Chesterfield Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chesterfield F.C.
Calcio Football pictogram.svg
The Spireites
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Blu e Bianco2.svg Blu, bianco
Dati societari
Città Chesterfield
Nazione Inghilterra Inghilterra
Confederazione UEFA
Federazione Flag of England.svg FA
Campionato National League
Fondazione 1866
Rifondazione1919
Presidente Inghilterra Barrie Hubbard
Allenatore Inghilterra James Rowe
Stadio Proact Stadium
Chesterfield
(10.400 posti)
Sito web www.chesterfield-fc.co.uk
Palmarès
Titoli nazionali 5 Fourth Division/Football League Two

1 Football League Trophy

Si invita a seguire il modello di voce

Il Chesterfield Football Club è una società calcistica inglese con sede a Chesterfield, fondata nel 1866. Milita nella National League, la quinta divisione del campionato inglese di calcio.

Pur essendo la quarta squadra più antica del calcio inglese, ha trascorso la maggior parte della sua esistenza nelle categorie inferiori. Nel 1995 ha raggiunto la semifinale di FA Cup: il Chesterfield è stato il primo club non appartenente alle prime due categorie del calcio inglese a raggiungere questo risultato.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Chesterfield ha trascorso la sua intera storia nelle serie inferiori, senza mai raggiungere la massima serie.

Il primo documento ufficiale è stato un avviso su un giornale locale messo da parte dei membri del Chesterfield Cricket Club il 19 ottobre 1867. La squadra è stata ammessa per la prima volta in un campionato nel 1899 (la Second Division) ed ha assunto questo nome dal 24 aprile 1919.

Per colmare il vuoto lasciato calcistico nella città, infatti, il comune di Chesterfield formò un nuovo club nell'aprile 1919 chiamandolo Chesterfield Municipal F.C.. Il nuovo club fece passi da gigante nella sua prima stagione, vincendo la Midland League. Tuttavia, la Football Association e la Football League aveva già chiarito la loro opposizione all'esistenza club a conduzione politica: la società fu quindi costretta a tagliare i suoi legami con il comune e diventare indipendenti: la cosa ebbe riflessi sul nume che fu cambiato in Chesterfield FC nel dicembre 1920.

Nel 1921-22, Chesterfield Football Club divenne un membro fondatore della nuova divisione Nord Football Third League. Dopo l'arrivo del nuovo manager Ted Davison nel 1926 e del presidente Harold Shentall nel 1928, il club vinse il titolo di Third Division North nella stagione 1930-1931, battendo 8-1 il Gateshead nell'ultimo turno e venne promosso nella Second Division. Retrocessero nel 1933, ma riuscirono a vincere nuovamente la Third Division North nel 1936.

Dopo la guerra il club ottenne il suo miglior piazzamento, il quarto posto in Second Division del 1946-47; Nel 1961 il Chesterfield venne retrocesso in Fourth Division per la prima volta.

Il Chesterfield trascorse otto stagioni in Fourth Division, guadagnandosi la promozione nel 1969-70 sotto la guida del Jimmy McGuigan. Nel 1981 vinse la Coppa anglo-scozzese. Il club retrocesse nel 1983-84, ma vinse il titolo di Fourth Division nella stagione successiva. Le difficoltà finanziarie costrinsero alla vendita del club e del relativo campo di allenamento nel 1985. Retrocesse in seguito nel 1988-89; il Chesterfield raggiunse i play-off un anno più tardi, ma vennero battuti dal Cambridge United nella finale play-off. L'arrivo di John Duncan come manager nel 1993 portarono nella stagione 1994-1995 alla vittoria nei play-off contro Mansfield Town e Bury, con conseguente promozione in Second Division.

La stagione 1996-97 vide il Chesterfield battere sei squadre tra cui alcune di Premier League come il Nottingham Forest, consentendogli di raggiungere la semifinale di FA Cup per la prima volta. La semi-finale della partita contro il Middlesbrough fini 3-3 dopo i tempi supplementari; Chesterfield perse poi il replay 3-0.

Il club retrocesse in Third Division nel 2000, a seguito di una serie di 21 partite senza una vittoria, e il presidente Norton Lea venne sostituito da Darren Brown. L'anno seguente, il Chesterfield fu penalizzato di nove punti per irregolarità finanziarie dopo aver tentato di evitare di pagare al Chester City la tariffa stabilita dalla Federazione per Luke Beckett. Brown cedette il controllo del club nel marzo 2001 e la proprietà passò un gruppo di tifosi organizzato in tutta fretta, il "Chesterfield Football Supporters Society": gli enormi debiti accumulati da Brown costrinsero il club all'amministrazione controllata, mentre Brown fu poi condannato a quattro anni di carcere per reati quali falso in bilancio[1].

La Second Division, in cui militava il club, fu rinominata Football League One dalla stagione 2004-05: due anni dopo (2006/2007) il Chesterfield venne retrocessa in Football League Two, anche se raggiunse la semifinale del Football League Trophy e il quarto turno della Football League Cup di calcio nello stesso anno. Le tre stagioni successive non hanno visto alcun cambiamento.

Nel campionato 2010-2011 il Chesterfield fu promosso dalla League Two alla League One classificandosi al 1º posto.

Nella stagione 2011-2012 qualificandosi al 22º posto in classifica viene di nuovo retrocessa in League Two.

Nella 2013-2014 il club ottiene la promozione in Football League Two, divenendo con quattro successi la squadra con il maggior numero di vittorie del quarto livello del calcio inglese. Dopo essere risalita fino alla League One, è ridiscesa in Football League Two al termine della stagione 2015-2016. Al termine dell'annata 2017-2018 è precipitata in National League. Nell'annata 2019-2020 Chesterfield diventa conosciuta in Italia per aver preso un giovane ragazzo proveniente dall'italia, di origini Venete, ora in prestito in Italia al portogruaro calcio,veloce con buon fisico e di posizione attaccante centrale

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Con la vittoria della Football League One nel 2011 per ragioni di capienza il club fu costretto ad abbandonare lo storico stadio chiamato Recreation Ground, comunemente noto come Saltergate, che poteva ospitare 8504 spettatori. Dalla stagione 2011/2012 il Chesterfield gioca le sue partite casalinghe nel B2net Stadium, la cui capienza è di 10.300 spettatori.

[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Sponsor Tecnici Sponsor
1976-79 Bukta
1979–82 Adidas
1982-83 Latif
1983-88 Latif Coalite
1988-90 Bukta Coalite
1990-92 Matchwinner Coalite
1992–94 Matchwinner North Derbyshire Health Authority/Gordon Lamb
1994–96 Matchwinner North Derbyshire Health Authority/GK
1996–98 Super League North Derbyshire Health Authority
1998-2000 Super League Kenning Autos
2000–01 Aspire Gordon Lamb
2001–02 TFG Gordon Lamb
2002–03 Turf Sports Gordon Lamb/Vodka Kick
2003–04 Uhlsport Gordon Lamb/Vodka Kick
2004–05 Branded Autoworld/Vodka Kick
2005-07 TFG Autoworld/Vodka Kick
2007–08 Lotto Vodka Kick
2008–10 Bukta
2010–12 Respect Vodka Kick
2012-2013 Puma Kick Energy
2013- Puma Napit

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1930-1931, 1935-1936
1969-1970, 1984-1985, 2010-2011, 2013-2014
1909-1910, 1919-1920

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1980-1981

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Semifinalista: 1996-1997
Terzo posto: 1994–1995, 2000–2001
Secondo posto: 1933-1934
Terzo posto: 1923-1924
Finalista: 2013-2014

Record[modifica | modifica wikitesto]

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Presenze: 617 Dave Blaky (1948-1967)

Giocatore più giovane: 16 anni 159 giorni Dennis Thompson

Giocatore più anziano: 40 anni 232 giorni Billy Kidd

Club[modifica | modifica wikitesto]

Migliore posizione campionato: 4ª Seconda Divisione

Migliore posizione FA Cup: Semifinale

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2020-2021[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
2 Inghilterra D George Carline
3 Irlanda del Nord D David Buchanan
4 Inghilterra D Josef Yarney
5 Inghilterra D Will Evans
6 Inghilterra D Laurence Maguire
7 Inghilterra C Joe Rowley
8 Inghilterra C Curtis Weston
9 Paesi Bassi A Akwasi Asante
10 Inghilterra A Liam Mandeville
11 Inghilterra A Marcus Dinanga
12 Inghilterra P Luke Coddington
13 Bermuda C Kacy Butterfield
15 Inghilterra D Joel Taylor
16 Irlanda C Jack Clarke
17 Inghilterra C Jak McCourt
18 Inghilterra A Nathan Tyson
N. Ruolo Giocatore
22 Inghilterra C Tom Whelan
23 Inghilterra C Jonathan Smith
24 Inghilterra A Tom Denton
26 Inghilterra D Haydn Hollis
30 Inghilterra D Regan Hutchinson
31 Inghilterra P Dylan Wharton
32 Inghilterra D Jordan Cropper
Irlanda D Gavin Gunning
Scozia D Fraser Kerr
Tanzania A Adi Yussuf
Inghilterra D Alex Whittle
Inghilterra P Grant Smith
Inghilterra C Martin Smith
Galles P Adam Przybek
Inghilterra A Luke Rawson

Rose delle stagioni precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Prison finally catches up with Chesterfield's crooked Spireite. The Guardian., su guardian.co.uk. URL consultato l'11 giugno 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN169486517 · LCCN (ENnb2011007411 · WorldCat Identities (ENlccn-nb2011007411
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio