Vincenzo Grifo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vincenzo Grifo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 181 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, ala
Squadra Friburgo
Carriera
Giovanili
2006-2010Germania Brötzingen Germania Brötzingen
2011-2012Karlsruhe
Squadre di club1
2012-2014Hoffenheim II 10 (5)
2012-2014Hoffenheim 12 (0)
2014Dinamo Dresda 13 (1)
2014-2015FSV Francoforte 33 (7)
2015-2017Friburgo 61 (20)
2017-2018Borussia Mönchengladbach 17 (0)
2018-2019Hoffenheim 7 (1)
2019Friburgo 16 (6)
2019Hoffenheim1 (0)
2019-Friburgo3 (0)
Nazionale
2013Italia Italia U-204 (1)
2018-Italia Italia2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 ottobre 2019

Vincenzo Grifo (Pforzheim, 7 aprile 1993) è un calciatore tedesco con cittadinanza italiana, centrocampista del Friburgo e della nazionale italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Pforzheim (Germania), possiede la cittadinanza italiana grazie ai genitori, rispettivamente leccese (madre) e narese (padre).[1][2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un trequartista[3][4] che può giocare anche da seconda punta, esterno d'attacco (più precisamente a sinistro)[3][4] o mezzala.[4] Dispone di buona visione di gioco[4] ed è un battitore di angoli e punizioni.[4] Di piede destro,[4] è un buon tiratore da fuori area (i suoi tiri sono potenti)[4] ed è bravo a verticalizzare.[4] Ha un buon fisico che gli consente di essere bravo nei contrasti.[4] Non ha una buona velocità,[3][4] pertanto agisce meglio negli spazi stretti e tra le linee.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi tra Hoffenheim e prestiti[modifica | modifica wikitesto]

Grifo cresce calcisticamente nella squadra della sua città natale in cui inizia a giocare all'età di 4 anni,[3][5] per poi approdare nel luglio 2011 al Karlsruhe, club di 2. Bundesliga.[6]

Nel luglio 2012 passa a parametro zero all'Hoffenheim (che ha battuto la concorrenza della Lazio per acquistarlo),[2] che lo inserisce inizialmente nella rosa della seconda squadra, che disputa la Regionalliga Südwest. Firma un contratto fino al 2014. Il 19 ottobre 2012 esordisce in Bundesliga nella gara Hoffenheim-Greuther Fürth (3-2), rilevando nel secondo tempo a Takashi Usami.[6] Pochi giorni dopo rinnova il suo contratto fino al 2016.[7] Nella prima stagione colleziona 12 presenze in Bundesliga (per lo più effettuate subentrando a gara in corso) e 13 presenze condite da 5 gol in Regionalliga. Nell'estate 2013 viene inserito in prima squadra e indossa la maglia numero 32.[6] Tuttavia non trova spazio e a gennaio 2014 viene ceduto in prestito alla Dynamo Dresda.

Friburgo[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 giugno 2015 passa ufficialmente per 1,5 milioni di euro al Friburgo.[8] Alla prima stagione con il Friburgo (dove viene schierato esterno sinistro)[9] mette a segno 14 reti e consegna ben 15 assist ai compagni e viene promosso in Bundesliga,[4][10] competizione nella quale l'anno successivo mette a segno 6 reti.

Borussia Mönchengladbach e ritorno all'Hoffenheim[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 maggio 2017 viene acquistato dal Borussia Mönchengladbach, con cui firma un contratto di quattro anni.[6][11] Dopo una sola stagione trascorsa con il Borussia, l'11 giugno 2018 fa ritorno all'Hoffenheim.[12]

Ritorno al Friburgo[modifica | modifica wikitesto]

Rimarrà nel suddetto club fino alla finestra invernale di mercato, nella quale si accaserà temporaneamente al Friburgo. Il 2 settembre 2019, dopo che aveva giocato una gara con l'Hoffenheim, viene ufficializzato l'acquisto a titolo definitivo del giocatore da parte del Friburgo stesso.[13]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 settembre 2013 esordisce con la maglia azzurra della rappresentativa nazionale italiana Under-20 guidata da Alberico Evani e va anche a segno con un gol nell'amichevole disputata contro la Svizzera e pareggiata 3-3.[4][14] Il 3 ottobre 2013 ottiene la prima convocazione in Under-21 da parte del commissario tecnico Luigi Di Biagio per la partita di qualificazione agli Europei 2015 del 14 ottobre contro il Belgio.[15]

