Domagoj Vida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Domagoj Vida
Vida con la Croazia al campionato del mondo 2018
Nazionalità Bandiera della Croazia Croazia
Altezza 184 cm
Peso 73 kg
Calcio
Ruolo Difensore
Squadra AEK Atene
Carriera
Giovanili
2003-2006Osijek
Squadre di club1
2006-2010Osijek90 (6)
2010-2011Bayer Leverkusen1 (0)
2011-2013Dinamo Zagabria44 (6)
2013-2018Dinamo Kiev104 (10)
2018-2022Beşiktaş135 (15)
2022-AEK Atene28 (2)[1]
Nazionale
2008Bandiera della Croazia Croazia U-194 (0)
2007-2009Bandiera della Croazia Croazia U-2010 (1)
2007-2010Bandiera della Croazia Croazia U-2119 (2)
2010-Bandiera della Croazia Croazia103 (4)
Palmarès
 Mondiali di calcio
Argento Russia 2018
Bronzo Qatar 2022
 UEFA Nations League
Argento Paesi Bassi 2023
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 novembre 2023

Domagoj Vida (Našice, 29 aprile 1989) è un calciatore croato, difensore dell'AEK Atene e della nazionale croata, con cui è stato vicecampione del mondo nel 2018.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Domagoj Vida è nato il 29 aprile 1989 a Našice, cittadina nei pressi di Osijek. Secondo genito dell'ex calciatore Rudika, dal quale ha tratto i primi insegnamenti calcistici. A fine 2013 in un locale di Zagabria ha conosciuto la modella Ivana Gugić con la quale ha avuto un figlio nel 2015. Si è sposato a Umago il 15 giugno 2017.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Vida in azione con la maglia della Dinamo Kiev nel 2014.

Roccioso[3][4] difensore centrale, dotato di un'ottima impostazione fisica.[5] Utilizzato all'occorrenza lungo le corsie laterali[4][5] - seppur prediliga essere impiegato sulla fascia destra[4] - tra le sue caratteristiche spiccano l'abilità nel gioco aereo,[5][6] tramandategli dal padre Rudika, che lo portano ad essere pericoloso su palla inattiva[5], la tempistica negli anticipi[5] e un'eccessiva irruenza[5] che lo porta a commettere falli evitabili.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Muove i suoi primi passi nel settore giovanile dell'Osijek, squadra della sua città. Esordisce in prima squadra il 2 dicembre 2006 a 17 anni, subentrando al posto di Milan Pavlicic contro il Rijeka a pochi istanti dal termine della sfida.[8]

Il 29 aprile 2010 il Bayer Leverkusen comunica l'acquisto del croato per cinque stagioni a partire dal 1º luglio successivo. L'esborso economico effettuato dalla società tedesca è stato di circa 3 milioni di euro.[9] Esordisce in Bundesliga il 5 marzo 2011 contro il Wolfsburg.[10] Impiegato da Jupp Heynckes esclusivamente in Europa League, sarà la sua unica apparizione in campionato.

Il 16 giugno 2011 torna in Croazia, legandosi fino al 2015 alla Dinamo Zagabria.[11] Esordisce con i croati il 13 luglio contro il Neftçi Baku, incontro vinto 3-0 e valido per l'accesso alla fase finale di Champions League.[12] A fine stagione si aggiudica il double nazionale, vincendo il titolo e la Coppa di Croazia. Il 25 luglio 2012 una sua rete in pieno recupero consente ai croati di prevalere 3-2 sul Ludogorets e di accedere - in virtù dell'1-1 ottenuto all'andata - al turno eliminatorio successivo di Champions League.[13]

Il 2 gennaio 2013 viene acquistato dalla Dinamo Kiev, in cambio di 6 milioni di euro.[14] Esordisce con gli ucraini il 14 febbraio contro il Bordeaux, valida per l'andata dei sedicesimi di Europa League, venendo impiegato dal 1'.[15] Il 17 maggio 2015 segna una rete decisiva contro il Dnipro (1-0), che permette ai compagni di laurearsi campioni d'Ucraina con due giornate d'anticipo, a distanza di sei anni dall'ultimo successo.[16]

Il 3 gennaio 2018 firma un contratto di quattro anni e mezzo con il Besiktas, in Turchia.[17] Il 31 luglio 2022 viene tesserato dall'AEK Atene.[18]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Vida in azione con la selezione croata nel 2013.

