Ungmennafélagið Stjarnan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ungmennafélagið Stjarnan
Calcio Football pictogram.svg
Detentore della Supercoppa d'Islanda
Stjarnan Logo.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px vertical HEX-00529F White.svg Bianco, blu
Dati societari
Città Garðabær
Nazione Islanda Islanda
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Iceland.svg KSÍ
Fondazione 1960
Presidente Islanda Jóhann Ingimundarson
Allenatore Islanda Rúnar Páll Sigmundsson
Stadio Stjörnuvöllur
(1.000 posti)
Sito web stjarnan.is
Palmarès
Titoli nazionali 1 Campionati islandesi
Trofei nazionali 1 Coppa d'Islanda
2 Supercoppe d'Islanda
Si invita a seguire il modello di voce

L'Ungmennafélagið Stjarnan, meglio nota internazionalmente come Stjarnan, è una società polisportiva islandese con sede nella città di Garðabær.

Attualmente la sua sezione calcistica milita nel massimo campionato nazionale, ed ha ottenuto la promozione nella massima divisione dopo il campionato 1. deild karla 2008 concluso al secondo posto. Il suo stadio è lo Stjörnuvöllur che può ospitare circa 1.000 spettatori.

La squadra ha acquisito notorietà oltre i confini islandesi grazie alle complesse e stravaganti esultanze di gruppo, che vengono effettuate spesso dopo un gol segnato dai biancoblu.[1][2]

Nei primi anni novanta del XX secolo ha avuto anche una sezione di football americano, che ha partecipato all'unica edizione del campionato islandese di questa disciplina, vincendola.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 1960, la società è stata promossa in Úrvalsdeild (massimo campionato islandese) nel 2008. Nel 2009, alla prima avventura in massima serie, conclude il campionato al settimo posto mentre, l'anno successivo, al decimo. Nel 2011 arriva a ridosso della terza posizione (valida per un posto ai preliminari di UEFA Europa League), terminando la stagione al quarto posto. L'anno dopo si piazza in quinta posizione mentre, nel 2013, giunge terza, qualificandosi, così, per i preliminari di Europa League, dove, dopo aver superato Bangor City, Motherwell e Lech Poznan, giunge fino ai play-off, dove viene sconfitta dall'Inter per 3-0 in Islanda e per 6-0 a San Siro.
Il 4 ottobre 2014 lo Stjarnan conquista il suo primo titolo islandese; la squadra biancazzurra, seconda in classifica, gioca infatti l'ultimo incontro del torneo in trasferta contro la squadra prima in classifica, l'FH, in vantaggio di due lunghezze. Lo Stjarnan segna il gol del definitivo 2-1 al 93º minuto su calcio di rigore, dopo essere passata in vantaggio nel primo tempo, essere rimasta in 10 dal 54º minuto ed essere stata raggiunta dai padroni di casa al 64°. La vittoria dell' FH era stata considerata talmente scontata che al trofeo erano già stati applicati i nastrini bianco-neri (i colori sociali del club di Hafnarfjörður), poi sostituiti alla fine della partita con quelli bianco-blu dello Stjarnan[3][4]. Nella UEFA Champions League 2015-2016, il club islandese, nel secondo turno preliminare, viene battuto con un complessivo totale di 6-1 dagli scozzesi del Celtic.[5]

L’anno seguente al successo, il club conclude il campionato 2015 al 4º posto, mancando la qualificazione per un posto nelle competizioni europee. Nella stagione 2016, invece, il club termina al secondo posto, a 4 lunghezze dall’FH, e prende parte ai preliminari di Europa League 2017-2018; tuttavia il cammino europeo è breve, in quanto lo Shamrock Rovers, club irlandese, si impone con un doppio 1-0 in entrambi i match.

