Campionato mondiale di calcio Under-20 2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionato mondiale di calcio Under-20 2015
FIFA U-20 World Cup 2015
Competizione Campionato mondiale di calcio Under-20
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 20ª
Organizzatore FIFA
Date 30 maggio 2015 - 20 giugno 2015
Luogo Nuova Zelanda Nuova Zelanda
(7 città)
Partecipanti 24
Impianto/i 7
Risultati
Vincitore Serbia Serbia
(1º titolo)
Secondo Brasile Brasile
Terzo Mali Mali
Quarto Senegal Senegal
Statistiche
Miglior giocatore Mali Adama Traoré
Miglior marcatore Ucraina Viktor Kovalenko,
Ungheria Bence Mervó (5 gol)
Miglior portiere Serbia Predrag Rajković
Incontri disputati 52
Gol segnati 154 (2,96 per incontro)
Pubblico 391 486
(7 529 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2013 2017 Right arrow.svg

Il Campionato mondiale di calcio Under-20 2015, 20ª edizione del torneo, si è svolto in Nuova Zelanda dal 30 maggio al 20 giugno 2015.

Scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

Quattro paesi hanno presentato ufficialmente la propria candidatura per ospitare la manifestazione:[1]

Il 3 marzo 2011 la FIFA ha annunciato che il torneo si sarebbe svolto in Nuova Zelanda.[2]

Città e stadi[modifica | modifica wikitesto]

Auckland, Christchurch, Dunedin, Hamilton, New Plymouth, Wellington e Whangarei sono le 7 città scelte per ospitare il torneo.[3]

Auckland Christchurch Dunedin Hamilton
North Harbour Stadium Christchurch Stadium Otago Stadium Waikato Stadium
36°43′37″S 174°42′06″E / 36.726944°S 174.701667°E-36.726944; 174.701667 (North Harbour Stadium) 43°32′37.32″S 172°36′14.76″E / 43.5437°S 172.6041°E-43.5437; 172.6041 (Christchurch Stadium) 45°52′09″S 170°31′28″E / 45.869167°S 170.524444°E-45.869167; 170.524444 (Otago Stadium) 37°46′52″S 175°16′06″E / 37.781111°S 175.268333°E-37.781111; 175.268333 (Waikato Stadium)
Capienza: 25 000 Capienza: 18 000 Capienza: 30 748 Capienza: 25 800
North Harbour Stadium East Side.jpg Addington Rugby Stadium.jpg Forsyth Barr Stadium 95.JPG Hamilton 03.jpg
New Plymouth Wellington
Stadium Taranaki Wellington Regional Stadium
39°04′13″S 174°03′54″E / 39.070278°S 174.065°E-39.070278; 174.065 (Stadium Taranaki) 41°16′23″S 174°47′09″E / 41.273056°S 174.785833°E-41.273056; 174.785833 (Wellington Regional Stadium)
Capienza: 30 000 Capienza: 36 000
YarrowStadium20101002.jpg Westpac Trust stadium viewed from Wadestown.jpg
Whangarei
Northland Events Centre
35°44′03″S 174°19′46″E / 35.734167°S 174.329444°E-35.734167; 174.329444 (Northland Events Centre)
Capienza: 24 319

Squadre qualificate[modifica | modifica wikitesto]

Confederazione Torneo di qualificazione Qualificata/e
AFC (Asia) Campionato asiatico Under-19 2014 Birmania Birmania
Corea del Nord Corea del Nord
Qatar Qatar
Uzbekistan Uzbekistan
CAF (Africa) Campionato africano Under-20 2015 Ghana Ghana
Mali Mali
Nigeria Nigeria
Senegal Senegal
CONCACAF
(Nord, Centro America & Caraibi)
Campionato nordamericano Under-20 2015 Honduras Honduras
Messico Messico
Panama Panama
Stati Uniti Stati Uniti
CONMEBOL (Sud America) Campionato sudamericano Under-20 2015 Argentina Argentina
Brasile Brasile
Colombia Colombia
Uruguay Uruguay
OFC (Oceania) Campionato oceaniano Under-20 2014 Figi Figi
UEFA (Europa) Campionato europeo Under-19 2014 Austria Austria
Germania Germania
Portogallo Portogallo
Serbia Serbia
Ucraina Ucraina
Ungheria Ungheria
Nazione ospitante Nuova Zelanda Nuova Zelanda

Convocati[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Convocazioni per il campionato mondiale di calcio Under-20 2015.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Si qualificano alla fase ad eliminazione diretta le due prime di ogni girone e le miglior quattro fra le terze classificate. Le posizioni in classifica vengono determinate usando, nell'ordine, i seguenti criteri:

  1. maggior numero di punti:
  2. miglior differenza reti;
  3. maggior numero di gol segnati.

Se non è possibile stabilire la graduatoria con i precedenti criteri per due o più squadre vengono presi in considerazione:

  1. maggior numero di punti ottenuti negli scontri diretti;
  2. miglior differenza reti negli scontri diretti;
  3. maggior numero di gol segnati negli scontri diretti;
  4. sorteggio.

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Ucraina Ucraina 7 3 2 1 0 9 0 +9
2. Stati Uniti Stati Uniti 6 3 2 0 1 6 4 +2
3. Nuova Zelanda Nuova Zelanda 4 3 1 1 1 5 5 0
4. Birmania Birmania 0 3 0 0 3 2 13 -11
Auckland
30 maggio 2015, ore 13:00 UTC+12
Nuova Zelanda Nuova Zelanda 0 – 0
referto
Ucraina Ucraina North Harbour Stadium (25 000 spett.)
Arbitro Argentina Mauro Vigliano

Whangarei
30 maggio 2015, ore 16:00 UTC+12
Stati Uniti Stati Uniti 2 – 1
referto
Birmania Birmania Northland Events Centre (5 816 spett.)
Arbitro Seychelles Bernard Camille

Whangarei
2 giugno 2015, ore 13:00 UTC+12
Birmania Birmania 0 – 6
referto
Ucraina Ucraina Northland Events Centre (4 985 spett.)
Arbitro Brasile Ricardo Marques

Auckland
2 giugno 2015, ore 19:00 UTC+12
Nuova Zelanda Nuova Zelanda 0 – 4
referto
Stati Uniti Stati Uniti North Harbour Stadium (15 678 spett.)
Arbitro Spagna Antonio Mateu Lahoz

Wellington
5 giugno 2015, ore 19:00 UTC+12
Birmania Birmania 1 – 5
referto
Nuova Zelanda Nuova Zelanda Wellington Regional Stadium (15 527 spett.)
Arbitro Panama Jhon Pitti

Auckland
5 giugno 2015, ore 19:00 UTC+12
Ucraina Ucraina 3 – 0
referto
Stati Uniti Stati Uniti North Harbour Stadium (7 694 spett.)
Arbitro Gabon Eric Otogo-Castane

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Ghana Ghana 7 3 2 1 0 5 3 +2
2. Austria Austria 5 3 1 2 0 3 2 +1
3. Argentina Argentina 2 3 0 2 1 4 5 -1
4. Panama Panama 1 3 0 1 2 3 5 -2
Wellington
30 maggio 2015, ore 16:00 UTC+12
Argentina Argentina 2 – 2
referto
Panama Panama Wellington Regional Stadium (9 204 spett.)
Arbitro Portogallo Artur Soares Dias

Wellington
30 maggio 2015, ore 19:00 UTC+12
Ghana Ghana 1 – 1
referto
Austria Austria Wellington Regional Stadium (9 204 spett.)
Arbitro Arabia Saudita Fahad Al-Mirdasi

Wellington
2 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Austria Austria 2 – 1
referto
Panama Panama Wellington Regional Stadium (2 009 spett.)
Arbitro Egitto Gehad Grisha