Esordisce in nazionale il 23 maggio 2010 in Croazia-Galles (2-0), subentrando al 30' della ripresa al posto di Srna.[19] Il 29 maggio 2012 il CT Slaven Bilić lo inserisce nella lista dei convocati che parteciperanno agli Europei 2012[20] disputati in Polonia e Ucraina, manifestazione in cui colleziona una sola presenza contro la Spagna. Il 10 settembre 2013 mette a segno la sua prima rete in nazionale in amichevole contro la Corea del Sud.[21] Prende quindi parte ai Mondiali 2014 in Brasile. Riserva di Ćorluka e Lovren, non verrà mai impiegato nelle tre partite disputate dai croati, eliminati nella fase a gironi. Il 31 maggio 2016 il CT Ante Čačić ne comunica la convocazione per gli Europei 2016, svolti in Francia,[22] nei quali scende in campo in tre occasioni.

Convocato anche per i Mondiali 2018,[23] giocati in Russia, va a segno nei quarti di finale giocati proprio contro la compagine di casa e nei quali segna anche nei rigori che hanno sancito il passaggio del turno dei croati.[24] Dopo la vittoria sulla Russia, Domagoj Vida e Ognjen Vukojević - quest'ultimo membro dello staff della nazionale, ma in passato giocatore anch’egli della nazionale - hanno dedicato il successo sui russi all'Ucraina, paese in cui entrambi hanno giocato nel corso della loro carriera.[25]

L'11 novembre 2020, in occasione dell'amichevole pareggiata 3-3 contro la Turchia, viene sostituito a fine primo tempo perché nell'intervallo è stata riscontrata la sua positività al COVID-19.[26][27]

Il 9 novembre del 2022, viene inserito dal CT Zlatko Dalić nella lista dei convocati per i Mondiali di calcio in Qatar.[28] Una settimana esatta dopo raggiunge quota 100 presenze con la Croazia in occasione dell'amichevole pre-manifestazione vinta 1-0 contro l'Arabia Saudita.[29][30]

Vita personale[modifica | modifica wikitesto]

Domagoj Vida è nato a Našice, ma è cresciuto a Donji Miholjac nella famiglia di Željka Ursanić e dell'ex calciatore Rudika Vida.[31][32]

Nel 2015, Vida e la sua fidanzata Ivana Gugić hanno dato il benvenuto al loro primo figlio, un maschietto che hanno chiamato David.[33][34] Vida e Gugić si sono sposati a Umago nel giugno 2017.[35]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 dicembre 2023.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Bandiera della Croazia Osijek 1. HNL 12 0 CC 0 0 - - - - - - 12 0
2007-2008 1. HNL 21 0 CC 1 0 - - - - - - 22 0
2008-2009 1. HNL 30 2 CC 1 0 - - - - - - 31 2
2009-2010 1. HNL 27 4 CC 3 0 - - - - - - 30 4
Totale Osijek 90 6 5 0 - - - - 95 6
2010-2011 Bandiera della Germania Bayer Leverkusen BL 1 0 CG 0 0 UEL 8 0 - - - 9 0
2011-2012 Bandiera della Croazia Dinamo Zagabria 1. HNL 29 2 CC 6 0 UCL 12[36] 0 - - - 47 2
2012-gen. 2013 1. HNL 15 4 CC 1 0 UCL 12[36] 2[37] - - - 28 6
Totale Dinamo Zagabria 44 6 7 0 24 2 - - 75 8
gen.-giu. 2013 Bandiera dell'Ucraina Dinamo Kiev PL 12 1 KU 0 0 UEL 2 0 - - - 14 1
2013-2014 PL 17 0 KU 4 1 UEL 5[38] 0 - - - 26 1
2014-2015 PL 20 2 KU 6 0 UEL 10 1 SU 1 0 37 3
2015-2016 PL 18 2 KU 3 0 UCL 5 0 SU 1 0 27 2
2016-2017 PL 28 3 KU 4 0 UCL 6 0 SU 1 1 39 4
2017-gen. 2018 PL 9 2 KU 0 0 UCL+UEL 2[37]+6[38] 0 SU 1 0 18 2
Totale Dinamo Kiev 104 10 17 1 36 1 4 1 161 13
gen.-giu. 2018 Bandiera della Turchia Beşiktaş SL 13 1 TK 4 0 UCL 1 0 ST - - 18 1
2018-2019 SL 31 3 TK 0 0 UEL 7[38] 0 - - - 38 3
2019-2020 SL 31 5 TK 2 0 UEL 5 0 - - - 38 5
2020-2021 SL 34 5 TK 4 1 UCL+UEL 1[37]+0 0 - - - 39 6
2021-2022 SL 28 1 TK 1 0 UCL 2 0 ST 1 0 32 1
Totale Beşiktaş 137 15 11 1 16 0 1 0 165 16
2022-2023 Bandiera della Grecia AEK Atene SL 22+9[39] 1 CG 2 0 - - - - - - 33 1
2023-2024 SL 8 2 CG 0 0 UCL+UEL 4[37]+5 1[37]+1 - - - 17 4
Totale AEK Atene 39 3 2 0 9 2 - - 50 5
Totale carriera 415 40 42 2 93 5 5 1 555 48

