Knattspyrnufélag Reykjavíkur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
KR Reykjavík
Calcio Football pictogram.svg
KR Reykjavik.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Nero e Bianco (Strisce).png Bianco-nero
Dati societari
Città Reykjavík
Paese Islanda Islanda
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Iceland.svg KSÍ
Fondazione 1899
Presidente Islanda Guðjón Guðmundsson
Allenatore Islanda Bjarni Eggerts Guðjónsson
Stadio KR-völlur
(2.791 posti)
Sito web www.kr.is
Palmarès
Titoli nazionali 26 Campionati islandesi
Trofei nazionali 14 Coppe d'Islanda
5 Coppe di Lega
3 Supercoppa d'Islanda
Si invita a seguire il modello di voce

Il Knattspyrnufélag Reykjavíkur, meglio nota in campo internazionale come KR Reykjavik o semplicemente KR, è una società calcistica islandese con sede nella capitale Reykjavík, che milita nella massima serie nazionale. È la più celebre società e la squadra più antica e titolata d'Islanda.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il KR venne fondato il 16 febbraio del 1899; essendo però l'unica società calcistica d'Islanda, fu costretto ad attendere fino al 1912 per disputare il primo campionato, vinto dopo un derby contro il Fram Reykjavík. Sempre in quell'anno, adottò le divise ufficiali a strisce verticali bianche e nere, scelte in onore del Newcastle United, allora Campione d'Inghilterra.

La maglia del Knattspyrnufélag Reykjavíkur per la stagione 2007.

Per lunghi anni il KR rimase in vetta alle classifiche islandesi: nel 1960 poté festeggiare anche la vittoria della prima edizione della Coppa d'Islanda e nel 1964 esordì in Coppa dei Campioni contro il Liverpool.

Dopo lo scudetto del 1968, con la nascita di nuove importanti realtà calcistiche nell'isola, il KR perse lentamente colpi: in pochi anni i bianconeri passarono dalla lotta per lo scudetto a quella per la salvezza, che nel 1975 arrivò per un solo punto. Nel 1977 la retrocessione fu inevitabile.

Nel 1979, al ritorno in A, un rinvigorito KR sfiorò la vittoria del ventunesimo titolo, che però arrivò solamente nel 1999, l'anno del centenario, dopo 31 anni di sconfitte e di delusioni (per tre volte lo scudetto era sfuggito all'ultima giornata). Sempre in quell'anno, il KR vinse anche la Coppa d'Islanda (la stessa squadra femminile riuscì a ottenere in quell'anno l'accoppiata scudetto-coppa), realizzando per la terza volta il cosiddetto double (vi era già riuscito nel 1961 e nel 1963).

Rinvigorito economicamente dai finanziamenti del principale sponsor, la multinazionale petrolifera Royal Dutch Shell, il KR è ritornato oggi una delle realtà calcistiche più importanti d'Islanda.

In totale, la squadra maschile ha vinto il campionato nazionale per 24 volte e 11 volte la Coppa d'Islanda (6 campionati e 2 coppe è invece il bottino della compagine femminile).

Il miglior risultato del KR nelle competizioni europee risale all'Europa League 2009-2010, quando hanno sconfitto i greci dell'AE Larissa (2-0, 1-1) nel secondo turno di qualificazione; il KR è stato poi eliminato dal FC Basilea (2-2, 1-3) nel turno successivo. L'anno successivo invece l'RK è riuscito a qualificarsi, sempre in UEFA Europa League 2011-2012 per il terzo turno preliminare bettendo ÍF Fuglafjørður (1-3),(1-5) e lo Zilina (3-0),(0-2) andando così ad affrontare la Dinamo Tblisi

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Ad oggi, il club ha in bacheca 26 scudetti e 14 coppe nazionali; inoltre, la squadra femminile del KR ha vinto finora 6 scudetti e 12 Coppe.

1912, 1919, 1926, 1927, 1928, 1929, 1931, 1932, 1934, 1941, 1948, 1949, 1950, 1952, 1955, 1959, 1961, 1963, 1965, 1968, 1999, 2000, 2002, 2003, 2011, 2013
1960, 1961, 1962, 1963, 1964, 1966, 1967, 1994, 1995, 1999, 2008, 2011, 2012, 2014
1998, 2001, 2005, 2010, 2012
2003, 2012, 2014

Rosa 2015[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: sito ufficiale

N. Ruolo Giocatore
1 Islanda P Stefán Logi Magnússon
2 Islanda D Grétar Sigfinnur Sigurðsson
3 Danimarca D Rasmus Christiansen
4 Uruguay D Gonzalo Balbi
5 Islanda D Skúli Jón Friðgeirsson
6 Islanda D Gunnar Þor Gunnarsson
7 Inghilterra A Gary John Martin
8 Islanda C Jónas Guðni Sævarsson
9 Islanda C Thorsteinn Már Ragnarsson
10 Islanda C Pálmi Rafn Pálmason
N. Ruolo Giocatore
11 Islanda C Almar Ormarsson
12 Islanda P Hördur Fannar Björgvinsson
13 Islanda P Sindri Snær Jensson
16 Islanda C Kristinn Magnússon
17 Islanda C Hólmbert Aron Friðjónsson
18 Islanda D Aron Bjarki Jósepsson
19 Danimarca A Sören Frederiksen
20 Danimarca C Jacob Schoop
22 Islanda C Óskar Örn Hauksson
30 Islanda A Axel Sigurdarson

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]