Mauro Arambarri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mauro Arambarri
Mauro Arambarri.jpg
Arambarri con il Getafe durante l'incontro di UEFA Europa League contro il Krasnodar.
Nazionalità Uruguay Uruguay
Altezza 174 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Getafe
Carriera
Squadre di club1
2013-2016Defensor Sporting44 (1)
2016-2017Bordeaux 26 (0)
2016-2017Bordeaux9 (0)
2017Boston River0 (0)
2017-Getafe129 (6)
Nazionale
2015Uruguay Uruguay U-2018 (3)
2020-Uruguay Uruguay10 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 ottobre 2021

Mauro Wilney Arambarri Rosa (Salto, 30 settembre 1995) è un calciatore uruguaiano, centrocampista del Getafe e della nazionale uruguaiana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista di piede destro naturale, gioca prevalentemente da centrale e davanti alla difesa. È un mediano bravo ad impostare ritmo e azioni, a recuperare palloni e spezzare le trame avversarie. Ha giocato anche nella posizione di trequartista a supporto delle punte.[1][2][3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

In Uruguay[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2013-2014 esordisce con il Defensor Sporting Club nella Primera División Profesional de Uruguay, accumulando 12 partite. Dopo altre partite e buone prestazioni, riesce a segnalarsi come una delle promesse del calcio uruguagio.[4]

Bordeaux[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2016 passa al Bordeaux.[5] Nonostante l'ottima stagione della squadra (sesta piazza in Ligue 1), la squadra francese non punta molto sul giocatore, che colleziona poche presenze e viene lasciato partire.

Getafe[modifica | modifica wikitesto]

L'8 agosto 2017 viene venduto al Boston River per 1 milione di euro, ma viene ceduto il giorno dopo al Getafe con la formula del prestito gratuito con diritto di riscatto, fissato a 2,15 milioni di euro.[6] Dopo un rendimento convincente nella stagione di prova, in cui raccoglie 27 presenze e mette a referto una rete, l'11 giugno 2018 la società madrileña si convince ad acquistare a titolo definitivo il giocatore, legandolo a sé fino al 2023.[7]

Nelle stagioni a seguire il suo gioco si rivela fondamentale per la compagine guidata da José Bordalás e diventa un titolare fisso e un perno del centrocampo: nella stagione 2018-2019 contribuisce alla cavalcata che porta il Geta ad uno storico quinto posto e a qualificarsi per l'Europa League[8], da cui però, dopo un soddisfacente girone, uscirà agli ottavi per mano dell'Inter.[9][10]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Uruguay
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
8-10-2020 Montevideo Uruguay Uruguay 2 – 1 Cile Cile Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 76’ 76’
13-10-2020 Quito Ecuador Ecuador 4 – 2 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 89’ 89’
13-11-2020 Barranquilla Colombia Colombia 0 – 3 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 78’ 78’
17-11-2020 Montevideo Uruguay Uruguay 0 – 2 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 60’ 60’
2-9-2021 Lima Perù Perù 1 – 1 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 46’ 46’
5-9-2021 Montevideo Uruguay Uruguay 4 – 2 Bolivia Bolivia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 46’ 46’
12-11-2021 Montevideo Uruguay Uruguay 0 – 1 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 64’ 64’
16-11-2021 La Paz Bolivia Bolivia 3 – 0 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 68’ 68’
27-1-2022 Asunción Paraguay Paraguay 0 – 1 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 90’ 90’
1-2-2022 Montevideo Uruguay Uruguay 4 – 1 Venezuela Venezuela Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 74’ 74’
Totale Presenze 10 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chi è Mauro Arambarri: un mastino dall’Uruguay per il centrocampo dell’Inter, su passioneliga.com, 20 marzo 2020. URL consultato il 16 ottobre 2021.
  2. ^ (ES) Atletico de Madrid ve en Mauro Arambarri al sucesor del capitán Gabi, su elpais.com.uy, 3 giugno 2020. URL consultato il 16 ottobre 2021.
  3. ^ (ES) Mauro Arambarri, el jugador nacido para jugar en el Atlético de Simeone, su fichajes.net, 4 luglio 2020. URL consultato il 16 ottobre 2021.
  4. ^ Un talento al giorno, Mauro Arambarri: grinta e carattere. Uruguaiano doc, su tuttomercatoweb.com, 22 gennaio 2016. URL consultato il 16 ottobre 2021.
  5. ^ (FR) Transferts - Arambarri et Malcom sont bordelais, in Girondins.com, 31 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2016).
  6. ^ (ES) Arambarri nuevo jugador del Getafe, su getafecf.com, 9 agosto 2017. URL consultato il 16 ottobre 2021.
  7. ^ (ES) Antunes y Arambarri del Getafe, su getafecf.com, 11 giugno 2018. URL consultato il 16 ottobre 2021.
  8. ^ (ES) El Getafe vence y vuelve a Europa, su getafecf.com, 5 maggio 2019. URL consultato il 17 ottobre 2021.
  9. ^ (ES) El Getafe se despide de Europa, su getafecf.com, 5 agosto 2020. URL consultato il 17 ottobre 2021.
  10. ^ (ES) Amargo adiós del Getafe al sueño europeo, su elmundo.es, 5 agosto 2020. URL consultato il 17 ottobre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]