Rafael Leão

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rafael Leão
Rafael Leão February 2018.jpg
Leão con lo Sporting Lisbona nel 2018
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 188 cm
Peso 81 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Milan
Carriera
Giovanili
2006-2007Amora
2007-2008non conosciuta Foot 21
2008-2017Sporting Lisbona
Squadre di club1
2017-2018Sporting Lisbona B12 (7)
2017-2018Sporting Lisbona3 (1)
2018-2019Lilla24 (8)
2019-Milan79 (18)
Nazionale
2014-2015Portogallo Portogallo U-1610 (2)
2015-2016Portogallo Portogallo U-1711 (4)
2016-2017Portogallo Portogallo U-1917 (5)
2017-2019Portogallo Portogallo U-208 (2)
2017-2021Portogallo Portogallo U-2115 (1)
2021-Portogallo Portogallo3 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-17
Oro Azerbaigian 2016
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Argento Georgia 2017
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Ungheria-Slovenia 2021
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 gennaio 2022

Rafael Alexandre da Conceição Leão, noto semplicemente come Rafael Leão (Almada, 10 giugno 1999), è un calciatore portoghese di origini angolane, attaccante del Milan e della Nazionale portoghese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Almada nel distretto di Setúbal, è nato in una famiglia di origini angolane. Il 29 gennaio 2021 ha esordito in campo musicale con un album intitolato Beginning, cantato sia in inglese che in portoghese.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Attaccante completo, rapido e veloce, molto fisico e bravo nel gioco aereo, eccelle nel dribbling e nell'uno contro uno, oltre ad avere buona tecnica individuale, pur peccando di freddezza sotto porta.[2] Può giocare da prima o seconda punta o da esterno d'attacco con la medesima efficacia.[3] Per le sue caratteristiche è stato paragonato a Pierre-Emerick Aubameyang e Thierry Henry.[4] [5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Sporting Lisbona[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una breve militanza nel vivaio dell'Amora FC,[6][7] all'età di 9 anni approda nel settore giovanile dello Sporting Lisbona, in cui compie la trafila nelle varie formazioni giovanili. Il 21 maggio 2017 esordisce con lo Sporting Lisbona B, la seconda squadra, subentrando nel secondo tempo e andando in gol nella partita pareggiata per 1-1 in trasferta contro lo Sporting Braga B;[8] fino al 2018 realizza 7 gol in 12 presenze in Segunda Liga.

Esordisce in prima squadra il 12 ottobre 2017, all'età di 18 anni, nella partita di Coppa di Portogallo vinta per 2-4 contro l'Oleiros, segnando la quarta rete dei Leões. L'11 febbraio 2018 esordisce in Primeira Liga nella vittoria per 2-0 contro la Feirense, subentrando a Bryan Ruiz per gli ultimi 21 minuti di gioco.[9] Il 22 febbraio esordisce in Europa League, nella partita dei sedicesimi di finale contro i kazaki dell'Astana, terminata con un pari (3-3) che elimina lo Sporting dalla competizione.

Il 2 marzo realizza il suo primo gol in campionato, che non evita la sconfitta per 2-1 sul campo del Porto, dopo essere subentrato al posto di Seydou Doumbia alla fine del primo tempo;[10] nell'occasione diviene il più giovane marcatore dello Sporting in partite contro il Porto.[11] Al termine della stagione, come molti suoi compagni di squadra, rescinde unilateralmente il contratto a causa della violenta agressione organizzata da numerosi tifosi al centro sportivo del club a seguito della mancata qualificazione alla UEFA Champions League.[12] Tuttavia, considerando che la rescissione è stata unilaterale, è stato costretto a pagare 16,5 milioni allo Sporting.[13][14]

Lille[modifica | modifica wikitesto]

L'8 agosto 2018 si trasferisce al Lilla, in Francia, con cui firma un contratto di cinque anni.[15] Il 30 settembre esordisce in Ligue 1 nella vittoria per 3-0 contro l'Olympique Marsiglia, prendendo il posto di Loïc Rémy. Entrato stabilmente nel gruppo dei convocati, il 27 ottobre realizza contro il Caen la prima rete (alla seconda presenza) nel campionato francese. Tra il 16 dicembre e il 18 gennaio 2019 va a segno in quattro partite di campionato consecutive. Chiude la stagione, conclusa dal Lilla al secondo posto della classifica, con 24 presenze e 8 gol in Ligue 1.

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Leão nel Milan durante una partita col Torino nel 2021.

Il 1º agosto 2019 viene acquistato a titolo definitivo, per 23 milioni di euro, dal Milan, con cui firma un contratto quinquennale.[16] Sceglie di indossare la maglia numero 17. Esordisce in Serie A il 25 agosto seguente, in Udinese-Milan (1-0), entrando al posto di Samu Castillejo. Il 29 settembre segna la sua prima rete in maglia rossonera, realizzando il gol della bandiera in occasione della gara casalinga persa contro la Fiorentina per 1-3.[17] Il 7 luglio 2020 segna una rete nella classica contro la Juventus, contribuendo alla vittoria in rimonta dei rossoneri per 4-2, dopo l'iniziale svantaggio di 0-2. Chiude la stagione con 31 presenze e 6 gol in campionato.

