Danijel Subašić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Danijel Subašić
Danijel Subašić 2018 2.jpg
Subašić con la Croazia durante i Mondiali 2018
Nazionalità Croazia Croazia
Altezza 192 cm
Peso 87 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Hajduk Spalato
Carriera
Giovanili
????-2003Zadar
Squadre di club1
2003-2008Zadar81 (-78)
2008-2012Hajduk Spalato95 (-71)
2012-2020Monaco244 (-229; 1)
2021-Hajduk Spalato0 (0)
Nazionale
2006Croazia Croazia U-216 (-7)
2009-2018Croazia Croazia44 (-29)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Russia 2018
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 22 settembre 2021

Danijel Subašić (IPA: /dǎnijel sûbaʃitɕ/; Zara, 27 ottobre 1984) è un calciatore croato, portiere dell'Hajduk Spalato.

Con la nazionale croata si è laureato vicecampione del mondo nel 2018.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Subašić in Champions League con la maglia del Monaco nel 2014.

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera con le giovanili dello Zadar. Il 22 luglio del 2007 dove gioca la sua prima partita da professionista contro l'Hajduk Spalato (0-0), giocando tutti i 90 minuti. In totale con lo Zadar colleziona 82 presenze nell'arco di 5 stagioni.

Nella stagione 2008-2009 viene ceduto in prestito all'Hajduk Spalato, con cui debutta il 25 settembre dello stesso anno, nella partita pareggiata 1-1 contro l'Osijek. Riscattato a fine stagione, vestirà la maglia biancoazzurra per un quadriennio, collezionando un totale di 112 partite, di cui 14 in Europa League.

Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 gennaio 2012 passa al Monaco, squadra militante nella Ligue 2.[1] Esordisce con la squadra francese il 6 marzo 2012 contro l'Angers, partita vinta dal Monaco per 2-1. Durante il suo primo anno in Francia segna anche una rete, direttamente da calcio di punizione, all'ultima giornata contro il Boulogne. Al termine della stagione successiva il Monaco è promosso in Ligue 1 con due giornate d'anticipo. Subašić esordisce dunque in Ligue 1 nella prima giornata della stagione 2013-2014 contro il Bordeaux, partita vinta per 2-0. Il 16 settembre 2014, debutta in Champions League nella gara vinta 1-0 allo Stade Louis II contro il Bayer Leverkusen.[2]

L'8 giugno 2020, dopo 292 presenze totali con i monegaschi e in scadenza di contratto, annuncia l'addio al club biancorosso.[3]

Il ritorno a Spalato[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 settembre 2021 torna dopo 9 anni all'Hajduk Spalato e, firmando da svincolato un contratto valido fino all'estate del 2023, prende la maglia numero 1.[4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Subašić in nazionale nel 2018.

Debutta nella nazionale croata il 15 novembre 2009, nell'amichevole vinta 5-0 contro il Liechtenstein. In seguito partecipa da riserva al campionato d'Europa 2012 e al campionato del mondo 2014.

Convocato come titolare per il campionato d'Europa 2016 in Francia,[5] nella manifestazione continentale è stato protagonista soprattutto nella partita vinta 2-1 contro la Spagna, valida per definire le gerarchie del gruppo D, con una parata sul calcio di rigore di Sergio Ramos, concesso dall'arbitro al 72', con il risultato ancora sull'1-1.[6]

Titolare anche in occasione del campionato del mondo 2018 in Russia, para tre tiri di rigore nell'ottavo contro la Danimarca, portando la sua nazionale ai quarti di finale[7] e producendosi in un exploit che prima di lui era riuscito soltanto a Ricardo Pereira in un Portogallo-Inghilterra del 2006.[8] Dopo aver vinto ai rigori contro la Russia e ai tempi supplementari contro l'Inghilterra per 2-1, la Croazia viene sconfitta in finale 4-2 dalla Francia.

Il 15 agosto 2018 annuncia il suo ritiro dalla rappresentativa nazionale.[9]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nel club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 dicembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Croazia Zadar 1. HNL 1 -5 HNK 0 0 - - - - - - 1 -5
2004-2005 1. HNL 12 -30 HNK 0 0 - - - - - - 12 -30
2005-2006 2. HNL 27 -? HNK 1 0 - - - - - - 28 -?
2006-2007 2. HNL 13 -? HNK 0 0 - - - - - - 13 -?
2007-2008 1. HNL 28 -43 HNK 0 0 - - - - - - 28 -43
Totale Zadar 81 -78+ 1 0 - - - - 82 -78+
2008-2009 Croazia Hajduk Spalato 1. HNL 31 -22 HNK 8 -? CU 3 -2 - - - 42 -24+
2009-2010 1. HNL 28 -19 HNK 6 -2 UEL 2 -2 - - - 36 -23+
2010-2011 1. HNL 20 -19 HNK 0 0 UEL 7 -12 SC 1 -1 28 -32
2011-gen. 2012 1. HNL 16 -11 HNK 2 -2 UEL 2 -2 - - - 20 -15
Totale Hajduk Spalato 95 -71 16 -4+ 14 -18 1 -1 126 -94+
gen.-giu. 2012 Francia Monaco L2 17 -17; 1 CF+CdL 0+0 0 - - - - - - 17 -17; 1
2012-2013 L2 35 -27 CF+CdL 0+0 0 - - - - - - 35 -27
2013-2014 L1 35 -29 CF+CdL 0+0 0 - - - - - - 35 -29
2014-2015 L1 37 -25 CF+CdL 0+0 0 UCL 10 -5 - - - 47 -30
2015-2016 L1 36 -50 CF+CdL 0+0 0 UCL+UEL 4+6 -5 + -9 - - - 46 -64
2016-2017 L1 36 -28 CF+CdL 0+4 -5 UCL 14 -19 - - - 54 -52
2017-2018 L1 34 -41 CF+CdL 0+2 -3 UCL 3 -7 SF 1 -2 40 -53
2018-2019 L1 14 -12 CF+CdL 1+1 -2 + -3 UCL 1 -3 SF 0 0 17 -20
2019-2020 L1 0 0 CF+CdL 0+1 0 + -3 - - - - - - 1 -3
Totale Monaco 244 -229; 1 9 -16 38 -48 1 -2 292 -295; 1
Totale carriera 420 -378+; 1 26 -20 52 -66 2 -3 500 -467; 1