Wellington
2 giugno 2015, ore 19:00 UTC+12
Argentina Argentina 2 – 3
referto
Ghana Ghana Wellington Regional Stadium (5 542 spett.)
Arbitro Croazia Ivan Bebek

Wellington
5 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Austria Austria 0 – 0
referto
Argentina Argentina Wellington Regional Stadium (8 692 spett.)
Arbitro Giappone Ryuji Sato

Auckland
5 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Panama Panama 0 – 1
referto
Ghana Ghana North Harbour Stadium (3 637 spett.)
Arbitro Italia Daniele Orsato

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Portogallo Portogallo 9 3 3 0 0 10 1 +9
2. Colombia Colombia 4 3 1 1 1 3 4 -1
3. Senegal Senegal 4 3 1 1 1 3 5 -2
4. Qatar Qatar 0 3 0 0 3 1 7 -6
Hamilton
31 maggio 2015, ore 13:00 UTC+12
Qatar Qatar 0 – 1
referto
Colombia Colombia Waikato Stadium (7 461 spett.)
Arbitro Nuova Zelanda Matthew Conger

Hamilton
31 maggio 2015, ore 16:00 UTC+12
Portogallo Portogallo 3 – 0
referto
Senegal Senegal Waikato Stadium (10 362 spett.)
Arbitro Messico César Arturo Ramos

Hamilton
3 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Qatar Qatar 0 – 4
referto
Portogallo Portogallo Waikato Stadium (1 864 spett.)
Arbitro Uruguay Daniel Fedorczuk

Hamilton
3 giugno 2015, ore 19:00 UTC+12
Senegal Senegal 1 – 1
referto
Colombia Colombia Waikato Stadium (3 981 spett.)
Arbitro Ungheria István Vad

Hamilton
6 giugno 2015, ore 13:00 UTC+12
Senegal Senegal 2 – 1
referto
Qatar Qatar Waikato Stadium (3 791 spett.)
Arbitro Germania Felix Zwayer

Dunedin
6 giugno 2015, ore 13:00 UTC+12
Colombia Colombia 1 – 3
referto
Portogallo Portogallo Otago Stadium (6 950 spett.)
Arbitro Costa Rica Henry Bejarano

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Serbia Serbia 6 3 2 0 1 4 1 +3
2. Uruguay Uruguay[nota 1] 4 3 1 1 1 3 3 0
3. Mali Mali[nota 1] 4 3 1 1 1 3 3 0
4. Messico Messico 3 3 1 0 2 2 5 -3
  1. ^ a b Uruguay secondo e Mali terzo per sorteggio.[4]
Dunedin
31 maggio 2015, ore 13:00 UTC+12
Messico Messico 0 – 2
referto
Mali Mali Otago Stadium (4 299 spett.)
Arbitro Germania Felix Zwayer

Dunedin
31 maggio 2015, ore 16:00 UTC+12
Uruguay Uruguay 1 – 0
referto
Serbia Serbia Otago Stadium (6 048 spett.)
Arbitro Giappone Ryuji Sato

Dunedin
3 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Messico Messico 2 – 1
referto
Uruguay Uruguay Otago Stadium (2 038 spett.)
Arbitro Romania Ovidiu Hațegan

Dunedin
3 giugno 2015, ore 19:00 UTC+12
Serbia Serbia 2 – 0
referto
Mali Mali Otago Stadium (4 012 spett.)
Arbitro Ecuador Roddy Zambrano

Dunedin
6 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Serbia Serbia 2 – 0
referto
Messico Messico Otago Stadium (9 248 spett.)
Arbitro Brasile Ricardo Marques

Hamilton
6 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Mali Mali 1 – 1
referto
Uruguay Uruguay Waikato Stadium (6 791 spett.)
Arbitro Portogallo Artur Soares Dias

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Brasile Brasile 9 3 3 0 0 9 3 +6
2. Nigeria Nigeria 6 3 2 0 1 8 4 +4
3. Ungheria Ungheria 3 3 1 0 2 6 5 +1
4. Corea del Nord Corea del Nord 0 3 0 0 3 1 12 -11
New Plymouth
1º giugno 2015, ore 13:00 UTC+12
Nigeria Nigeria 2 – 4
referto
Brasile Brasile Stadium Taranaki (5 887 spett.)
Arbitro Italia Daniele Orsato

New Plymouth
1º giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Corea del Nord Corea del Nord 1 – 5
referto
Ungheria Ungheria Stadium Taranaki (8 153 spett.)
Arbitro Costa Rica Henry Bejarano

New Plymouth
4 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Nigeria Nigeria 4 – 0
referto
Corea del Nord Corea del Nord Stadium Taranaki (1 115 spett.)
Arbitro Argentina Mauro Vigliano

New Plymouth
4 giugno 2015, ore 19:00 UTC+12
Ungheria Ungheria 1 – 2
referto
Brasile Brasile Stadium Taranaki (4 077 spett.)
Arbitro Arabia Saudita Fahad Al-Mirdasi

New Plymouth
7 giugno 2015, ore 17:00 UTC+12
Ungheria Ungheria 0 – 2
referto
Nigeria Nigeria Stadium Taranaki (3 184 spett.)
Arbitro Ecuador Roddy Zambrano

Christchurch
7 giugno 2015, ore 17:00 UTC+12
Brasile Brasile 3 – 0
referto
Corea del Nord Corea del Nord Christchurch Stadium (15 298 spett.)
Arbitro Nuova Zelanda Matthew Conger

Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Germania Germania 9 3 3 0 0 16 2 +14
2. Uzbekistan Uzbekistan 3 3 1 0 2 6 7 -1
3. Honduras Honduras 3 3 1 0 2 5 11 -6
4. Figi Figi 3 3 1 0 2 4 11 -7
Christchurch
1º giugno 2015, ore 13:00 UTC+12
Germania Germania 8 – 1
referto
Figi Figi Christchurch Stadium (5 296 spett.)
Arbitro Panama Jhon Pitti

Christchurch
1º giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Uzbekistan Uzbekistan 3 – 4
referto
Honduras Honduras Christchurch Stadium (6 679 spett.)
Arbitro Gabon Eric Otogo-Castane

Christchurch
4 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Honduras Honduras 0 – 3
referto
Figi Figi Christchurch Stadium (1 220 spett.)
Arbitro Corea del Sud Kim Jong-Hyeok

Christchurch
4 giugno 2015, ore 19:00 UTC+12
Germania Germania 3 – 0
referto
Uzbekistan Uzbekistan Christchurch Stadium (3 393 spett.)
Arbitro Messico César Arturo Ramos

Christchurch
7 giugno 2015, ore 14:00 UTC+12
Honduras Honduras 1 – 5
referto
Germania Germania Christchurch Stadium (12 045 spett.)
Arbitro Uruguay Daniel Fedorczuk

Whangarei
7 giugno 2015, ore 14:00 UTC+12
Figi Figi 0 – 3
referto
Uzbekistan Uzbekistan Northland Events Centre (5 011 spett.)
Arbitro Seychelles Bernard Camille

Confronto tra le terze classificate[modifica | modifica wikitesto]

Le quattro squadre con la miglior classifica si qualificano agli ottavi di finale. I criteri usati per determinare il miglior piazzamento sono, nell'ordine:

  1. maggior numero di punti;
  2. miglior differenza reti;
  3. maggior numero di gol segnati;
  4. sorteggio.
Pos. Gr. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. A Nuova Zelanda Nuova Zelanda 4 3 1 1 1 5 5 0
2. D Mali Mali 4 3 1 1 1 3 3 0
3. C Senegal Senegal 4 3 1 1 1 3 5 -2
4. E Ungheria Ungheria 3 3 1 0 2 6 5 +1
5. F Honduras Honduras 3 3 1 0 2 5 11 -6
6. B Argentina Argentina 2 3 0 2 1 4 5 -1

Fase ad eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                           
11 giugno - New Plymouth            
 1E. Brasile Brasile (dtr)   0 (5) 
14 giugno - Hamilton
 2D. Uruguay Uruguay   0 (4)  
 Brasile Brasile (dtr)  0 (3)
11 giugno - Hamilton
   Portogallo Portogallo  0 (1)  
 1C. Portogallo Portogallo  2
17 giugno - Christchurch
 3A. Nuova Zelanda Nuova Zelanda  1  
 Brasile Brasile  5
11 giugno - Whangarei
   Senegal Senegal  0  
 2B. Austria Austria  0
14 giugno - Wellington
 2F. Uzbekistan Uzbekistan  2  
 Uzbekistan Uzbekistan  0
10 giugno - Auckland
   Senegal Senegal  1  
 1A. Ucraina Ucraina   1 (1) 
20 giugno - Auckland
 3C. Senegal Senegal (dtr)   1 (3)   
 Brasile Brasile  1
10 giugno - Wellington
   Serbia Serbia (dts)  2
 2A. Stati Uniti Stati Uniti  1
14 giugno - Auckland
 2C. Colombia Colombia  0  
 Stati Uniti Stati Uniti  0 (5)
10 giugno - Dunedin
   Serbia Serbia (dtr)  0 (6)  
 1D. Serbia Serbia (dts)  2
17 giugno - Auckland
 3E. Ungheria Ungheria  1  
 Serbia Serbia (dts)  2
10 giugno - Wellington
   Mali Mali  1   Finale 3° posto
 1B. Ghana Ghana  0
14 giugno - Christchurch 20 giugno - Auckland
 3D. Mali Mali  3  
 Mali Mali (dtr)  1 (4)  Senegal Senegal  1
11 giugno - Christchurch
   Germania Germania  1 (3)    Mali Mali  3
 1F. Germania Germania  1
 2E. Nigeria Nigeria  0  

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Wellington
10 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Ghana Ghana 0 – 3
referto
Mali Mali Wellington Regional Stadium (2 235 spett.)
Arbitro Egitto Gehad Grisha

Dunedin
10 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Serbia Serbia 2 – 1
(d.t.s.)
referto
Ungheria Ungheria Otago Stadium (5 148 spett.)
Arbitro Spagna Antonio Mateu Lahoz

Wellington
10 giugno 2015, ore 19:30 UTC+12
Stati Uniti Stati Uniti 1 – 0
referto
Colombia Colombia Wellington Regional Stadium (6 062 spett.)
Arbitro Croazia Ivan Bebek

Auckland
10 giugno 2015, ore 19:30 UTC+12
Ucraina Ucraina 1 – 1
(d.t.s.)
referto
Senegal Senegal North Harbour Stadium (6 905 spett.)
Arbitro Brasile Ricardo Marques

Whangarei
11 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Austria Austria 0 – 2
referto
Uzbekistan Uzbekistan Northland Events Centre (3 964 spett.)
Arbitro Panama Jhon Pitti

Christchurch
11 giugno 2015, ore 19:30 UTC+12
Germania Germania 1 – 0
referto
Nigeria Nigeria Christchurch Stadium (5 288 spett.)
Arbitro Arabia Saudita Fahad Al-Mirdasi

Hamilton
11 giugno 2015, ore 19:30 UTC+12
Portogallo Portogallo 2 – 1
referto
Nuova Zelanda Nuova Zelanda Waikato Stadium (10 492 spett.)
Arbitro Corea del Sud Kim Jong-Hyeok

New Plymouth
11 giugno 2015, ore 19:30 UTC+12
Brasile Brasile 0 – 0
(d.t.s.)
referto
Uruguay Uruguay Stadium Taranaki (4 358 spett.)
Arbitro Ungheria István Vad

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Hamilton
14 giugno 2015, ore 13:00 UTC+12
Brasile Brasile 0 – 0
(d.t.s.)
referto
Portogallo Portogallo Waikato Stadium (9 945 spett.)
Arbitro Germania Felix Zwayer

Christchurch
14 giugno 2015, ore 13:00 UTC+12
Mali Mali 1 – 1
(d.t.s.)
referto
Germania Germania Christchurch Stadium (7 007 spett.)
Arbitro Messico César Arturo Ramos

Auckland
14 giugno 2015, ore 16:30 UTC+12
Stati Uniti Stati Uniti 0 – 0
(d.t.s.)
referto
Serbia Serbia North Harbour Stadium (10 826 spett.)
Arbitro Portogallo Artur Soares Dias

Wellington
14 giugno 2015, ore 16:30 UTC+12
Uzbekistan Uzbekistan 0 – 1
referto
Senegal Senegal Wellington Regional Stadium (10 258 spett.)
Arbitro Romania Ovidiu Hațegan

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Christchurch
17 giugno 2015, ore 16:00 UTC+12
Brasile Brasile 5 – 0
referto
Senegal Senegal Christchurch Stadium (9 251 spett.)
Arbitro Italia Daniele Orsato

Auckland
17 giugno 2015, ore 19:30 UTC+12
Serbia Serbia 2 – 1
(d.t.s.)
referto
Mali Mali North Harbour Stadium (10 818 spett.)
Arbitro Argentina Mauro Vigliano

Finale 3º posto[modifica | modifica wikitesto]

Auckland
20 giugno 2015, ore 13:30 UTC+12
Senegal Senegal 1 – 3
referto
Mali Mali North Harbour Stadium (12 421 spett.)
Arbitro Egitto Gehad Grisha

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Auckland
20 giugno 2015, ore 17:00 UTC+12
Brasile Brasile 1 – 2
(d.t.s.)
referto
Serbia Serbia North Harbour Stadium (25 317 spett.)
Arbitro Arabia Saudita Fahad Al-Mirdasi

Premi[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti premi sono stati assegnati alla fine del torneo.[5]

Pallone d'oro Pallone d'argento Pallone di bronzo
Mali Adama Traoré Brasile Danilo Serbia Sergej Milinković-Savić
Scarpa d'oro Scarpa d'argento Scarpa di bronzo
Ucraina Viktor Kovalenko Ungheria Bence Mervó Germania Marc Stendera
5 gol / 2 assist 5 gol / 0 assist 4 gol / 3 assist
Guanto d'oro
Serbia Predrag Rajković
FIFA Fair Play Award
Ucraina Ucraina