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Croazia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
23-5-2010 Osijek Croazia Bandiera della Croazia 2 – 0 Bandiera del Galles Galles Amichevole - Ingresso al 75’ 75’
26-5-2010 Tallinn Estonia Bandiera dell'Estonia 0 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole -
29-3-2011 Saint-Denis Francia Bandiera della Francia 0 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole - Ingresso al 80’ 80’ Ammonizione al 84’ 84’
7-10-2011 Atene Grecia Bandiera della Grecia 2 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2012 - Ingresso al 75’ 75’
11-10-2011 Fiume Croazia Bandiera della Croazia 2 – 0 Bandiera della Lettonia Lettonia Qual. Euro 2012 - Ingresso al 34’ 34’
11-11-2011 Istanbul Turchia Bandiera della Turchia 0 – 3 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2012 -
15-11-2011 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 0 – 0 Bandiera della Turchia Turchia Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 18’ 18’
29-2-2012 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 1 – 3 Bandiera della Svezia Svezia Amichevole - Ammonizione al 35’ 35’ Uscita al 67’ 67’
25-5-2012 Pola Croazia Bandiera della Croazia 3 – 1 Bandiera dell'Estonia Estonia Amichevole -
2-6-2012 Oslo Norvegia Bandiera della Norvegia 1 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole -
18-6-2012 Danzica Croazia Bandiera della Croazia 0 – 1 Bandiera della Spagna Spagna Euro 2012 - 1º turno - Uscita al 66’ 66’
15-8-2012 Spalato Croazia Bandiera della Croazia 2 – 4 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole -
7-9-2012 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 1 – 0 Bandiera della Macedonia Macedonia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 81’ 81’
11-9-2012 Bruxelles Belgio Bandiera del Belgio 1 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Mondiali 2014 -
16-10-2012 Osijek Croazia Bandiera della Croazia 2 – 0 Bandiera del Galles Galles Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 85’ 85’
22-3-2013 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 2 – 0 Bandiera della Serbia Serbia Qual. Mondiali 2014 -
10-6-2013 Ginevra Croazia Bandiera della Croazia 0 – 1 Bandiera del Portogallo Portogallo Amichevole -
14-8-2013 Vaduz Liechtenstein Bandiera del Liechtenstein 2 – 3 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole -
10-9-2013 Jeonju Corea del Sud Bandiera della Corea del Sud 1 – 2 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole 1 Ammonizione al 88’ 88’
11-10-2013 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 1 – 2 Bandiera del Belgio Belgio Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Edimburgo Scozia Bandiera della Scozia 2 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Mondiali 2014 -
31-5-2014 Osijek Croazia Bandiera della Croazia 2 – 1 Bandiera del Mali Mali Amichevole - Uscita al 60’ 60’
7-6-2014 Salvador de Bahia Croazia Bandiera della Croazia 1 – 0 Bandiera dell'Australia Australia Amichevole - Ammonizione al 44’ 44’
4-9-2014 Pola Croazia Bandiera della Croazia 2 – 0 Bandiera di Cipro Cipro Amichevole - Ingresso al 69’ 69’
10-10-2014 Sofia Bulgaria Bandiera della Bulgaria 0 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 51’ 51’
13-10-2014 Osijek Croazia Bandiera della Croazia 6 – 0 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2016 -
16-11-2014 Milano Italia Bandiera dell'Italia 1 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2016 -
28-3-2015 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 5 – 1 Bandiera della Norvegia Norvegia Qual. Euro 2016 -
12-6-2015 Spalato Croazia Bandiera della Croazia 1 – 1 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Euro 2016 -
3-9-2015 Baku Azerbaigian Bandiera dell'Azerbaigian 0 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 43’ 43’
6-9-2015 Oslo Norvegia Bandiera della Norvegia 2 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2016 -
10-10-2015 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 3 – 0 Bandiera della Bulgaria Bulgaria Qual. Euro 2016 -
13-10-2015 Ta' Qali Malta Bandiera di Malta 0 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2016 -
17-11-2015 Rostov Russia Bandiera della Russia 1 – 3 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole - Ammonizione al 37’ 37’
23-3-2016 Osijek Croazia Bandiera della Croazia 2 – 0 Bandiera d'Israele Israele Amichevole -
26-3-2016 Budapest Ungheria Bandiera dell'Ungheria 1 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole - Ammonizione al 49’ 49’