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Croazia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-11-2009 Vinkovci Croazia Croazia 5 – 0 Liechtenstein Liechtenstein Amichevole -
19-5-2010 Klagenfurt Austria Austria 0 – 1 Croazia Croazia Amichevole -
26-5-2010 Tallinn Estonia Estonia 0 – 0 Croazia Croazia Amichevole -
25-5-2012 Pola Croazia Croazia 3 – 1 Estonia Estonia Amichevole -1
10-6-2013 Ginevra Croazia Croazia 0 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -1
5-3-2014 San Gallo Svizzera Svizzera 2 – 2 Croazia Croazia Amichevole -2
4-9-2014 Pola Croazia Croazia 2 – 0 Cipro Cipro Amichevole -
9-9-2014 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Malta Malta Qual. Euro 2016 -
10-10-2014 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2016 -
13-10-2014 Osijek Croazia Croazia 6 – 0 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2016 -
16-11-2014 Milano Italia Italia 1 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2016 -1
28-3-2015 Zagabria Croazia Croazia 5 – 1 Norvegia Norvegia Qual. Euro 2016 -1
7-6-2015 Varaždin Croazia Croazia 4 – 0 Gibilterra Gibilterra Amichevole -
12-6-2015 Spalato Croazia Croazia 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2016 -1
3-9-2015 Baku Azerbaigian Azerbaigian 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Euro 2016 -
6-9-2015 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 0 Croazia Croazia Qual. Euro 2016 -2
10-10-2015 Zagabria Croazia Croazia 3 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Euro 2016 -
13-10-2015 Ta' Qali Malta Malta 0 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2016 -
23-3-2016 Osijek Croazia Croazia 2 – 0 Israele Israele Amichevole - Uscita al 46’ 46’
27-5-2016 Koprivnica Croazia Croazia 1 – 0 Moldavia Moldavia Amichevole -
4-6-2016 Fiume Croazia Croazia 10 – 0 San Marino San Marino Amichevole -
12-6-2016 Parigi Turchia Turchia 0 – 1 Croazia Croazia Euro 2016 - 1º turno -
17-6-2016 Saint-Étienne Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 2 Croazia Croazia Euro 2016 - 1º turno -2
21-6-2016 Bordeaux Croazia Croazia 2 – 1 Spagna Spagna Euro 2016 - 1º turno -1
25-6-2016 Lens Croazia Croazia 0 – 1 Portogallo Portogallo Euro 2016 - Ottavi di finale -1
6-10-2016 Scutari Kosovo Kosovo 0 – 6 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
9-10-2016 Tampere Finlandia Finlandia 0 – 1 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
12-11-2016 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2018 -
24-3-2017 Zagabria Croazia Croazia 1 – 0 Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2018 -
3-9-2017 Zagabria Croazia Croazia 1 – 0 Kosovo Kosovo Qual. Mondiali 2018 -
5-9-2017 Eskişehir Turchia Turchia 1 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -1
6-10-2017 Fiume Croazia Croazia 1 – 1 Finlandia Finlandia Qual. Mondiali 2018 -1
9-10-2017 Kiev Ucraina Ucraina 0 – 2 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
9-11-2017 Zagabria Croazia Croazia 4 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 -1
12-11-2017 Atene Grecia Grecia 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
24-3-2018 Miami Gardens Perù Perù 2 – 0 Croazia Croazia Amichevole -2
3-6-2018 Liverpool Brasile Brasile 2 – 0 Croazia Croazia Amichevole -2
8-6-2018 Osijek Croazia Croazia 2 – 1 Senegal Senegal Amichevole -1 Uscita al 67’ 67’
16-6-2018 Kaliningrad Croazia Croazia 2 – 0 Nigeria Nigeria Mondiali 2018 - 1º turno -
21-6-2018 Nižnij Novgorod Argentina Argentina 0 – 3 Croazia Croazia Mondiali 2018 - 1º turno -
1-7-2018 Nižnij Novgorod Croazia Croazia 1 – 1 dts
(3 – 2 dtr)
Danimarca Danimarca Mondiali 2018 - Ottavi di finale -1
7-7-2018 Soči Russia Russia 2 – 2 dts
(3 – 4 dtr)
Croazia Croazia Mondiali 2018 - Quarti di finale -2
11-7-2018 Mosca Croazia Croazia 2 – 1 dts Inghilterra Inghilterra Mondiali 2018 - Semifinale -1
15-7-2018 Mosca Francia Francia 4 – 2 Croazia Croazia Mondiali 2018 - Finale -4
Totale Presenze 44 Reti -29
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Croazia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-3-2006 Fiume Croazia Under-21 Croazia 2 – 1 Danimarca Danimarca Under-21 Amichevole -1
18-5-2006 Pau Francia Under-21 Francia 1 – 0 Croazia Croazia Under-21 Amichevole -1
1-8-2006 Costrena Croazia Under-21 Croazia 4 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Under-21 Amichevole -1 Uscita al 82’ 82’
15-8-2006 Grosseto Italia Under-21 Italia 0 – 0 Croazia Croazia Under-21 Amichevole -
3-9-2006 Sofia Bulgaria Under-21 Bulgaria 2 – 1 Croazia Croazia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2007 -2
6-9-2006 Fiume Croazia Under-21 Croazia 1 – 2 Ucraina Ucraina Under-21 Qual. Europeo Under-21 2007 -2
Totale Presenze 6 Reti -7

Palmares[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Hajduk Spalato: 2009-2010
Monaco: 2016-2017

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Duca Branimir - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Duca Branimir
— Zagabria, 13 novembre 2018. Di iniziativa della Presidente della Repubblica di Croazia.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (HR) Danijel Subašić potpisao za Monaco, su index.hr.
  2. ^ Stefano Rosso, Champions, Zenit e Monaco in vetta. Il gruppo C sembra maledetto, su gazzetta.it, 16 settembre 2014.
  3. ^ Merci Suba! asmonaco.com
  4. ^ (HR) SUBA, DOBRODOŠAO DOMA! [Suba, bentornato a casa!], su hajduk.hr, 22 settembre 2021. URL consultato il 22 settembre 2021.
  5. ^ (HR) IZBORNIK ČAČIĆ OBJAVIO KONAČAN POPIS PUTNIKA ZA EP, su hns-cff.hr, 31 maggio 2016.
  6. ^ Le pagelle di Croazia-Spagna 2-1, su it.eurosport.com, 21 giugno 2016.
  7. ^ Croazia, Subasic: "Che emozione, fatemi respirare. Felice per il mio popolo", su repubblica.it, 2 luglio 2018.
  8. ^ (EN) Danijel Subasic saves 3 in shootout as Croatia beats Denmark to advance at FIFA World Cup 2018, su denverpost.com, 1º luglio 2018.
  9. ^ (EN) "I've made my dreams come true playing for Croatia, su hns-cff.hr, 15 agosto 2018.
  10. ^ (HR) Vijesti: Predsjednica odlikovala igrače i stručni stožer nogometne reprezentacije, su predsjednica.hr, 13 novembre 2018. URL consultato il 16 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2019).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]