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
5 Ucraina Viktor Kovalenko Ucraina
5 Ungheria Bence Mervó Ungheria
4 Germania Hany Mukhtar Germania
4 Germania Marc Stendera Germania
4 Mali Adama Traoré Mali
4 Portogallo André Silva Portogallo
3 Germania Niklas Stark Germania
3 Stati Uniti Rubio Rubin Stati Uniti
3 Uzbekistan Dostonbek Khamdamov Uzbekistan
2 Argentina Ángel Correa Argentina
2 Brasile Andreas Pereira Brasile
2 Brasile Boschilia Brasile
2 Brasile Judivan Brasile
2 Brasile Marcos Guilherme Brasile
2 Figi Iosefo Verevou Figi
2 Germania Julian Brandt Germania
2 Germania Grischa Prömel Germania
2 Ghana Yaw Yeboah Ghana
2 Honduras Bryan Róchez Honduras
2 Mali Dieudonné Gbakle Mali
2 Mali Diadie Samassékou Mali
2 Nigeria Taiwo Awoniyi Nigeria
2 Nigeria Saviour Godwin Nigeria
2 Nigeria Isaac Success Nigeria
2 Panama Fidel Escobar Panama
2 Portogallo Gelson Martins Portogallo
2 Portogallo Ivo Rodrigues Portogallo
2 Portogallo Nuno Santos Portogallo
2 Senegal Mamadou Thiam Senegal
2 Serbia Nemanja Maksimović Serbia
2 Serbia Staniša Mandić Serbia
2 Serbia Ivan Šaponjić Serbia
2 Serbia Andrija Živković Serbia
2 Stati Uniti Emerson Hyndman Stati Uniti
2 Ucraina Artem Bjesjedin Ucraina
2 Uzbekistan Eldor Shomurodov Uzbekistan
2 Uzbekistan Zabikhillo Urinboev Uzbekistan
1 Argentina Emiliano Buendía Argentina
1 Argentina Giovanni Simeone Argentina
1 Austria Valentin Grubeck Austria
1 Austria Bernd Gschweidl Austria
1 Birmania Yan Naing Oo Birmania
1 Birmania Aung Thu Birmania
1 Brasile Danilo Brasile
1 Brasile Gabriel Jesus Brasile
1 Brasile Jean Carlos Brasile
1 Brasile Jorge Brasile
1 Brasile Léo Pereira Brasile
1 Colombia Santos Borré Colombia
1 Colombia Joao Rodríguez Colombia
1 Colombia Alexis Zapata Colombia
1 Corea del Nord Choe Ju-Song Corea del Nord
1 Figi Saula Waqa Figi
1 Germania Kevin Akpoguma Germania
1 Germania Levin Öztunalı Germania
1 Germania Marvin Stefaniak Germania
1 Ghana Clifford Aboagye Ghana
1 Ghana Emmanuel Boateng Ghana
1 Ghana Benjamin Tetteh Ghana
1 Honduras Kevin Álvarez Honduras
1 Honduras Jhow Benavídez Honduras
1 Mali Aboubacar Doumbia Mali
1 Mali Youssouf Koné Mali
1 Messico Kevin Gutiérrez Messico
1 Messico Hirving Lozano Messico
1 Nigeria Kingsley Sokari Nigeria
1 Nigeria Musa Yahaya Nigeria
1 Nuova Zelanda Noah Billingsley Nuova Zelanda
1 Nuova Zelanda Sam Brotherton Nuova Zelanda
1 Nuova Zelanda Stuart Holthusen Nuova Zelanda
1 Nuova Zelanda Clayton Lewis Nuova Zelanda
1 Nuova Zelanda Monty Patterson Nuova Zelanda
1 Nuova Zelanda Joel Stevens Nuova Zelanda
1 Panama Jhamal Rodríguez Panama
1 Portogallo Raphael Guzzo Portogallo
1 Portogallo João Vigário Portogallo
1 Qatar Akram Afif Qatar
1 Senegal Souleymane Coulibaly Senegal
1 Senegal Moussa Koné Senegal
1 Senegal Sidy Sarr Senegal
1 Senegal Alhassane Sylla Senegal
1 Senegal Ibrahima Wadji Senegal
1 Serbia Sergej Milinković-Savić Serbia
1 Stati Uniti Paul Arriola Stati Uniti
1 Stati Uniti Maki Tall Stati Uniti
1 Ungheria Dávid Forgács Ungheria
1 Ungheria Zsolt Kalmár Ungheria
1 Ucraina Roman Jaremčuk Ucraina
1 Ucraina Valerij Lučkevyč Ucraina
1 Ucraina Eduard Sobol' Ucraina
1 Uruguay Franco Acosta Uruguay
1 Uruguay Gastón Pereiro Uruguay
1 Uruguay Mathías Suárez Uruguay
1 Uzbekistan Mirjamol Kosimov Uzbekistan

Autogol:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Remarkable interest in hosting FIFA competitions, FIFA.com, 17 gennaio 2011. URL consultato il 30 maggio 2015.
  2. ^ (EN) New Zealand to host 2015 U-20 World Cup, Stuff.co.nz, 3 marzo 2011. URL consultato il 30 maggio 2015.
  3. ^ (EN) FIFA U-20 World Cup New Zealand 2015 Host Cities unveiled, FIFA.com, 14 agosto 2013. URL consultato il 30 maggio 2015.
  4. ^ (EN) Final standings in Group D determined, FIFA.com, 6 giugno 2015. URL consultato il 6 giugno 2015.
  5. ^ (EN) Mali’s magician Traore nets top honour, FIFA.com, 20 giugno 2015. URL consultato il 20 giugno 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio