Ante Čačić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ante Čačić
Ante Cacic in charge of Dinamo Zagreb.jpg
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Croazia Croazia (dal 1992)
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Carriera
Carriera da allenatore
1986-1987non conosciuta Prigorje Markuševec
1988-1989non conosciuta NK HAŠK
1989-1992Zadar
1992-1993Dubrava
1993-1995Inker Zaprešić
1994-1998Croazia Croazia U-21 Vice
1995-1996Osijek
1996-1997Zadar
1998Slaven Belupo
1998-2000Croatia Sesvete
2002-2003Inker Zaprešić
2005-2006Libia Libia Vice
2005-2006Libia Libia U-21
2006-2007Kamen Ingrad
2007Inker Zaprešić
2011Lok. Zagabria
2011-2012Dinamo Zagabria
2013Radnik Sesvete
2013Maribor
2014-2015Slaven Belupo
2015Lok. Zagabria
2015-2017Croazia Croazia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 ottobre 2017

Ante Čačić (Zagabria, 29 settembre 1953) è un allenatore di calcio croato.

Čačić è laureato alla facoltà di Educazione Fisica presso l'Università di Zagabria. È stato uno dei primi dieci allenatori di calcio in Croazia ad ottenere la Licenza Pro UEFA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della sua carriera, ha realizzato con successo la promozione nella massima serie con Inter Zapresic e Dubrava. Ha anche allenato Zadar, Osijek, Slaven Belupo, Kamen Ingrad, Croatia Sesvete e Lokomotiva.

Nella stagione 2002-03, Čačić era al timone dell'Inter Zapresic nella Divisione Sud nella Druga HNL. Nel marzo 2003, si è dimesso dopo aver perso contro l'Uljanik, lasciando l'Inter al secondo posto in classifica e cinque punti dietro la capolista. È stato sostituito da Ilija Lončarević, che ha raggiunto la promozione in Prva HNL. Quando Lončarević è stato nominato come ct della nazionale di calcio della Libia, ha chiamato Čačić come suo assistente. Durante la sua permanenza in Libia, è stato scelto per guidare la propria squadra under-20 ai Giochi del Mediterraneo del 2005 tenuti in Spagna. Dopo aver perso contro i padroni di casa in semifinale, hanno vinto la medaglia di bronzo dopo aver sconfitto il Marocco ai rigori.

Nel giugno 2006, Čačić tornato in Croazia ed è stato nominato come allenatore del Kamen Ingrad, ma dopo soli tre mesi ha rescisso il suo contratto. Nel mese di ottobre 2006, ha di nuovo preso il timone dell'Inter Zapresic dopo saccheggiarono Srećko Bogdan. Čačić ha portato l'Inter al primo posto nel 2006-07 Druga HNL e la squadra è promossa in Prva HNL. Dopo un inizio deludente nella stagione successiva, è stato licenziato nel mese di agosto 2007. Nel mese di ottobre 2011, Čačić è stato nominato allenatore della Lokomotiva. Hanno finito al sesto posto durante la pausa invernale, imbattuti in quattro partite.

Il 23 dicembre 2011, è stato annunciato che Čačić aveva firmato un contratto con la Dinamo Zagabria. Dopo essere stato licenziato dalla Dinamo nel novembre 2012, Čačić era senza panchina fino ad aprile 2013, quando ha assunto come manager di Radnik Sesvete. Ha lasciato Radnik Sesvete solo un paio di mesi più tardi, quando ai primi di giugno 2013 aveva accettato un'offerta dei campioni sloveni del Maribor. Dopo il licenziamento di Niko Kovač a causa di rendimento scarso, Cacic è stato assunto come ct della squadra nazionale croata. La sua nomina era estremamente controversa, ma ha permesso la Croazia di qualificarsi ad Euro 2016. Il 7 ottobre 2017 viene esonerato dopo il pari interno contro la Finlandia[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Dinamo Zagabria: 2011-2012
Dinamo Zagabria: 2011-2012
Zadar: 1990-1991 (girone ovest)
Dubrava: 1992-1993 (girone nord)
Maribor: 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]