Il 9 novembre 2018 viene convocato per la prima volta in nazionale maggiore, per la partita di Nations League contro il Portogallo e l’amichevole contro gli Stati Uniti.[4] In questa occasione peraltro, fa il suo esordio con la nazionale maggiore, subentrando nel secondo tempo, indossando la maglia numero 10.[16] Per le gare successive della Nazionale, nonostante non venga impiegato, viene costantemente chiamato dal c.t. Roberto Mancini.[17][18]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 12 ottobre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2012-2013 Germania Hoffenheim BL 12 0 CG 0 0 - - - - - - 12 0
gen.-giu. 2014 Germania Dinamo Dresda 2L 13 1 CG - - - - - - - - 13 1
2014-2015 Germania FSV Francoforte 2L 33 7 CG 2 0 - - - - - - 35 7
2015-2016 Germania Friburgo 2L 31 14 CG 1 0 - - - - - - 32 14
2016-2017 BL 30 6 CG 2 3 - - - - - - 32 9
2017-2018 Germania Borussia M'Gladbach BL 17 0 CG 1 0 - - - - - - 18 0
2018-gen. 2019 Germania Hoffenheim BL 7 1 CG 2 0 UCL 1 0 - - - 10 1
gen.-giu. 2019 Germania Friburgo BL 16 6 CG - - - - - - - - 16 6
lug.-set. 2019 Germania Hoffenheim BL 1 0 CG 0 0 - - - - - - 1 0
Totale Hoffenheim 20 1 2 0 - - - - 22 1
set. 2019-2020 Germania Friburgo BL 4 0 CG 1 0 - - - - - - 5 0
Totale Friburgo 80 26 4 3 - - - - 83 30
Totale carriera 163 35 9 3 1 0 - - 173 38

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
20-11-2018 Genk Italia Italia 1 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
15-10-2019 Vaduz Liechtenstein Liechtenstein 0 – 5 Italia Italia Qual. Euro 2020 -
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Friburgo: 2015-2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hoffenheim, ag. Grifo: "Convocazione in Under 20 è un sogno", tuttomercatoweb.com
  2. ^ a b Chi è Vincenzo Grifo, un italo-tedesco per la Nazionale di Mancini, su Fox Sports, 10 novembre 2018. URL consultato il 21 settembre 2019.
  3. ^ a b c d e Vincenzo Grifo: ecco chi è lo 'sconosciuto' chiamato da Mancini in Nazionale, su Eurosport, 9 novembre 2018. URL consultato il 21 settembre 2019.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m Cosa ha portato Vincenzo Grifo in Nazionale, su L'Ultimo Uomo, 12 novembre 2018. URL consultato il 21 settembre 2019.
  5. ^ Elmar Bergonzini, Friburgo, Grifo il trascinatore. Grazie al maglione di Baggio, in La Gazzetta dello Sport, 29 marzo 2017. URL consultato il 30 marzo 2017.
  6. ^ a b c d Alla scoperta di Vincenzo Grifo, il convocato a sorpresa di Mancini, su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 21 settembre 2019.
  7. ^ Hoffenheim: Grifo rinnova, tuttomercatoweb.com
  8. ^ FREIBURG SCHNAPPT SICH GRIFO, www.bundesliga.de, 2 giugno 2015.
  9. ^ Sky Sport, Grifo: "Sono 100% italiano, Baggio il mio idolo", su sport.sky.it. URL consultato il 21 settembre 2019.
  10. ^ Marina Belotti, Ventura, guarda quanto è forte Grifo: fa volare il Grifone e sogna l'Azzurro, in Calciomercato.com, 23 novembre 2016. URL consultato il 30 marzo 2017.
  11. ^ Borussia sign Vincenzo Grifo borussia.de
  12. ^ GRIFO MOVES TO TSG HOFFENHEIM borussia.de
  13. ^ Sport-Club verpflichtet Vincenzo Grifo | SC Freiburg, su www.scfreiburg.com. URL consultato il 2 settembre 2019.
  14. ^ L'ag. di Grifo: "Esordio con gol in Under 20: fantastico!", tuttomercatoweb.com
  15. ^ Sei volti nuovi tra i convocti di Di Biagio per il match con il Belgio, su Figc.it, 5 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2013).
  16. ^ Il Ct Mancini convoca 27 calciatori: prima chiamata per Sensi, Tonali e Grifo, figc.it. URL consultato il 9 novembre 2018 (archiviato il 10 novembre 2018).
  17. ^ Sky Sport, Altri due forfait per la Nazionale di Mancini, su sport.sky.it. URL consultato il 21 settembre 2019.
  18. ^ I convocati di Mancini per Grecia e Liechtenstein: la novità è Di Lorenzo, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 5 ottobre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]