Nella Urvalsdeild del 2017, il club termina nuovamente al secondo posto, ma questa volta con ben 12 punti in meno dei campioni del Valur. Tuttavia, gli islandesi si assicurano un posto per le qualificazioni di Europa League ed eliminano gli estoni del Nomme Kalju, infliggendo un rotondo 3-0 all’andata tra le mura amiche (inutile poi il successo degli estoni per 1-0 al ritorno); nel turno seguente, invece, il FC Copenhagen schiaccia gli islandesi con un finale complessivo di 7-0 (2-0 in Islanda e 5-0 in Danimarca).

La stagione 2018 viene conclusa con il terzo posto in campionato, alle spalle dei nuovamente campioni del Valur e del Breidablik; proprio contro quest’ultimo, il 15 settembre 2018, lo Stjarnan si aggiudica la prima Coppa d’Islanda della sua storia, vincendo per 4-1 ai calci di rigore (0-0 nei 90 minuti regolamentari più i supplementari).

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2014
2018
2015, 2019
1989

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 2016, 2017
Terzo posto: 2013, 2018
Finalista: 2012, 2013
Semifinalista: 2017
Semifinalista: 2013, 2018
Promozione: 1999, 2008

Football americano[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionato islandese: 1
1990

Partecipazioni e risultati nelle coppe europee[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Competizione Turno Avversario Casa Trasferta Tot.
2014-2015 UEFA Europa League QR1 Galles Bangor City 4-0 4-0 8-0
QR2 Scozia Motherwell 2-2 3-2 5-4
QR3 Polonia Lech Poznan 1-0 0-0 1-0
Play-Off Italia Inter 0-3 0-6 0-9
2015-2016 UEFA Champions League QR2 Scozia Celtic 1-4 0-2 1-6
2017-2018 UEFA Europa League QR1 Irlanda Shamrock Rovers 0-1 0-1 0-2
2018-2019 UEFA Europa League QR1 Estonia Nomme Kalju 3-0 0-1 3-1
QR2 Danimarca FC Copenaghen 0-2 0-5 0-7

Rosa 2017[modifica | modifica wikitesto]

[6]

N. Ruolo Giocatore
2 Islanda D Jóhann Laxdal
4 Danimarca D Niclas Vemmelund
5 Danimarca D Michael Præst
6 Islanda C Hilmar Thór Hilmarsson
7 Islanda C Atli Jóhannsson
9 Islanda D Daníel Laxdal
10 Islanda A Veigar Páll Gunnarsson
11 Islanda A Arnar Már Björgvinsson
12 Islanda C Heidar Aegisson
14 Islanda D Hördur Arnason
15 Islanda C Aron Heiddal
N. Ruolo Giocatore
16 Islanda C Thorri Geir Rúnarsson
17 Islanda A Ólafur Karl Finsen
18 Islanda A Jón Arnar Barddal
19 Danimarca A Jeppe Hansen
20 Islanda A Atli Freyr Ottesen Pálsson
21 Islanda C Baldvin Sturluson
23 Islanda C Snorri Páll Blöndal
25 Islanda P Sveinn Sigurdur Johannesson
27 Islanda A Garðar Jóhannsson
29 Danimarca D Martin Rauschenberg
30 Islanda C Kari Petursson
Fær Øer P Gunnar Nielsen

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le esultanze pazze dello Stjarnan Iceland, gazzetta.it, 4 febbraio 2011. URL consultato il 9 agosto 2014.
  2. ^ Una ragione per tifare contro l'Inter in Europa League, ilpost.it, 9 agosto 2014. URL consultato il 9 agosto 2014.
  3. ^ FH - Stjarnan 1-2 - Tabellino Diretta.it
  4. ^ Stjarnan win Icelandic top flight thanks to 93rd minute penalty v FH! 101greatgoals.com
  5. ^ Tracciata la strada per Milano, it.uefa.com, 22 giugno 2015. URL consultato il 23 giugno 2015.
  6. ^ Uefa Europa League - Stjarnan, uefa.com. URL consultato il 9 agosto 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio