Sport-Club Freiburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SC Freiburg
Calcio Football pictogram.svg
SC Freiburg.png
Breisgau-Brasilianer
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali Rosso e Bianco.png rosso-bianco
Simboli Grifone
Dati societari
Città Friburgo in Brisgovia
Nazione Germania Germania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Germany.svg DFB
Campionato Bundesliga
Fondazione 1904
Presidente Germania Fritz Keller
Allenatore Germania Christian Streich
Stadio Mage Solar Stadion
(24.000 posti)
Sito web www.scfreiburg.com
Palmarès
Titoli nazionali 3 2. Fußball-Bundesliga
Si invita a seguire il modello di voce

Lo Sport-Club Freiburg, noto semplicemente come Freiburg, è una società calcistica tedesca con sede a Friburgo in Brisgovia, città del Baden-Württemberg. Nella stagione 2016-2017 gioca nella Bundesliga, la prima serie del calcio tedesco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club deve le sue origini a due club locali fondati nel 1904: il Freiburger Fußballverein 04 (costituito nel marzo di quell'anno) e l'FC Schwalbe Freiburg (formatosi a maggio). Entrambi i club subirono dei cambiamenti nel loro nome, lo Schwalbe divenne FC Mars nel 1905, e il Mars divenne Union Freiburg nel 1906, mentre l'FV 04 Freiburg divenne Sportverein Freiburg 04 nel 1909. Tre anni dopo, SV e Union formarono lo Sportclub Freiburg, incorporando allo stesso tempo la testa di grifone presente nel suo stemma, che venne presa dal simbolo che identificava la zecca cittadina.

Nel 1918, dopo le devastazioni della prima guerra mondiale, l'SC Freiburg strinse un accordo temporaneo con il Freiburger FC, per poter schierare una squadra che prese il nome di KSG Freiburg. L'anno successivo l'SC Freiburg si associò con l'FT 1844 Freiburg, in qualità di squadra calcistica di tale club sportivo. L'associazione durò fino al 1928, quando venne abbandonata per entrare in un accordo per la condivisione dello stadio con il PSV (Polizeisportvereins) Freiburg 1924, che durò fino al 1930 e al fallimento del PSV. L'SC Freiburg si riassociò quindi con l'FT 1844 Freiburg nel 1938.

Alla fine della seconda guerra mondiale le autorità di occupazione Alleate sciolsero molte delle organizzazioni esistenti in Germania, comprese le società calcistiche e sportive. Ai club venne concesso di ricostituirsi dopo circa un anno, ma venne richiesto di prendere dei nomi nuovi, nel tentativo di dissociarli dal recente passato nazista. L'SC Freiburg divenne quindi noto come VfL Freiburg, dizione che avrebbe mantenuto per breve tempo. Nel 1950 le autorità di occupazione francesi avevano allentato la pressione abbastanza da permettere ai club di reclamare le loro vecchie identità. Infine, nel 1952, l'SC Freiburg lasciò nuovamente l'FT Freiburg.

Fino a questo punto la storia del club era stata caratterizzata solo da successi modesti. Durante gli anni 1930 l'SCF giocò nella Berzirkliga (II), con occasionali puntate nella Gauliga Baden (I), e la conquista di una manciata di titoli locali. Dopo la II guerra mondiale, il club riprese da dove aveva lasciato, giocando nella Amateurliga Südbaden (III).

Benché fosse solo un piccolo club, l'SCF divenne noto per la sua combattività e lo spirito di squadra che dimostrava in campo. Queste peculiarità lo condussero alla promozione in 2.Bundesliga nella stagione 1978-1979, dove il Friburgo giocò per 15 anni prima di fare l'esordio nella massima divisione nella stagione 1993-1994 sotto la guida di Volker Finke. Disputò un campionato sensazionale nella sua seconda stagione in massima divisione, finendo al terzo posto, a soli tre punti di distacco dai campioni del Borussia Dortmund. A quell'epoca i giocatori furono chiamati per la prima volta Breisgau-Brasilianer (Brasiliani di Brisgovia) per il loro stile di gioco divertente. Il maggiore successo del club fu il raggiungimento della qualificazione in Coppa UEFA nel 1995 e nel 2001 e nel 2013 in Coppa Europa League.

Pur essendo retrocesso tre volte dalla sua prima apparizione in Bundesliga, il Freiburg è riuscito per due volte a riottenere subito la promozione, fallendo solo nella stagione 2005-2006. Per la prima volta dal 1992 il Freiburg si è trovato a giocare nella 2. Bundesliga per la seconda stagione consecutiva. I Breisgau-Brasilianer hanno continuato a schierare una squadra competitiva e a figurare tra i principali favoriti per la promozione in Bundesliga anche nel 2006-2007, quando, malgrado dodici vittorie nelle ultime sedici giornate, hanno fallito la promozione per differenza reti. Finke ha quindi lasciato l'incarico dopo sedici anni a Robin Dutt, che nel 2009 ha guidato la squadra alla vittoria del campionato di seconda divisione e alla conseguente promozione in Bundesliga.

Il 1º novembre 2009 un grave lutto colpisce la squadra. Il presidente Achim Stocker muore colpito da un infarto. Il club riesce ad ottenere tre salvezze consecutive. Nella stagione 2012-2013, sotto la guida dell'allenatore Christian Streich, riesce incredibilmente a qualificarsi per l'Europa League della stagione successiva, sfiorando addirittura la qualificazione alla Champions League persa all'ultima giornata contro lo Schalke 04 (1-2).

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dello Sport-Club Freiburg
  • 1904: fondazione del club
  • 1963-64 · 15º in Amateurliga Südbaden.
  • 1964-65 · 1º in Amateurliga Südbaden.
  • 1965-66 · 9º in Amateurliga Südbaden.
  • 1966-67 · 10º in Amateurliga Südbaden.
  • 1967-68 · 1º in Amateurliga Südbaden.
  • 1968-69 · 12º in Amateurliga Südbaden.
  • 1969-70 · 4º in Amateurliga Südbaden.

  • 1970-71 · 3º in Amateurliga Südbaden.
  • 1971-72 · 18º in Amateurliga Südbaden.
  • 1972-73 · 7º in Amateurliga Südbaden.
  • 1973-74 · 6º in Amateurliga Südbaden.
  • 1974-75 · 2º in Amateurliga Südbaden.
  • 1975-76 · 6º in Amateurliga Südbaden.
  • 1976-77 · 2º in Amateurliga Südbaden.
  • 1977-78 1uparrow green.svg 1º in Amateurliga Südbaden. Promosso in Zweite Bundesliga
  • 1978-79 · 15º in 2. Bundesliga Süd.
  • 1979-80 · 6º in 2. Bundesliga Süd.


  • 1990-91 · 9º in 2. Bundesliga.
  • 1991-92 · 3º in 2. Bundesliga Süd.
  • 1992-93 1uparrow green.svg 1º in 2. Bundesliga. Promosso in Bundesliga
  • 1993-94 · 15º in Bundesliga.
  • 1994-95 · 3º in Bundesliga.
Eliminato nei trentaduesimi della Coppa UEFA dallo Slavia Praga.
  • 1995-96 · 11º in Bundesliga.
  • 1996-97 1downarrow red.svg 17º in Bundesliga. Retrocesso in 2. Fußball-Bundesliga
  • 1997-98 1uparrow green.svg 2º in 2. Bundesliga. Promosso in Bundesliga
  • 1998-99 · 12º in Bundesliga.
  • 1999-00 · 12º in Bundesliga.

  • 2000-01 · 7º in Bundesliga.
  • 2001-02 1downarrow red.svg 16º in Bundesliga. Retrocesso in 2. Fußball-Bundesliga
Eliminato nei sedicesimi della Coppa UEFA dal Feyenoord.
  • 2002-03 1uparrow green.svg 1º in 2. Fußball-Bundesliga. Promosso in Bundesliga
  • 2003-04 · 13º in Bundesliga.
  • 2004-05 1downarrow red.svg 18º in Bundesliga. Retrocesso in 2. Fußball-Bundesliga·
  • 2005-06 · 4º in Bundesliga.
  • 2006-07 · 4º in Bundesliga.
  • 2007-08 · 5º in Bundesliga.
  • 2008-09 1uparrow green.svg 1º in 2. Fußball-Bundesliga. Promosso in Bundesliga
  • 2009-10 · 14º in Bundesliga.

Eliminato nella fase a gruppi dell'Europa League.
  • 2014-15 1downarrow red.svg 17º in Bundesliga. Retrocesso in 2. Fußball-Bundesliga
  • 2015-16 ·1uparrow green.svg 1° in 2. Bundesliga Promosso in Bundesliga.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Mage Solar Stadion.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Allenatori dello S.C. Freiburg
SC Freiburg.png
Allenatori (dal dopoguerra)

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Calciatori dello S.C. Freiburg

Vincitori di titoli[modifica | modifica wikitesto]

Campioni del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

1992-1993, 2002-2003, 2008-2009, 2015-2016
  • Amateurliga Südbaden: 3
1965, 1968, 1978

Rosa 2016-2017[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Germania P Alexander Schwolow
2 Serbia D Aleksandar Ignjovski
3 Spagna D Marc Torrejón
4 Turchia D Çağlar Söyüncü
5 Germania D Manuel Gulde
6 Albania C Amir Abrashi
7 Germania A Florian Niederlechner
8 Germania C Mike Frantz
11 Turchia C Onur Bulut
14 Norvegia A Havard Nielsen
15 Germania C Pascal Stenzel
16 Norvegia C Mats Møller Dæhli
17 Germania D Lukas Kübler
18 Germania A Nils Petersen
19 Germania C Janik Haberer
20 Germania D Marc-Oliver Kempf
N. Ruolo Giocatore
21 Germania P Patric Klandt
22 Germania C Jonas Meffert
23 Germania C Julian Schuster
24 Bosnia ed Erzegovina D Mensur Mujdža
25 Germania D Jonas Föhrenbach
26 Germania A Maximilian Philipp
27 Germania C Nicolas Höfler
29 Stati Uniti P Zackary Steffen
30 Germania D Christian Günter
31 Slovacchia C Karim Guédé
32 Italia C Vincenzo Grifo
33 Stati Uniti C Caleb Stanko
34 Germania A Amir Falahen
35 Georgia C Lucas Hufnagel
Germania A Sebastian Kerk

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

SC Freiburg.png
Staff dell'area tecnica

Rose stagioni passate[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche individuali[modifica | modifica wikitesto]

Vengono riportati di seguito i calciatori per numero di presenze e gol con la maglia del SC Freiburg:

SC Freiburg.png
Record di presenze

I primi dieci giocatori per numero di presenze[1]:

SC Freiburg.png
Record di gol

I primi dieci giocatori per numero di gol[2]:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ calciozz.it, http://www.calciozz.it/team_players.php?id=1123 . URL consultato il 25 febbraio 2016.
  2. ^ calciozz.it, http://www.calciozz.it/team_players.php?id=1123&pais=0&pos=0&active=99&o=gm . URL consultato il 25 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autorità VIAF: (EN142562476 · GND: (DE2066339-0