27-5-2016 Koprivnica Croazia Bandiera della Croazia 1 – 0 Bandiera della Moldavia Moldavia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
4-6-2016 Fiume Croazia Bandiera della Croazia 10 – 0 Bandiera di San Marino San Marino Amichevole -
12-6-2016 Parigi Turchia Bandiera della Turchia 0 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Euro 2016 - 1º turno - Uscita al 87’ 87’
17-6-2016 Saint-Étienne Rep. Ceca Bandiera della Rep. Ceca 2 – 2 Bandiera della Croazia Croazia Euro 2016 - 1º turno - Ammonizione al 88’ 88’
25-6-2016 Lens Croazia Bandiera della Croazia 0 – 1 dts Bandiera del Portogallo Portogallo Euro 2016 - Ottavi di finale -
5-9-2016 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 1 – 1 Bandiera della Turchia Turchia Qual. Mondiali 2018 -
6-10-2016 Scutari Kosovo Bandiera del Kosovo 0 – 6 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
9-10-2016 Tampere Finlandia Bandiera della Finlandia 0 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
12-11-2016 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 2 – 0 Bandiera dell'Islanda Islanda Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 76’ 76’
15-11-2016 Belfast Irlanda del Nord Bandiera dell'Irlanda del Nord 0 – 3 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole - Uscita al 59’ 59’
24-3-2017 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 1 – 0 Bandiera dell'Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2018 -
28-3-2017 Tallinn Estonia Bandiera dell'Estonia 3 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole - Uscita al 84’ 84’
11-6-2017 Reykjavík Islanda Bandiera dell'Islanda 1 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
2-9-2017 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 1 – 0 Bandiera del Kosovo Kosovo Qual. Mondiali 2018 1
5-9-2017 Eskişehir Turchia Bandiera della Turchia 1 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
6-10-2017 Fiume Croazia Bandiera della Croazia 1 – 1 Bandiera della Finlandia Finlandia Qual. Mondiali 2018 -
9-10-2017 Kiev Ucraina Bandiera dell'Ucraina 0 – 2 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
9-11-2017 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 4 – 1 Bandiera della Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 -
12-11-2017 Atene Grecia Bandiera della Grecia 0 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
23-3-2018 Miami Gardens Perù Bandiera del Perù 2 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole -
27-3-2018 Arlington Messico Bandiera del Messico 0 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole -
3-6-2018 Liverpool Brasile Bandiera del Brasile 2 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole -
8-6-2018 Osijek Croazia Bandiera della Croazia 2 – 1 Bandiera del Senegal Senegal Amichevole -
16-6-2018 Kaliningrad Croazia Bandiera della Croazia 2 – 0 Bandiera della Nigeria Nigeria Mondiali 2018 - 1º turno -
21-6-2018 Nižnij Novgorod Argentina Bandiera dell'Argentina 0 – 3 Bandiera della Croazia Croazia Mondiali 2018 - 1º turno -
1-7-2018 Nižnij Novgorod Croazia Bandiera della Croazia 1 – 1 dts
(3 – 2 dtr)
Bandiera della Danimarca Danimarca Mondiali 2018 - Ottavi di finale -
7-7-2018 Soči Russia Bandiera della Russia 2 – 2 dts
(3 – 4 dtr)
Bandiera della Croazia Croazia Mondiali 2018 - Quarti di finale 1 Ammonizione al 101’ 101’
11-7-2018 Mosca Croazia Bandiera della Croazia 2 – 1 dts Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra Mondiali 2018 - Semifinale -
15-7-2018 Mosca Francia Bandiera della Francia 4 – 2 Bandiera della Croazia Croazia Mondiali 2018 - Finale -
6-9-2018 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 1 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole - Uscita al 35’ 35’
11-9-2018 Elche Spagna Bandiera della Spagna 6 – 0 Bandiera della Croazia Croazia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
12-10-2018 Fiume Croazia Bandiera della Croazia 0 – 0 Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
16-10-2018 Fiume Croazia Bandiera della Croazia 2 – 1 Bandiera della Giordania Giordania Amichevole 1 Cap.
15-11-2018 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 3 – 2 Bandiera della Spagna Spagna UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
18-11-2018 Londra Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra 2 – 1 Bandiera della Croazia Croazia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
21-3-2019 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 2 – 1 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2020 -
24-3-2019 Budapest Ungheria Bandiera dell'Ungheria 2 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2020 -
8-6-2019 Osijek Croazia Bandiera della Croazia 2 – 1 Bandiera del Galles Galles Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 69’ 69’
11-6-2019 Varaždin Croazia Bandiera della Croazia 1 – 2 Bandiera della Tunisia Tunisia Amichevole - Cap. Ammonizione al 69’ 69’
6-9-2019 Bratislava Slovacchia Bandiera della Slovacchia 0 – 4 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2020 -
9-9-2019 Baku Azerbaigian Bandiera dell'Azerbaigian 1 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2020 -
10-10-2019 Spalato Croazia Bandiera della Croazia 3 – 0 Bandiera dell'Ungheria Ungheria Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 31’ 31’
13-10-2019 Cardiff Galles Bandiera del Galles 1 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 15’ 15’
5-9-2020 Porto Portogallo Bandiera del Portogallo 4 – 1 Bandiera della Croazia Croazia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Cap.
8-9-2020 Saint-Denis Francia Bandiera della Francia 4 – 2 Bandiera della Croazia Croazia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 57’ 57’
7-10-2020 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 2 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole - Cap.
14-10-2020 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 1 – 2 Bandiera della Francia Francia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
11-11-2020 Istanbul Turchia Bandiera della Turchia 3 – 3 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole - Cap. Uscita al 46’ 46’
24-3-2021 Lubiana Slovenia Bandiera della Slovenia 1 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 68’ 68’
30-3-2021 Fiume Croazia Bandiera della Croazia 3 – 0 Bandiera di Malta Malta Qual. Mondiali 2022 - Cap. Ammonizione al 81’ 81’
1-6-2021 Velika Gorica Croazia Bandiera della Croazia 1 – 1 Bandiera dell'Armenia Armenia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
6-6-2021 Bruxelles Belgio Bandiera del Belgio 1 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole -
13-6-2021 Londra Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra 1 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Euro 2020 - 1º turno -
18-6-2021 Glasgow Croazia Bandiera della Croazia 1 – 1 Bandiera della Rep. Ceca Rep. Ceca Euro 2020 - 1º turno -
22-6-2021 Glasgow Croazia Bandiera della Croazia 3 – 1 Bandiera della Scozia Scozia Euro 2020 - 1º turno -
28-6-2021 Copenaghen Croazia Bandiera della Croazia 3 – 5 dts Bandiera della Spagna Spagna Euro 2020 - Ottavi di finale -
4-9-2021 Bratislava Slovacchia Bandiera della Slovacchia 0 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Mondiali 2022 - Cap.
7-9-2021 Spalato Croazia Bandiera della Croazia 3 – 0 Bandiera della Slovenia Slovenia Qual. Mondiali 2022 -
11-10-2021 Osijek Croazia Bandiera della Croazia 2 – 2 Bandiera della Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2022 -
26-3-2022 Osijek Croazia Bandiera della Croazia 1 – 1 Bandiera della Slovenia Slovenia Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
29-3-2022 Al Rayyan Croazia Bandiera della Croazia 2 – 1 Bandiera della Bulgaria Bulgaria Amichevole - Cap. Uscita al 46’ 46’
6-6-2022 Spalato Croazia Bandiera della Croazia 1 – 1 Bandiera della Francia Francia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ammonizione al 21’ 21’
22-9-2022 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 2 – 1 Bandiera della Danimarca Danimarca UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ingresso al 90+3’ 90+3’
16-11-2022 Riyad Arabia Saudita Bandiera dell'Arabia Saudita 0 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Amichevole - Ingresso al 58’ 58’
14-6-2023 Rotterdam Paesi Bassi Bandiera dei Paesi Bassi 2 – 4 dts Bandiera della Croazia Croazia UEFA Nations League 2022-2023 - Semifinale -
8-9-2023 Fiume Croazia Bandiera della Croazia 5 – 0 Bandiera della Lettonia Lettonia Qual. Euro 2024 - Ingresso al 46’ 46’
15-10-2023 Cardiff Galles Bandiera del Galles 2 – 1 Bandiera della Croazia Croazia Qual. Euro 2024 - Ammonizione al 31’ 31’
Totale Presenze (8º posto) 103 Reti 4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Dinamo Zagabria: 2011-2012
Dinamo Zagabria: 2011-2012
Dinamo Kiev: 2014-2015, 2015-2016
Dinamo Kiev: 2013-2014, 2014-2015
Dinamo Kiev: 2016
Besiktas: 2020-2021
Beşiktaş: 2020-2021
Besiktas: 2021
AEK Atene: 2022-2023
AEK Atene: 2022-2023

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Duca Branimir - nastrino per uniforme ordinaria

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 37 (2) se si comprendono i play-off.
  2. ^ (HR) Biografija Domagoj Vida [Biografia Domagoj Vida], su arhiva.glas-javnosti.rs, 27 luglio 2018. URL consultato il 5 maggio 2020.
  3. ^ Calciomercato, Vida: “Mi piacerebbe moltissimo giocare nell’Inter”, su calcio.fanpage.it.
  4. ^ a b c Pedulla': "Problemi per Rhodolfo, l'Inter va su Vida", su inter-news.it.
  5. ^ a b c d e f Rivoluzione Inter in difesa: Vida e Dragovic nel mirino, su ivi.ilcalciomagazine.it (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2016).
  6. ^ Croazia, concretezza e qualità, su footbola.it.
  7. ^ Francia 2016 – Highlights: difensori spaventosi, su mondopallone.it. URL consultato il 27 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2016).
  8. ^ Osijek - Rijeka 1-0, su transfermarkt.it.
  9. ^ UFFICIALE: Bayer, ingaggiato Vida, su tuttomercatoweb.com.
  10. ^ Bayer 04 Leverkusen - Wolfsburg 3-0, su transfermarkt.it.
  11. ^ UFFICIALE: Dinamo Zagabria, colpo Vida dal Leverkusen, su tuttomercatoweb.com.
  12. ^ Dinamo Zagabria - Neftchi Baku 3-0, su transfermarkt.it.
  13. ^ (EN) Bulgaria's Ludogorets out of Champions League after Zagreb Drama, su novinite.com.
  14. ^ (EN) Dynamo Kyiv bring in Vida, su uefa.com.
  15. ^ Dinamo Kiev - Bordeaux 1-1, su transfermarkt.it.
  16. ^ La Dinamo Kiev campione d'Ucraina, su raisport.rai.it.
  17. ^ (EN) Vida pens 4.5-year deal with Beşiktaş, su bjk.com.tr.
  18. ^ Ufficiale: Vida riparte dalla Grecia: è un nuovo calciatore dell’AEK Atene, su alfredopedulla.com.
  19. ^ Croazia - Galles 2-0, su transfermarkt.it.
  20. ^ I 23 convocati della Croazia, su it.uefa.com.
  21. ^ Corea del Sud - Croazia 1-2, su transfermarkt.it.
  22. ^ (HR) IZBORNIK ČAČIĆ OBJAVIO KONAČAN POPIS PUTNIKA ZA EP, su hns-cff.hr, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  23. ^ Mondiali 2018, i convocati della Croazia: ci sono Mandzukic e Pjaca, 4 giugno 2018. URL consultato l'8 luglio 2018.
  24. ^ (EN) Russia-Croatia 2-2 match report, su resources.fifa.com, fifa.com, 7 luglio 2018. URL consultato l'8 luglio 2018.
  25. ^ "Gloria all'Ucraina", Fifa indaga su commenti Vida, su adnkronos.com. URL consultato il 9 luglio 2018.
  26. ^ Turchia-Croazia, positivo al Covid: il risultato arriva all'intervallo, su sport.sky.it. URL consultato il 14 novembre 2020.
  27. ^ (HR) Domagoj Vida pozitivan na koronavirus, su hns-cff.hr. URL consultato il 14 novembre 2020.
  28. ^ (HR) IZBORNIK DALIĆ OBJAVIO POPIS ZA SP U KATARU! [Il CT Dalić ha annunciato la lista per i Mondiali in Qatar!], su hns-cff.hr, 9 novembre 2022. URL consultato il 9 novembre 2022.
  29. ^ (HR) Kramarić donio pobjedu protiv Saudijske Arabije, su hns-cff.hr. URL consultato il 17 novembre 2022.
  30. ^ (HR) Domagoj Vida - Doživjeti stotu!, su hns-cff.hr. URL consultato il 17 novembre 2022.
  31. ^ (HR) Dubravko Miličić e Danijela Mikola, "Zbog tuge je moj Domagoj htio prekinuti karijeru", su Express, 8 luglio 2018. URL consultato il 6 marzo 2021 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2020).
  32. ^ (BS) Veliki Srna opet uz tim: Ovdje sam, to je bitno!, su Radio Televizija BN, 16 giugno 2016. URL consultato il 6 marzo 2021 (archiviato dall'url originale il 28 novembre 2020).
  33. ^ Filho de jogador croata roubou a cena após jogo e o Brasil não aguentou: Reações, su vix.com.
  34. ^ (HR) Eksluzivno: Domagoj Vida dobio sina!, su Story, 7 settembre 2015. URL consultato il 6 marzo 2021.
  35. ^ (HR) Domagoj Vida oženio ljubav svog života, vjenčanju nazočio i sin David, su Story, 16 giugno 2017. URL consultato il 6 marzo 2021 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2019).
  36. ^ a b 6 presenze nei turni preliminari.
  37. ^ a b c d e Nei turni preliminari.
  38. ^ a b c 2 presenze nei turni preliminari.
  39. ^ Play-off.
  40. ^ (HR) Predsjednica Republike Kolinda Grabar-Kitarović uručila je odlikovanja i priznanja Republike Hrvatske izborniku, igračima i članovima stručnog stožera Hrvatske nogometne reprezentacije te Hrvatskom nogometnom savezu za finalni plasman na 21. Svjetskom nogometnom prvenstvu., su Predsjednica.hr, 13 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2019).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]