Veikkausliiga 2006

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Veikkausliiga 2006
Competizione Veikkausliiga
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 97ª
Organizzatore SPL/FBF
Date dal 19 aprile 2006
al 29 ottobre 2006
Luogo Finlandia Finlandia
Partecipanti 13
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Tampere Utd
(2º titolo)
Secondo HJK
Retrocessioni KuPS
Statistiche
Miglior marcatore Finlandia Hermanni Vuorinen (16)
Incontri disputati 156
Gol segnati 410 (2,63 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2005 2007 Right arrow.svg

La Veikkausliiga 2006 fu la novantasettesima edizione della massima serie del campionato finlandese di calcio, la diciassettesima come Veikkausliiga. Il campionato, con il formato a girone unico e composto da tredici squadre, venne vinto dal Tampere United. Capocannoniere del torneo fu Hermanni Vuorinen, calciatore dell'Honka, con 16 reti realizzate.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Dalla Veikkausliiga 2005 vennero retrocessi il RoPS e il TP-47, mentre dalla Ykkönen vennero promossi l'Honka e il VPS, vincitore dello spareggio contro il RoPS. Nel mese di gennaio 2006 all'Allianssi non venne concessa la licenza di partecipazione al campionato e il numero di squadre partecipanti scese a tredici.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le tredici squadre si affrontavano due volte nel corso del campionato, per un totale di 24 giornate[1]. La prima classificata era decretata campione di Finlandia e veniva ammessa alla UEFA Champions League 2007-2008. La seconda classificata veniva ammessa alla Coppa UEFA 2007-2008. Se la vincitrice della Suomen Cup, ammessa alla Coppa UEFA 2007-2008, si classificava al secondo posto, anche la terza classificata veniva ammessa alla Coppa UEFA. L'ultima classificata veniva retrocessa direttamente in Ykkönen[2].

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Stagione 2005
Haka Valkeakoski Tehtaan kenttä 4º posto in Veikkausliiga
HJK Helsinki Finnair Stadium 2º posto in Veikkausliiga
Honka Espoo Tapiolan Urheilupuisto 1º posto in Ykkönen
IFK Mariehamn Mariehamn Wiklöf Holding Arena 12º posto in Veikkausliiga
Inter Turku Turku Kupittaa 5º posto in Veikkausliiga
Jaro Jakobstad Jakobstads centralplan 11º posto in Veikkausliiga
KooTeePee Kotka Arto Tolsa Areena 8º posto in Veikkausliiga
KuPS Kuopio Magnum Areena 10º posto in Veikkausliiga
Lahti Lahti Lahden Stadion 6º posto in Veikkausliiga
MyPa Anjalankoski Saviniemi Campione di Finlandia
Tampere Utd Tampere Tammela 3º posto in Veikkausliiga
TPS Turku Kupittaa 9º posto in Veikkausliiga
VPS Vaasa Hietalahden jalkapallostadion 2º posto in Ykkönen

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Tampere Utd 51 24 16 3 5 39 18 +21
2. HJK[3] 45 24 13 6 5 45 18 +27
3. Haka 44 24 13 5 6 37 24 +13
4. Honka 42 24 13 3 8 50 32 +18
5. IFK Mariehamn 37 24 10 7 7 31 22 +9
6. MyPa[4] 34 24 10 4 10 25 26 -1
7. TPS 31 24 9 4 11 35 38 -3
8. Lahti 31 24 9 4 11 26 34 -8
9. VPS 29 24 8 5 11 26 36 -10
10. Inter Turku 28 24 7 7 10 25 35 -10
11. KooTeePee 27 24 8 3 13 26 44 -18
12. Jaro 19 24 4 7 13 27 42 -15
1downarrow red.svg 13. KuPS 19 24 5 4 15 18 41 -23

Legenda:

      Campione di Finlandia e ammessa alla UEFA Champions League 2007-2008
      Ammesse in Coppa UEFA 2007-2008
      Ammesse in Coppa Intertoto 2007
      Retrocesse in Ykkönen

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

[5]

Gol Giocatore Squadra
16 Finlandia Hermanni Vuorinen Honka
13 Brasile Rafael Lahti
12 Algeria Farid Ghazi HJK
11 Finlandia Ville Lehtinen Tampere United
11 Finlandia Mikko Paatelainen Jaro
11 Finlandia Antti Pohja HJK

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ urheilumuseo
  2. ^ urheilumuseo
  3. ^ HJK ammesso alla Coppa UEFA 2007-2008 in qualità di vincitore della Suomen Cup 2006.
  4. ^ MyPa ammesso alla Coppa UEFA 2007-2008 come migliore squadra nella classifica del fair-play, avendo la Finlandia vinto un posto attraverso il UEFA Fair Play ranking.
  5. ^ urheilumuseo

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]