1. deild 1967

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
1. deild 1967
Competizione 1. deild
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 56ª
Organizzatore KSI
Date dal 27 maggio 1967
al 24 settembre 1967
Luogo Islanda Islanda
Partecipanti 6
Risultati
Vincitore Valur
(14º titolo)
Retrocessioni ÍA
Statistiche
Miglior marcatore Islanda Hermann Gunnarsson (12 goal)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1966 1968 Right arrow.svg

La 1. deild 1967 fu la 56a edizione della massima serie del campionato di calcio islandese disputato tra il 27 maggio e il 24 settembre 1967 e conclusa con la vittoria del Valur, al suo quattordicesimo titolo e secondo consecutivo.

Capocannoniere del torneo fu Hermann Gunnarsson (Valur) con 12 reti.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Come nella stagione precedente le squadre partecipanti furono sei e si incontrarono in un turno di andata e ritorno per un totale di dieci partite.

L'ultima classificata retrocedette in 2. deild karla.

Le squadre qualificate alle coppe europee furono due: i campioni alla Coppa dei Campioni 1968-1969 mentre i vincitori della coppa nazionale alla Coppa delle Coppe 1968-1969.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Posizione 1966
Fram Reykjavík 2. deild
KR Reykjavík
Valur Reykjavík Campione d'Islanda
ÍA Akranes
ÍBA Akureyri
Keflavík Keflavík

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Coppacampioni.png 1. Valur 14 10 6 2 2 21 17 +4
2. Fram 14 10 5 4 1 15 11 +4
3. ÍBA 13 10 6 1 3 21 11 +10
4. Keflavík 8 10 3 2 5 9 13 -4
Coppacoppe.png 5. KR 7 10 3 1 6 15 18 -3
1downarrow red.svg 6. ÍA 4 10 2 0 8 10 21 -11

Legenda:

      Ammesso alla finale
      Ammesso alla Coppa delle Coppe
      Retrocesso in 2. deild karla

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Spareggio scudetto[modifica | modifica wikitesto]

Reykjavík
24 settembre 1967
Valur 2 – 0 Fram Laugardalsvöllur

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Valur Campione d'Islanda 1967 e qualificato alla Coppa dei Campioni
  • KR qualificato alla Coppa delle Coppe
  • ÍA retrocesso in 2. deild karla.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]