Marcelo de Oliveira Santos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marcelo
Nome Marcelo de Oliveira Santos
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 173 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Atlético Mineiro
Ritirato 1985 - giocatore
Carriera
Giovanili
1969-1972 Atlético Mineiro
Squadre di club1
1973-1979 Atlético Mineiro 76 (18)[1]
1979-1982 Botafogo 36 (6)
1982-1983 Nacional ? (?)
1983 Atlético Mineiro 12 (1)
1984 Desportiva ? (?)
1985 América-MG ? (?)
Nazionale
1975-1977 Brasile Brasile 6 (1)
Carriera da allenatore
2003 Atlético Mineiro
2008 Atlético Mineiro
2009 Ipatinga
2010 Paraná
2011-2012 Coritiba
2012 Vasco da Gama
2013-2015 Cruzeiro
2015-2016 Palmeiras
2016- Atlético Mineiro
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 aprile 2016

Marcelo de Oliveira Santos, detto Marcelo o Marcelo Oliveira (Pedro Leopoldo, 4 marzo 1955), è un allenatore di calcio ed ex calciatore brasiliano, di ruolo attaccante, attuale tecnico dell'Atletico Mineiro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito al ritiro dal mondo del calcio giocato e aver intrapreso la carriera di allenatore, ha aperto un'attività che svolge parallelamente a quella di tecnico, occupandosi di vendita all'ingrosso di gioielli.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocava come attaccante,[3] ricoprendo all'occorrenza anche il ruolo di centrocampista offensivo.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Giunto nel settore giovanile dell'Atlético Mineiro, fu incluso in prima squadra nel 1973 da Telê Santana.[2] Debuttò in campionato il 29 agosto contro la Desportiva. Giocò da titolare la sua prima annata con il club, disputando ventiquattro incontri e segnando una rete, il 12 febbraio contro l'Olaria al Mineirão. Continuò poi a militare nel club per sei anni, superando le settanta presenze in massima divisione nazionale e andando a segno un totale di diciotto volte. Nel 1979 passò al Botafogo, con il quale debuttò il 7 novembre nella partita con il São Bento e realizzò il primo gol contro il Remo il 24 febbraio 1980. Si trasferì all'estero per giocare con il Nacional di Montevideo nel 1983, ma tornò nel 1984 per disputare un'ultima stagione con l'Atlético Mineiro. Si ritirò nel 1985 giocando con l'América-MG, essendovi stato chiamato da Palhinha.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1975 ottenne la convocazione per la Copa América. Fece dunque il suo esordio il 31 luglio a Caracas contro il Venezuela, giocando da titolare e venendo sostituito da Reinaldo nel corso della partita.[4] Fu poi presente per i tre incontri successivi contro Argentina e Venezuela, giocando in quest'ultimo come centrocampista anziché come ala.[4] Ottenuto l'ingresso alla fase successiva, non fu più impiegato da Brandão.[4] Il 14 luglio 1977 disputò la sua ultima gara, quella valevole per le qualificazioni al campionato mondiale di calcio 1978 con la Bolivia.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha allenato l'Atlético Mineiro nel 2003 e nel 2008; è stato poi tecnico dell'Ipatinga e del Paraná, terminando quest'ultimo incarico nell'ottobre del 2010. Dal 2011 è al Coritiba Foot Ball Club in sostituzione di Ney Franco.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Atlético Mineiro: 1976, 1978, 1979, 1983
  • Coppa dei Campioni (CBD): 1
Atlético Mineiro: 1978
Desportiva: 1984

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1975

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Capocannoniere del Campionato Mineiro: 1
1976 (7 gol)

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ipatinga: 2009
Coritiba: 2011, 2012
Cruzeiro: 2013, 2014
Cruzeiro: 2014
Palmeiras: 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 285 (104) se si comprendono le partite disputate nel Campionato Mineiro.
  2. ^ a b c (PT) Que Fim Levou? - Marcelo Oliveira, terceirotempo.ig.com.br. URL consultato il 7 dicembre 2010.
  3. ^ (EN) Sambafoot - Marcelo, en.sambafoot.com. URL consultato il 4 dicembre 2010.
  4. ^ a b c (EN) Copa América 1975, RSSSF. URL consultato il 2 dicembre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]