definitivo 4-2 nella classica vinta contro la Juventus.[33]

Il 12 settembre 2020 viene acquistato dal Milan a titolo definitivo firmando un contratto fino al 2025.[34] Per la stagione 2020-2021 cambia numero di maglia, passando dalla 18 al 12.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Rebić al tiro al campionato del mondo del 2018, nella partita della fase a gironi contro l'Argentina.

Giovane talentuoso, compare in tutte le squadre giovanili della propria nazionale a partire dalla rappresentativa Under-18. Il 23 giugno 2013 segna al campionato del mondo Under-20 la rete che consente alla sua Croazia di battere per 1-0 l'Uruguay nella prima partita della fase a gironi della manifestazione; il 29 giugno va a segno anche nella terza partita della fase a gironi, vinta per 2-1 contro la Nuova Zelanda.

Il 14 agosto esordisce con la nazionale maggiore croata, con la quale va in gol all'esordio contro il Liechtenstein.

Successivamente gioca, subentrando in entrambe le gare, gli spareggi contro l'Islanda che qualificano la Croazia al campionato del mondo 2014, rassegna nella quale Rebic entra a gara in corso in tutte le tre partite del gruppo A, incappando anche in un cartellino rosso nell'ultima partita, che elimina i croati. Nel frattempo gioca anche con la Croazia Under-21, con cui disputa le ultime due partite del gruppo 5 e gli spareggi contro l'Inghilterra per le qualificazioni al campionato europeo di calcio Under-21 2015, realizzando due reti e fornendo due assist.

Nel giugno 2015 torna ad indossare la maglia della nazionale maggiore giocando l'amichevole contro Gibilterra e la gara di qualificazione al campionato d'Europa 2016 contro l'Italia.

Convocato per il campionato del mondo del 2018,[35] realizza una marcatura, grazie ad un errore del portiere Caballero,[36] alla seconda giornata dei gironi nella vittoria per 3-0 contro l'Argentina, tornando alla rete con la nazionale croata dopo quasi cinque anni. Disputa le successive gare contro Danimarca, Russia e Inghilterra partendo da titolare nella finale persa contro la Francia per 4-2.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 27 settembre 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Croazia RNK Spalato 1. HNL 1 1 CC 0 0 - - - - - - 1 1
2011-2012 1. HNL 20 5 CC 1 0 UEL 3[37] 0 - - - 24 5
2012-2013 1. HNL 29 10 CC 2 2 - - - - - - 31 12
lug.-ago. 2013 1. HNL 4 0 CC 0 0 - - - - - - 4 0
Totale RNK Spalato 54 16 3 2 3 0 - - 60 18
set. 2013-2014 Italia Fiorentina A 4 1 CI 1 1 UEL 0 0 - - - 5 2
2014-2015 Germania Lipsia ZL 10 0 CG 1 0 - - - - - - 11 0
2015-gen. 2016 Italia Fiorentina A 4 1 CI 1 0 UEL 2 0 - - - 7 1
Totale Fiorentina 8 2 2 1 2 0 - - 12 3
gen.-giu. 2016 Italia Verona A 10 0 CI 0 0 - - - - - - 10 0
2016-2017 Germania Eintracht Francoforte BL 24 2 CG 4 1 - - - - - - 28 3
2017-2018 BL 25 6 CG 3 3 - - - - - - 28 9
2018-2019 BL 28 9 CG 0 0 UEL 9 1 SG 1 0 38 10
ago. 2019 BL 1 0 CG 1 3 UEL 4 0 - - - 6 3
Totale Eintracht Francoforte 78 17 8 7 13 1 1 0 100 25
set. 2019-2020 Italia Milan A 26 11 CI 4 1 - - - - - - 30 12
2020-2021 A 2 0 CI 0 0 UEL 0 0 - - - 2 0
Totale Milan 28 11 4 1 0 0 - - 32 12
Totale carriera 188 46 18 11 18 1 1 0 225 58

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Croazia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-8-2013 Vaduz Liechtenstein Liechtenstein 2 – 3 Croazia Croazia Amichevole 1 Ingresso al 63’ 63’
15-11-2013 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 72’ 72’
19-11-2013 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 75’ 75’
31-5-2014 Osijek Croazia Croazia 2 – 1 Mali Mali Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
6-6-2014 Salvador Croazia Croazia 1 – 0 Australia Australia Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
12-6-2014 San Paolo Brasile Brasile 3 – 1 Croazia Croazia Mondiali 2014 - 1º turno - Ingresso al 78’ 78’
19-6-2014 Manaus Camerun Camerun 0 – 4 Croazia Croazia Mondiali 2014 - 1º turno - Ingresso al 78’ 78’
23-6-2014 Recife Croazia Croazia 1 – 3 Messico Messico Mondiali 2014 - 1º turno - Ingresso al 70’ 70’ Red card.svg 90’
7-6-2015 Varaždin Croazia Croazia 4 – 0 Gibilterra Gibilterra Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
12-6-2015 Spalato Croazia Croazia 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 46’ 46’ Ammonizione al 82’ 82’
9-11-2017 Zagabria Croazia Croazia 4 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 76’ 76’
12-11-2017 Atene Grecia Grecia 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 86’ 86’
24-3-2018 Miami Gardens Perù Perù 2 – 0 Croazia Croazia Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
28-3-2018 Arlington Messico Messico 0 – 1 Croazia Croazia Amichevole - Uscita al 71’ 71’
3-6-2018 Liverpool Brasile Brasile 2 – 0 Croazia Croazia Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
8-6-2018 Osijek Croazia Croazia 2 – 1 Senegal Senegal Amichevole - Uscita al 61’ 61’
16-6-2018 Kaliningrad Croazia Croazia 2 – 0 Nigeria Nigeria Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 79’ 79’
21-6-2018 Nižnij Novgorod Argentina Argentina 0 – 3 Croazia Croazia Mondiali 2018 - 1º turno 1 Ammonizione al 39’ 39’ Uscita al 57’ 57’
1-7-2018 Nižnij Novgorod Croazia Croazia 1 – 1 dts
(3 – 2 dcr)
Danimarca Danimarca Mondiali 2018 - Ottavi di finale -
7-7-2018 Soči Russia Russia 2 – 2 dts
(3 – 4 dcr)
Croazia Croazia Mondiali 2018 - Quarti di finale -
11-7-2018 Mosca Croazia Croazia 2 – 1 dts Inghilterra Inghilterra Mondiali 2018 - Semifinale - Ammonizione al 96’ 96’ Uscita al 101’ 101’
15-7-2018 Mosca Francia Francia 4 – 2 Croazia Croazia Mondiali 2018 - Finale - Uscita al 71’ 71’
12-10-2018 Fiume Croazia Croazia 0 – 0 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 80’ 80’
15-10-2018 Fiume Croazia Croazia 2 – 1 Giordania Giordania Amichevole - Uscita al 64’ 64’
15-11-2018 Zagabria Croazia Croazia 3 – 2 Spagna Spagna UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ammonizione al 70’ 70’ Uscita al 74’ 74’
18-11-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Croazia Croazia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 46’ 46’
21-3-2019 Zagabria Croazia Croazia 2 – 1 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2020 - Ingresso al 69’ 69’
24-3-2019 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2020 1 Uscita al 67’ 67’
6-9-2019 Trnava Slovacchia Slovacchia 0 – 4 Croazia Croazia Qual. Euro 2020 - Uscita al 70’ 70’
9-9-2019 Baku Azerbaigian Azerbaigian 1 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2020 - Uscita al 86’ 86’
10-10-2019 Spalato Croazia Croazia 3 – 0 Ungheria Ungheria Qual. Euro 2020 -
13-10-2019 Cardiff Galles Galles 1 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2020 - Ingresso al 64’ 64’
16-11-2019 Fiume Croazia Croazia 3 – 1 Slovacchia Slovacchia Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 43’ 43’ Uscita al 54’ 54’
19-11-2019 Pola Croazia Croazia 2 – 1 Georgia Georgia Amichevole -
5-9-2020 Porto Portogallo Portogallo 4 – 1 Croazia Croazia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
8-9-2020 Saint-Denis Francia Francia 4 – 2 Croazia Croazia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 36 Reti 3
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Croazia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-9-2012 Alicante Spagna Under-21 Spagna 6 – 0 Croazia Croazia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 - Uscita al 46’ 46’
24-3-2013 Varaždin Croazia Under-21 Croazia 3 – 0 Svezia Svezia Under-21 Amichevole 1 Uscita al 70’ 70’
9-9-2013 Leopoli Ucraina Under-21 Ucraina 0 – 2 Croazia Croazia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 1 Uscita al 78’ 78’
14-10-2013 Lugano Svizzera Under-21 Svizzera 0 – 2 Croazia Croazia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 - Uscita al 46’ 46’
28-5-2014 Zagabria Croazia Under-21 Croazia 1 – 1 Ucraina Ucraina Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 1
3-9-2014 Jelgava Lettonia Under-21 Lettonia 1 – 3 Croazia Croazia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 1 Ammonizione al 85’ 85’ Uscita al 89’ 89’
10-10-2014 Wolverhampton Inghilterra Under-21 Inghilterra 2 – 1 Croazia Croazia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 -
14-10-2014 Vinkovci Croazia Under-21 Croazia 1 – 2 Inghilterra Inghilterra Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 - Uscita al 34’ 34’
Totale Presenze 8 Reti 4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Eintracht Francoforte: 2017-2018

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Duca Branimir - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Duca Branimir
— Zagabria, 13 novembre 2018. Di iniziativa della Presidente della Repubblica di Croazia.[38]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f I giocatori più sorprendenti del Mondiale, su L'Ultimo Uomo, 18 luglio 2018. URL consultato il 16 ottobre 2019.
  2. ^ REBIC: FIRENZE SCELTA VINCENTE. PUNTIAMO IN ALTO firenzeviola.it
  3. ^ Ante Rebic è un calciatore della Fiorentina, su it.violachannel.tv, 28 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2013).
  4. ^ Rebic alla Fiorentina, oggi le visite mediche e poi la firma sul contratto Fiorentina.it
  5. ^ Stagione 2013-14: Fiorentina-Parma 2-2, su legaseriea.it (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2013).
  6. ^ Stagione 2013-14 Archiviato l'8 gennaio 2014 in Internet Archive. legaseriea.it
  7. ^ Fiorentina, la strana serata di Rebic: gol e infortunio, su firenzepost.it, 8 gennaio 2014. URL consultato il 2 gennaio 2016.
  8. ^ Rossi-Rebic: destini…paralleli, su violanews.com, 2 giugno 2014. URL consultato il 2 gennaio 2016.
  9. ^ Stagione 2013-14 - 38ª Giornata Archiviato il 15 luglio 2015 in Internet Archive. legaseriea.it
  10. ^ Compper e Rebic al RB Leipzig, su it.violachannel.tv, 3 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2014).
  11. ^ All. Lipsia: “Rebic? Deve capire come comportarsi per essere un calciatore”, su violanews.com, 18 aprile 2015. URL consultato il 2 gennaio 2016.
  12. ^ Rendimento per stagione di Ante Rebic della squadra AC Mailand transfermarkt.it
  13. ^ Fiorentina-Frosinone 4-1, il poker viola vale la vetta della classifica, su repubblica.it, 1º novembre 2015. URL consultato il 19 gennaio 2020.
  14. ^ Rebic, il rosso contro il Lech Poznan costa caro, su fiorentinanews.com, 30 ottobre 2015. URL consultato il 2 gennaio 2016.
  15. ^ REBIC IN PRESTITO AL VERONA, su it.violachannel.tv, 14 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2016).
  16. ^ Rebic é gialloblú, su hellasverona.it, 14 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2016).
  17. ^ ViolaChannel - REBIC IN PRESTITO ALL’EINTRACHT FRANKFURT, su it.violachannel.tv. URL consultato il 5 luglio 2016 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2016).
  18. ^ REBIC ALL'EINTRACHT FRANCOFORTE, su it.violachannel.tv. URL consultato il 31 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2017).
  19. ^ Rebic, facciamo chiarezza: la percentuale sulla cessione è del 50%. Per Babacar..., su violanews.com, 19 luglio 2018. URL consultato il 9 maggio 2019.
  20. ^ L'Eintracht vince la Coppa di Germania: 3-1 al Bayern, Kovac batte la sua prossima squadra, su gazzetta.it. URL consultato il 19 gennaio 2020.
  21. ^ (DE) Spielinfo | Waldhof Mannheim - Eintracht Frankfurt 3:5, su kicker.de. URL consultato il 19 gennaio 2020.
  22. ^ Ante Rebić è un nuovo calciatore del Milan, su acmilan.com, 2 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2019).
  23. ^ Verona-Milan 0-1: decide un rigore di Piatek, su corrieredellosport.it. URL consultato il 19 gennaio 2020.
  24. ^ Serie A, i flop del mercato estivo, su amp.sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 24 gennaio 2020.
  25. ^ Milan, 90 milioni di dubbi: dal rebus Rebic agli alti e bassi di Leao, su gazzetta.it. URL consultato il 24 gennaio 2020.
  26. ^ Lontano da Francoforte le cose non funzionano bene, su rivistaundici.com. URL consultato il 24 gennaio 2020.
  27. ^ Ante Rebic risolve problemi, su L'Ultimo Uomo, 28 gennaio 2020. URL consultato il 29 gennaio 2020.
  28. ^ Rebic all'ultimo secondo fa godere il Milan: l'Udinese è ribaltata, su gazzetta.it, 19 gennaio 2020.
  29. ^ Brescia-Milan 0-1: Donnarumma para tutto, Rebic entra e regala il successo ai rossoneri, su Eurosport, 24 gennaio 2020. URL consultato il 29 gennaio 2020.
  30. ^ Fondamentali: Inter-Milan 4-2, su L'Ultimo Uomo, 10 febbraio 2020. URL consultato il 6 aprile 2020.
  31. ^ Milan-Torino 1-0, decide Rebic: i rossoneri agganciano il sesto posto, su la Repubblica, 17 febbraio 2020. URL consultato il 6 aprile 2020.
  32. ^ Roberto Davide Papini, Fiorentina-Milan 1-1: i viola in dieci strappano il pari, su La Nazione, 22 febbraio 2020. URL consultato l'11 settembre 2020.
  33. ^ Milan, clamorosa rimonta: va sotto 0-2, poi domina la Juve e firma il poker, su gazzetta.it, 7 luglio 2020. URL consultato il 19 luglio 2020.
  34. ^ Comunicato Ufficiale: Ante Rebić, su acmilan.com, 12 settembre 2020.
  35. ^ (EN) World Cup 2018: Dejan Lovren named in strong Croatia squad, su bbc.com. URL consultato il 19 gennaio 2020.
  36. ^ Erroraccio di Caballero in Argentina-Croazia: i social impazziscono, in Eurosport, 21 giugno 2018. URL consultato il 21 giugno 2018.
  37. ^ 3 nei turni preliminari.
  38. ^ (HR) Predsjednica Republike Kolinda Grabar-Kitarović uručila je odlikovanja i priznanja Republike Hrvatske izborniku, igračima i članovima stručnog stožera Hrvatske nogometne reprezentacije te Hrvatskom nogometnom savezu za finalni plasman na 21. Svjetskom nogometnom prvenstvu., su Predsjednica.hr, 13 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2019).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]