Valdir Peres

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valdir Peres
Waldir Peres (1951–2017) — Brazil NFT Goalkeeper (1975–1982).jpg
Nazionalità Brasile Brasile
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Termine carriera 1990 - giocatore
2013 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1969-1970Garça? (?)
1970-1973Ponte Preta? (?)
1973-1984San Paolo? (?)
1984América de Natal? (?)
1985Guarani? (?)
1986-1988Corinthians? (?)
1988Portuguesa? (?)
1989Ponte Preta? (?)
1990Santa Cruz? (?)
Nazionale
1974-1982Brasile Brasile27 (-18)
Carriera da allenatore
1991-1992São Bento
1992-1993Inter de Limeira
1993-1994União Mogi
1994São Bento
1994-1995Inter de Limeira
1995-1996União Mogi
1996-1997Nacional-SP
1997-1998Ferroviária
1998Nacional-SP
1998-1999Guarulhos
1999non conosciuta Itapetininga
1999-2000Itabaiana
2000-2001Nacional-PR
2001-2002Paraguaçuense
2002Rio Branco-AC
2004Império Toledo
2006Uberlândia
2007Araguaína
Palmarès
Transparent.png Copa América
Bronzo Copa América 1975
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Argentina 1978
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 maggio 2007

Waldir Peres de Arruda (Garça, 2 gennaio 1951Mogi das Cruzes, 23 luglio 2017) è stato un allenatore di calcio e calciatore brasiliano, di ruolo portiere.

È morto nel 2017 all'età di 66 anni a seguito di un infarto[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresce calcisticamente nella squadra del Garça e poi nel Ponte Preta. A 22 anni si trova a difendere la porta del São Paulo, dove rimarrà per 11 stagioni vincendo 4 campionati paulisti, una Copa do Brasil e un campionato brasiliano. Nel 1975 vince la Bola de Ouro (il pallone d'oro del Campionato brasiliano).

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha difeso la porta del Brasile in 27 partite più altre 3 non ufficiali. Negli anni settanta contende la maglia di titolare a Leão, ma sia Zagallo (per i Mondiali 1974 in Germania Ovest) che Coutinho (per quelli di Argentina '78) gli preferiscono quest'ultimo. Il suo esordio con la nazionale avviene il 4 ottobre 1975 a Lima (Perù) in Perù-Brasile 0-2, semifinale di ritorno della Copa América.

Nel 1982 Telê Santana affida a lui la difesa della porta brasiliana per il Mondiale di Spagna. L'ultima apparizione di Valdir Peres con la maglia verdeoro avviene durante questa manifestazione, nella famosa "Tragedia del Sarriá"[2]; così infatti è ricordata, da parte brasiliana, la partita del 5 luglio 1982 Brasile-Italia 2-3, disputata a Barcellona nell'Estadio Sarriá. Ritenuto uno dei maggiori colpevoli della disfatta verdeoro ai mondiali spagnoli, proprio in seguito alla sconfitta del Sarriá non sarà mai più convocato nella Seleção.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
4-10-1975 Lima Perù Perù 1 – 3 Brasile Brasile Copa América 1975 -1
25-2-1976 Montevideo Uruguay Uruguay 1 – 2 Brasile Brasile Copa Rio Branco -1
27-2-1976 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 2 Brasile Brasile Copa Roca -1
7-4-1976 Asunción Paraguay Paraguay 1 – 1 Brasile Brasile Copa Oswaldo Cruz -1
19-5-1976 Rio de Janeiro Brasile Brasile 2 – 0 Argentina Argentina Coppa dell'Atlantico/Copa Roca -
8-2-1981 Caracas Venezuela Venezuela 0 – 1 Brasile Brasile Qual. Mondiali 1982 -
14-2-1981 Quito Ecuador Ecuador 0 – 6 Brasile Brasile Amichevole -
22-2-1981 La Paz Bolivia Bolivia 1 – 2 Brasile Brasile Qual. Mondiali 1982 -1
14-3-1981 Ribeirão Preto Brasile Brasile 2 – 1 Cile Cile Amichevole -1
22-3-1981 Rio de Janeiro Brasile Brasile 3 – 1 Bolivia Bolivia Qual. Mondiali 1982 -1
29-3-1981 Goiânia Brasile Brasile 5 – 0 Venezuela Venezuela Qual. Mondiali 1982 -
12-5-1981 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
19-5-1981 Stoccarda Germania Ovest Germania Ovest 1 – 2 Brasile Brasile Amichevole -1
8-7-1981 Salvador Brasile Brasile 1 – 0 Spagna Spagna Amichevole -
26-8-1981 Santiago del Cile Cile Cile 0 – 0 Brasile Brasile Amichevole -
28-10-1981 Porto Alegre Brasile Brasile 3 – 0 Bulgaria Bulgaria Amichevole -
26-1-1982 Natal Brasile Brasile 3 – 1 Germania Est Germania Est Amichevole -1
3-3-1982 San Paolo Brasile Brasile 1 – 1 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Amichevole -1
21-3-1982 San Paolo Brasile Brasile 1 – 0 Germania Ovest Germania Ovest Amichevole -
5-5-1982 São Luís Brasile Brasile 3 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -1
19-5-1982 Recife Brasile Brasile 1 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole -1
27-5-1982 Uberlândia Brasile Brasile 7 – 0 Irlanda Irlanda Amichevole - Uscita al 80’ 80’
14-6-1982 Siviglia Brasile Brasile 2 – 1 Unione Sovietica Unione Sovietica Mondiali 1982 - Fase a gironi -1
18-6-1982 Siviglia Brasile Brasile 4 – 1 Scozia Scozia Mondiali 1982 - Fase a gironi -1
23-6-1982 Siviglia Brasile Brasile 4 – 0 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Mondiali 1982 - Fase a gironi -
2-7-1982 Barcellona Argentina Argentina 1 – 3 Brasile Brasile Mondiali 1982 - Seconda fase a gironi -1 Ammonizione
5-7-1982 Barcellona Italia Italia 3 – 2 Brasile Brasile Mondiali 1982 - Seconda fase a gironi -3
Totale Presenze 27 Reti -18

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

San Paolo: 1975, 1978, 1980, 1981
San Paolo: 1976
San Paolo: 1977
Santa Cruz: 1990

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1975

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ídolo do São Paulo, Waldir Peres morre vítima de infarto (pt) Spfc.net
  2. ^ (PT) Memoria do Futebol, su memoriadofutebol.com.br. URL consultato il 30 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2005).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (PT) AA.VV., A história em seus pés, Placar n. 1094, maggio 1994.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]