All'inizio della stagione successiva, il 4 ottobre 2020, realizza la sua prima doppietta in Serie A nella gara della terza giornata vinta per 3-0 a San Siro contro lo Spezia.[18] Il 29 ottobre realizza il suo primo gol nelle coppe europee, nella partita della fase a gironi di Europa League vinta per 3-0 in casa contro lo Sparta Praga.[19] Il 20 dicembre 2020, nella gara vinta per 2-1 in trasferta contro il Sassuolo alla tredicesima giornata, segna, appena 6,76 secondi dopo il fischio di inizio della partita, il gol più veloce della storia della Serie A e il più veloce nella storia dei cinque maggiori campionati UEFA.[20][21]

Nella stagione seguente, il 15 settembre 2021, esordisce in UEFA Champions League venendo schierato come titolare nella partita persa ad Anfield (3-2) contro il Liverpool, partita in cui fornisce un assist per una marcatura rossonera. Il 28 settembre segna anche il suo primo gol nella massima manifestazione europea, quello del provvisorio vantaggio nella partita persa in casa (1-2) contro l'Atlético Madrid.[22]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato con tutte le rappresentative nazionali giovanili del Portogallo, esordendo con l'under-21 il 10 novembre 2017, in occasione della partita di qualificazione all'Europeo 2019 pareggiata 1-1 contro la Romania.[23]

Il 5 ottobre 2021 viene convocato per la prima volta in nazionale maggiore,[24] in sostituzione dell'infortunato Rafa Silva.[25][26] Quattro giorni dopo fa il suo esordio subentrando al 46' nell'amichevole contro il Qatar.[27]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 gennaio 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2016-2017 Portogallo Sporting Lisbona B SL 1 1 - - - - - - - - - 1 1
2017-2018 SL 11 6 - - - - - - - - - 11 6
Totale Sporting Lisbona B 12 7 - - - - - - 12 7
2017-2018 Portogallo Sporting Lisbona PL 3 1 CP+TdL 1+0 1+0 UCL+UEL 0+1 0 - - - 5 2
2018-2019 Francia Lilla L1 24 8 CF+CdL 2+0 0 - - - - - - 26 8
2019-2020 Italia Milan A 31 6 CI 2 0 - - - - - - 33 6
2020-2021 A 30 6 CI 2 0 UEL 8[28] 1 - - - 40 7
2021-2022 A 18 6 CI 1 1 UCL 4 1 - - - 23 8
Totale Milan 79 18 5 1 12 2 - - 96 21
Totale carriera 118 34 8 2 13 2 - - 139 38

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Portogallo
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-10-2021 Faro Portogallo Portogallo 3 – 0 Qatar Qatar Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
12-10-2021 Faro Portogallo Portogallo 5 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 73’ 73’
11-11-2021 Dublino Irlanda Irlanda 0 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 56’ 56’ Uscita al 83’ 83’
Totale Presenze 3 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Portogallo Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-11-2017 Ovidiu Romania Under-21 Romania 1 – 1 Portogallo Portogallo Under-21 Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
23-3-2018 Tondela Portogallo Under-21 Portogallo 7 – 0 Liechtenstein Liechtenstein Under-21 Amichevole - Ingresso al 58’ 58’
27-3-2018 Neuchâtel Svizzera Under-21 Svizzera 2 – 4 Portogallo Portogallo Under-21 Amichevole - Uscita al 16’ 16’
16-11-2018 Zabrze Polonia Under-21 Polonia 0 – 1 Portogallo Portogallo Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 - Ingresso al 75’ 75’
20-11-2018 Chaves Portogallo Under-21 Portogallo 1 – 3 Polonia Polonia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 - Ingresso al 38’ 38’
10-9-2019 Žodzina Bielorussia Under-21 Bielorussia 0 – 2 Portogallo Portogallo Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 1 Uscita al 80’ 80’
11-10-2019 Amsterdam Paesi Bassi Under-21 Paesi Bassi 4 – 2 Portogallo Portogallo Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Uscita al 79’ 79’
14-11-2019 Lubiana Slovenia Under-21 Slovenia 0 – 0 Portogallo Portogallo Under-21 Amichevole -
19-11-2019 Oslo Norvegia Under-21 Norvegia 2 – 3 Portogallo Portogallo Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Uscita al 34’ 34’
9-10-2020 Lisbona Portogallo Under-21 Portogallo 4 – 1 Norvegia Norvegia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Uscita al 62’ 62’
15-11-2020 Parchal Portogallo Under-21 Portogallo 2 – 1 Cipro Cipro Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Uscita al 46’ 46’
18-11-2020 Portimão Portogallo Under-21 Portogallo 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Ingresso al 46’ 46’ Uscita al 83’ 83’
31-5-2021 Lubiana Portogallo Under-21 Portogallo 5 – 3 dts Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2021 - Quarti di finale - Ingresso al 94’ 94’
3-6-2021 Maribor Spagna Under-21 Spagna 0 – 1 Portogallo Portogallo Under-21 Europeo Under-21 2021 - Semifinale - Ammonizione al 31’ 31’ Uscita al 64’ 64’
6-6-2021 Lubiana Germania Under-21 Germania 1 – 0 Portogallo Portogallo Under-21 Europeo Under-21 2021 - Finale - Ingresso al 46’ 46’
Totale Presenze 15 Reti 1

Record[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sky Sport, Rafael Leao inizia una nuova carriera musicale, su sport.sky.it. URL consultato il 7 febbraio 2021.
  2. ^ Potente, istintivo un po' anarchico. Adesso Giampaolo studia il suo baby, in La Gazzetta dello Sport, 12 agosto 2019.
  3. ^ Milan, Correa e Leao si avvicinano. In difesa piace Duarte, su foxsports.it, 27 luglio 2019. URL consultato il 29 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2019).
  4. ^ (EN) Rafael Leão, su footballtalentscout.net, 14 ottobre 2016.
  5. ^ (IT) Pioli: “Leão mi ricorda Thierry Henry”, su amp.calciomercato.com, 8 gennaio 2022.
  6. ^ (PT) Poderá Rafael Leão vir a ser a nova estrela do Sporting?, in record.pt. URL consultato il 6 marzo 2020.
  7. ^ (PT) RAFAEL LEÃO»» Do futebol de rua nas Paivas à sua passagem pelo Amora. URL consultato il 6 marzo 2020.
  8. ^ (PT) COMENTÁRIO: Sporting B empata com Braga B e impede terceiro lugar aos minhotos - DN, dn.pt. URL consultato il 6 marzo 2020.
  9. ^ (PT) Leões vencem Feirense com dois golos tardios, in DN. URL consultato il 6 marzo 2020.
  10. ^ (PT) A lei de Brahimi, in TSF Rádio Notícias, 2 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2020.
  11. ^ (PT) Sporting não venceu o clássico, mas Rafael Leão fez história, in SAPO Desporto. URL consultato il 6 marzo 2020.
  12. ^ (FR) Rafael Leão rescinde contrato com o Sporting. É o nono, in Tsf.pt, 14 giugno 2018.
  13. ^ Carlos Passerini, Leao deve pagare 16,5 milioni allo Sporting Lisbona, su corriere.it, 19 marzo 2020. URL consultato il 15 ottobre 2021.
  14. ^ (PT) Comunicados | Sporting Clube de Portugal, su comunicados.sporting.pt. URL consultato il 15 ottobre 2021.
  15. ^ (FR) Rafael Leão au LOSC, in Losc.fr, 8 agosto 2018.
  16. ^ Comunicato ufficiale: Rafael Leão, su acmilan.com, 1º agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 1º agosto 2019).
  17. ^ Le pagelle di Milan-Fiorentina 1-3: Leão tra i pochi a salvarsi nel Diavolo, su Eurosport, 29 settembre 2019. URL consultato il 29 settembre 2019.
  18. ^ Milan-Spezia 3-0: Hernandez in mezzo alla doppietta di Leão, su eurosport.it, 4 ottobre 2020. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  19. ^ Questo Milan non sbaglia un colpo: tris allo Sparta Praga ed è già fuga, su gazzetta.it, 29 ottobre 2020. URL consultato il 29 ottobre 2020.
  20. ^ a b Milan, sprint da primato! Leao dopo 6’’76 e Saelemaekers mettono k.o. il Sassuolo, su gazzetta.it, 20 dicembre 2020. URL consultato il 20 dicembre 2020.
  21. ^ Milan, il gol di Leao al Sassuolo è il più veloce dei top 5 campionati in Europa: tutti i record, tuttomercatoweb.it, 20 dicembre 2020.
  22. ^ Milan-Atletico Madrid 1-2: decide Suarez su rigore al 97', su ilmessaggero.it. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  23. ^ Romania U21-Portogallo U21 1-1 transfermarkt.it
  24. ^ Nazionali: i convocati rossoneri, su acmilan.com, 5 ottobre 2021. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  25. ^ (PT) Fonte, Trincão e Rafael Leão convocados, su fpf.pt. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  26. ^ Forfait Portogallo: Fernando Santos chiama Rafael Leão, alla prima in Nazionale, su transfermarkt.it. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  27. ^ Kjær gol e vittoria, esordio per Leão, su acmilan.com. URL consultato il 10 ottobre 2021.
  28. ^ 1 presenza nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]