Futbol Klubu Qarabağ Ağdam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F.K. Qarabağ Ağdam
Calcio Football pictogram.svg
The Horsemen (I cavalieri)
Nation's Team (La squadra della nazione)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco e Nero.svg Bianco-nero
Dati societari
Città Ağdam (dal 2009 Quzanlı)
Nazione Azerbaigian Azerbaigian
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Azerbaijan.svg AFFA
Campionato Premyer Liqası
Fondazione 1951
Presidente Turchia Abdullbari Gozal
Allenatore Azerbaigian Qurban Qurbanov
Stadio Tofiq Bahramov
(31 200 posti)
Sito web www.qarabagh.com
Palmarès
Titoli nazionali 4 Campionati azeri
Trofei nazionali 5 Coppe d'Azerbaigian
2 Supercoppa d'Azerbaigian
Si invita a seguire il modello di voce

Il Futbol Klubu Qarabağ Ağdam, conosciuto semplicemente come FK Qarabağ, è una società calcistica azera con sede nella città di Ağdam, che milita nella Premyer Liqası, la massima divisione nazionale.

In seguito alla guerra del Nagorno Karabakh, in cui lo stadio originario del club, l'Imarat Stadium, venne distrutto dai bombardamenti delle forze armene, e all'occupazione della città di Ağdam (poi rinominata Akna) da parte della repubblica del Nagorno Karabakh, la squadra si è trasferita prima a Baku (dal 1993 al 2009) e ora a Quzanlı, nel distretto di Ağdam.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Qarabağ ha vinto 4 campionati (1993, 2014, 2015 e 2016), 5 coppe nazionali (1993, 2006, 2009, 2015 e 2016) 2 supercoppe azere (1994 e 2015); prima dello scioglimento dell'Unione Sovietica, inoltre, vinse due titoli nazionali della repubblica azera. È, insieme al Neftçi Baku, una delle due squadre ad aver giocato ogni edizione del campionato locale (dal 1992 in poi).

A livello europeo, ha ottenuto il migliori risultato partecipando alla fase a gironi di Europa League nel 2014-15 (in precedenza, aveva raggiunto i play-off nel 2009-10 e 2010-11). Inserita in un girone con Inter, Saint-Étienne e Dnipro, ha totalizzato sei punti mancando una storica qualificazione solo all'ultima giornata: la squadra ha pareggiato in casa contro l'Inter, vedendosi annullare una rete regolare al 94'.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1993, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016
1993, 2005-2006, 2008-2009, 2014-2015, 2015-2016
1994, 2015

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1988, 1990
1989-1990

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2016-2017[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 1° settembre 2016

N. Ruolo Giocatore
1 Serbia D Bojan Šaranov
2 Azerbaigian D Gara Garayev
5 Azerbaigian D Maksim Medvedev (vice-capitano)
6 Sudafrica A Dino Ndlovu
8 Spagna C Míchel
9 Brasile A Reynaldo
10 Macedonia C Muarem Muarem
11 Azerbaigian A Mahir Madatov
12 Azerbaigian P Shahrudin Mahammadaliyev
13 Bosnia ed Erzegovina P Ibrahim Šehić
14 Azerbaigian D Rashad Sadygov (capitano)
15 Azerbaigian C Rahid Amirguliyev
17 Azerbaigian A Namig Alasgarov
18 Azerbaigian C Ilgar Gurbanov
N. Ruolo Giocatore
20 Brasile C Richard Almeida
21 Azerbaigian D Arif Dashdemirov
22 Azerbaigian C Afran Ismayilov
23 Azerbaigian D Elgun Ulukhanov
25 Albania D Ansi Agolli
32 Azerbaigian D Elvin Yunuszade
33 Azerbaigian C Eltun Turabov
34 Azerbaigian C Salman Jafarov
55 Azerbaigian D Badavi Guseynov
67 Marocco C Alharbi El Jadeyaoui
71 Azerbaigian A Vüqar Nadirov
91 Azerbaigian C Joshgun Diniyev
94 Turchia P Halit Oğuzhan
99 Spagna C Daniel Quintana Sosa

Rose delle stagioni precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Coppe europee[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Coppa Turno Avversario Risultati
1996-97 Coppa delle Coppe Preliminare Finlandia MyPa 1-2 (dts) (0-1, 1-1)
1997-98 Coppa UEFA 1º turno preliminare Rep. Ceca Jablonec 97 0-8 (0-5, 0-3)
1998-99 Coppa delle Coppe Preliminare Danimarca Copenhagen 0-10 (0-6, 0-4)
1999 Coppa Intertoto 1º turno Israele Maccabi Haifa 2-2 (gfc) (2-1, 0-1)
2º turno Francia Montpellier 0-9 (0-3, 0-6)
2004-05 Coppa UEFA 1º turno preliminare Slovacchia Dukla Banská Bystrica 0-4 (0-3, 0-1)
2006-07 Coppa UEFA 1º turno preliminare Moldavia Zimbru Chişinău 2-3 (dts) (1-1, 1-2)
2009-10 Europa League 2º turno preliminare Norvegia Rosenborg 1-0 (0-0, 1-0)
3º turno preliminare Finlandia Honka 3-1 (1-0, 2-1)
Play-off Paesi Bassi Twente 1-3 (1-3, 0-0)
2010-11 Europa League 1º turno preliminare Macedonia Metalurg Skopje 5-2 (4-1, 1-1)
2º turno preliminare Irlanda del Nord Portadown 3-2 (2-1, 1-1)
3º turno preliminare Polonia Wisła Cracovia 4-2 (1-0, 3-2)
Play-off Germania Borussia Dortmund 0-5 (0-4, 0-1)
2011-12 Europa League 1º turno preliminare Lituania Banga 7-0 (4-0, 3-0)
2º turno preliminare Fær Øer EB/Streymur 1-1 (gfc) (1-1, 0-0)
3º turno preliminare Belgio Bruges 2-4 (1-4, 1-0)
2013-14 Europa League 1º turno preliminare Macedonia Metalurg Skopje 2-0 (1-0, 1-0)
2º turno preliminare Polonia Piast 4-3 (dts) (2-1, 2-2)
3º turno preliminare Svezia Gefle 3-0 (1-0, 2-0)
Play-off Germania Eintracht Francoforte 1-4 (0-2, 1-2)
2014-15 Champions League 2º turno preliminare Malta Valletta 5-0 (1-0, 4-0)
3º turno preliminare Austria Salisburgo 2-3 (2-1, 0-2)
Europa League Play-off Paesi Bassi Twente 1-1 (gfc) (0-0, 1-1)
Gruppo F Francia Saint-Étienne 0-0, 1-1
Italia Internazionale 0-2, 0-0
Ucraina Dnipro 1-0, 1-2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (IT) Europa League, Qarabag-Inter 0-0: pari e gol annullato al 93', corrieredellosport.it, 29 settembre 2016. URL consultato il 29 settembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio