Virslīga 2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Virslīga 2005
LMT Virslīga 2005
Competizione Virslīga
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 31ª
Organizzatore LFF
Date dal 10 aprile 2005
al 5 novembre 2005
Luogo Lettonia Lettonia
Partecipanti 8
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Metalurgs Liepāja
(1º titolo)
Retrocessioni Venta
Olimps Rīga
Statistiche
Miglior marcatore Lettonia Igors Sļesarčuks (18)
Incontri disputati 113
Gol segnati 350 (3,1 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2004 2006 Right arrow.svg

L'edizione 2005 della Virslīga fu la 14ª del massimo campionato lettone di calcio dalla ritrovata indipendenza e la 31ª con questa denominazione; vide la vittoria finale dello Metalurgs, giunto al suo primo titolo, interrompendo, così, la serie di 13 (14 se si considera anche l'ultimo campionato sovietico lettone) vittorie consecutive dello Skonto.

Per la prima volta il torneo fu anche conosciuto come LMT Virslīga, per via della sponsorizzazione della Latvijas Mobilais Telefons, locale compagnia telefonica.

Capocannoniere del torneo fu Igors Sļesarčuks (Venta/Ventspils), con 18 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

L'indisponibilità dello Zibens/Zemessardze (squadra prima tra quelle non riserve di 1. Līga) ad iscriversi portò ad una carenza nell'organico, con il solo Venta promoso al posto delle retrocesse Auda Riga e Ditton. Ciò spinse la Federazione a fondare un nuovo club, l'Olimps Riga, formato prelevando gli Under-21 delle squadre riserve di Skonto, del Metalurgs Liepaja e del Ventspils, che per altro erano le prime tre classificate della 1. Līga 2004. Viceversa il Venta, vincitore dei play-off, prese regolarmente il via al posto del Ditton.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La formula rimase immutata: le 8 squadre si incontrarono in due turni di andata e due di ritorno un totale di 28 incontri. Erano assegnati tre punti alla vittoria, un punto al pareggio e zero per la sconfitta.

La squadra ultima classificata retrocedeva in 1. Līga, mentre la penultima disputava uno spareggio (in gara unica) con la seconda classificata di 1. Līga.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Città Stagione precedente
Dinaburg Daugavpils 4° in Virslīga
Jūrmala Jūrmala 5° in Virslīga
Metalurgs Liepāja Liepāja 2° in Virslīga
Olimps Rīga Rīga Squadra di nuova istituzione
Rīga Rīga 6° in Virslīga
Skonto Rīga Campione lettone
Venta Kuldīga[1] 5° in 1. Līga, vince i play-off contro il Ditton, promosso
Ventspils Ventspils 3° in Virslīga

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Lettonia Coppacampioni.png 1. Metalurgs Liepāja 71 28 22 5 1 85 19 +66
Coppauefa.png 2. Skonto 58 28 17 7 4 59 25 +34
Coppauefa.png 3. Ventspils 55 28 16 7 5 56 30 +26
4. Dinaburg 35 28 9 8 11 37 43 -6
5. Rīga 38 28 9 7 12 32 46 -14
6. Jūrmala 32 28 9 5 14 37 38 -1
1downarrow red.png 7. Olimps Rīga[2] 19 28 5 4 19 24 68 -44
1downarrow red.png 8. Venta[3] 9 28 2 3 23 18 79 -61

Play off[modifica | modifica wikitesto]

Rīga
11 novembre 2005
Olimps Rīga 0 – 2 Ditton  (500 spett.)

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In precedenza giocava a Ventspils.
  2. ^ A causa della rinuncia alla categoria da parte del Zibens/Zemessardze Ilukste (promosso sul campo) fu costituita questa nuova squadra, basata sulle formazioni riserve delle altre squadre di Virslīga.
  3. ^ Giocò a Kuldiga.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]