Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Futbol Klubu Qarabağ Ağdam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
F.K. Qarabağ Ağdam
Calcio Football pictogram.svg
Atlılar (I cavalieri)
La squadra della nazione
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali Bianco e Nero.svg Bianco-nero
Dati societari
Città Ağdam (dal 2009 Quzanlı)
Nazione Azerbaigian Azerbaigian
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Azerbaijan.svg AFFA
Campionato Premyer Liqası
Fondazione 1951
Presidente Turchia Abdullbari Gozal
Allenatore Azerbaigian Qurban Qurbanov
Stadio Tofiq Bahramov (Baku)
(31 200 posti)
Sito web www.qarabagh.com
Palmarès
Titoli nazionali 6 Campionati azeri
Trofei nazionali 6 Coppe d'Azerbaigian
2 Supercoppa d'Azerbaigian
Si invita a seguire il modello di voce

Il Futbol Klubu Qarabağ Ağdam, meglio noto come FK Qarabağ, è una società calcistica azera con sede nella città di Ağdam, che milita nella Premyer Liqası, la massima divisione del campionato azero di calcio.

In seguito alla guerra del Nagorno-Karabakh, in cui lo stadio originario del club, lo Stadio Imarat, venne distrutto dai bombardamenti delle forze armene, e all'occupazione della città di Ağdam (poi rinominata Akna) da parte della repubblica del Nagorno Karabakh, la squadra si è trasferita prima a Baku (dal 1993 al 2009) e ora a Quzanlı, nel distretto di Ağdam. Gioca le sue partite interne nello Stadio Tofiq Bahramov di Baku. Per tale ragione può essere classificata tra le Società calcistiche storiche del Nagorno Karabakh.

Il Qarabağ ha vinto 5 campionati azeri (1993, 2014, 2015, 2016 e 2017), 6 coppe nazionali (1993, 2006, 2009, 2015, 2016 e 2017) e 2 supercoppe azere (1994 e 2015); prima dello scioglimento dell'Unione Sovietica vinse due titoli nazionali della repubblica azera. È, insieme al Neftçi Baku, una delle due squadre ad aver partecipato ad ogni edizione del campionato azero di massima serie (dal 1992 in poi). A livello europeo, ha ottenuto il migliore risultato qualificandosi alla fase a gironi di UEFA Champions League nel 2017-2018, prima squadra azera a riuscire nell'impresa di accedere ai gironi della massima competizione UEFA.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Primo quarantennio[modifica | modifica wikitesto]

Il club fu fondato nel 1951 con il nome di Futbol Klubu Qarabağ Ağdam, dopo la costruzione dello stadio della città di Ağdam. Con il nome di Mehsul prese parte al campionato della Repubblica Socialista Sovietica Azera del 1966, in cui si piazzò quarto.

Partecipò al campionato della Repubblica Socialista Sovietica Azera per quattro anni di fila, raggiungendo il secondo posto nel 1968. A causa della mancanza di risorse e di interesse, la squadra conobbe poi un declino, ritirandosi dal campionato per quasi dieci anni.

Nel 1977 la squadra rinacque con il nome di Shafaq. Nel 1982 fu la sola rappresentante della città di Ağdam nel mondo del calcio. Dal 1982 al 1987 adottò il nome di Cooperativa sociale. Nel 1988 il Qarabağ vinse il titolo della RSS azera.

Guerra ed effetti del conflitto[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1993, con lo scoppio della guerra del Nagorno-Karabakh, la città di Ağdam passò sotto il controllo armeno e lo Stadio Imarat fu distrutto dai bombardamenti delle forze armene. La squadra si trasferì pertanto a Baku, mentre l'allenatore Allahverdi Bagirov morì in guerra.

Dal 1998 al 2001 il club attraversò problemi finanziari, ma divenne la prima squadra azera a vincere in trasferta nelle coppe europee sconfiggendo il Maccabi Haifa per 1-2 in Israele nella Coppa Intertoto 1999 grazie alla doppietta di Mushfig Huseynov. Il club partecipò varie volte alla Coppa delle Coppe e alla Coppa UEFA.

Nel 2001 la situazione migliorò quando la compagnia Azersun Holding iniziò a sponsorizzare il club. Per due anni il club si chiamò Qarabag-Azersun, per poi tornare nel 2004 alla denominazione originaria.

L'era di Qurban Qurbanov[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 fu nominato allenatore l'ex nazionale azero Qurban Qurbanov, che puntò su una serie di giovani azeri costruendo una squadra valida, capace di ottenere soddisfazioni anche in ambito europeo.

A livello europeo il Qarabağ ottenne il migliore risultato qualificandosi alla fase a gironi di Champions League nel 2017-18, prima squadra azera ad arrivare nella massima competizione UEFA.

In precedenza, aveva raggiunto i play-off preliminari di Europa League nel 2009-10 e 2010-11, e fu inserita nel girone F di Europa League 2014-15 con Inter, Saint-Étienne e Dnipro, totalizzò 6 punti mancando una storica qualificazione ai sedicesimi solo all'ultima giornata: la squadra pareggiò in casa contro l'Inter, vedendosi annullare una rete regolare al 94'[1]. Ad essa seguono altre 2 stagioni nella competizione, prima di conquistare l'accesso in Champions. Nel 2018-2019 torna in Europa League.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del F.K. Qarabağ

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del F.K. Qarabağ

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1988, 1990
1989-1990
1993, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018
1993, 2005-2006, 2008-2009, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017
1994, 2015

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 1993-1994, 1996-1997, 2012-2013
Terzo posto: 2001-2002, 2003-2004, 2009-2010, 2010-2011
Finalista: 1995-1996, 1997-1998, 1999-2000
Semifinalista: 1996-1997, 2003-2004, 2011-2012, 2012-2013

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2018-2019[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Islanda P Hannes Halldórsson
2 Azerbaigian D Qara Qarayev
4 Azerbaigian D Rahil Məmmədov
5 Azerbaigian D Maksim Medvedev
6 Bulgaria C Simeon Slavčev
7 Svizzera A Innocent Emeghara
8 Spagna C Míchel
9 Azerbaigian C Araz Abdullayev
10 Spagna C Dani Quintana
11 Azerbaigian A Mahir Madatov
12 Azerbaigian P Şahruddin Məhəmmədəliyev
13 Brasile P Vagner
14 Azerbaigian D Rashad Sadygov
N. Ruolo Giocatore
17 Francia C Abdellah Zoubir
18 Azerbaigian C İsmayıl İbrahimli
19 Croazia C Filip Ozobić
22 Azerbaigian C Rövlan Muradov
25 Albania D Ansi Agolli
28 Rep. del Congo A Dzon Delarge
30 Azerbaigian D Abbas Hüseynov
52 Polonia D Jakub Rzeźniczak
55 Azerbaigian D Badavi Guseynov
77 Haiti D Wilde-Donald Guerrier
88 Azerbaigian C Rafael Məhərrəmli
91 Azerbaigian C Coşqun Diniyev
94 Azerbaigian P Nicat Mehbalıyev

Rose delle stagioni precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Europa League, Qarabag-Inter 0-0: pari e gol annullato al 93'[collegamento interrotto], corrieredellosport.it, 29 settembre 2016. URL consultato il 29 settembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENno2013087039