Nelinho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il calciatore con lo stesso pseudonimo, vedi Augusto Leonel Francisco.
Nelinho
Nelinho 2014.jpg
Nome Manoel Resende de Matos Cabral
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 180 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1987
Carriera
Giovanili
1966-1969 America-RJ
Squadre di club1
1969-1970 America-RJ ? (?)
1970-1971 Barreirense 6 (0)
1971 Anzoátegui ? (?)
1972 Bonsucesso ? (?)
1972 Remo 10 (0)
1973-1980 Cruzeiro 138 (30)[1]
1980 Grêmio 0 (0)
1981-1982 Cruzeiro 17 (4)[1]
1982-1987 Atlético Mineiro 77 (18)
Nazionale
1974-1980 Brasile Brasile 21 (6)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Argentina 1978
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Manoel Resende de Matos Cabral detto Nelinho (Rio de Janeiro, 26 luglio 1950) è un ex calciatore brasiliano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Dopo avere esordito come professionista si trasferì nel 1969 nella formazione carioca del Calcio América. L'anno successivo si trasferì in Portogallo per andare a giocare tra le file del Barreirense di Barreiro. A seguito di una breve parentesi in Venezuela, nel 1972 ritornò in Brasile per giocare per la squadra del Clube do Remo e l'anno dopo venne ingaggiato dal Cruzeiro, con il quale rimase fino al 1980, vincendo una Coppa Libertadores e 8 volte il Campionato Mineiro.

In tutta la sua carriera calcistica diventò noto come terzino fluidificante dal potente tiro con la destra. Un maestro nel calcio ad effetto, come quello nel 1978 contro Dino Zoff. In un documentario per la Rai Roberto Bettega raccontò quel gol sottolineando che per poter scoccare tiri come quello bisognava non solo saperli pensare, ma anche avere la faccia per farli.

Dopo il trasferimento dal Cruzeiro, continuò a giocare in Brasile fino al definitivo ritiro dall'attività agonistica nel 1987.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il suo debutto, come terzino destro, nella nazionale brasiliana avvenne il 28 aprile 1974 al Maracanã a Rio de Janeiro, in occasione dell'incontro amichevole contro la Grecia terminato 0-0. Conquistò rapidamente la fiducia dell'allenatore Zagallo, che lo convocò al Mondiale 1974 in Germania Ovest, dove disputò 3 partite. Nel 1978 segnò il gol del pareggio del Brasile contro l'Italia nella finale per il terzo e quarto posto, vinta poi dalla squadra brasiliana per 2 a 1.

Vestì la maglia della nazionale verde oro fino al giugno 1980, per complessive 21 partite, e segnando 6 reti.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Cruzeiro: 1973, 1974, 1975, 1977
Atletico Mineiro: 1978, 1979, 1986, 1987
Grêmio: 1980

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Cruzeiro:1976

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

1975, 1979, 1980, 1983

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b 410 (103) se si comprendono le partite disputate nel Campionato Mineiro.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Nelinho, su FIFA.com, FIFA.
  • (PT) Nelinho, su Futpedia.globo.com, Globo Comunicação e Participações SA. (archiviato dall'url originale il 2008-2011).
  • Nelinho, su Calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH.
  • (ENESFRPT) Nelinho, su sambafoot.com, Sambafoot RCS Paris.
  • (ENRU) Statistiche su mamvs.narod.ru, mamvs.narod.ru.